Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 11:32 di Gio 20 Giu 2019

Nive & The Deer Children “Feet First”

di | in: Primo Piano, Recensioni

image_pdfimage_print

Etichetta: Glitterhouse

Brani: Still The Same / Are You Ready / Walking / Tulugaq / Happy / Slip / Wrong / Human / Space Song / Ole / In My Head / Grandma Marie

Produttori: Jan De Vroede & Nive Nielsen

 

 

Una ragazza con l’ukulele che viene dalla Groenlandia, canta come Sinead O’Connor e nel giro di poco tempo si è conquistata fan come Black Keys, Wolf Parade, Teitur, John Parish e Howe Gelb. E’ Nive Nielsen, folletto folk che già nel 2012, con il debutto Nive Sings! aveva destato un meritato interesse. Il nuovo album è un altro concentrato di eleganza e fantasia, registrato in giro per il mondo, viaggiando tra Groenlandia, Danimarca, Belgio, Gran Bretagna e gli USA musicalmente più roventi, Tennessee ed Arizona. Proprio in Arizona, a Tucson, è nata Still The Same, traccia che apre “Feet First” e che porta dentro i ritmi e le sfumature di Howe Gelb e della sua crew. E’ la porta d’ingresso ideale per godere della delicatezza fiabesca e raffainata di un disco che si lascia amare ascolto dopo ascolto.

Tuluaq, Wrong, Grandma Marie sono brani dalle sonorità tremule, lente e dolenti, ma con la capacità di rigenerare. Are You Ready e Walking hanno un andamento ciondolante e l’oscurità tipica della label tedesca Glitterhouse. In My Head, con John Parish ospite alle percussioni, è invece una hit con le carte in regola per far innamorare anche gli scettici, se solo riuscisse a crearsi un varco nelle palylist delle radio che contano.

 

© 2016, Pierluigi Lucadei. All rights reserved.




9 Marzo 2016 alle 20:32 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


My Web TV Marche

• dalla Regione Marche
• dalla Regione Marche
• dalla Regione Marche


Social

Visit Us On TwitterVisit Us On Facebook
Ricerca personalizzata