Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 23:18 di Ven 21 Set 2018

Non solo parole…

di | in: Alternanza Scuola Lavoro, Foto e Vignette, Primo Piano

migranti

image_pdfimage_print

 

America e Italia: la storia si ripete

 

 

di Marta Diamanti e Matteo Di Girolamo dell’I.I.S. “A. Capriotti” *

 

 

San Benedetto del Tronto, 2018-03-11 – Credete sia possibile paragonare l’emigrazione italiana che fra Ottocento e Novecento si è rivolta verso i grandi Paesi del continente americano con le ondate migratorie che oggi premono sulla nostra penisola?

Molti italiani che viaggiavano verso gli Stati Uniti lo facevano con l’idea di lavorare per qualche anno prima di tornare in Italia dalle loro famiglie e per questo spesso si isolavano, mettendo agli ultimi posti il pensiero di imparare la lingua e di conseguenza di integrarsi con gli americani. Ai tempi, i proletari italiani erano trattati come “bestie”, venivano considerati solo forza lavoro crudelmente spremuta fino all’ultima goccia di sangue e sudore. Il pregiudizio più comune era che gli italiani nascessero di indole violenta, che fossero tutti criminali e ignoranti; persino i bambini, considerati inferiori intellettualmente dagli insegnanti, venivano relegati a fare lavori manuali. Ma gli italiani non dovettero subire solo questo. Ci fu anche violenza, violazione dei diritti civili, e deportazioni per alcuni in campi di prigionia: l’italiano era classificato come “enemy alien” (straniero nemico).


Scioccante, a tal proposito, la dichiarazione del presidente americano Richard Nixon del 1973: “Non sono, ecco, non sono come noi. La differenza sta nell’odore diverso, nell’aspetto diverso, nel modo di agire diverso. Dopotutto non si possono rimproverare. Oh, no. Non si può. Non hanno mai avuto quello che abbiamo avuto noi. Il guaio è… che non ne riesci a trovare uno che sia onesto.”

È facile dimenticarlo ma la storia, per chi realmente vuole conoscerla, racconta come per decenni gli italiani siano stati immigrati, vittime degli stessi pregiudizi e giudizi che ora rivolgono a chi viene nel loro paese. Il popolo italiano che oggi si sente assediato dagli stranieri, che cova una crescente paura xenofoba, dovrebbe rendersi conto che questa ostilità non danneggia solo la vita quotidiana dei migranti, ma danneggia tutto ciò che il passato e la storia dovrebbero insegnare.

 

 

 

 

* I.I.S. “A. Capriotti” di San Benedetto del Tronto

 

Esperienza da giornalisti

Prosegue anche in questo anno scolastico l’esperienza da giornalisti di due studenti dell’Istituto ( Marta Diamanti e Matteo Di Girolamo) che collaborano  per alcuni mesi con la rivista on-line www.ilmascalzone.it . L’attività, prevista nell’ambito di un progetto di  , impegna i ragazzi nella rubrica dal titolo  … nella quale alcuni argomenti di attualità sono tradotti in articoli di giornale corredati da una vignetta.

 

©  Esse
Copyright www.ilmascalzone.it © Press Too srl – Riproduzione riservata
nb: per immagini ad alta definizione scrivere a redazione@ilmascalzone.it

 

 

 

© 2018, Alternanza Scuola Lavoro. All rights reserved.




18 marzo 2018 alle 22:55 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata