Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 11:51 di Sab 23 Mar 2019

dal Piceno

di | in: Cronaca e Attualità, dal Piceno

Ragioneria

image_pdfimage_print

Sostituzione infissi e riparazione copertura Istituto Capriotti di San Benedetto

Interventi per circa 49 mila euro, previste ulteriori opere di manutenzione straordinaria

Entro fine mese verranno completati alcuni necessari interventi di manutenzione straordinaria presso l’Istituto Superiore “A. Capriotti” di San Benedetto del Tronto a seguito delle esigenze di riparazione dei danni causati dalle eccezionali grandinate del luglio 2017. Complessivamente l’importo delle opere di sistemazione è di circa 48.700 mila euro.

Entrando nel dettaglio delle attività di ripristino: 8.700 euro sono stati spesi per la riparazione del manto di copertura e della relativa guaina nel lato ovest dell’edificio. I lavori hanno consentito di eliminare le problematiche riguardanti le infiltrazioni d’acqua. Ammonta, invece, a 40 mila euro l’intervento di sostituzione o riparazione degli infissi, realizzato al secondo piano – lato nord del plesso scolastico. Ulteriori e più consistenti interventi di manutenzione straordinaria sono in programma nei prossimi mesi.

Voglio esprimere la mia soddisfazione in merito ai lavori di manutenzione eseguiti nel nostro Istituto, “A. Capriotti”, dopo le richieste a cui la Provincia ha dato seguito con tempestività – ha dichiarato la Dirigente Scolastica Prof.ssa Elisa Vitaci auguriamo la stessa attenzione e una continua e proficua collaborazione anche per il futuro“.

Da evidenziare che la Provincia ha previsto risorse del proprio Bilancio per 450 mila euro per la manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici scolastici di propria competenza. Complessivamente per la sicurezza delle scuole superiori del territorio sono a disposizione oltre 25 milioni di euro se si sommano insieme tutti i canali di finanziamento relativi agli interventi di adeguamento e miglioramento sismico statali, regionali e risorse del proprio bilancio.

 


Raccolta differenziata e centri del riuso
Ecocentro o Centro del Riuso
14-02-2018

L’Ata cofinanzia iniziative e progetti per oltre 242 mila euro

L’Ata Rifiuti dell’Ato 5 – Ascoli Piceno è impegnata a favorire tutte quelle azioni finalizzate alla promozione della gestione integrata dei rifiuti e a predisporre tutte quelle attività volte al riutilizzo, riciclaggio e recupero dei rifiuti. Una mission, quella di perseguire come obiettivi l’estensione delle raccolte differenziate e del riciclo, affidata all’Ata dalla normativa e dallo stesso piano regionale dei rifiuti. Una priorità definita ed inserita a chiare lettere anche nel documento preliminare del nuovo Piano d’Ambito dei rifiuti che, proprio recentemente, ha ricevuto il via libera dalla Regione sulla conformità riguardo ai strumenti di programmazione regionale del settore.

In questa prospettiva, l’Ata di Ascoli Piceno ha disposto il cofinanziamento di tre progetti di centri di raccolta differenziata presentati dai Comuni di: Force, Montalto Marche e Monsampolo del Tronto. Sempre, con lo stessa Determina del Direttore, è stato assegnato un cofinanziamento al Comune di Offida per la realizzazione di un centro del riuso sul territorio comunale. Precedentemente l’Ata aveva invitato tutti i Comuni ha formulare manifestazione d’interesse per la realizzazione di interventi di questo tipo finanziati con legge regionale.

Entrando nel dettaglio degli interventi, complessivamente l’Ata rifiuti ha previsto un cofinanziamento di circa 242 mila euro cosi distribuito: 19.188 euro su istanza del Comune di Force per la sistemazione e potenziamento di un eco centro sito in zona artigianale Montetorre, 38.655,18 euro per il progetto presentato dal Comune di Montalto Marche per la realizzazione di un centro di raccolta presso l’area comunale di “Campo Boario”, 160 mila euro per il progetto del Comune di Monsampolo del Tronto di un centro comunale di raccolta differenziata presso l’area ex depuratore comunale e, infine, 24.533,38 euro per la realizzazione del centro di riuso comunale ubicato presso il centro comprensoriale dei servizi in contrada Tesino ad Offida.

Tutti questi interventi si aggiungono in sinergia con quanto già previsto precedentemente dalla Provincia, che ha già cofinanziato i progetti volti ad ottimizzare il riciclo ed il recupero dei rifiuti urbani presentati da tre Comuni. Tali progetti sono: il centro di raccolta “Ricicleria” del Comune di Cupra Marittima per un importo di 15 mila euro, il centro per il riuso del Comune di Folignano per 15 mila euro e, infine, la realizzazione di un centro per il riuso nel Comune di Castignano per un importo di 6 mila euro.

© 2018, Redazione. All rights reserved.




14 Febbraio 2018 alle 18:06 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata