Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 23:01 di Lun 24 Set 2018

Angelo Andreotti, “A tempo e luogo”

di | in: Cultura e Spettacoli

Angelo Andreotti, “A tempo e luogo”

image_pdfimage_print

RECANATI ART FESTIVAL à LA CULTURE

Al Passepartout di Recanati presentazione del libro

 “A tempo e luogo” di Angelo Andreotti

 

Recanati – A pochi giorni dall’annuncio delle date della seconda edizione del Recanati Art Festival – 15 e 16 luglio nel centro storico di Recanati – l’Associazione promotrice Whats Art, che aveva anticipato eventi propedeutici al Festival, propone un appuntamento all’insegna della cultura e della multidisciplinarietà.

Sabato 18 febbraio alle 18,30  verrà presentato il libro “A tempo e luogo“, Manni editore, di Angelo Andreotti, poeta e direttore dei Musei d’Arte Antica e Storico Scientifici di Ferrara.


Location e partner della serata, la Libreria Caffè Passepartout di Recanati, diventata ormai luogo privilegiato di scambi culturali e divulgazione dei nuovi volti della letteratura contemporanea.

Sempre fedele alla formula essenziale del Festival, la serata di articolerà in una serie di momenti complementari: introduzione a cura di Renato Pasqualetti, scrittore di Macerata, lettura delle poesie e presentazione del libro da parte dell’autore.

A tempo e luogo è uno dei modi per tradurre il greco kairos, cioè quel tempo in cui le cose accadono quando è giunto il loro momento, ma che cogliamo soltanto se abbiamo pazienza e cura per ciò che ci circonda.  E’ il motivo per cui questi versi dicono con serena comprensione, e insieme attenzione e considerazione, del tempo e dei suoi luoghi e dei luoghi con i loro tempi. E ambiscono ad una corrispondenza armonica fra autore e lettore.

A fare da corollario, la FIAF (Federazione Italia Associazioni Fotografiche), circolo di Recanati C.C.S.R. LE GRAZIE – BFI, che curerà in anteprima una piccola mostra fotografica sull’arte, con scatti dell’edizione 2016 del Recanati Art Festival.

Angelo Andreotti

E’ nato nel 1960 e vive a Ferrara dove dirige i Musei d’Arte Antica e Storico Scientifici.
Scrive narrativa, poesia, saggi su arti visive e letteratura. Tra gli ultimi libri, le raccolte Parole come dita (Mobydick 2011) e Dell’ombra la luce (L’arcolaio 2014), alle quali fa da corollario la riflessione Il silenzio non è detto. Frammenti da una poetica (Mimesis 2014), e i racconti Il guardante e il guardato (Book Salad 2015).

© 2017, Redazione. All rights reserved.




12 febbraio 2017 alle 11:39 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata