Vittorio Camaiani, AtelierPerUnGiorno @ Bologna

Bologna – 15 Aprile 2016 ore 18:00
Ospite di AZIMUT GLOBAL ADVISORY
Palazzo Hercolani-Bonora, Via Santo Stefano, 28
r.s.v.p. tel. 0510395700
Immagini di Alessandro Calligaro
show-room: sabato 16 Aprile dalle 11:00 alle 19:00
presso Arcadia Show-Room
via Larga 27/4 Zona Roveri




Danzando per le Marche

Ancona –

electricity-3 Medium venerdì 15 aprile 2016 ore 21.15
OSIMO_TEATRO LA NUOVA FENICE
EVOLUTION DANCE THEATER
ELECTRICITY
direzione artistica, coreografie, effetti speciali Anthony Heinl

INFO QUI

 Manfredi Perego Horizon ph Dario Bonazza 04 venerdì 15 aprile 2016 ore 18.00
ASCOLI PICENO_CHIESA DI SAN PIETRO IN CASTELLO
SIMONA BERTOZZI
PROMETEO: CONTEMPLAZIONE [ESTRATTO]
MANFREDI PEREGO
HORIZON

INFO QUI

 MMCompany La sagra della primavera foto di Roberto Pia 5858 light sabato 16 aprile 2016 ore 21.00
PESARO_TEATRO ROSSINI
MM DANCE COMPANY
BOLERO | LA SAGRA DELLA PRIMAVERA
coreografia Michele Merola (Bolero), Enrico Morelli (La sagra della primavera)

INFO QUI

trilogia sabato 16 aprile 2016 ore 16.00
ASCOLI PICENO_CHIESA DI SAN PIETRO IN CASTELLO
GIULIO DE LEO / COMPAGNIA MENHIR
TRILOGIA

INFO QUI




Donne in movimento torna ad Ascoli Piceno

ASCOLI PICENO – Nuovo appuntamento con “Donne in movimento” l’iniziativa dell’U.S. Acli Marche finalizzata a evidenziare all’attenzione dell’opinione pubblica l’importanza della pratica sportiva per le donne anche come strumento di socializzazione e di promozione della salute organizzata in collaborazione con Coop Alleanza 3.0.

Sabato 16 aprile, infatti, alle ore 9,30 da “Fuoriluogo”, all’interno del Centro commerciale Città delle stelle, prenderà il via una nuova iniziativa di promozione della salute che ha il fine di aumentare il movimento di cittadine di ogni età. Anche se l’iniziativa è rivolta in particolare a donne, alla camminata potranno partecipare anche uomini come già avvenuto in passato.

Il programma della mattinata è arricchito anche dall’incontro, al termine della camminata, con la dottoressa Sonia Bolognesi, laureata in biologia molecolare, sanitaria e della nutrizione che affronterà i temi dell’alimentazione corretta e degli stili di vita corretti.

“Donne in movimento è una iniziativa gratuita e non ci sono costi di partecipazione e di iscrizione. Per unirsi al gruppo basta presentarsi entro le ore 9,15 presso “Fuoriluogo” all’interno del Centro commerciale Città delle stelle.

Ulteriori informazioni si possono ottenere al numero 3668944229 oppure si possono consultare la pagina facebook dell’Unione Sportiva Acli Marche o il sito www.usaclimarche.com.

 




Ambrogio Sparagna & Orchestra Popolare Italiana: Taranta d’Amore a Monturano

Monte Urano – 

Biglietti disponibili.

 

 

Acquista il biglietto in prevendita su CiaoTickets!
Acquista il biglietto in prevendita su CiaoTickets!

Giovedì 14 aprile 2016

ore 21.45
Monte Urano (FM) Teatro Arlecchino
“TARANTA D’AMORE”
Ambrogio Sparagna & Orchestra Popolare Italiana
Intero 15 euro – ridotto 12 euro (possessori Marche Jazz Card)

UNA COMUNITÀ CHE PARTECIPA E CHE CONDIVIDE, ATTRAVERSO LA MUSICA

Per anni animatore in Salento della grande kermesse della Notte della Taranta, Ambrogio Sparagna non smette di portare avanti un progetto legato alla sua esperienza di ricerca sulle culture popolari e sulla danza tradizionale.

“E’ uno spettacolo che di fatto riporta al centro della musica la grande partecipazione di festa. C’è una musica popolare come idea di comunità che partecipa, che è protagonista, non solo come espressione artistica ma qualcosa di più profondo e condiviso. E’ questo è il motivo centrale di questo tipo di spettacolo”.

E per dar forma a tutto questo c’era bisogno di un’orchestra popolare.
“L’orchestra è un paradigma, è un’idea di Paese che suona ed il mio lavoro sull’identità è costruito su questo atteggiamento: cercare di riscoprire le radici profonde della musica, che sono nella logica della vita delle piccole comunità. E allora l’orchestra, in qualche modo, rappresenta la varietà delle persone di una comunità e attraverso le particolarità di ogni singolo strumento costituisce un modello per sperimentare e realizzare questo tipo di sensibilità.”

Non sempre però si è riusciti a creare o a dare continuità a manifestazioni legate alle tradizioni popolari. Perchè è avvenuto soltanto in alcune zone d’Italia?
“In primis deve esserci un desiderio di ricostruire un segno d’identità. Se ci riferiamo al mondo tipico dell’Appennino marchigiano, c’è stata una grande attenzione per un certo tipo di repertorio. Ma per far diventare questo interesse un sistema culturale più organizzato o un evento articolato ci vuole un’abitudine a pensare alla musica popolare anche come ad un segno importante della cultura di un posto e anche una possibilità, così come ad esempio avviene nella riscoperta dei cibi e del vino. Occorre pensare a questa forma di espressione come ad un evento di cultura quotidiano, non come ad uno eccezionale. Allora in questo senso si sperimenta di più, si può pensare ad organizzare meglio e a dare a questo genere di cose un carattere completamente diverso.”

(intervista di Andrea Braconi / TWITTER e INSTAGRAM @andreabraconi74)

INFO

tel. 338.4321643
www.tam.it

 

Prossimamente:




dalla Legio Picena Rugby San Benedetto

San Benedetto del Tronto – 

gare del 10/04/2016:
– Under 14:
Legio Picena Rugby San Benedetto – BALDI RUGBY JESI 70: 19 – 69
– Under 16:
Legio Picena Rugby San Benedetto – BALDI RUGBY JESI 70: 7 – 47

categoria Under 14 – raggruppamenti Marche

LEGIO PICENA RUGBY SAN BENEDETTO – BALDI RUGBY JESI 70: 19 – 69

Impegno durissimo in casa per una Legio Picena rabberciata ed in piena
emergenza, ma in partita per oltre un tempo, prima di cedere ai forti leoncelli
jesini.

Alle assenze della domenica precedente si aggiungono quelle di Di Teodoro e di
Del Gatto, così la formazione rossoblu viene completamente ridisegnata. Il
pilone Silla passa in terza linea, il mediano di apertura Merli è adattato a
numero nove, Sciocchetti, Spinozzi e Silvestri vanno fra i trequarti, e c’è
esordio dal primo minuto in prima linea di Cicconi, che va a far coppia con
l’altro nuovo arrivato D’Erasmo.

Ci si aspetta che questa forzata rotazione porti scompensi fra le fila dei
rossoblu. Invece la prima frazione di gioco è bellissima, con numerose mete
(ben otto) da una parte e dall’altra ed il parziale che, al riposo, è fissato
sul 31 – 19 per gli ospiti.

Alla ripresa del gioco, la partita continua ad essere divertente e tirata, ma
le difese sembrano aver preso le misure, e per qualche minuto il risultato non
si schioda. Poi avviene il break decisivo, con gli ospiti che segnano due mete
nel giro di due minuti e prendono il largo.

Per la Legio Picena è la resa. L’ultimo quarto di gara vede la girandola dei
cambi, con le panchine in campo e la Baldi Jesi unica protagonista, a segno
ancora quattro volte per un finale che non rende giustizia ai rossoblu, i quali
hanno tenuto bene il campo per trentacinque minuti.

Non inganni dunque il risultato, lievitato nelle ultime battute della gara. La
Legio Picena è apparsa in ripresa dopo alcune settimane opache, ma ha avuto in
sorte un avversario forte e motivato. Per le settimane a venire, la speranza è
quella di recuperare almeno due o tre ragazzi, per presentarsi più competitivi
agli impegni che aspettano i giovani sambenedettesi.

Formazione messa in campo quest’oggi dalla Legio Picena: La Forgia;
Polianovsky, Spinozzi, Sciocchetti, Bollettini Mirco; Silvestri, Merli; Silla;
Dal Monte (Bollettini Matteo), Palamara (Cappelletti); D’Erasmo, De Angelis,
Cicconi (Ruggeri).

Domenica prossima appuntamento al campo “Elia Longarini” di Macerata, per un
triangolare con i padroni di casa e la Fenice Fermo.

categoria Under 16 – girone Marche
settima giornata del girone di ritorno

LEGIO PICENA RUGBY SAN BENEDETTO – BALDI RUGBY JESI 70: 7 – 47

Formazione Legio Picena Rugby: D’Alba (Matnane), Del Gatto, Simoncini, Di
Giacomo, Nasini, Piunti, Zbidi, Schinchirimini, Iena (Maloni), Morlacca,
Sgrilli, Di Salvatore, Mignucci, Mezzabotta, Bulgini.

Il primo tempo è stato molto equilibrato, caratterizzato da lunghe fasi
difensive e un gran numero di mischie ordinate, ed ha visto la segnatura di tre
mete da parte della Baldi Jesi e una per la Legio Picena; la meta dei rossoblu,
di ottima fattura, è stata marcata da Schinchirimini, autore di una
penetrazione irresistibile dopo due maul sviluppatesi a seguito di una touche;
Del Gatto ha realizzato il successivo calcio di trasformazione.

Il secondo tempo ha visto una più netta prevalenza della Baldi Jesi che riesce
a segnare altre quattro mete, con la Legio Picena che riesce comunque a
limitare il passivo con alcuni decisivi placcaggi messi a segno da Di Giacomo.

Domenica prossima i giovani rossoblu della Under 16 della Legio Picena
giocheranno a Pesaro contro la capo classifica.

u16 2016 04 10

u16 2016 04 10




PallaVolo: la Volley Angel chiude con una sconfitta

Porto San Giorgio – Si è chiuso con una sconfitta per 3-1 in trasferta a Piagge il campionato di serie D della Tecnolift Volley Angels Project. E’ stata una stagione che di soddisfazioni al team rosso blu ne ha date tante, come per esempio la disputa per la prima volta dei play off di serie D. In terra pesarese, nella trasferta più lontana dell’anno, la Tecnolift Volley Angels (società attiva nel territorio di Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio) c’è arrivata con le atlete contate e questo a causa di una serie di concause che hanno ridotto a nove una rosa originariamente composta da ben sedici giocatrici. Ha avuto quindi il suo da fare il coach Ruggieri (orfano in questa occasione del suo fido assistente Leoni) per mettere insieme una formazione adeguata e dai parziali con i quali si è chiuso il match, si può dire che ci sia quasi riuscito, visto che tutti i set persi si sono chiusi al fotofinish o quasi. Non era certo la partita di Piagge il vero obiettivo della stagione, ma la sconfitta per 3-1 ha penalizzato oltre misura la voglia delle atlete della Tecnolift che sono uscite comunque tra gli applausi.




UniMc: Cordoglio per la scomparsa di Ilaria Gelicich

Macerata, 2016-04-12 – Il rettore dell’Università di Macerata Luigi Lacchè a nome suo e dell’intera comunità accademica esprime profondo cordoglio per la tragica scomparsa di Ilaria Gelicich, studentessa di mediazione linguistica strappata alla vita nel fiore della sua gioventù. L’Università tutta si unisce commossa all’immenso dolore dei genitori e dei familiari.

 

 




Vicini alle tipicità picene

La Camera di Commercio ha sostenuto le aziende del Piceno che hanno partecipato a Sol&Agrifood

ASCOLI PICENO – L’olio del Piceno è stato protagonista al Sol&Agrifood 2016, svoltosi a Verona, in contemporanea al Vinitaly, dal 10 al 13 aprile; la Camera di Commercio di Ascoli Piceno, attraverso la sua Azienda speciale Piceno Promozione, ha sostenuto, per l’occasione, le aziende del territorio partecipanti contribuendo ad ottimizzarne la loro presenza in fiera.

 

L’Italia dell’olio (insieme a quella del vino) ha grandi prospettive di sviluppo, come sottolineato dal Ministro delle Politiche Agricole e Alimentari Maurizio Martina: secondo il responsabile del dicastero le condizioni ci sono: “… con il vino e l’olio uniti e trainanti sui mercati, come dimostrano i risultati del 2015, con il record di 36,8 miliardi di euro esportati nonostante le difficoltà affrontate, come ad esempio il blocco dell’export in Russia”.

Positive sono anche le considerazioni dell’Assessore all’Agricoltura della Regione Marche, Anna Casini: “Questa è una grande annata – ha dichiarato – anche per l’olio; ci stiamo impegnando per ottenere l’IGP delle Marche, che riteniamo sia importantissimo; siamo ancora in fase di consultazione con la Comunità Europea ed ho personalmente parlato anche con il Ministero dell’Agricoltura; ci sono buone speranze di ottenere anche questo grande riconoscimento”.

 

Soddisfatto il Presidente della Camera di Commercio Gino Sabatini: “L’impegno per le imprese del territorio, da parte della Camera di Commercio di Ascoli Piceno è costante e ci riempie di soddisfazione sapere che la Regione Marche, nella persona della dottoressa Anna Casini, si stia impegnando per l’IGP. L’assessore sa che noi saremo sempre al suo fianco per sostenere il percorso che porterà a questo riconoscimento fondamentale per il Piceno”.

Ivo Guaiani, Vicepresidente della Piceno Promozione, si è dichiarato soddisfatto dei positivi ritorni avuti per i produttori locali: “Il nostro olio, quest’anno più che mai, può vantare una grande qualità, competitiva a livello nazionale; questo grazie all’annata favorevole e al continuo impegno dei nostri agricoltori”.




Vinitaly, decretato il successo dei vini Passerina e Pecorino

OFFIDA – Le bottiglie di Passerina  e Pecorino tra le più vendute nei supermercati. Recuperate, grazie ai due vini, le vendite che mancavano da anni dagli scaffali: “+2,8%, grazie a un aumento record del 34,2% di bottiglie stappate di Passerina marchigiana e del 19,9% del Pecorino (Marche /Abruzzo) che salgono sul podio dei vini che hanno avuto il maggior incremento delle vendite nel 2015” (fonte La Repubblica). Il successo della Passerina e del Pecorino  è stato decretato nella 50esima edizione del Vinitaly, grazie a un’analisi che la Coldiretti  ha presentato proprio alla fiera di Verona, inserendo i due vini nella top ten per la crescita di vendite di bottiglie dell’anno scorso : Passerina al primo posto e Pecorino al terzo dopo il Valpolicella Ripasso.
“Un profondo cambiamento è in corso nelle abitudini di consumo degli italiani che – afferma la Coldiretti – premiano anche negli acquisti di vino le produzioni legate al territorio”. 
Grande la soddisfazione del Sindaco Valerio Lucciarini per la DOCG offidana: “Il costante investimento di Offida nel comparto vinicolo continua a dare i suoi frutti. Le aziende del territorio, negli anni, hanno sempre di  più migliorato sia il prodotto sia la promozione dei propri vini e i risultati che non mi meravigliano mi rendono ovviamente orgoglioso. Non è un caso che proprio a Offida sia l’unica Enoteca regionale delle Marche.”



Ossi duri… si diventa

Campagna di prevenzione dell’Osteoporosi

 

San Benedetto del Tronto – Mercoledì 13 Aprile 2016 ore 10,00 presso l’Hotel Calabresi in Via Marinai d’Italia, 1 a San Benedetto del Tronto (AP) presentazione del Progetto Regionale di prevenzione dell’Osteoporosi “OSSI DURI… SI DIVENTA”

L’OSTEOPOROSI è una malattia molto diffusa, soprattutto tra le donne oltre i cinquant’anni di età, ma non conosciuta a fondo. Molto spesso non dà segni e sintomi importanti sino a che non provoca fratture il più delle volte dei polsi, delle vertebre o del femore. Le conseguenze sono spesso molto gravi ed invalidanti.Prevenire questa malattia e le complicanze più gravi è possibile conoscendo meglio i fattori di rischio ed i modi per controllarli.

La Regione Marche, assieme con tutte le aziende del servizio Sanitario Regionale, L’Università Politecnica delle marche e le donne dei sindacati pensionati di CGIL CISL e UIL, in occasione della “GIORNATA MONDIALE CONTRO LA OSTEOPOROSI“, presentano l’avvio di uno specifico programma di prevenzione rivolto ai cittadini ed agli operatori sanitari che si svilupperà anche nei prossimI anni nell’ambito del PIANO REGIONALE DI PREVENZIONE DELLE MARCHE.

PROGRAMMA

Ore 10,00 – Introduzione e saluti

Ore 10,15 – Illustrazione del progetto Regionale – Aurora Ferraro (Segretaria Regionale Spi CGIL)

Ore 10,30 – Osteoporosi e fattori di rischio. Il sistema DEFRA per la valutazione del rischio frattura del femore –  Relatore : Dr Mario Sfrappini – Medico Geriatra ASUR AV 5 presidio Osp. di San Benedetto del Tronto

Ore 11,00 – Interventi e Dibattito

Ore 11,30 – Conclusioni – Lorenza Mancini (Fnp Cisl – Coordinatrice Donne Regionale)

Coordina i lavori Giuseppina Di Giacinti (Segretaria Provinciale Uilp UIL – AP)

Info incontri: http://www.pariopportunita.marche.it/