La camera di commercio di Ascoli Piceno sarà a Tipicità

 

Ascoli Piceno, 2018-03-01 – Sabatini: “Per l’agroalimentare occasione per fare sistema” “L’agroalimentare del Piceno ha un’indiscussa vocazione alla qualità e alla competizione, anche internazionale: vogliamo continuare a sostenere questi valore, con un’azione convinta sia in Italia che all’estero”. Lo ha detto il presidente della camera di commercio di Ascoli Piceno, Gino Sabatini, alla vigilia di Tipicità, la rassegna dedicata al settore e in programma a Fermo dal 3 al 5 marzo prossimi. All’evento, giunto alla ventisettesima edizione, l’ente camerale sarà presente con uno stand, “che vuole valorizzare le eccellenze del nostro territorio in forma aggregata e che rappresenta un atto di riconoscenza verso un territorio che ha nell’agroalimentare un punto di forza, ma è anche ricco di storia, cultura e tradizioni, un fil rouge perfettamente rappresentato dall’artigianato di qualità”. L’area espositiva della Camera di commercio picena, infatti, punterà a creare una catena virtuosa prodotti-qualità-territorio, “con l’obiettivo di attrarre non solo gli operatori del settore, ma di trasmettere a tutti i visitatori quella voglia di intraprendere, la positività e l’entusiasmo che animano i nostri imprenditori”. Quella di Tipicità, insomma, “è un’occasione per fare sistema a due passi da casa nostra, creando le prime maglie di una rete aggregativa che dovrà caratterizzare le nostre presenze all’estero”. “E questo vale per tutti i settori dell’economia del Piceno e non solo per l’agroalimentare”, ha aggiunto Sabatini. Il presidente dell’ente camerale ha anche ricordato che la valorizzazione dell’agroalimentare e delle sue aziende “è la priorità assoluta della nuova azienda speciale dedicata alla filiera, che la riforma delle camere di commercio delle Marche farà nascere proprio ad Ascoli Piceno”. “Sarà un’occasione di crescita ulteriore, anche dal punto di vista culturale – ha aggiunto – perché davanti a noi ci sono due sfide da vincere: pensare come Marche, e quindi superare l’eterogeneità tra imprese, dovuta alla dimensione e alla tipologia di prodotto, alzare la qualità per costruire nel mondo una positiva reputazione comune”. “Il nostro impegno è di sostenere e potenziare le sinergie in atto tra i diversi protagonisti della filiera agroalimentare, anche attraverso l’apporto delle tecnologie digitali – ha spiegato Rolando Rosetti, presidente dell’azienda speciale Piceno Promozione -, perché crediamo fortemente nelle potenzialità del settore e nell’importanza di fare rete, unico modello possibile per superare la criticità della piccola dimensione e avere una solida presenza all’estero”.

 

 




Ciaspolando sulla Montagna dei Fiori, 3° Memorial Alessia Di Chiaro

Il 3 marzo 

Manifestazione promossa nell’ambito della IX edizione del Festival dei due Parchi in collaborazione con il Comune di Valle Castellana

 

VALLE CASTELLANA – Prenderà il via sabato 3 marzo sul Monte Piselli la nona edizione del Festival dei due Parchi con la “Corsa e Ciaspolata in natura sulla Montagna dei Fiori”, appuntamento promosso in collaborazione con Comune di Valle Castellana, Polisportiva AntropoSport e AntropoService, con partenza da San Giacomo alle ore 14.30. 

La manifestazione è rivolta a corridori, camminatori, escursionisti di qualsiasi età ed esperienza, che potranno inoltrarsi lungo i suggestivi percorsi predisposti dal Festival indossando le ciaspole, che all’occorrenza potranno essere noleggiate. I runners potranno cimentarsi in una corsa lungo un percorso competitivo di 6 chilometri, mentre per i camminatori saranno previsti percorsi non competitivi più brevi, di 2 e 3 chilometri, adatti anche a famiglie con bambini. Alla ciaspolata parteciperà anche una delegazione della Società Podistica Novella di Fondo, proveniente dalla Val di Non che, come nella scorsa edizione, porterà, oltre ad omaggi per tutti i partecipanti, un carico di doni fatto di prodotti tipici e non solo del Trentino, in segno di solidarietà alle popolazioni delle aree del cratere sismico.

Si rinnova così – spiegano Ettore Canali e Chiara Sclano dell’organizzazione – il gemellaggio solidale inaugurato lo scorso anno, che fa della Ciaspolata non solo un evento di sport e contatto diretto con la natura ma anche un momento attraverso cui unire genti e territori sotto la comune bandiera della rinascita, dell’agire operoso e vitale per «cavalcare il trauma» del terremoto. La manifestazione, anche quest’anno, è dedicata alla memoria di Alessia Chiaro, giovane e valorosa caporal maggiore dell’Esercito Italiano, originaria di Accumoli, tragicamente scomparsa nel corso di un addestramento in montagna. A lei e a tutti i giovani coraggiosi che scelgono i sentieri più ardui, va il pensiero del Festival dei due Parchi e di tutti coloro che vorranno partecipare all’evento, alla scoperta della Montagna dei Fiori”.

Partenza e arrivo dei partecipanti avverranno nei pressi dell’Hotel Remigio I° in località San Giacomo di Valle Castellana.

Per info e prenotazioni: tel. 0736/250818 – www.festivaldeidueparchi.it




Maltempo: Ancona, riparte il traffico commerciale nella nuova darsena

 

 

Regolare il traffico dei traghetti, oggi tre navi sulla direttrice per la Grecia

 

Ancona, 1 marzo 2018 – E’ stata riaperta oggi la circolazione del traffico commerciale nella nuova darsena del porto di Ancona, temporaneamente ferma per le conseguenze del maltempo. Attualmente ci sono due navi in sosta: una portacontainer e una con un carico di barre di alluminio.

Regolare il traffico dei traghetti. Alle 7 è arrivata puntuale la Marko Polo della compagnia Jadrolinija da Spalato. Da Venezia è arrivata questa mattina la Cruise Europa – Grimaldi Minoan che ha imbarcato 65 tir per ripartire verso i porti greci di Igoumenitsa e Patrasso. Nel pomeriggio è arrivata la Olympic Champion della Anek da cui sono sbarcati 80 tir. Sono stati caricati a bordo, in direzione Igoumenitsa, 70 tir, 50 auto e 2 bus.

Nella mattinata, a causa delle difficoltà di circolazione in autostrada in alcuni tratti dell’Emilia Romagna per le abbondanti nevicate, il Cov ha chiesto all’Autorità di sistema portuale di tenere in sosta i mezzi pesanti diretti verso nord. Dopo la riunione del pomeriggio, questa limitazione è stata rimossa. I tir sono stati accompagnati verso l’autostrada in staffette da 20 mezzi.

La viabilità all’interno dell’area portuale è regolare. Strade, parcheggi e piazzali sono puliti.

 




Amat suggerisce

 

LA STAR INTERNAZIONALE ASAF AVIDAN A PESARO PER UN AUTORITRATTO D’ARTISTA IN OCCASIONE DELLE CELEBRAZIONI ROSSINIANE!
sabato 3 marzo Chiesa dell’Annunziata ore 18.30
ingresso libero
CONVERSAZIONE ASAF Ojoz Yutaka ph 4
 

E ALLE 21 UNO SPECIALE BARBIERE DI SIVIGLIA DANZATO DALLA COMPAGNIA DI MONICA CASADEI
INFO COMPLETE https://goo.gl/eR9ZP1

 

Barbiere-Pesaro-x web

 

 

 




Atletica indoor, Modena: giovani delle Marche 6 volte su podio

Vittoria della sprinter sangiorgese Rastelli, nell’incontro interregionale indoor per rappresentative allievi (under 18) e juniores (under 20)

 

 

Ancona, 2018-03-01 – Una trasferta ricca di risultati per la rappresentativa giovanile delle Marche, impegnata anche quest’anno nell’incontro interregionale indoor di Modena dedicato ad allievi e juniores. Arrivano infatti ben sei piazzamenti da podio, con una vittoria individuale della velocista Greta Rastelli. La 15enne sprinter sangiorgese del Team Atletica Marche sfreccia davanti a tutte sui 60 allieve con il tempo di 7”70, sia in batteria che nella finale, e migliora di due centesimi il recente primato personale realizzato nella rassegna tricolore under 18 di Ancona, dove si è messa al collo la medaglia di bronzo. Protagonista nel salto in lungo Martina Ruggeri (Atl. Fabriano), la 17enne di Sassoferrato che dopo il brillante terzo posto nei campionati italiani under 20 conferma le sue qualità agonistiche e stavolta chiude seconda tra le juniores migliorandosi con 5.67, a un solo centimetro dalla prima posizione. Applausi anche per il filottranese Lorenzo Falappa (Team Atl. Marche), secondo nel salto in alto allievi a quota 1.85 che pareggia il personal best, e Federico Agostini (Asa Ascoli Piceno), a sua volta secondo nei 60 ostacoli allievi correndo in 8”29 nella finale. Sulla pedana dell’asta, stessa misura di 3.30 per le due allieve della Sport Atletica Fermo, entrambe al terzo posto: Ludovica Polini, in gara tra le juniores, e Nicole Morelli. Progressi quindi per l’osimana Angelica Ghergo (Tam), la campionessa italiana under 18 dei 400 metri che con il personale di 9”18 in batteria nei 60 ostacoli è quinta come lo sprinter Vittorio Massucci (Sport Atl. Fermo) nei 60 juniores, e per Alena Binni(Tam), sesta con 5.03 nel lungo allieve. La classifica a squadre ha visto in quinta posizione il team marchigiano.
RISULTATI ATLETI MARCHIGIANI
Juniores maschili. 60: 5. Vittorio Massucci (Sport Atl. Fermo) 7”03 finale (6”92 batt.); 9. Riccardo Flamini (Sport Atl. Fermo) 7”18; lungo: 5. Luca Sordoni (Sport Dlf Ancona) 6.04.
Allievi. 60: 7. Alfredo Santarelli (Sport Atl. Fermo) 7”34; 60hs: 2. Federico Agostini (Asa Ascoli Piceno) 8”29 finale (8”53 batt.); 9. Simone Romagnoli (Team Atl. Marche) 8”73; alto: 2. Lorenzo Falappa (Team Atl. Marche) 1.85; lungo: 6. Matteo Colletta (Sef Stamura Ancona) 6.04.
Juniores femminili. 60: 11. Camilla Curzi (Sport Atl. Fermo) 8”30; 60hs: 8. Micol Zazzarini (Atl. Avis Macerata) 9”54; asta: 3. Ludovica Polini (Sport Atl. Fermo) 3.30; lungo: 2. Martina Ruggeri (Atl. Fabriano) 5.67.
Allieve. 60: 1. Greta Rastelli (Team Atl. Marche) 7”70 finale (7”70 batt.); 10. Benedetta Trillini (Team Atl. Marche) 8”10; 60hs: 5. Angelica Ghergo (Team Atl. Marche) 9”20 finale (9”18 batt.); 11. Irene Pesaresi (Team Atl. Marche) 9”47; asta: 3. Nicole Morelli (Sport Atl. Fermo) 3.30; lungo: 6. Alena Binni (Team Atl. Marche) 5.03.

RISULTATI COMPLETI: http://www.fidal.it/risultati/2018/REG15817/Index.htm

LINK ALLA FOTO
La rappresentativa delle Marche a Modena: http://www.fidal.it/upload/Marche/TOP/Marche_Modena2018.jpg

Le foto indicate sono libere da diritti per l’uso editoriale, fatto salvo l’obbligo di citazione dell’autore.
E’ escluso ogni altro genere di utilizzo.




La Conferenza dei Sindaci senza presidente, Lucciarini chiede l’intervento della Lorenzin

 

Valerio Lucciarini torna sull’argomento precisando che nemmeno durante la prossima convocazione, prevista per il 9 marzo, è prevista un’elezione. Il Sindaco Di Offida rimarca le colpe del vice presidente Castelli

 

OFFIDA – L’Area Vasta 5 – Asur Marche manca ancora di un presidente. Anche nella nuova convocazione, prevista per il 9 marzo, tra i punti del giorno non è contemplata la possibilità di una nuova nomina. “La Conferenza dei Sindaci non ha un presidente da giugno del 2016 – precisa Valerio Lucciarini – ovvero da quando è decaduta la carica di Giovanni Gasperi ché aveva terminato il suo mandato da sindaco. Da quel momento in poi non è stata mai messa in condizione di eleggere nessuno. Ciò è accaduto a causa della gestione del facente funzioni Guido Castelli, Sindaco di Ascoli Piceno e Vice Presidente della Conferenza dei Sindaci”.
Per questa anomalia il Sindaco di Offida ha richiesto l’intervento di diverse autorità, tra cui il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin; il Prefetto di Ascoli Piceno, Rita Stentella; il Presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli. Inoltre, per conoscenza, la missiva è stata inviata anche al vice presidente della Regione Marche, Anna Casini; ai consiglieri regionali eletti nel Collegio di Ascoli Piceno; al Direttore Asur – Area Vasta 5, Giulietta Capocasa; ai sindaci della Provincia di Ascoli Piceno.
“Si sta soprassedendo, ancora una volta – continua il Primo cittadino – ai diritti di rappresentanza democratica a cui i sindaci sono chiamati ad assolvere rispetto alle proprie comunità di appartenenza”.
Lucciarini ricorda che la democratica rappresentanza è normata dall’articolo 20 bis della legge regionale n. 13 del 2003 (aggiunto dall’art. 15, l.r. 22 novembre 2010, n. 17. Così modificato dall’art. 21, l.r. 1 agosto 2011, n. 17, e dall’ art. 5, l.r. 21 marzo 2017, n. 8.).
La maggioranza dei Sindaci, convocati soltanto due volte dal 2 settembre 2015 ad oggi, hanno, in entrambe le occasioni (come da verbale delle sedute agli atti), richiesto la convocazione formale, con relativo punto all’ordine del giorno, per la elezione del Presidente dell’organismo istituzionale, addirittura lasciando l’ultima riunione di Conferenza del 19 luglio 2017, e motivando tale pubblica rimostranza proprio a causa delle mancate condizioni concernenti la possibilità di un congruo esercizio di funzione garantito, innanzitutto, dalla prerogativa essenziale di nomina del rappresentante istituzionale della Conferenza.
Il Sindaco di Offida ribadisce che anche oggi, a fronte di una nuova convocazione pervenuta ai Sindaci – per il prossimo venerdì 9 marzo – ci si ritrova a prendere atto di un altro ordine del giorno che non prevede la possibilità della nomina ad oggetto, soprassedendo ancora una volta, ai diritti di rappresentanza democratica a cui i Sindaci sono chiamati ad assolvere rispetto alle proprie comunità di appartenenza.
“Si ritiene che tale atteggiamento – conclude Lucciarini – che priva le istituzioni locali ad espletare compiutamente le relative funzioni a servizio del territorio, sia non più ammissibile ritenendo, quindi, indispensabile e necessario un intervento da parte delle istituzioni sovracomunali”.

 




UniUrb: domani sospensione di ogni attività didattica (esami compresi)

 

Urbino, 2018-03-01 – Visto il perdurare delle avverse condizioni meteorologiche, il Rettore ha decretato la sospensione di ogni attività didattica (esami compresi) per la giornata di venerdì 2 marzo 2018. Gli uffici amministrativi rimarranno aperti. Si invita tuttavia l’utenza a verificare telefonicamente, prima di recarsi in Amministrazione, la presenza del personale addetto. La situazione è costantemente monitorata e nella giornata di domani saranno forniti ulteriori aggiornamenti. 

 

 




UniCam, “Scienziato a chi?!?”

Iniziata la sfida “Scienziato a chi?!?”, dedicata agli studenti dell’Università di Camerino

 

Camerino, 1 marzo 2018 – Ha preso il via nei giorni scorsi “Scienziato a chi?” la prima sfida a squadre tra gli studenti delle Scuole di Ateneo, fortemente voluta da Unicam sia per offrire momenti di svago e di aggregazione per gli studenti sia per accrescere il senso di appartenenza alla Scuola.

Il primo appuntamento è stato per gli studenti della Scuola di Bioscienze e Medicina Veterinaria, che lo scorso 20 febbraio si sono sfidati per decretare la squadra migliore che li rappresenterà nella finale. Vincitore è risultato il gruppo San Bio, composto dagli studenti del corso di laurea in Biologia della Nutrizione, con sede a San Benedetto del Tronto, che si sono aggiudicati la finale del 9 maggio.
Sostenuti calorosamente da amici, colleghi e docenti, i ragazzi hanno dovuto rispondere a domande sia sulle tematiche che affrontano quotidianamente nel loro percorso di studi, sia di cultura generale.
La serata è stata aperta dai saluti del Rettore Unicam Claudio Pettinari. Presente anche il Pro rettore alla didattica Luciano Barboni.

Prossimi appuntamenti: mercoledì 14 marzo, quando a sfidarsi saranno gli studenti della Scuola di Scienze e Tecnologie, giovedì 22 marzo ad Ascoli Piceno per la sfida alla Scuola di Architettura e Design e mercoledì 18 aprile a Camerino per la Scuola di Giurisprudenza e per la Scuola di Scienze del Farmaco e dei Prodotti della Salute




dalla Regione Marche

2018-03-01

Dal Cipe 20 milioni alle Marche per nove investimenti strategici del Piano cultura e turismo e quattro infrastrutturali del trasporto

Sono 19,4 i milioni di euro assegnati alle Marche per gli investimenti strategici sostenuti con il Fondo sviluppo e coesione 2014/2020: 11,4 riguardano nove interventi ricompresi nel Piano cultura e turismo, 8 milioni interessano quattro infrastrutture di trasporto (due stradali, due per la mobilità sostenibile). Il Comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe) ha ripartito le disponibilità, a livello nazionale, tra i vari settori previsti dal Fondo. Risorse importanti che favoriranno la crescita dell’offerta culturale e turistica regionale, coinvolgendo beni di grande interesse su tutto il territorio. Gli investimenti sosterranno il recupero e la valorizzazione di tesori locali, accrescendo la competitività e l’attrattività territoriale, oltre a migliorare la mobilità.

La ripartizione vede l’assegnazione di 3 milioni per il recupero e la riqualificazione della Cittadella di Ancona. Altri tre milioni sono destinati al restauro e alla valorizzazione della Piscina e grotta sudatoria di Acquasanta Terme. Un milione è destinato al recupero e alla riqualificazione del polo museale ex Convento di San Francesco di Monsampolo del Tronto e, sempre un milione, per il Polo culturale di Villa Baruchello di Porto Sant’Elpidio. Trecento mila euro vanno alla riqualificazione, come residenza artistica, del Complesso di Villa Nappi di Polverigi e altri trecento al restauro del Teatro Rossini di Pesaro. Un milione è destinato al consolidamento del teatro romano e adeguamento dell’area del criptoportico del Parco archeologico di Urbisaglia. L’allestimento del polo museale e centro visita per la valorizzazione del patrimonio culturale piceno del Parco del Conero, a Numana e Sirolo, vedrà un sostegno di 800 mila euro. Un milione è infine destinato alla riqualificazione della casa museo di Raffaello (Urbino), in vista delle celebrazioni del 2020.

Per quanto riguarda le infrastrutture stradali, 3 milioni sono destinati a migliorare la viabilità di collegamento tra le zone industriali di Castelfidardo, Osimo, Recanati, Loreto e la S.S. 16 (evitando i centri abitati degli stessi comuni); 1,5 milioni per la viabilità di collegamento della Vallata del Potenza a Macerata e al nuovo ospedale (si prevede la connessione della viabilità esistente a quella principale di connessione al capoluogo e alla nuova struttura sanitaria). Due interventi riguardano le ciclovie: 1,5 milioni quella di collegamento dal Ponte sul fiume Tronto al Parco Naturale della Sentina (completamento della ciclovia adriatica); 2 milioni quella di Pesaro-Unione Pian del Bruscolo (connessione alla ciclovia adriatica).

LA GIUNTA REGIONALE ASSEGNA SEI MILIONI AL COMUNE DI TOLENTINO PER RECUPERARE IMMOBILI DA DESTINARE A 46 FAMIGLIE TERREMOTATE

La Giunta regionale ha assegnato sei milioni di euro al Comune di Tolentino per recuperare immobili a uso abitativo da destinare a 46 famiglie terremotate. Tolentino è uno dei centri abitati più grandi del cratere sismico, sia in termini di danni al patrimonio immobiliare, pubblico e privato, sia per le persone coinvolte. L’elevato numero degli sfollati richiede la realizzazione di 230 moduli abitativi provvisori. Con il finanziamento regionale concesso, le famiglie avranno una sistemazione alternativa alle Sae. La vicepresidente della Giunta sottolinea che la scelta garantirà una sistemazione idonea alle persone interessate attingendo dal patrimonio immobiliare esistente, eventualmente recuperato.

 

La Giunta regionale assegna sei milioni al Comune di Tolentino per recuperare immobili da destinare a 46 famiglie terremotate

La Giunta regionale ha assegnato sei milioni di euro al Comune di Tolentino per recuperare immobili a uso abitativo da destinare a 46 famiglie terremotate. Tolentino è uno dei centri abitati più grandi del cratere sismico, sia in termini di danni al patrimonio immobiliare, pubblico e privato, sia per le persone coinvolte. L’elevato numero degli sfollati richiede la realizzazione di 230 moduli abitativi provvisori. Con il finanziamento regionale concesso, le famiglie avranno una sistemazione alternativa alle Sae. La vicepresidente della Giunta sottolinea che la scelta garantirà una sistemazione idonea alle persone interessate attingendo dal patrimonio immobiliare esistente, eventualmente recuperato.

 

 

Elezioni, servizio navetta per cittadini terremotati per raggiungere il seggio elettorale

In vista delle imminenti consultazioni elettorali di domenica 4 marzo sarà garantito un adeguato servizio di navetta finalizzato al raggiungimento del proprio seggio elettorale per i cittadini terremotati attualmente alloggiati in strutture ricettive al di fuori del Comune di residenza.

Come raccomandato dal capo del dipartimento della protezione Civile Angelo Borrelli, alle popolazioni colpite dagli eventi sismici la Regione garantirà il corretto esercizio del diritto di voto con adeguati servizi pubblici di mobilità.

Verranno pertanto attivate coppie di corse di andata e ritorno, al mattino e al pomeriggio, temporalmente strutturate per l’accesso alle urne ed il rientro nei luoghi di dimora nella giornata di domenica, da prenotare presso le strutture di riferimento.

 

In allegato programma servizio trasporti: SERVIZIO ELEZIONI 2018 (2)

 

 




Il mondo ci chiama: Carlo Urbani e la sua missione

IL MONDO CI CHIAMA
Carlo Urbani e la sua missione

3 marzo – 2 aprile 2018

Museo Tattile Statale Omero, Ancona

Inaugurazione 3 marzo 2018 ore 17

 

Incontro stampa riservato ai giornalisti ore 16.00

 

ANCONA – Il Museo Tattile Statale Omero e l’AICU, Associazione Italiana Carlo Urbani Onlus organizzano una mostra dedicata al grande medico di Castelplanio in occasione del 15° anniversario della sua morteInaugura sabato 3 marzo alle ore 17 e prosegue fino al 2 aprile negli spazi del Museo Omero alla Mole Vanvitelliana di Ancona la mostra fotografica e documentaria IL MONDO CI CHIAMA Carlo Urbani e la sua missione a cura dell’AICU.

Un itinerario visivo e tattile tra istantanee scattate dallo stesso Urbani e oggetti di famiglia che ricostruiscono l’avventura umana e scientifica di una straordinaria figura di scienziato e di filantropo, che nel 1999, come presidente di Medici Senza Frontiere, ritirò a Oslo il Premio Nobel per la pace.

“Credo che il nostro lavoro di medici e infermieri, sia unico e stupendo per questa opportunità di toccare che offre, di entrare nelle persone da vicino”: sempre attento ai più poveri e bisognosi e alle persone sofferenti, sia come medico che come uomo di fede, Carlo Urbani, dopo la specializzazione in malattie infettive e dieci anni all’ospedale di Macerata, sceglie di entrare a far parte di Medici senza Frontiere (1996) e si trasferisce con la moglie Giuliana e i figli in Cambogia, quindi in Laos e Vietnam. Nelle ultime settimane di vita si dedica con coraggio alla cura e alle ricerche sulla SARS, contribuendo a debellare la terribile malattia respiratoria che lo porterà alla morte (29 marzo 2003).

“Ho fatto dei miei sogni la mia vita e il mio lavoro”: questi e altri pensieri di Carlo Urbani solo il filo conduttore di una mostra nata per raccontare l’impegno di un uomo eccezionale attraverso i suoi scritti, le sue foto, gli oggetti personali, come la motocicletta e le sue agende, e i ricordi dei suoi viaggi, come le campane del Tibet e le maschere africane. Un mostra dove ogni elemento potrà anche esse esplorato tattilmente come nelle finalità del Museo Omero.

All’inaugurazione, prevista sabato 3 marzo alle ore 17, interverranno Aldo Grassini, Presidente Museo Tattile Statale Omero, Francesco Vintrici, dell’Associazione Italiana Carlo Urbani Onlus, Sauro Longhi, Rettore Università Politecnica delle Marche, Gianni Genga, direttore generale dell’Inrca, Riccardo Grifoni, collega di Carlo Urbani in Medici Senza Frontiere. Saranno presenti la moglie e i figli di Carlo Urbani e diverse autorità.

Numerosi gli eventi previsti in mostra dal 3 marzo al 2 aprile: un’esperienza di teatro sensoriale Le giornate sono tutte uguali da quando sei partito a cura di Laura De Carlo (8 marzo ore 17), la presentazione dell’audiolibro Il medico della SARS di Vincenzo Varagona (10 marzo ore 17), l’incontro con Padre Maggi Carlo Urbani e le Beatitudini (16 marzo ore 17), la Tappa della Corsa internazionale Peace Run a cura dell’Università per la pace (17 marzo ore 10.30), la presentazione del libro Il silenzio del mare di Asmae Dachan (20 marzo ore 17) e l’incontro del 22 marzo alle ore 17.30 La prevenzione delle malattie infettive: stato dell’arte con il Prof. Giorgio Scalise, già Professore Ordinario Malattie Infettive, docente-guida di Carlo Urbani, Dott. Davide Drenaggi, dirigente medico Clinica Malattie Infettive, collega e amico di Carlo Urbani, Dott. Marcello D’Errico, Preside Facoltà Medicina e Chirurgia Università Politecnica delle Marche, prof. Ordinario di Igiene

Visite guidate su prenotazione. Già in calendario le visite a cura dei figli di Carlo Urbani per il 9, 11, 24 e 25 marzo alle ore 17.

Con il patrocinio di: Regione Marche, Consiglio Regionale – Assemblea legislativa delle Marche, Comune Ancona, Comune Castelplanio.

In collaborazione con: Università per la pace, Università Politecnica delle Marche, Mobitaly Cucine, Associazione per il Museo Tattile Statale Omero ONLUS, La Mole Ancona, Opera Società Cooperativa, Servizio Civile Nazionale.

INFO
IL MONDO CI CHIAMA
Carlo Urbani e la sua missione

3 marzo – 2 aprile 2018
Inaugurazione 3 marzo 2018 ore 17

Orario
: dal martedì al sabato ore 16-19; domenica e festivi 10-13 e 16-19.
Aperture straordinarie per gruppi e scuole.
Ingresso libero.
Visite guidate su prenotazionedidattica@museoomero.it tel. 071.2811935