Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 03:59 di Sab 21 Apr 2018

Il glorioso stadio Ballarin simbolo di un fenomeno sportivo e sociale che può e deve continuare

di | in: Calcio, Calci e Calciattori, Primo Piano

da sx Beni, Pozzani, Catto, Simonato, Ripa, Chimenti

image_pdfimage_print

 

 

San Benedetto del Tronto, 2018-04-12 – Dopo la serata di gala che ha visto premiare la produzione e il regista della fiction Rai “Scomparsa”, una nuova e importante iniziativa dell’associazione Genius Loci. Con lo spirito che ha portato alla nascita del sodalizio, quello di valorizzare il territorio, l’associazione presieduta da Albino Scarpantoni e Marina Brancaccio dà il via ad una serie di appuntamenti incentrati sui luoghi simbolo della città di San Benedetto coinvolgendo i personaggi che hanno contribuito a renderli tali. Stasera presso il ristorante “Il Bucaniere” di Marco Calvaresi si è discusso della Fossa dei Leoni del vecchio e glorioso stadio Ballarin e dei fasti della Sambenedettese che, nel piccolo impianto sportivo, ha vissuto i momenti più alti della propria storia calcistica divenendo un fenomeno anche sociale per decine di migliaia di persone.

Oltre ai soci del sodalizio erano presenti alcuni dei personaggi che hanno orbitato proprio intorno alla Samb di quegli anni contribuendo, ciascuno a proprio modo, a rendere il vecchio stadio uno degli emblemi di quel mondo del pallone che non c’è più. Delle vecchie glorie rossoblu c’erano il capitano Beni, il portiere Pozzani, il bomber Chimenti, la foca-sciupaterzini-cibalgina Ripa, la faina Simonato e Catto insigniti soci onorari di Genius Loci. “Il Ballarin non è stato soltanto la Fossa dei Leoni per i tifosi della Samb – hanno spiegato i presidenti dell’associazione, Albino Scarpanotni e Marina Brancaccio – ma uno dei simboli nazionali di quel calcio di provincia intorno al quale alcune piccole realtà, come era la città di San Benedetto, sono cresciute”. Per questi motivi tutti hanno proposto di fare la cosa più semplice: lasciarlo “campo di calcio”, una struttura di cui la città ha bisogno per lo sport giovanile e per avvenimenti estivi, concerti, ecc. Inoltre manterrebbe viva la memoria di un fenomeno sportivo e sociale che può e deve continuare.

Ballarin

 


Foto del giorno

Samb – A. S. Italia Zofingen 1970 – Barbizzi P._ Beni P.

 

 

FotoCronaca
Copyright www.ilmascalzone.it © Press Too srl – Riproduzione riservata
nb: per immagini ad alta definizione scrivere a redazione@ilmascalzone.it

 

 

 

 

 

© 2018, Redazione. All rights reserved.




12 aprile 2018 alle 22:55 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


My Web TV Marche

• dalla Regione Marche
• dalla Regione Marche
• Sisma: l’emergenza non è finita


Social

Visit Us On TwitterVisit Us On Facebook
Ricerca personalizzata