Anna Virgili apre una nuova boutique a Fano

Per il brand di pelletteria made in Italy si tratta del ventesimo negozio 

 

San Benedetto del Tronto – Anna Virgili, azienda guidata dall’imprenditore Ermanno Gaetani e specializzata nella realizzazione di borse, piccola pelletteria e accessori in pelle 100% made in Italy, è pronta a tagliare un importante traguardo: l’apertura del suo ventesimo negozio. Venerdì 13 Ottobre verrà infatti inaugurata una nuova boutique presso il Fanocenter, nell’omonima cittadina rivierasca delle Marche. Il giorno precedente il negozio verrà svelato in anteprima alle autorità locali.

Per il brand, creato dall’omonima azienda con sede a San Benedetto del Tronto e che nel 2018 festeggerà il trentesimo anno dalla fondazione, si tratta di un’ulteriore espansione nel campo del retail, a conferma della costante crescita fatta registrare negli ultimi anni. I primi numeri del 2017 sono eloquenti: dopo gli 8 milioni di euro del 2016, anche quest’anno il fatturato è in crescita. I dipendenti hanno ormai toccato la quota considerevole di 75 unità. Un segno molto positivo se si considera che nel 2016 erano 60.

Il nuovo flagship store, come tutti gli altri del brand, si presenta al pubblico con uno stile raffinato ed elegante anche negli arredi: una boutique ampia e luminosa per una shopping experience esclusiva, perfetta per la scelta degli accessori Anna Virgili, curati in ogni minimo dettaglio, dai materiali di alta qualità alla costante ricerca sui modelli e sulle forme di ultimissima tendenza.

L’apertura di Fano segue l’importante opening avvenuto la scorsa primavera a Milano, nella centralissima Piazza San Fedele, a pochi passi dal duomo. Una posizione di assoluto prestigio come quella che della boutique che Anna Virgili ha aperto a Roma, nelle celeberrima via del Tritone, crocevia dello shopping nella capitale. Ad un’affermazione sempre più capillare in Italia corrisponde poi l’obiettivo a medio termine del brand: la scelta di puntare all’internazionalizzazione del marchio Anna Virgili, a partire da Russia e dalle ex Repubbliche Sovietiche dove l’azienda ha già ottenuto ottimi risultati.

In occasione dell’inaugurazione del negozio di Fano, Anna Virgili riserverà a tutti i clienti una speciale promozione con sconti del 30% su borse e accessori. La promozione sarà valida fino al 22 Ottobre: un’ottima opportunità per acquistare a prezzi scontati gli imperdibili modelli della collezione Autunno Inverno 2017-18 da donna e da uomo. Anna Virgili produce infatti un’ampia gamma di proposte: dalle mini bag più eleganti alle shopping bag da indossare tutti i giorni, fino agli zaini e alle borse da lavoro da uomo.

L’AZIENDA

Dall’esperienza di Ermanno Gaetani e del suo team nascono creazioni eclettiche ed eleganti, capaci di soddisfare le quotidiane esigenze di ogni donna. Ogni borsa nasce da un’ispirazione, un’immaginazione. È un sogno che prende forma e che si concretizza in prodotti sempre originali, che si rinnovano di stagione in stagione: un matrimonio tra colori e forme senza tempo.

 

 

 

 




Musicultura, aperte le iscrizioni alla 29ma edizione del concorso

L’arte popolare della canzone cerca i suoi nuovi protagonisti 2018

Giorgia: “Musicultura è sia un punto di arrivo che un punto di partenza”

Macerata – Aperto il bando per partecipare alla 29a Edizione del Festival Musicultura. Dopo la diretta su Rai 1 e Rai Radio 1 riparte il concorso che ricerca, promuove, premia le espressioni artistiche della nuova canzone popolare e d’autore italiana, indipendentemente dai vincoli di genere.

Furono Fabrizio De André e il poeta Giorgio Caproni i primi firmatari nel 1990 del Comitato Artistico di Garanzia di Musicultura, da allora tante sono le personalità autorevoli italiane della musica, della letteratura, della poesia e del cinema, che a titolo gratuito e in libertà di coscienza compongono il Comitato Artistico di garanzia del concorso, dando il loro fondamentale contributo nella selezione dei vincitori. Tra i membri del prestigioso comitato: GiorgiaCon molto onore e responsabilità svolgo il ruolo di membro del Comitato artistico di Garanzia – ha dichiarato Giorgiaascolto e in base al mio gusto personale sono costretta, a volte con molta sofferenza, a giudicare consapevole che il mio è solo un parere; la scheda che Musicultura ogni anno mi invia per valutare i finalisti del Festival è molto etica, proprio come lo è Musicultura. Mi affascina il modo in cui il Concorso conduce il progetto e coltiva talenti, credendoci, dando voce a chi non può averla. Qui tanti artisti hanno l’opportunità di esprimersi liberamente, proprio come vogliono. Musicultura è sia un punto di arrivo, che un punto di partenza; è un posto dove ci sono magia e bellezza.” Tra i membri del comitato entrano per la prima volta quest’anno Alessandro Mannarino, Paolo Benvegnù, Brunori Sas, Alessandro Carrera, e Giovanni Veronesi, che vanno ad affiancare Enzo Avitabile, Claudio Baglioni, Luca Carboni, Ennio Cavalli, Carmen Consoli, Simone Cristicchi, Gaetano Curreri, Teresa De Sio, Niccolò Fabi, Giorgia, Dacia Maraini, Mariella Nava, Gino Paoli, Vasco Rossi, Ron, Enrico Ruggeri, Paola Turci, Roberto Vecchioni, Antonello Venditti, Sandro Veronesi, Federico Zampaglione.

Per iscriversi al concorso c’è tempo fino al 6 novembre, occorre essere autori o coautori dei brani di cui si è interpreti ed avere compiuto 18 anni. Tra gli artisti portati alla ribalta dal concorso ricordiamo Gian Maria Testa, Simone Cristicchi, Mannarino, Pacifico, Maldestro, Patrizia Laquidara, Artù, Braschi, Flo, l’Orage, I Gatti Mezzi, Roberta Giallo, Erica Mou, Giuseppe Anastasi, Francesca Romana, Giua, Margherita Vicario, Oliviero Malaspina Fabio Ilacqua, Pier Cortese, Momo, Chiara Dello Iacovo, Renzo Rubino e tanti altri… L’esperienza professionale e di vita, la visibilità e le prospettive che il concorso assicura ai suoi protagonisti si accompagnano alla cospicua dotazione in denaro – quarantaquattromila euro – per favorire la libertà degli sviluppi artistici delle carriere dei vincitori. L’iter del concorso prevede una lunga e articolata selezione tra cui audizioni live e per gli esclusi un’accurata scheda di commento. Fra tutti i partecipanti – oltre settecentocinquanta nella scorsa edizione – sedici saranno i finalisti che con i loro brani entreranno a far parte del CD compilation della XXIX edizione di Musicultura. L’ulteriore selezione

coinvolgerà il popolo di Facebook e il prestigioso Comitato Artistico di Garanzia. Per gli otto vincitori l’appuntamento finale sarà a Macerata, dove in città e all’Arena Sferisterio saranno protagonisti assoluti di una settimana densa di appuntamenti con i grandi ospiti di del panorama musicale nazionale ed internazionale. Il voto del pubblico assegnerà il primo premio assoluto di 20.000 euro. Tra le novità dell’edizione 2018 c’è l’istituzione del Premio NuovoImaie, che consentirà al vincitore di investire 15.000 euro in un tour di almeno otto date. Ulteriori 9.000 euro saranno ripartiti in premi di settore. Il regolamento del concorso e la domanda di partecipazione sono disponibili su www.musicultura.it

Comitato Artistico di Garanzia 2018

Alessandro Mannarino, Paolo Benvegnù, Brunori Sas, Alessandro Carrera, e Giovanni Veronesi sono tra i nuovi membri del 2018 che vanno ad affiancare Enzo Avitabile, Claudio Baglioni, Luca Carboni, Ennio Cavalli, Carmen Consoli, Simone Cristicchi, Gaetano Curreri, Teresa De Sio, Niccolò Fabi, Giorgia, Dacia Maraini, Mariella Nava, Gino Paoli, Vasco Rossi, Ron, Enrico Ruggeri, Paola Turci, Roberto Vecchioni, Antonello Venditti, Sandro Veronesi, Federico Zampaglione.

 




Alimentazione e sostenibilità, “Star Bene” all’UniTe

STAR Bene 14-15 ottobre 2017 
Università degli Studi di Teramo

Alimentazione e sostenibilità: Insieme per promuovere la cultura del benessere!

Teramo – Martedì 10 ottobre 2016, alle ore 10.30, all’interno della Sala Tesi del Plesso SPOL dell’Università degli Studi di Teramo, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione di STAR Bene 2017. Erano presenti Luciano D’Amico, Il Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Teramo, Eva Guardiani, Assessore alle Attività Sociali e Politiche per la persona del Comune di Teramo, Massimo Pichini, Presidente del Centro Servizi per il Volontariato di Teramo, Mauro Serafini, Professore Ordinario Nutrizione Umana Università di Teramo e Mariangela Piotti dell’Associazione Psikè.

S.T.A.R. BENE, alla sua seconda edizione, il 14 e 15 ottobre porterà, all’interno dell’Università degli Studi di Teramo, laboratori, tavole rotonde, degustazioni, incontri sui temi del benessere e della sostenibilità. Tema di questa nuova edizione sarà Alimentazione e sostenibilità, fil rouge che collegherà molte delle tante attività ed iniziative che, anche quest’anno, le oltre trenta associazioni che hanno aderito offriranno ai cittadini teramani e a tutti i visitatori di questa due giorni dedicati al benessere. Il progetto S.T.A.R. BENE è promosso dal Centro Servizi per il Volontariato e dall’associazione Psikè di Teramo che hanno voluto riproporre all’attenzione dei cittadini teramani, anche in questa seconda edizione, i temi della prevenzione  e della ricerca del benessere  psicologico, corporeo ed emotivo ma in una forma più ampia, condivisa e globale.

Le due giornate sono state divise per tema, la prima dedicata ai ragazzi e ai giovani, la seconda al benessere degli anziani e alla famiglia.

L’evento si apre, a partire da questa edizione, a un concorso tematico, lo S.T.A.R. Bene Contest, che abbraccerà varie discipline artistiche. L’obiettivo è quello di promuovere l’arte e la consapevolezza in tutte le sue forme, sostenendo da un lato gli Artisti e il loro lavoro, dall’altro la divulgazione dei temi del benessere di volta in volta proposti nelle varie edizioni di S.T.A.R. Bene. Il 14 ottobre, alle 17.00, diversi artisti, non solo abruzzesi, ma provenienti dal veneto, Roma e Milano presenteranno, nell’Aula Magna dell’Università di Teramo, dipinti, disegni, sculture, fotografie, grafiche-grafiche digitali, installazioni, performance etc… tutte opere ispirate al tema di quest’anno, Alimentazione e Sostenibilità, ma inteso nella sua valenza umana e globale e in un’accezione lata. Sarà inoltre possibile ammirare, fuori concorso, la mostra fotografica CORTECCIA, di Pasquale Tarquini a cura della Compagnia dei Merli Bianchi.

Da non perdere la giornata di domenica 15 ottobre che vedrà alle ore 16.00 un convegno in collaborazione con l’Università di Teramo dal titolo Alimentazione e Sostenibilità, come la congiunzione tra la tradizione agroalimentare e i nuovi studi scientifici e giuridici possano divenire la chiave di volta per il nostro futuro.

Molti i docenti e i ricercatori dell’Università di Teramo che interverranno all’interno del convegno, tra cui: Dino Mastrocola, Prorettore Vicario Università di Teramo, che proporrà l’interessante tema dello spreco alimentare, andando a delineare due proposte per contribuire al suo contenimento; Mauro Serafini, Professore Ordinario Nutrizione Umana Università di Teramo, che spiegherà quali sono gli alimenti funzionali sia per l’uomo che per il pianeta; Antonio Sorgi, Direttore ADSU Teramo, che delineerà le azioni che l’Azienda può attuare per il contenimento dello spreco alimentare e la valorizzazione dell’umido. Interverranno anche Luciana Farina, Amministratore Cooperativa Blue Line; Federica Girinelli, Dottoressa in Diritto Privato Università di Teramo; Andrea D’Alessio, Dottorando in Diritto Privato Università di Teramo e Simona Olivieri, Az. Agricola Il Borgo degli Gnomi. Modererà l’incontro Alessandra Martelli, Docente Università di Teramo.

Altra novità di quest’anno Pillole di Benessere, una serie d’incontri informativi e dimostrativi su alimentazione e pratiche sostenibili a cura di diverse aziende agricole, artigiani e associazioni locali che saranno presenti alla due giorni di S.T.A.R. Bene. Gli incontri tratteranno temi quali: la riscoperta dei grani antichi, l’autoproduzione di cosmetici, l’altra spesa e i gruppi di acquisto solidale, le regole per una corretta alimentazione nell’infanzia, e tanto altro ancora. Gli incontri si terranno sia sabato 14 che domenica 15 ottobre all’interno dello spazio espositivo dedicato alle aziende del territorio.

Del ricchissimo programma della manifestazione vogliamo segnalarvi lo spazio del sabato mattina completamente dedicato alle classi quinte della scuola primaria di primo grado. La mattinata che si aprirà con lo spettacolo teatrale Alberi, Alberi, Alberi a cura della Compagnia dei Merli Bianchi e Centro Studi Transumanze e proseguirà con diversi laboratori che vedranno i giovani alunni delle scuole teramane coinvolti in diverse attività tra cui: l’Eco tessitura proposta dall’associazione Il lavoro Impreciso, la scoperta e la creazione nel laboratorio Pennuti Inventati e immaginati… Pennuti Sognati delle Cornacchie Impertinenti, i Giochi con la farina dell’Associazione Ge.Co., Le emozioni che nutrono presentato dall’Associazione A Piccoli passi, imparare che gli scarti della cucina non si buttano, proposta da Legambiente e tanti altri…

Ma S.T.A.R. Bene, ricordiamolo, è anche laboratori per adulti e bambini, pratiche corporee e meditative, stili di vita sostenibili, spettacoli teatrali e tanto altro, grazie alle oltre 30 associazioni presenti che proporranno al pubblico della manifestazione nuovi modi e stili di vita. Anche quest’anno tutti i laboratori saranno gratuiti, aperti a tutti coloro che vorranno provare nuove discipline o sperimentare e scoprire nuovi modi per rispettare l’ambiente e il mondo in cui viviamo.

Tra i laboratori vogliamo segnalare: la Classe Bioenergetica, a cura di PSIKè, del sabato pomeriggio; per la domenica mattina Nutrimento per il Corpo e Nutrimento per il Cervello a cura di Chicco Integrale e Caleidoscopio e Yoga sulla sedia, Nutrimento e sostegno a cura del Centro Yoga Yap; la domenica pomeriggio il Laboratorio di teatro del Centro Studi Transumanze, la Classe di meditazione a cura di Sangha, Tutto fa brodo. Le emozioni e le relazioni, ogni cosa ci insegna qualcosa di Aspic Teramo, Classe di Tai Chi della Wang Accademy. Ci si potrà iscrivere ai laboratori il giorno stesso, entro mezz’ora dal loro inizio, presso la segreteria di S.T.A.R. Bene, situata all’ingresso del blocco di Giurisprudenza che ospita la manifestazione.

L’Ingresso a S.T.A.R. Bene è, ovviamente, gratuito. Per ulteriori informazioni e consultare il programma completo potete andare sulla nostra pagina Facebook: @starbeneteramo

S.T.A.R. Bene, organizzato dal Centro Servizi per il Volontariato di Teramo e dall’Associazione PSIKè, è in collaborazione con il Comune di Teramo, l’Università degli Studi di Teramo , L’ADSU Azienda per il Diritto allo Studio Universitario di Teramo e il CO.GE. Comitato di Gestione per il Fondo Speciale per il Volontariato della Regione Abruzzo ed è patrocinata dalla AUSL di Teramo, dall’Ordine degli Psicologi dell’Abruzzo, Accessible Yoga, ELaSTiCO faART di Bologna, ACS Abruzzo Circuito Spettacolo, il Teatro Comunale di Teramo e Mamma Dove Mi Porti.

clicca gli allegati: 

dichiarazione mariangela

Focus contest def

fOcus convegno

PROGRAMMA

 




L’ olimpionica Antonella Palmisano madrina dei Campionati nazionali di marcia

 

Dalla Cina direttamente a Grottammare per presentare la manifestazione in programma domenica

 

Grottammare, 2017-10-10 – Alla  conferenza stampa  di domani, 11 ottobre, in programma nella sede municipale del Comune di  Grottammare per la presentazione della manifestazione  nazionale di marcia – Campionato nazionale assoluto e di società giovanile – fissata a domenica 15 ottobre,  sarà presente in qualità di ospite d’onore l’unica nostra medaglia di Rio 2016   e campionessa d’Europa  Antonella Palmisano.  La Guardia di Finanza, del cui gruppo sportivo Antonella fa parte, ha concesso alla marciatrice e al suo tecnico, Patrizio  Parcesepe,  di raggiungere la città rivierasca direttamente dalla Cina, dove l’atleta ha appena vinto la quattro giorni internazionale di marcia.  Per la 46^ edizione del Trofeo “S.Orlini” che prevede quest’anno i Campionati italiani assoluti e di società, giungeranno atleti da ogni parte d’Italia, seguiti da dirigenti e tecnici nazionali della FIDAL, centinaia di familiari e rappresentanti delle istituzioni regionali e locali che hanno collaborato per la migliore riuscita dell’evento, promosso ogni anno dal centro Marcia Solestà e dalla Fondazione “S. Orlini”, con il sostegno della Città di Grottammare.

 

A cura del Centro Marcia Solestà di Ascoli Piceno

 




Ancora sull’hotel Marche

 

Ci risiamo!

 

Ascoli Piceno, 2017-10-10 – Si torna di nuovo a parlare della possibile vendita dell’Hotel Marche e sembra, stando ai “si dice”, che la Provincia di Ascoli Piceno nei prossimi giorni, di concerto con la Regione Marche deciderà cosa farne di quello che negli anni ’70 fu uno dei migliori alberghi della nostra città.

Sull’argomento mi sono già espresso da tempo, esternando tutta la mia contrarietà alla vendita e comunque alla dismissione dalla sua funzione ricettiva, vista la carenza di tali strutture nella nostra città.

Un territorio, così fortemente ferito dal sisma, ma ricchissimo di risorse paesaggistiche, storico – culturali, architettoniche ed enogastronomiche di elevatissimo pregio, non può non puntare sul turismo per ripartire, quindi come può così passivamente accettare che venga dismessa una struttura alberghiera, che se ammodernata, potrà risultare una grande risorsa, nell’accoglienza turistica della nostra città?

È possibile che la regione, a parole, esprima tutta la vicinanza ai territori colpiti dal Sisma, mentre nei fatti si comporta diversamente?

Perché non utilizza parte dei fondi del POR – FESR, destinati ai Comuni del Cratere, per ristrutturare l’hotel Marche, dando concretezza alle parole di molti esponenti dell’Amministrazione Regionale, che troppo spesso restano tali, dimostrando così di voler concretamente aiutare la città di Ascoli?

E ancora! Ma lo sanno i nostri Amministratori Regionali, che presso l’Hotel Marche ha sede l’Istituto Alberghiero Celso Ulpiani una scuola, per cui ci siamo battuti negli anni scorsi e che in poco tempo è diventata un’eccellenza nel panorama scolastico Piceno, e che tutto il complesso è in funzione dell’istruzione specifica per tanti ragazzi che vedono nel settore alberghiero, una possibilità di lavoro?!

Ma come si fa a non ritenere una grande opportunità avere un Istituto alberghiero in un albergo, e perdipiù  in una città, in un territorio, che punta forte sul turismo quale industria trainante dell’economia?

È una miopia, venderlo, o dismetterlo dalla sua attuale funzione!

La mia proposta?

Bene l’acquisto (o riacquista) da parte della Regione ma ad una condizione: che lo ristrutturi mantenendo la destinazione ricettiva, investendoci magari qualche milione di Euro dei fondi POR-FESR  e ne affidi la gestione all’Istituto alberghiero Celso Ulpiani, che sono sicuro in pochi anni lo farà diventare una straordinaria eccellenza regionale, e una grande risorsa economica per lo stesso Istituto.

Infine, qualcuno, dovrà anche spiegarmi perché, ogni anno, in concomitanza dell’avvio dei progetti d’orientamento scolastico che fa l’Istituto Celso Ulpiani, escono notizie, circa, la vendita della Sede dell’Istituto alimentando dubbi ed incertezze sul suo futuro, o addirittura come pochi giorni fa, la notizia della presenza di topi.

A pensar male si fa peccato, anche se spesso…!

Consigliere Regionale Forza Italia

Ing. Piero Celani

 

D’Erasmo replica a Celani sull’Hotel Marche

Paolo D’Erasmo

Ascoli Piceno, 2017-10-11 – Con cadenza periodica il Consigliere Regionale Celani interviene sull’Hotel Marche dispensando ricette e suggerimenti senza prima informarsi sui fatti e dimenticando i 34 milioni di euro di debiti ereditati dalla sua precedente amministrazione di cui 1 milione e mezzo di euro di perdite direttamente riferibili agli oneri di gestione della struttura di via Kennedy.

Ciò doverosamente premesso, voglio ricordare al Consigliere come proprio questa Amministrazione Provinciale ha fortemente valorizzato l’Istituto Alberghiero ampliando lo scorso anno scolastico, in stretto raccordo con le richieste della Dirigente Scolastica, gli spazi didattici e logistici presenti all’interno dell’Hotel Marche al servizio della scuola. Infatti, nel piano rialzato dell’Hotel, sono stati messi a disposizione dell’Istituto Alberghiero la cucina, la sala da pranzo, la sala riunioni, tre aule e relativi servizi, tutti spazi ristrutturati. C’è inoltre la piena volontà dell’Amministrazione Provinciale, nell’eventuale alienazione della struttura, di tener conto dell’esigenza di ulteriori spazi volti ad implementare l’attività didattica dell’Istituto scolastico.

Vorrei anche ricordare il ruolo primario svolto dall’Hotel Marche nell’ambito nell’emergenza terremoto. Fino al luglio scorso infatti la struttura, in piena sinergia con il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Ascoli Piceno, ha dato accoglienza e ospitalità a vigili del fuoco provenienti da tutta Italia, che hanno operato nelle attività di soccorso e assistenza alla popolazione picena. Una funzione logistica quella dell’Hotel Marche che ha ricevuto l’apprezzamento del Ministero dell’Interno e del comando nazionale dei VV.FF.

In questa prospettiva, vorrei anche sottolineare che non risultano invasioni di topi nella struttura ma semplicemente, come avviene nella normale gestione ordinaria degli edifici dell’Ente, sono state semplicemente attuate attività preventive e periodiche di derattizzazione.

Per quanto concerne infine la tanta invocata funzione ricettiva dell’Hotel Marche, rammento che la Provincia ha emanato ben due manifestazioni di interesse pubblico per l’acquisto dell’Hotel Marche da parte di privati. Manifestazioni che non hanno ottenuto alcun riscontro e non ci sono stati segnali di interesse da parte di imprenditori o gruppi imprenditoriali su questa destinazione della struttura. Mi meraviglia poi che proprio un esponente di centrodestra invochi una gestione pubblica di un’attività imprenditoriale turistica. Ritengo che l’Hotel Marche possa essere opportunamente valorizzato con altra modalità nel caso in cui la Regione Marche volesse procedere all’acquisto della struttura, al netto degli spazi necessari allo svolgimento delle funzioni dell’Istituto Alberghiero che potrà proseguire la sua attività d’eccellenza formativa nel migliore dei modi.
Il Presidente della Provincia
Paolo D’Erasmo

 




Lotteria-truffa con il nome di Cossignano

 

Cossignano, 2017-10-10 – Il Sindaco Roberto De Angelis, commissario ad acta dell’Associazione Turistica Pro Loco Cossinea, è venuto a conoscenza che ignoti, si presume nel mese di agosto e settembre, hanno organizzato una falsa lotteria utilizzando indebitamente il nome della “Pro Loco” di Cossignano. Tali falsi biglietti della “LOTTERIA DI FINE ESTATE”, venduti al prezzo di 1 euro, riportavano come intestazione la scritta “Pro Loco Cossignano (AP)” e l’immagine di Cossignano vista da ovest, oltre l’indicazione dei presunti premi consistenti in buoni carburante di 150 euro per il terzo premio, 250 euro per il secondo ed infine 500 euro per il primo. Sempre nei biglietti in questione veniva indicata la data di estrazione e che si doveva svolgere a Cossignano alle ore 24 del 25 settembre scorso. Infatti a seguito della presunta data di estrazione sono pervenute al centralino del Comune richieste di informazioni sui biglietti vincenti e pertanto, in tale circostanza, si è preso atto della truffa messa in atto. Dalle prime informazioni tali biglietti risultano venduti lungo la costa adriatica, verosimilmente da San Benedetto del Tronto a Tortoreto nei corsi principali o in alcuni esercizi del luogo. A tal proposito sono in corso delle indagini da parte degli organi competenti. Nell’occasione il rappresentante legale della Pro Loco Cossinea tiene ad evidenziare non solo la totale estraneità di tutta l’Associazione rispetto a quanto illecitamente organizzato da malfattori, ma soprattutto rivolge un appello a chiunque si fosse imbattuto in questa truffa (venditore o acquirente in buona fede, tipografia dove è stata realizzata la stampa dei biglietti con matrice) perché possa fornire ogni indizio utile alla Polizia Locale di Cossignano o ai Carabinieri di Ripatransone per perseguire i reati configurabili dall’azione illegale che danneggia oltre l’immagine dell’Associazione, tutti i loro simpatizzanti e quanti con spirito di volontariato si prodigano nell’Associazione per realizzare attività e servizi a favore della Comunità.

Biglietto truffa




Follia teatrale

Al via la Stagione teatrale dell’Unione dei Comuni Piceni

Dieci spettacoli in cartellone, andranno in scena a Monteprandone, Acquaviva e Monsampolo

Si chiama “Follia teatrale” ed è la prima rassegna teatrale dell’Unione dei Comuni Piceni patrocinata dai Comuni di Monteprandone, Monsampolo del Tronto e Acquaviva Picena e organizzata dalla compagnia teatrale “Anime sul palco” in collaborazione con la Consulta Giovanile di Monteprandone, Uilt Marche, ProLoco e Auser di Monteprandone e Caffè Centrale.

“Il nome della rassegna – spiegano gli organizzatori – prende spunto da una celebre frase di Erasmo da Rotterdam: le idee migliori non vengono dalla ragione, ma da una lucida, visionaria follia. La finalità del progetto è quella di promuovere un’idea di comunità che mira al coinvolgimento attivo dei giovani e degli anziani a teatro”.

“Con questa rassegna – spiega il Presidente dell’Unione dei Comuni Piceni Pierluigi Caioni – ha inizio una nuova scommessa che vede i tre Comuni lavorare fianco a fianco, in questo caso, per offrire per la prima volta, una proposta di promozione della cultura teatrale. Nel percorso di crescita dell’Unione ci è sembrato opportuno e doveroso inserire il settore culturale quale volano naturale per la formazione, la crescita ma anche lo svago delle giovani generazioni e non solo. Ringrazio i miei colleghi sindaci Stefano Stracci e Pierpaolo Rosetti che hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa e anche quanti si stanno adoperando per l’organizzazione e la perfetta riuscita dell’evento. In questi giorni – prosegue Caioni – stiamo studiando ulteriori iniziative tese a diffondere una sensibilità interculturale tra i nostri residenti attraverso corsi, laboratori, mostre, convegni, conferenze, dibattiti relativi a varie discipline coinvolgendo a 360° gli interessi dei nostri concittadini. Iniziative queste, volte anche a soddisfare le giuste aspettative generatesi oltre due anni fa con la creazione dell’Unione, non solo nella direzione prevista dal legislatore di mettere in comunione funzioni fondamentali e servizi al fine di generare maggiore efficienza ed economie di scala, ma anche per ricreare quel rapporto umano che sciolga anacronistici campanilismi in favore della cooperazione tra identità affini per vicinanza, territorio e cultura”.

Il programma offre dieci titoli, interpretati da altrettante compagnie, selezionate tra le più attive del panorama teatrale locale e nazionale. Si parte sabato 28 ottobre dall’Auditorium Centro Pacetti di Monteprandone con il Nuovo teatro Piceno da Castel di Lama che interpreterà “Gemini”. Sempre al Pacetti, sabato 4 novembre la compagnia teatrale Lucaroni di Mogliano porterà in scena “Che carogna la cicogna”.

Per il terzo spettacolo si alzerà il sipario del Teatro comunale di Monsampolo del Tronto. Venerdì 24 novembre, la compagnia Il circolo di Piazza Alta di Sarnano interpreterà l’opera “La ridiculosa historia de lo fanfarone bastonato”.

L’ultimo appuntamento in programma per il 2017, “Vado per vedove” della Compagnia teatrale Gli O’Scenici di San Benedetto, e il primo del nuovo anno, “Tarantella di Pulcinella” dell’Accademia Creativa dell’Umbria, si terranno nella sala Consiliare di Acquaviva Picena rispettivamente sabato 9 dicembre e sabato 6 gennaio 2018.

I successivi quattro spettacoli andranno in scena al Pacetti di Monteprandone: sabato 13 gennaio “I tre capelli del diavolo” della compagnia Anime sul Palco, sabato 27 gennaio “Il signor nessuno” della compagnia Four LO di Acquaviva Picena, sabato 3 febbraio “Grisù, Giuseppe e Maria” della Fabbrica dei sogni di Tolentino e sabato 24 febbraio “Aspettando Godot” del Laboratorio teatro Monteprandone.

Chiude il cartellone la compagnia Estravagario Teatro da Verona che, sabato 10 marzo, interpreterà sul palco del teatro comunale di Monsampolo del Tronto lo spettacolo “Colazione da occhiobello (anche da asporto)”.

Inizio spettacoli ore 21, ad eccezione dell’appuntamento del 6 gennaio 2018 che avrà inizio alle ore 16,30. Il costo del biglietto è di 7 euro, ridotto per ragazzi dai 13 ai 18 anni è di 5 euro, mentre per gli under 12 l’ingresso è gratuito. L’abbonamento intero è in vendita a 55 euro, mentre per gli iscritti all’associazione culturale “Anime sul palco” è di 25 euro. Per informazioni 345.2963550.

Follia Teatrale

 




Rugby, Jesi – V Regio Picena 28 a 15

SAN BENEDETTO DEL TRONTO, 2017-10-10 – Sfortunata trasferta della Fifa Security V Regio Picena a Jesi. La formazione rivierasca non è riuscita a ripetere la buona prestazione di domenica scorsa con la Polisportiva Abruzzo Rugby uscendo sconfitta dal campo leoncello con il punteggio di 28-15. Una gara che è iniziata subito in salita per Del Prete e compagni che dopo soli tre minuti si trovano già sotto di una meta. Una vera e propria mazzata a livello piscologico con il quindici leoncello che ne approfitta prendendo il largo nel punteggio.

La Fifa Security V Regio Picena reagisce alle avversità iniziando a macinare gioco ma senza capitalizzare in termini di punti. Nella ripresa i ragazzi di Alessandro Laurenzi accelerano nelle operazioni mettendo a segno tre mete, purtroppo non trasformate, fermandosi così a 15 punti realizzai. Negli ultimi minuti le numerose rotture di gioco hanno impedito ai rugbisti rivieraschi di approfittare della fatica accusata dallo Jesi per provare a recuperare il divario di punti con i padroni di casa.

Pur tra alti e bassi, la Fifa Security Legio Picena ha dimostrato, però, di avere un buon carattere ed un organico formato da ottimi giocatori. Fondamentale, comunque, sarà acquisire al più presto una maggiore mentalità di squadra in campo e lo si potrà fare sol continuando ad allenarsi con la massima intensità. Domenica prossima il quindici rivierasco riceverà la visita al Mandela del Macerata Rugby.

Questi i convocati per la trasferta di Jesi. Alemanno, Alesi, Alesiani, Celani, Cocchi, Colantonio, Corradetti D., Corradetti E., De Lucia, Del Prete, Festa, Fratalocchi, Fulvi, La Riccia, Maccaferro, Michini, Morganti, Salvi, Scarpantonio, Straccia, Valeri, Zazzetta, Muratore. Head Coach Alessandro Laurenzi

 

 




Autorità di Sistema Portuale e Capitaneria di Porto attivati per verificare i disagi della Marineria

 

 

In corso approfondimenti tecnici sulle rotte utilizzate

Il presidente Giampieri, continuiamo a lavorare affinché gli operatori possano lavorare in sicurezza

Il comandante della Capitaneria di porto Morelli, domani immersione del Nucleo sub per avere quadro completo

 

San Benedetto del Tronto, 10 ottobre 2017 – L’Autorità di sistema portuale e la Capitaneria di Porto di San Benedetto del Tronto si sono subito attivati per cercare di capire cosa possa aver provocato il disagio riscontrato dalla marineria nel percorrere l’imboccatura del porto.

 

Si stanno compiendo gli approfondimenti tecnici per controllare le rotte utilizzate dai pescatori rispetto al corridoio, delle dimensioni di 70 per 160 metri, con una profondità di almeno 4 metri, su cui sono stati effettuati i lavori di dragaggio in emergenza.

 “Si è attivato subito il sistema di controllo in totale collaborazione con la Capitaneria di Porto – afferma il presidente dell’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale, Rodolfo Giampieri – per verificare il perché si sia originata questa situazione pur in presenza di un canale largo ben 70 metri. Abbiamo fatto tanto affinché gli operatori potessero lavorare in sicurezza e, con questo obiettivo, stiamo continuando a lavorare”.

 

“Mercoledì 11 ottobre 2017 il Nucleo sub farà un’immersione – spiega il comandante della Capitaneria di Porto di San Benedetto del Tronto, Alessio Morelli – per poter avere un quadro completo della situazione. L’obiettivo è definire il corridoio con il maggior pescaggio che sarà testato da un’uscita in mare della nostra Motovedetta 800 e da un peschereccio della locale marineria”.

 

 

 




Renate – Samb: arbitra Daniele Amabile di Vicenza

 

San Benedetto del Tronto, 2017-10-10 – Le designazioni della 9a Giornata del campionato di Serie C 2017/18

 
TERAMO CALCIO S. R. L. – CALCIO PADOVA S.P.A. a Nicolò Cipriani di Empoli
Assistenti: Veronica Vettorel di Latina e Antonio Spensieri di Genova

BASSANO VIRTUS 55 ST – TRIESTINA CALCIO 1918 a Alessandro Prontera di Bologna
Assistenti: Marco Trinchieri di Milano e Alessandro Pacifico di Taranto

FERMANA S.S.D. SRL – VICENZA CALCIO SPA a Matteo Marchetti di Ostia Lido
Assistenti: Tiziano Notarangelo di Casino e Simone Assante di Frosinone

CP RAVENNA – FERALPISALO S.R.L. a Luigi Carella di Bari
Assistenti: Mauro Dell’olio di Molfetta e Mattia Politi di Lecce
RENATE S.R.L. – SAMBENEDETTESE CALCIO a Daniel Amabile di Vicenza
Assistenti: Vittorio Pappalardo di Parma e Rodolfo Zambelli di Finale Emilia

F.C. SUDTIROL S.R.L. – SANTARCANGELO CALCIO SRL a Federico Fontani di Siena
Assistenti: Andrea Zaninetti di Voghera e Claudio Gualtieri di Asti

GUBBIO – ALMA JUVENTUS FANO 1906 SRL ad Andrea Zingarelli di Siena
Assistenti: Andrea Micaroni di Chieti e Giuseppe Di Giacinto di Teramo

A.C. MESTRE – REGGIANA 1919 SPA a Giovanni Ayroldi di Molfetta
Assistenti: Marco Ceccon di Lovere e Alessandro Maninetti di Lovere

ALBINOLEFFE S.R.L. – PORDENONE CALCIO S.R.L. a Fabio Pasciuta di Agrigento
Assistenti: Francesco Bruni di Brindisi e Vitantonio Lillo di Brindisi

 

Renate – Samb: prevendita dei tagliandi sul circuito BookingShow

Vendita libera senza Supporter Card fino alle 19:00 di sabato 14 ottobre

La S.S. Sambenedettese comunica che per la 9a giornata di andata del Campionato di Serie C – Girone B tra Renate e Sambenedettese in programma domenica 15 ottobre alle ore 14:30 presso lo Stadio “Città di Meda” di Meda (MB), la prevendita sarà attiva dalle 10:00 di domani, martedì 10 ottobre, e rimarrà aperta fino alle ore 19:00 di sabato 14 ottobre. Il giorno della gara la biglietteria ospiti rimarrà chiusa.
Le prevendite sono attive sul circuito BookingShow. E’ prevista, inoltre, anche la vendita in modalità “Home Ticketing”, ovvero la stampa del biglietto a cura dell’acquirente, direttamente dal proprio pc presso il sito https://www.bookingshow.it.
I tagliandi a disposizione per i tifosi rossoblù sono nr. 800 e il costo del biglietto per il settore ospiti è di 9,50€ + 1,50€ (diritti di prevendita). Inoltre, le autorità competenti, per l’occasione, hanno autorizzato la vendita libera del tagliando senza Supporter Card.

Di seguito i punti vendita BookingShow situati sul territorio sono i seguenti:

CUPRA MARITTIMA
Tabaccheria Ricevitoria Marinucci
C.so V.Emanuele, 80 Cupra Marittima

GROTTAMMARE
Tabaccheria Marchionni
via Ischia Prima, 97 – Zona Ischia, Grottammare tel. 0735 581318

Tabaccheria Angel
via Galileo Galilei 1 – Grottammare tel. 0735 736064

SAN BENEDETTO DEL TRONTO
Tabaccheria L’isola Del Tesoro
SS16 via Cesare Luciano Gabrielli n.116, San Benedetto Del Tronto tel.; 0735.658258

Black Stone Cafe’
Via Dei Laureati (zona Sentina), San Benedetto Del Tronto, tel.:0735.383034

Fashion Cafe’ di Salvi Gianluca
Via Marsala 85 – San Benedetto del Tronto

PLANET WIN 365
Via Roma, 104 – San Benedetto del Tronto

PLANET WIN 365
Via Piemonte 107 – San Benedetto del Tronto

PLANET WIN 365
Via Nazario Sauro, 6 – Porto d’Ascoli, San Benedetto del Tronto

Tabaccheria Amarcord
Via Ponchielli, 13 – San Benedetto del Tronto, tel.: 0735.751697

MONSAMPOLO DEL TRONTO
Tabaccheria Fortunella di Cosenza Valentina
via Colombo n° 23

SPINETOLI
Manhattan Lounge Bar
Via Salaria 8/A – Pagliare del Tronto

OFFIDA
Tabaccheria Guido Simonetti
Corso Serpente Aureo 34 Offida

ALBA ADRIATICA
ErreDiscoEffe di Salvatore Riccardo
SS16 n.74