Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 02:47 di Ven 24 Nov 2017

da Grottammare

di | in: Cronaca e Attualità

Tari

 

Caso TARI, a Grottammare è quella giusta
L’amministrazione comunale rassicura sulla corretta applicazione della tariffa

In merito al caso TaRi, a Grottammare non c’è motivo di preoccuparsi. La Tassa Rifiuti è calcolata correttamente sin dalla sua prima applicazione: alle abitazioni è applicata sia la quota fissa che la quota variabile, ma alle pertinenze è riservata solo la quota fissa.
La tassa sui rifiuti (TARI) è il tributo destinato a finanziare i costi relativi al servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti ed è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte suscettibili di produrre i rifiuti medesimi. Le attuali regole di calcolo sono in vigore dal 2013.

“I pochissimi errori sono stati da tempo individuati e corretti – fanno sapere dall’ufficio Tributi, mostrando anche un esempio di calcolo – Per esempio, per una famiglia di quattro persone che occupa un appartamento di 90 mq e un garage di 18 mq, la tariffa, riportata nell’avviso ricevuto lo scorso aprile, la TaRi è così composta:


“Per quanto riguarda il comune di Grottammare, rassicuro i cittadini che i nostri conti sono esatti – afferma l’assessore all’Ottimizzazione delle risorse e vice sindaco Alessandro Rocchi -. In questi giorni, i mezzi di informazione riferiscono che molti Comuni avrebbero calcolato la Tassa rifiuti in misura iniqua: avrebbero cioè applicato la quota variabile della tariffa non solo alle abitazioni, come dovuto, ma anche alle loro pertinenze, aumentando così di molto il totale pagato da ciascun contribuente. In mancanza di un riferimento normativo certo in materia, abbiamo deciso secondo il buon senso e quindi stabilito da subito che la quota variabile non venisse applicata alle pertinenze dell’abitazione principale. Invito comunque chi avesse dei dubbi a fare riferimento ai nostri uffici per i necessari chiarimenti”.
I cittadini possono verificare la correttezza della tassa loro applicata semplicemente consultando l’avviso ricevuto, ma in ogni caso il servizio Tributi è a disposizione per qualsiasi informazione o richiesta di chiarimento ulteriore, anche telefonicamente al numero 0735.739269 o all’indirizzo mail: tributi@comune.grottammare.ap.it
Gli orari di ricevimento al pubblico sono i seguenti: lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle 9.30 alle 12.30; martedì dalle 15.30 alle 17.30.

14.11.2017


Lavori, più sicuro l’accesso al cimitero
Varato un pacchetto da 47.000 € di opere di manutenzione straordinaria

Un pacchetto da 47.000 € di lavori è stato recentemente approvato dalla giunta comunale per la manutenzione straordinaria del civico cimitero. Si tratta di opere di vario genere, che vanno a migliorare sia la viabilità esterna al complesso, sia la fruibilità interna da parte dei visitatori.

Il progetto è stato redatto dal Servizio Manutenzioni e Patrimonio e distingue le opere in lavori stradali e lavori edili. Nel primo caso, è prevista la sistemazione con asfaltatura della stradina bianca che si trova lateralmente al complesso sul lato nord-ovest. I lavori edili consistono, invece, nella realizzazione di una nuova cancellata in ferro per l’unico accesso carrabile al cimitero; nella messa in sicurezza e consolidamento dei cornicioni di alcuni loculi che presentano segni di distacco del calcestruzzo ammalorato; nella realizzazione di una tettoia con struttura in legno lamellare e nel ripristino del cornicione in mattoni della chiesetta interna.

I fondi necessari per eseguire gli interventi ammontano a 47.706,58 € e provengono da avanzi di bilancio accantonati negli anni: “Una cifra non piccolissima – commenta il sindaco Enrico Piergallini – che si aggiunge al massiccio investimento relativo alla costruzione dei nuovi loculi. Con queste risorse riusciremo a mettere in sicurezza queste aree e soprattutto a rendere più agevole un accesso al cimitero che sta diventando sempre più frequentato dai visitatori del nostro camposanto”.

Il servizio Manutenzione riferisce che le pratiche di affidamento delle opere sono già partite e termineranno entro l’anno. I cantieri partiranno tra la fine dell’anno e i primi mesi del prossimo e opereranno parallelamente a quello attualmente in corso per l’ampliamento del cimitero, con la realizzazione di un nuovo blocco di loculi nell’ala ovest.
14.11.2017

© 2017, Redazione. All rights reserved.

image_pdfimage_print



14 novembre 2017 alle 16:04 | Scrivi all'autore | | |

Ricerca personalizzata