Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 16:10 di Mer 20 Mar 2019

da Giulianova

di | in: Cronaca e Attualità

da sx Sindaco, presidente protezione civile Michele Maruccia e assessore lavori pubblici Gian Luigi Core

image_pdfimage_print

2018-05-31

Oggi consegnate dal sindaco alla Protezione civile le chiavi dell’ex Casa cantoniera.

Oggi, 31 maggio, il sindaco Francesco Mastromauro ha consegnato alla Protezione civile giuliese, nelle mani del presidente Michele Maruccia, le chiavi dell’immobile ex Casa cantoniera ubicata sulla Ss. 16 nord che sarà la sede del Centro Operativo Comunale e la cui gestione è affidata appunto alla locale Protezione civile.
“Con la consegna delle chiavi, e quindi con l’atto di possesso formale della struttura – ha dichiarato il sindaco – prende dunque corpo la nascita della ‘casa’ della Protezione civile mettendo fine ad un problema annoso. Certamente una procedura che non è stata breve, né facile, né priva di complessità. Il Comune infatti – rammenta Mastromauro – sin dal 2016 ha interloquito con l’ANAS sulla questione. Si ricorderà come vi fossero poi da risolvere alcuni nodi fondamentali: dal divieto di subconcessione all’iniziale concessione di 5 anni. Tutti problemi da me evidenziati il 13 ottobre 2017 nella nota inviata alla Direzione generale dell’ANAS in cui avevo chiesto la rimodulazione delle condizioni per la cessione riuscendo ad ottenerle. Per cui il 22 gennaio scorso, a Bari, ho firmato con Annamaria Perrella, responsabile del supporto gestionale e amministrativo dell’ANAS, il relativo atto che ha assegnato in concessione al Comune l’immobile per un periodo di 15 anni. Il passaggio ulteriore è stato quindi l’integrazione della convenzione tra il Comune e l’associazione giuliese Protezione Civile con la quale quest’ultima dovrà mantenere in efficienza lo stabile e restituirlo in perfetta funzionalità al termine della gestione fatto salvo il normale deperimento; provvedere agli interventi di ordinaria manutenzione in quanto la straordinaria manutenzione sarà a carico del Comune;  garantire la presenza costante nella sede dei volontari e utilizzare la sede solo ed esclusivamente per attività istituzionale e comunque connessa ai compiti ed all’area di intervento propri della Protezione Civile, comprese la formazione e l’opera di informazione alla popolazione. Oggi, dunque, è un giorno importantissimo per la nostra città perché – conclude Mastromauro – mettiamo la parola fine ad un progetto ambizioso a beneficio dell’intera città. Da oggi, quindi, la Protezione civile, cui dobbiamo gratitudine per il generoso impegno in caso di eventi calamitosi ed emergenze ambientali, avrà un immobile ampio e funzionale disponendo altresì, nella parte retrostante, di un’ area idonea per il ricovero dei mezzi”


Polo Museale Civico. Al via da oggi l’apertura dell’Infopoint di piazza Buozzi e dei musei con visite guidate gratuite anticipate dalle visita della soprintendente Mencarelli. 

Ha preso avvio oggi, 1 giugno, il servizio di apertura e visite guidate delle sedi museali civiche.
Il Museo archeologico “Torrione La Rocca” in via del Popolo sarà aperto fino al 24 giugno, dal venerdì alla domenica, con orario 17.30-20 e 21-22.30. La Sala di scultura “Raffaello Pagliaccetti” e la Cappella De Bartolomei, entrambe in piazza della Libertà, saranno aperte fino al 24 giugno, dal venerdì alla domenica, con orario 21-22.30.
Anche quest’anno il servizio comprende il Punto Accoglienza e Informazioni in piazza Buozzi che sarà attivo sino al 3 giugno, in concomitanza con il Festival Internazionale delle Bande Musicali, dalle ore ore 17.30 alle 22. Quindi  dall’ 8 al 24 giugno, dal venerdì alla domenica, dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 17.30 alle 22. Ulteriori informazioni su iniziative, laboratori, visite e orari fino al 30 settembre sono disponibili e verranno sempre aggiornate sul sito www.giulianovaturismo.it e sulla fan page facebook “Polo Museale Civico Giulianova”: mail: museicivici@comune.giulianova.te.it, telefono 085-80.21.290 oppure 085-80.21.308.
Proprio in vista della riaperture delle strutture museali, lo scorso 25 maggio, su invito della direzione del Polo Museale Civico , la Soprintendente all’archeologia, belle arti e paesaggio dell’Abruzzo Rosaria Mencarelli è stata in visita a Giulianova in occasione del Novantesimo della scomparsa di Vincenzo Bindi (1852-1928). Al fine di conoscere il patrimonio culturale cittadino e le necessità più urgenti, la Soprintendente, accolta dalla vicesindaca con delega alla Cultura Nausicaa Cameli e accompagnata dai funzionari di settore per il territorio, ha riservato una particolare cura all’elaborazione progettuale di allestimento della Pinacoteca civica “Vincenzo Bindi” che vedrà la sua riapertura grazie alle risorse del Masterplan Abruzzo. Inoltre, la soprintendente Mencarelli ha definito la dimora di Bindi come un’autentica casa-museo, probabilmente unica nel suo genere in Abruzzo, per la straordinaria sopravvivenza non solo della Collezione personale di opere d’arte, ma anche del pregiato mobilio e delle suppellettili che potranno far rivivere la vita, le relazioni e il gusto dell’umanista giuliese.

Organismo Indipendente di Valutazione della performance. Il nuovo presidente è Pietro Bevilacqua; Patrizia Ruffini ed Eugenio Fioretti i componenti.

Il sindaco Francesco Mastromauro ha nominato con decreto i nuovi componenti dell’O.I.V., l’Organismo Indipendente di valutazione della performance. Si tratta di Pietro Bevilacqua, con funzioni di presidente, della commercialista maceratese Patrizia Ruffini e di Eugenio Fioretti, originario de L’Aquila ed egualmente laureato in Economia e Commercio.
Il presidente Bevilacqua è nato a Reggio Emilia nel 1955. Relatore a convegni nazionali e internazionali, autore di numerose pubblicazioni relative alla valorizzazione delle risorse umane e sull’organizzazione, sul controllo strategico e di gestione e di recente curatore, con altri, degli atti del II Forum Nazionale degli OIV, ha maturato negli ultimi 20 anni significativi risultati ed esprienze nell’ambito della misurazione e valutazione della performance organizzativa e individuale, nel risk management nonché nella pianificazione, programmazione e nel controllo strategico e di gestione. E’ stato, tra l’altro, presidente del collegio di valutazione della Regione Abruzzo, Presidente uscente del Nucleo di Valutazione della Provincia Autonoma di Trento ed è attualmente Oiv dell’Autorità di Sistema Portuale Tirreno Centrale.
L’O.I.V., istituito nel Comune di Giulianova il 5 ottobre 2011 in sostituzione del Servizio di Controllo Interno, è un organismo che opera in piena autonomia con il compito di promuovere, supportare e garantire la validità metodologica dell’intero sistema di valutazione avendo peraltro, come disposto dal D.Lgs. n. 74 del 25 maggio 2017 che ha modificato il D.Lgs. 150/2009, un perimetro di operatività più ampio rispetto al passato.
Il relativo avviso, che tra i requisiti prevedeva l’iscrizione da almeno 6 mesi dell’aspirante all’Elenco nazionale, era stato pubblicato il 15 marzo scorso ed alla scadenza, fissata per il 4 aprile, sono pervenute 49 manifestazioni d’interesse.
L’incarico ha durata triennale ed al presidente viene stabilito un compenso annuale di 6.200 euro lordi mentre ai componenti spetta un compenso annuo di 5.000 euro lordi.

© 2018, Redazione. All rights reserved.




2 Giugno 2018 alle 16:12 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata