Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 02:46 di Ven 24 Nov 2017

Ciak Junior, “Biciclette e bulloni”: una bella storia di Bullismo scritta e interpretata dai ragazzi della scuola media Curzi

di | in: Primo Piano

Ciak Junior, “Biciclette e bulloni”

 

Dal 27 al 29 marzo si gira il primo cortometraggio di CIAK JUNIOR edizione 2017 con gli studenti della 1 B della scuola “Curzi” di San Benedetto del Tronto-AP.

I ragazzi sono gli autori di “BICICLETTE E BULLONI”: si racconta la storia di Giacomino, studente coraggioso e caparbio, preso di mira da Billy il bullo…

Il film dei giovani marchigiani andrà in onda su CANALE 5 a giugno.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO, 2017-03-28 – E’ caduta su “Biciclette e bulloni”, una bella storia che parla di bullismo a scuola, la scelta della giuria di Ciak Junior per la realizzazione del primo film del programma che andrà in onda su Canale 5. L’entusiasmo dei 25 alunni della scuola media “M. Curzi” di via Impastato, che hanno scritto il soggetto di un film che ora saranno loro stessi a interpretare, è alle stelle.

L’insegnante Riccardo Massacci, che ha coordinato il lavoro dei ragazzi, ricorda come già 3 anni fa una classe della scuola “Curzi” fosse stata premiata a Ciak Junior – sezione Video Scolastici – per il video “La fontana”, realizzato durante l’anno.

La storia scritta dagli studenti marchigiani è stata selezionata tra i tantissimi lavori arrivati da tutta Italia: il cortometraggio viene girato tra lunedì 27 e mercoledì 29 marzo e sarà poi trasmesso da Canale 5 a giugno.

Nei tre giorni delle riprese con i ragazzi ci saranno gli ideatori del progetto, Francesco Manfio e Sergio Manfio, che firma anche la regia del corto: le riprese si svolgeranno tutte all’interno e nei pressi della scuola.

Ciak Junior, “Biciclette e bulloni”


La troupe di Ciak Junior realizzerà il cortometraggio insieme ai ragazzi, che potranno seguire e intervenire in tutte le fasi di produzione. Una seconda troupe girerà la città per fare le riprese del backstage: interviste ai giovanissimi autori del soggetto per capire perché hanno affrontato questo tema, e poi “San Benedetto del Tronto in pillole” insieme ai giovani studenti, che ci mostreranno gli angoli più caratteristici della città, i musei e i monumenti più famosi, e naturalmente non mancherà un angolo dedicato ai dolci…

BICICLETTE E BULLONI”, ecco che cosa racconterà il film: Giacomino è l’unico ragazzo che va a scuola in bicicletta. Nonostante sia isolato dai compagni di classe e preso di mira dal bullo della scuola, Giacomino continua ad andare dritto per la sua strada.

Alla fine il coraggio e la tenacia del ragazzo risveglieranno il cuore dei compagni insieme a quello di Billy il bullo.

Dopo i 3 giorni dedicati alle riprese il film verrà montato negli studios di Gruppo Alcuni – gli ideatori del progetto – e il cortometraggio andrà poi in onda su Canale 5.

Gli studenti di San Benedetto del Tronto, insieme ai coetanei autori e interpreti degli altri due cortometraggi italiani di Ciak Junior, e ai tanti ragazzi stranieri che prendono parte al progetto, parteciperanno quindi al FESTIVAL INTERNAZIONALE CIAK JUNIOR che si svolgerà il 26 – 27 maggio a Jesolo-VE.

Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sul sito www.ciakjunior.it e nella pagina Facebook dedicata al progetto.

 

 

Ph © Davida Zdrazilkova Ruggieri
Copyright www.ilmascalzone.it © Press Too srl – Riproduzione riservata
nb: per immagini ad alta definizione scrivere a redazione@ilmascalzone.it

 

 

 

 

 

 

 

IL PROGETTO “CIAK JUNIOR – IL CINEMA FATTO DAI RAGAZZI”

Ogni anno Ciak Junior – un format ideato da Francesco Manfio e Sergio Manfio nel 1990, che è stato esportato già in 28 paesi, con oltre 500 film prodotti – coinvolge migliaia di studenti delle scuole medie e superiori di tutto il mondo, impegnati a scrivere una storia per un cortometraggio, di cui potranno diventare protagonisti.

I ragazzi autori delle storie selezionate, coadiuvati da troupe di professionisti, realizzano il loro breve film in tre giorni di lavoro: i film di Ciak Junior sono quindi condivisi tra tutte le emittenti del network.

I TEMI

I cortometraggi di Ciak Junior rappresentano un interessantissimo affresco del “sentire” dei giovani, che in questo modo si raccontano e ci raccontano le loro speranze, le loro paure, i loro progetti per il futuro: in una parola, ci affidano i loro pensieri.

Negli anni i film di Ciak Junior hanno affrontato temi impegnativi come il bullismo a scuola, il terrorismo, il razzismo; accanto a questi sono stati trattati argomenti più “lievi”, ma ugualmente vicini agli adolescenti, come i primi amori, la vita in famiglia e a scuola, ecc…

E’ straordinario l’entusiasmo con cui ogni anno migliaia di ragazzi decidono di raccontarsi a Ciak Junior, e naturalmente ogni anno lo fanno in maniera nuova (si pensi al fatto che quando è nato Ciak Junior non esistevano né i cellulari né internet).

E’ proprio grazie ai ragazzi che ogni anno Ciak Junior diventa un programma completamente nuovo!

IL FESTIVAL INTERNAZIONALE CIAK JUNIOR

Nel corso del Festival Ciak Junior vengono premiati i migliori cortometraggi prodotti in Italia e nel mondo, grazie a un meccanismo di voti assolutamente in linea con la filosofia del progetto (sono i ragazzi stessi a votare, assegnando i premi al miglior film, soggetto, gruppo di interpreti e attore/attrice).

Inoltre gli studenti di circa 200 classi italiane ricevono i film in concorso e danno le loro preferenze, contribuendo ad assegnare il Premio del Pubblico.

Nei giorni del Festival i ragazzi italiani e stranieri sono impegnati in un gran numero di attività: un cortometraggio realizzato tutti insieme in una babele di lingue, workshop sull’animazione, incontri con i giornalisti, ecc.

Il Festival Ciak Junior è un fantastico momento di incontro tra ragazzi, insegnanti, genitori, autori, produttori televisivi di tutto il mondo, impegnati a costruire una nuova e migliore Tv per i giovani.

 

 

© 2017, Davida Zdrazilkova Ruggieri. All rights reserved.

image_pdfimage_print



28 marzo 2017 alle 15:00 | Scrivi all'autore | | |

Ricerca personalizzata