FeralpiSalò – Samb, i convocati di mister Sanderra

 

La lista dei 22 calciatori rossoblù che prenderanno parte all’11^ Giornata di ritorno di Campionato contro i Leoni del Garda

 

San Benedetto del Tronto, 2017-03-18 – La S.S. Sambenedettese comunica i 22 convocati da mister Sanderra per l’11^ Giornata di ritorno Campionato Lega Pro Girone B 2016/17 FeralpiSalò – Sambenedettese di domenica 12 marzo delle ore 16:30:

2 Davide Di Pasquale                    Difensore 1996
3 Alessandro Radi                        Difensore 1982
4 Nicolas Di Filippo                      Difensore 1993
6 Luca Lulli                                Centrocampista 1991
7 Leonardo Mancuso                   Attaccante 1992
8 Alessandro Sabatino                  Centrocampista 1981
9 Lorenzo Sorrentino                   Attaccante 1995
10 Vittorio Bernardo                    Attaccante 1986
11 Marco Pezzotti                       Centrocampista 1988
13 Isaac Toah N’Tow                  Difensore 1994
14 Francesco Rapisarda               Difensore 1992
15 Kolawole Oyalele Agodirin       Attaccante 1983
16 Latorre Bovio Gonzalo Josè      Attaccante 1996
18 Kevin Candellori                     Centrocampista 1996
19 Antonio Ferrara                      Attaccante 1997
20 Simone Mattia                        Difensore 1996
21 Andrea Vallocchia                   Attaccante 1997
22 Fabio Pegorin                         Portiere 1996
23 Armin Ba?inovi?                      Centrocampista 1989
25 Daniele Mori                           Difensore 1990
29 Loris Damonte                        Centrocampista 1990
33 Aridità Vincenzo                     Portiere 1985

 

 




“Noi” By Vittorio Camaiani e Marina Ripa di Meana

 

Camaiani e Ripa di Meana alla conquista del mercato dell’abbigliamento.

 

 
San Benedetto del Tronto – Sartorialità ed eccentricità, colore e stile, Marina e Vittorio insieme per una capsule collection da ricordare. Ma soprattutto un brand da acquistare negli store di abbigliamento e nei negozi multimarche delle città italiane e non solo.

L’idea è di Vittorio Camaiani e Marina Ripa di Meana che firmano a quattro mani una mini collezione di abiti e accessori per una donna moderna, esigente ma pratica che cerca funzionalità ed eleganza negli abiti da indossare tutti i giorni.

Le creazioni dello stilista e della socialite italiana più che una collezione di nicchia vogliono diventare un brand da vendere in larga scala per raggiungere donne di ogni età e di ogni latitudine.

I due “artisti” infatti hanno in corso trattative con alcuni imprenditori per produrre in grandi numeri una capsule collection di grande stile.
Perché Vittorio Camaiani e Marina Ripa di Meana sono “grandi”.

 

 




Antonio Bellia, “La corsa de L’Ora” a Urbino

 

Urbino Alle ore 21 di giovedì 23 Marzo 2017, presso il Cinema Nuova Luce di Urbino, sarà proiettato il Film documentario La corsa de L’Ora di Antonio Bellia. Un film che racconta un pezzo di storia del Giornalismo italiano dal 1954 al 1975 tra impegno civile e politico e lotta alla mafia.

 

 

Prodotto da Demetra produzioni SAS e da Marvin Film SRL con la compartecipazione della Fondazione Archivio Movimento Operaio
Il Progetto di documentario è vincitore del Bando del Mibac (prima sessione 2015)
IL Progetto di documentario è vincitore del bando “Fondo regionale Cinema-Bando documentari 2014 Film Commission Regione Sicilia.
IL Progetto di documentario è vincitore del Bando IMAIE del 2014
Per contatti: Antonio Bellia cell.3384656776 email bellia@demetraproduzioni.com

LA CORSA DELL’ORA
Film documentario durata 64’
Genre storico
Director Antonio Bellia
Story Antonio Bellia
DOP Daniele Ciprì
Editing Marzia Mete
Musiche Mokadelic
Suono Danilo Romancino
Scenografia Fabrizio Lupo
Organizzatore generale Giacomo Iuculano
Produttore esecutivo Andrea Petrozzi
Cast Pippo Delbono
Produzione Demetra produzioni- Marvin Film
Compartecipazione Fondazione Archivio Movimento Operaio.
Parter nel progetto Ordine dei Giornalisti siciliano,Istituto Gramsci siciliano, Biblioteca regionale siciliana, Filmoteca regionale siciliana

Logline
L’Ora di Palermo durante il ventennio della direzione di Nisticò: gli intellettuali al servizio della lotta contro la mafia.
Oggi come ieri il mezzo della parola contro i soprusi di potere e gli attacchi alla democrazia.
Sinossi
Tra il 1954 e il 1975 si concentra e sviluppa la storia del documentario; sono gli anni in cui Vittorio Nisticò è il direttore del quotidiano L’ORA. Le parole di Nisticò interpretate da Pippo Delbono rappresentano l’ossatura del film: da un lato le battaglie contro l’intreccio di poteri e interessi tra la mafia e la politica in un momento storico di grande trasformazione per la Sicilia, dall’altro l’impegno di una generazione di intellettuali e artisti che
vedono protagonisti personaggi come Sciascia, Consolo, Dolci, Guttuso, Caruso, che si fanno carico della necessità di essere interpreti di un
cambiamento sociale e civile e che scelgono il piccolo quotidiano palermitano come luogo e strumento di questa grande scommessa. Il giornale in pochi anni diviene il perno della lotta alla “mentalità mafiosa”, Nisticò diventa un maestro del giornalismo e l’Ora una grande scuola, una “fabbrica delle notizie”.

di + in allegato: 23MARCorsadellOraPres

 




Seminario di lingua araba

 

Ascoli Piceno – Continua l’interessante ciclo di seminari gratuiti di introduzione alla conoscenza delle lingue e culture straniere a cura del Centro linguistico Accademia Internazionale, realizzati in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Ascoli Piceno.

I seminari hanno lo scopo di avvicinare la cittadinanza alla conoscenza delle lingue, indispensabile tramite per il rilancio turistico della città e del territorio circostante.

I prossimi due incontri sulla lingua e sulla cultura araba che si terranno lunedì 20 e mercoledì 22 marzo, verteranno sulla struttura della lingua, sugli usi e sui costumi (tradizioni culinarie, festività, religione, musica) sulla storia e sulla letteratura araba (lettura delle poesie di Khalil Gibran).


I seminari si terranno ad Ascoli Piceno presso la sede del Centro Linguistico in corso Vittorio Emanuele 27.
La partecipazione è completamente gratuita e a conclusione del ciclo di seminari sarà possibile richiedere un certificato di partecipazione valido per l’ottenimento di crediti formativi scolastici e universitari.
CALENDARIO DEGLI INCONTRI
Ogni incontro si svolge dalle 20,30 alle 23,00.
ARABO                 20 – 22 marzo
TEDESCO             27 – 29 marzo
CINESE                 3 – 5 aprile
GIAPPONESE      10 – 12 aprile
SPAGNOLO          2 – 4 maggio
FRANCESE           8 -10 maggio

Per informazioni e prenotazioni  tel. 0736 257735.

 

 




Sci… che passione!

 

 

San Benedetto del Tronto, 2017-03-18 – Sci… che passione! Champoluc 2009

 

 

 

 


Copyright www.ilmascalzone.it © Press Too srl – Riproduzione riservata
nb: per immagini ad alta definizione scrivere a redazione@ilmascalzone.it

 

 

 

 




Vincenzo Di Bonaventura in “È tutto sotto controllo” a Grottammare

Spettacolo teatrale – Vincenzo Di Bonaventura in “È tutto sotto controllo” di Giarmando Dimarti  – martedì 21 marzo ore 21.15, Teatro dell’Arancio – Paese Alto di Grottammare

 

Grottammare – Ancora un appuntamento di grande rilievo tra gli spettacoli teatrali curati dall’attore e regista Vincenzo Di Bonaventura per la rassegna “Di Martedì” inserita nella stagione culturale dell’Associazione Blow Up di Grottammare “La bellezza (condivisa) salverà il mondo”. Martedì 21 marzo alle ore 21.15, presso il Teatro dell’Arancio – Paese Alto di Grottammare, il maestro Vincenzo Di Bonaventura proporrà una serie di letture dal libro “È tutto sotto controllo” del poeta marchigiano Giarmando Dimarti. L’autore, che vive a Grottammare, è l’attuale direttore della biblioteca civica “Gino Pieri” di Porto San Giorgio, e vanta ormai una notevole produzione poetica. Secondo lo stessoVincenzo Di Bonaventura “Dimarti è un poeta civile che non si esime mai dal toccare le corde più vulnerabili del vivere contemporaneo. È solito dedicarsi agli amici, alle tradizioni, ma anche al saccheggio, al sabotaggio istituzionale e non, che la storia tecnologica invade sui cuori. ‘È tutto sotto controllo’ è un capolavoro della letteratura italiana.”

L’ingresso costa 5 euro con tessera-abbonamento alla Federazione Italiana Cineforum 2016-2017, rilasciata dall’Assocazione Blow Up al costo di 10 euro, che può essere sottoscritta velocemente all’ingresso. La tessera F.I.C. consentirà poi di partecipare liberamente alle restanti iniziative del calendario della rassegna.

Scarica il calendario della stagione
Leggi l’ e-book della stagione

 




Festival sotto le stelle a Monsampolo

 

Monsampolo del Tronto – Sono state aperte le iscrizioni per partecipare alla settima edizione del Festival sotto le stelle, concorso canoro che si svolgerà a Stella di Monsampolo dal 14 al 16 luglio prossimi per l’organizzazione dell’Associazione New Generation Msp. Si potranno iscrivere, gratuitamente, cantanti solisti di età superiore ai 16 anni che dovranno scegliere e gareggiare con una sola canzone edita che verrà eseguita live dal gruppo musicale “Varicella, la musica che contagia”. La manifestazione canora è inserita nell’ambito della sagra “Piccante e non solo” che comprende stand enogastronomici, spettacoli di vario genere e, appunto, il Festival, giunto alla settima edizione. Per maggiori informazioni e iscrizioni si può contattare il numero 349-4360755.

 

 




Il Piceno incontra la Turchia, paese porta d’oriente dell’Europa

 

San Benedetto del Tronto – La Fideas Srl di Offida, nell’ambito del programma europeo Erasmus Giovani Imprenditori 2014-20, organizza per giovedì 30 marzo 2017 a San Benedetto del Tronto un Forum sulle opportunità di cooperazione e business con la Turchia. Per iscrizioni https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSe3D96R2JmYOyiaUEoecqFVkk1WzS_6DkMEojcUvS0KuH5iWQ/viewform

La Repubblica di Turchia ha presentato domanda di adesione all’UE nell’aprile 1987 ed è dal 1999, con l’approvazione da parte del Consiglio europeo, uno dei 5 paesi candidati ufficiali all’ingresso nell’Unione Europea, insieme a Repubblica di Macedonia (dal 2005), Montenegro (dal 2010),  Serbia (dal 2012) e Albania (dal 2014).

L’unione Europea non può infatti prescindere dal fare accordi con questo grande Stato che rappresenta la porta d’oriente dell’Europa, sia per l’ingresso dei flussi immigratori che in uscita per il commercio internazionale dei Paesi UE verso l’Asia e l’Africa. Il libero scambio tra nazioni è storicamente il principale strumento di pacificazione e riduzione di tensione tra gli stati: così come l’Unione Europea ha garantito 70 anni di pace in Europa così anche il consolidamento dei rapporti con i grandi ai confini dell’Europa (Russia e Turchia) rappresenta una strada obbligata ed una grande opportunità anche per i nostri sistemi economici e sociali, caratterizzati da scarsa crescita del mercato interno e da un progressivo invecchiamento della popolazione.  

Questi sono alcuni dei motivi che hanno portato la Fideas Srl ad organizzare questo evento che si terrà presso la sala conferenze di Adriatic Techno Park a Porto d’Ascoli giovedì 30 marzo 2017.

Il Forum sulla Turchia è organizzato in collaborazione con:

–          l’ambasciata della Repubblica di Turchia a Roma,

–          l’agenzia ISPAT, emanazione del governo della Repubblica di Turchia,

–          il consolato onorario della Repubblica di Turchia in Ancona

che saranno presenti al Forum con propri rappresentanti.

L’iniziativa ha il patrocino della CIA Confederazione Italiana Agricoltori, che è anche organizzazione intermediaria del programma europeo Erasmus Giovani Imprenditori e della Confartigianato Imprese di Ascoli e Fermo.

L’evento consente a chi vogli conoscere ed approfondire la conoscenza e le opportunità di business di questo Paese che ha un Prodotto Interno Lordo (PIL) in costante crescita dal 2002 ad una media superiore al 4% che sta raggiungendo i 1.000 miliardi di dollari di valore (rispetto ai 305 del 2003), investimenti esteri che raggiungono i 150 miliardi di dollari ed una popolazione di circa 80 milioni di abitanti molto giovane con una età media di 31 anni.

Per l’Italia e la nostra Regione la Turchia rappresenta una grande opportunità:  per l’export italiano è il 10° mercato di destinazione al mondo ed il 1° in Medio Oriente e Nord Africa e si stima in oltre 3 miliardi di euro il suo potenziale di crescita nei prossimi due anni, ossia entro il 2019.

Nei prossimi giorni comunicheremo il programma definitivo dell’evento. Invitiamo nel frattempo imprese, enti e consulenti ad iscriversi poiché i posti sono limitati. Gli interessati, compilando il form on line https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSe3D96R2JmYOyiaUEoecqFVkk1WzS_6DkMEojcUvS0KuH5iWQ/viewform oltre che partecipare gratuitamente all’evento ed agli incontri individuali (BtoB) coi relatori, potranno ricevere gli atti del forum ed anche informazioni utili per l’accesso ai finanziamenti per l’internazionalizzazione.

Per maggiori informazioni contattare Fideas Srl, Borgo Cappuccini n. 3, 63073 Offida (AP), Tel. 0736/880843, Email: fideas@topnet.it.

 

 

 

LE MIE PUBBLICAZIONI: tutti i volumi per usufruire dei Fondi Europei: https://www.epc.it/Buy/3ae6db1d-6f98-49bd-97d9-d60c05d607a7

IL MIO BLOG: https://bartolomeigiuliano.blog/

 

 




Generazione Atletica con Barontini ad Ancona

Il campione italiano degli 800 metri ospite nella presentazione del progetto scolastico, al Centro Commerciale Auchan

Ancona, 2017-03-18 – Si è svolta oggi, al Centro Commerciale Auchan di Ancona, la presentazione di “Generazione Atletica”, il progetto di promozione sportiva e alimentare nato dalla partnership tra FIDAL, Auchan e Simply dedicato alle scuole secondarie di primo grado e alle loro famiglie. Ospite d’onore Simone Barontini, 18enne anconetano, campione italiano assoluto indoor e primatista nazionale under 20 degli 800 metri, che nella scorsa stagione ha conquistato la medaglia di bronzo agli Europei allievi. L’obiettivo del progetto, come evidenzia l’hashtag #traguardobenessere, è di promuovere l’atletica, il rispetto per se stessi e per il prossimo, e stili di vita all’insegna del benessere e dell’alimentazione equilibrata.
Al suo primo anno di vita, Generazione Atletica ha coinvolto circa 15.000 studenti delle scuole medie e 660 classi in 14 città italiane, tra cui Ancona. Nella prima fase del progetto, i ragazzi sono stati chiamati a riflettere sul tema sport e alimentazione, insieme ai propri insegnanti, per realizzare un elaborato e hanno potuto incontrare i formatori FIDAL per allenarsi nelle discipline dell’atletica. Giovedì 16 marzo, al campo Italico Conti di Ancona, 15 classi si sono sfidate su 60 metri, lancio del vortex e salto in lungo. Si sono qualificate alla fase interregionale la 1ªB dell’IC Scocchera di Ancona, la 2ªB e la 3ªA dell’IC Belardi di Marzocca, che potranno così gareggiare con le altre classi finaliste delle 14 città coinvolte, per conquistare il premio finale: la possibilità di vivere in prima fila, il prossimo 8 giugno allo Stadio Olimpico di Roma, lo spettacolo della grande atletica al Golden Gala Pietro Mennea, tappa del circuito mondiale IAAF Diamond League.
Nella giornata di oggi, con l’obiettivo di far conoscere l’atletica e i valori dello sport anche ai più piccoli, è stata organizzata l’iniziativa “Il ragazzo più veloce di”. Al Centro Commerciale Auchan di Ancona, i bambini con le loro famiglie sono stati coinvolti nel pomeriggio in attività ludico-motorie e hanno potuto incontrare il campione italiano Simone Barontini.
“Gli ipermercati Auchan e i supermercati Simply da sempre sono impegnati a promuovere i principi della corretta alimentazione, non solo attraverso la quotidiana attività commerciale e di servizio ai clienti, ma anche attraverso tante iniziative locali e nazionali rivolte alle scuole, come Generazione Atletica” ha dichiarato Carlo Delmenico, Direttore Responsabilità sociale d’impresa di Auchan e Simply. “Dalla partnership con FIDAL è nata l’opportunità di abbinare in modo efficace i principi di una alimentazione equilibrata ai valori e alle emozioni trasmessi dallo sport, sia in campo tra aspiranti atleti che in un pomeriggio con la propria famiglia all’insegna del divertimento”.
“Portare l’atletica nelle scuole e fra i giovani” ha dichiarato il Segretario Generale della FIDAL Fabio Pagliara “significa non solo promuovere la pratica sportiva, ma anche educare i ragazzi alla salute: una salute che può essere declinata in tanti modi, a partire dalla consuetudine con un’attività motoria corretta, con stili di vita all’insegna del benessere e con un’alimentazione sana ed equilibrata. Temi che ci stanno a cuore, e che con Generazione Atletica abbiamo potuto promuovere insieme a due compagni di viaggio d’eccezione come Auchan e Simply. Perché siamo convinti che l’Atletica, la Regina degli Sport, sia anche la disciplina della salute”.

LINK ALLE FOTO:
http://www.fidal.it/upload/Marche/TOP/GenerazioneAtletica_Auchan_top.jpg
http://www.fidal.it/upload/Marche/2017/GenerazioneAtletica_Auchan.jpg

Le foto indicate sono libere da diritti per l’uso editoriale, fatto salvo l’obbligo di citazione dell’autore.
E’ escluso ogni altro genere di utilizzo.

 

 




Welfare, Poletti: “Pubblico e privato insieme è la strada giusta”

 

A San Benedetto, confronto su “Welfare, cooperazione e territorio”
Nel dopo terremoto, le cooperative sociali al lavoro per creare innovazione adatta ai nuovi bisogni della comunità 
San Benedetto del Tronto – “Integrare e rigenerare gli strumenti che tengono insieme pubblico e privato sociale, costruendo un meccanismo condiviso. È questa la strada giusta perché nelle leggi possiamo mettere delle risorse ma non siamo in grado di essere così aderenti alle condizioni e ai bisogni locali”. Il percorso per lavorare su “Welfare, cooperazione e territorio” lo ha tracciato il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Giuliano Poletti, intervenendo all’iniziativa organizzata dall’Alleanza delle Cooperative Italiane Giovani Marche, insieme all’Aci Marche, nell’auditorium comunale “Giovanni Tebaldini” di San Benedetto del Tronto.

“Bisogna quindi lavorare con gli Ambiti sociali, con i Comuni associati, con il mondo del terzo settore, del volontariato – ha detto il ministro Poletti – e, in questo caso, con le cooperative sociali, che lavorano in rete e si mettono nelle condizioni di lavorare insieme, ognuno con la propria specificità. Credo che ci sia un grande valore positivo che i nostri territori si trasmettono così e che, nella condizione specifica di un dopo terremoto, è sicuramente molto utile”. Una necessità di operare nel welfare, ha detto Francesco Ciarrocchi, portavoce Aci Giovani Marche, “che deve partire dall’innovazione sociale e da uno sviluppo che mette al centro la persona. Crediamo che sia necessario riflettere su un sistema di welfare adatto ai bisogni sociali contemporanei e questo può diventare ancora più un elemento di valore per un territorio, come quello di San Benedetto e dell’ascolano, colpito dalla crisi economica prima e oggi dalle conseguenze del sisma. Dove è necessario ricostruire, ci si può immaginare di creare un modello nuovo”. Il vicepresidente della Regione Marche, Anna Casini, ha sottolineato come “sostenibilità e coesione sociale siano due fattori determinanti in questa fase post sisma, con la necessità di ricostruire intere comunità colpite da tre terremoti”. L’onorevole Luciano Agostini ha rimarcato che “se prima, con la crisi economica, che non ha nulla a che vedere con il 2008, il Piceno doveva e poteva scegliere come riorganizzare un modello di sviluppo, adesso non c’è più scelta. Occorre ricostruire puntando sul lavoro e, in questo, la cooperazione, per le sue caratteristiche e valori, può giocare un ruolo da protagonista”. Un sistema, quello della cooperazione, ha detto il presidente di Aci Marche, Stefano Burattini, che “genera comunità e coesione” e che ha “il suo perno che ruota sul capitale umano, che va valorizzato”.

Welfare, cooperazione e territorio: un momento dell’incontro