Rimborso dei farmaci, l’Inail amplia la platea degli aventi diritto

ASCOLI PICENO – Il Dipartimento Sicurezza sul Lavoro di CGIL CISL UIL di Ascoli Piceno comunica che dopo la sperimentazione avviata a fine 2012, l’INAIL allarga  la platea dei lavoratori che possono richiedere, a  seguito di un infortunio o di una malattia professionale, il rimborso  delle spese sostenute per i farmaci di fascia C e amplia l’elenco delle specialità farmaceutiche rimborsabili

Si ricorda che possano essere rimborsate le medicine di fascia C, prescritte e acquistate dal 13 novembre 2012, comprese in uno specifico elenco delle specialità farmaceutiche, ritenute necessarie per il miglioramento dello stato psico-fisico dell’assicurato, in relazione alla patologia causata dall’evento lesivo di natura lavorativa e anche ai fini del suo reinserimento socio-lavorativo.

Un’importante novità è nella possibilità, per i lavoratori che hanno subito un infortunio o contratto una malattia professionale, di essere rimborsati delle spese sostenute non solo per i farmaci assunti durante il periodo di inabilità temporanea assoluta, ma anche per quelli prescritti dopo la stabilizzazione dei postumi della lesione, anche se non indennizzabili, e oltre i termini revisionali.

Il termine di prescrizione del diritto al rimborso dei farmaci è decennale e decorre dal giorno della data riportata sullo scontrino relativo all’acquisto del medicinale.

Per info, la presentazione delle domande e la verifica del diritto gli interessati possono rivolgersi alle sedi sindacali di CGIL CISL UIL della provincia picena.