Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 00:32 di Mer 21 Nov 2018

dalla Regione Marche

di | in: Cronaca e Attualità

Sciapichetti

image_pdfimage_print

2018-07-11

INCONTRO SUL PROGETTO INTERREG EUROPE BID REX A NORWICH (GB)

Si è tenuto nei giorni scorsi a Norwich, nel Regno Unito, il quinto workshop del progetto Interreg Europe BID-REX riguardante la conservazione della biodiversità attraverso politiche di sviluppo sostenibile. In particolare il focus è stato incentrato sulle modalità di raccolta, di organizzazione  e di divulgazione dei dati conoscitivi sulla biodiversità, in modo da permettere scelte sempre più consapevoli sulla base delle conoscenze scientifiche acquisite. “Questo progetto europeo – sottolinea l’assessore all’Ambiente, Angelo Sciapichetti – si inserisce coerentemente con le nostre azioni a tutela della biodiversità, specie in ambito fluviale, che coniugano lotta al dissesto idrogeologico e preservazione degli habitat naturali”. La Regione Marche partecipa al progetto attraverso lo strumento della Rete ecologica regionale (Rem) prevista dalla L.R. 2/2013 quale supporto per promuovere interventi di tutela delle specie e degli habitat qualificabili nell’ambito di una infrastruttura verde regionale. Al meeting sono stati invitati i direttori dell’Ente Parco regionale del Conero e della Riserva naturale regionale di Ripabianca, rispettivamente Marco Zannini e Davide Belfiori, per condividere con gli altri partner provenienti dalla Spagna, Belgio, Gran Bretagna, Ungheria e Slovenia, l’esperienza diretta delle realtà naturalistiche e il valore aggiunto turistico espresso dalle Aree Protette. Per le Marche il progetto prevede che l’obiettivo di attuazione della Rem sia conseguito in almeno cinque aree pilota. In questo contesto si collocano i protocolli d’intesa già sottoscritti nell’area del Conero con i Comuni di Ancona, Agugliano, Camerano, Numana, Osimo e dell’importante cooperazione avviata sul Fiume Esino, nell’ambito del Tavolo regionale dei Contratti di Fiume – lo strumento di nuova governance dei territori fluviali – coordinato dal Comune di Jesi. Di notevole rilievo è anche il Contratto di Fiume del Bosso, Biscubio, Burano, Candigliano in fase di avvio, il cui ambito territoriale include il bacino idrografico del fiume Candigliano dalla confluenza con il Metauro a valle della diga del Furlo, compresi i suoi affluenti Burano, Bosso e Biscubio allargato ai territori dei Comuni di Frontone e di Serra Sant’Abbondio.


Bando Svim per una “Short list” di esperti per le attività finanziate con i fondi europei, nazionali e regionali.

Carrabs: “Siamo alla ricerca delle migliori professionalità su tutto il territorio”

La Svim – Sviluppo Marche s.r.l. – è alla ricerca di un ristretto gruppo (Short list) di esperti per rafforzare le proprie attività finanziate con i fondi europei, nazionali e regionali. L’avviso pubblico è rivolto a professionisti esterni e scade giovedì 9 agosto 2018. Il bando è scaricabile sul sito www.svim.eu. “L’obiettivo di questa short list è quello di rendere sempre più efficace e competitiva l’attività della Società di sviluppo della Regione Marche – evidenzia l’amministratore unico, Gianluca Carrabs – Vogliamo dotarci delle migliori competenze professionali per operare nel campo della progettazione, creando opportunità economiche e lavorative su tutto il territorio regionale. La Svim vuole contribuire alla crescita economica delle Marche, supportando l’attività dell’amministrazione pubblica, in stretta collaborazione con le forze economiche locali”. Il ricorso a esperti esterni, assicura Carrabs, “favorirà l’elaborazione di iniziative che sosterranno l’occupazione giovanile, la promozione del ricambio generazionale, l’innovazione e la sostenibilità ambientale, nel rispetto degli indirizzi di programmazione regionale”. Nell’ambito europeo, la Svim si occupa dei Fondi comunitari indiretti (gestiti dalle autorità nazionali, come i Fondi strutturali, Fesr, Feamp 2014 – 2020), supportando la Regione Marche nella sua operatività e nelle scelte strategiche anche a favore delle aree terremotate. Per quanto riguarda i Fondi comunitari diretti (gestiti dalla Comunità europea), la società, attraverso i propri esperti, partecipa alla progettazione in ambito europeo e propone, attraverso le cosiddette Call (manifestazioni d’interesse), le proposte progettuali, ricevendo i relativi finanziamenti dall’Ue per le realizzazioni delle attività. I Fondi comunitari diretti rappresentano oggi il 40 per cento delle entrate di bilancio della società.

 

La Notte dei Desideri: anno 2018

L’iniziativa, in programma venerdì 27 luglio, vedrà i 180 km di costa marchigiana uniti in un unico evento di luci, spettacoli e cultura

È la serata più attesa  dell’estate marchigiana, sicuramente la più estesa: da Gabicce a San Benedetto del Tronto.

Sotto l’egida della Regione Marche (Assessorato al Turismo),  l’intera costa marchigiana festeggerà gli eventi proposti da ogni singolo comune per celebrare la piacevolezza della vacanza al mare e nei territori dell’entroterra marchigiano:  18 comuni coinvolti, con un programma fittissimo che comprende oltre  35 eventi,  tra lancio di lanterne per esprimere un desiderio, eventi teatrali, spettacoli di ballo, musica, gare sportive, esperienze culinarie, intrattenimenti per I bambini,  mostre fotografiche, recital, presentazioni di libri e naturalmente… l’osservazione dell’eclissi totale di luna, il fenomeno di eccezione che straordinariamente si affianca alla Notte dei Desideri 2018.

La Notte dei Desideri

“ E’ un evento pensato tre anni fa per realizzare una modalità di collegamento e unicità alla costa – ha spiegato l’assessore al Turismo-Cultura, Moreno Pieroni – superando i campanilismi competitivi per unirsi a sistema, per dare forza, appunto, al sistema dell’accoglienza in sinergia tra pubblico e privato. E tutti gli operatori della recettività e i Comuni stanno rispondendo con sempre maggiore entusiasmo e capacità organizzativa. Una connessione quindi virtuosa per una serata magica che vuole essere anche l’abbraccio delle Marche al turista che sarà qui in vacanza, ma richiamare anche quelli dalle regioni confinanti e penso all’Umbria e all’Emilia Romagna.”

Le radio più ascoltate della riviera saranno in collegamento tra loro e in onda per la notte dei desideri coinvolgendo il pubblico di tutta la costa: Radio Fano, Radio Arancia, Radio Linea e Radio Azzurra accompagneranno in diretta tutti gli eventi della riviera e distribuiranno, dalle loro postazioni, alcuni gadget ai più fortunati ascoltatori.

Social, pubbliche affissioni, spot radiofonici, locandine e brochure distribuiti in tutta la regione faciliteranno la scelta di turisti e locali che vorranno scegliere il tipo di serata più adatto alle loro esigenze.

Senigallia, per esempio, il pubblico appassionato di fotografia potrà godersi la mostra di Robert Doisneau, o assistere al recital di  poesia  di  Prevert e l’amore . Dress code a tinta unita bianca è quello richiesto a Falconara Marittima e a Civitanova Marche, Sirolo, Fano che promuovono una serata in spiaggia, tra balli, e spettacoli di lanterne e fuochi d’artificio. Ancona ospiterà, all’interno della sua Mole Vanvitelliana  l’Ancona Beat Festival, e la presentazione di libri sul Beat in Italia.

Il Comune di Numana promuove una  NOTTE DEI DESIDERI CON LE WINX dalle ore 18.00 alle ore 24.00 a Marcelli di Numana, con uno spettacolo di danza con le sei fatine seguito da fuochi d’artificio ed il lancio delle lanterne. A Porto Recanati LA NOTTE DANZA  presso il Kursaal Lido e Lungomare Lepanto  con  un “concentrato di ottima danza” di tutti gli stili, dal moderno, jazz, al classico, dall’hip hop al contemporaneo, danza acrobatica, cheerleading  zumba,  saltarello marchigiano. Tanta danza anche sulla spiaggia di Pedaso con l’evento intitolato MOONDANCE

Porto Sant’Elpidio rivolgerà la sua attenzione alle competizioni sportive  con l’Arena Beach Soccer presso l’Arena Orfeo Serafini, sul lungomare, per terminare poi con il  suggestivo lancio delle lanterne luminose . Sport e tradizioni a Cupra Marittima, dove il centro D’arti D’Oriente mostrerà folklore, arti marziali e tradizioni orientali a tutti i presenti. Porto San Giorgio ha scelto la comicità surreale e sottile del   Duo  “ Istanbul Kebab”  direttamente da Zelig con lo spettacolo  “ PANNA FREDDA”. Mondolfo propone un dress code in BLU ed allestisce uno spettacolo di beneficienza organizzato dall’Associazione Omphaos Autismo & Famiglie Il Comune di Fermo  vive la Notte dei Desideri  in due tranche principali. La prima, presso il  Borgo di Torre di Palme  dalle ore 18.00 in poi  con iI Menù del Desiderio presso i ristoranti aderenti e lo spettacolo EROI E SACERDOTESSE: I PICENI DELL’AGER PALMENSIS. Dopo le ore 21,30 nel centro storico della città, vivremo l’apertura della storica Cavalcata dell’Assunta.

Grottammare dedica la sua notte dei Desideri a “LA SIGNORA DELLA NOTTE “. Dalle ore   21.30, sulla  Terrazza dell’Ospitale Casa delle Associazioni – Vecchio Incasato, sarà possibile osservare le meraviglie  del cosmo ed in particolare la luna Rossa, grazie ad un telescopio a disposizione del pubblico presente.

Fittissimo il calendario degli eventi di San Benedetto del Tronto dove già dal pomeriggio si susseguiranno iniziative fino a mezzanotte:  la FESTA DELLA MADONNA DELLA MARINA   in area  portuale e centro cittadino; i TESORI IN CENTRO ,  il  NEON FESTIVAL PREVIEW  nella parte alta del paese presso la Torre dei Gualtieri, il RECITAL DEL MARE presso la Banchina Malfizia  e gli INCONTRI CON L’AUTORE in cui  Enrico Vanzina presenta “La sera a Roma”.Gabicce mare si tinge di rosa e punta tutto sul lancio di palloncini rigorosamente biodegradabili. Anche Pesaro propone iniziative rivolte al volo, mettendo a disposizione di piccoli e familiari una mongolfiera che consentirà un viaggio sopra il litorale di Pesaro. Ripropone inoltre il Battesimo della Sella che già aveva avuto tanto successo lo scorso anno.

La Notte dei Desideri vive anche sui social con l’hashtag #marchedeidesideri e ai canali Marche Tourism  tra cui Facebook Twitter ed Instagram e il blog www.destinazionemarche.it.  Tutti gli eventi sono su eventi.turismo.marche.it

 

Sei milioni per il rilancio delle imprese sociali nelle aree colpite dal sisma

 

© 2018, Redazione. All rights reserved.




11 luglio 2018 alle 14:38 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata