Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 06:25 di Dom 23 Set 2018

dall’Amat

di | in: Cultura e Spettacoli

Amat

image_pdfimage_print

2018-07-13

amatsugg

 

totò

Prosegue l’edizione 2018 de I Concerti Xanitalia con le poesie e le canzoni del principe De Curtis, per tutti Totò. A fare gli onori di casa Michele Mirabella. Il noto personaggio televisivo sarà la voce narrante dello spettacolo, che vedrà sul palco accanto alla Rossini diretta da Maurizio Dones il pianista Alfredo Luigi Cornacchia, curatore anche degli arrangiamenti e Daniela Sornatale, voce solista. Ad impreziosire la serata Paola Saracini, sand artist, che ci sorprenderà con le sue magie di sabbia.

BIGLIETTERIA
Prezzo unico 15 €
Prezzo ridotto (per spettatori di età inferiore ai 29 anni o superiore ai 65) 12 €
Prevendita:
Tipico.tips via Rossini 41 tel. 0721-3592501 info@tipico.tips
Orario di apertura: lunedì, 16:00 – 19:30, dal martedì al sabato, 10:00 – 13:00 / 16:00 – 19:30, domenica 16:00 – 19:30
Circuito Vivaticket: sito web (www.vivaticket.it) e punti vendita autorizzati

La sera dello spettacolo, inoltre, sarà possibile acquistare i biglietti presso la biglietteria collocata all’entrata di Rocca Costanza.

TUTTE LE INFORMAZIONI: www.orchestrarossini.it

 


MU.N MUSIC NOTES IN PESARO, MARTEDÌ 17 LUGLIO ALLA CHIESA DELL’ANNUNZIATA

MASSIMO GIUSEPPE BIANCHI IN CONCERTO

 

 

Martedì 17 luglio prosegue alla Chiesa dell’Annuziata di Pesaro MU.N – Music Notes in Pesaro, rassegna di musica classica curata da Eugenio Della Chiara, promossa dal Comune di Pesaro in collaborazione conAMAT, giunta alla quarta edizione. In questo quarto appuntamento con il pianista Massimo Giuseppe Bianchi ci si potrà confrontare – usando le sue parole – con la musica “del passato, del presente e del futuro”, senza avere la pretesa di applicare solo una di queste categorie a ciascuno dei brani che compongono un programma estremamente vario: dal Novecento storico della Sonatina di Casella e dei Cipressi di Castelnuovo Tedesco si approda alla Musica Ricercata di Ligeti (celebre per l’uso che Kubrick ne fece in Eyes wide shut) passando per un classico come la Sonata op. 27 n. 2 di Beethoven.

 

Dopo gli studi di Conservatorio, Massimo Giuseppe Bianchi si è perfezionato con Bruno Canino, Franco Rossi, Maureen Jones, il Trio di Trieste e il Trio di Milano. Ha studiato composizione con Vittorio Fellegara e Bruno Zanolini, e ha frequentato una masterclass di György Ligeti. Si è esibito in sedi prestigiose, ospite di importanti istituzioni, tra cui:Parco della Musica di Roma, Società del Quartetto di Vercelli, Centro Studi Musicali “Ferruccio Busoni” di Empoli, “Settembre Musica” di Torino, Accademia Filarmonica Romana, I Concerti del Quirinale di Rai Radio 3, Columbia University (NYC). Ha suonato in diretta su Rai Radio 3 (La Stanza della musica) e sulla Radio della Svizzera Italiana. Per la stessa rete radiofonica partecipato come ospite a un ciclo del noto programma di cultura religiosa Uomini e Profeti. A ottobre 2016 l’etichetta Decca pubblica il suo cd Around Bach: un omaggio alla bellezza senza tempo e alla potenza ispiratrice della musica di Johann Sebastian Bach, con musiche di Bach-Busoni, Reger, Liszt, Franck. Tra le collaborazioni artistiche si segnalano quelle con Bruno Canino, Antonio Ballista, Luca Lombardi, Michelle Makarski, Mariana Sirbu, Guido Corti, Lorna Windsor, Luca Avanzi, Aron Quartett, Interpreti Italiani, Orchestra da Camera di Mantova. Nei suoi concerti affronta spesso opere di rara esecuzione e notevole impegno virtuosistico, dalle Variazioni Goldberg di Bach alla Sonata di Jean Barraquè. Ha eseguito più volte il ciclo completo delle trascrizioni per pianoforte delle nove sinfonie di Beethoven realizzate da Franz Liszt oltre a numerosi lavori a lui dedicati. Attivo anche come compositore (tra i titoli: Il Rossini Perduto, Palazzo Reale di Milano 2012) è un improvvisatore molto apprezzato: intense le sue collaborazioni con il jazzista Enrico Pieranunzi, con il quale tiene numerosi concerti a due pianoforti, con il contrabbassista Paolo Damiani e con il clarinettista francese Louis Sclavis. È fondatore e direttore artistico del festival cameristico Musica a Villa Durio di Varallo (VC). Profondo conoscitore del Novecento musicale, ha registrato musiche di Ghedini, Respighi e Pick-Mangiagalli e ha curato edizioni critiche di opere di Respighi, Carpi e Castelnuovo-Tedesco per editori quali Suvini Zerboni e Curci.

 

Per informazioni e biglietti (8 euro): biglietteria Tipico.tips 0721 34121, AMAT 071 2072439, www.teatridipesaro.itwww.amatmarche.net. Biglietteria presso Chiesa dell’Annunziata (334 3193717) dalle ore 20 della sera di concerto. Inizio concerto ore 21.15.

 

 

L’ALTRA ITALIA: LA SETTIMA EDIZIONE SI APRE DOMENICA 15 CON LA MILANESIANA (II)

 

 

ASCOLI PICENO 13 lug. 2018 – Al via domenica 15 luglio L’Altra Italia, promossa dal Comune di Ascoli Piceno con AMAT Associazione Marchigiana Attività Teatrali.

Con il titolo “L’Altra ItaliaQuale Italia? Dal ‘68 al 2018. Come (non) siamo cambiati” questa settima edizione, che si svolgerà fino a sabato 21 luglio, invita a immaginare il futuro osservando la storia – un cinquantennio di cambiamenti imprescindibili, nei costumi e nel pensiero – e, attraverso il confronto con protagonisti della cultura politica contemporanea, le inquietudini che il presente quotidianamente ci mette di fronte.

Si inizia domenica 15 con La Milanesiana, la rassegna di ‘letteratura, musica, cinema, scienza, arte, filosofia, teatro e diritto’ ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi e ospitata ‘in trasferta’ ad Ascoli, con la collaborazione di Francesca Filauri, nel più ampio contenitore dell’Altra Italia.

Due gli appuntamenti in programma per domenica alle 21 al Teatro di Filarmonici, appena restituito alla città: il dibattito fra Vittorio Sgarbi e il filosofo Giulio Giorello su tema «Dio, tra arte e scienza», seguito dalla performance di Morgan

Tre, invece, gli appuntamenti di lunedì 16, sempre all’interno del contenitore de La MilanesianaAl Forte Malatesta alle 11.30 l’inaugurazione della mostra «Luigi Serafini. Le storie naturali» con interventi diVittorio Sgarbi, Luigi Serafini e Stefano Papetti, inizialmente prevista per domenica e alle 21 al Teatro dei Filarmonici la performance «Ti ha ucciso la Sicilia per conto dell’Italia. A 50 anni dal ‘68, il terremoto del Belice» di Pietrangelo Buttafuoco con i musicisti Mario IncudineKaballà e Antonio Vasta e lo stesso Buttafuoco, seguito dal concerto «Labirinth» di Paola Prestini & Jeffrey Zeigler.

L’altra Italia entrerà poi nel vivo da martedì con gli appuntamenti pomeridiani de “L’Altra Ascoli”, “L’Altra Italia Young” e “Itinerari sonori” e degli “A Tu per Tu serali”.

Informazioni tel. 0736/298770 e AMAT 071/2075880, sulla pagina Facebook de L’Altra Italia e ai siti comuneap.gov.it e amatmarche.net.

 

 

MERCOLEDÌ 18 LUGLIO A VILLAINVITA FERMO FESTIVAL

ANTONELLA RUGGIERO IN CONCERTO VERSATILE

 

Mercoledì 18 luglio VillainVita. Fermo Festival – promosso dal Comune di Fermo e dall’AMAT – ospita in collaborazione con Circuito Jazz di Marca Concerto versatile di Antonella Ruggiero, una delle voci più multiformi del panorama italiano che ha attraversato gli ultimi venticinque anni della musica italiana.

Con le sue canzoni Antonella Ruggiero ha raccontato e seguito in parallelo l’evoluzione e la traiettoria dei costumi, del gusto del grande pubblico. Prima con i Matia Bazar e poi, dagli anni Novanta, con una carriera solista, tanto variegata quanto di successo, la sua abilità di interprete, intrecciata ad una naturale curiosità, al desiderio di spaziare oltre i confini delle formule e dei linguaggi tradizionali, ha saputo toccare campi e punti virtualmente molto distanti tra loro. Queste differenti esperienze, venutesi a maturare in questi anni, vengono ora proposte da Antonella in un concerto che tocca tutti i suoi più grandi successi, andando così a interpretare in chiave tutta nuova brani che hanno fatto la storia della musica leggera italiana. Ma la carriera di Antonella Ruggiero non si è fermata al pop: negli ultimi anni ha infatti attraversato la musica legata alla cultura religiosa occidentale, indiana e africana per poi spingersi nelle atmosfere di Broadway, il fado portoghese, la canzone d’autore e l’Italia a cavallo fra le due guerre. Pop, dunque, ma anche musica sacra e musiche dal mondo in questo recital che raggiunge anche i brani di celebri cantautori italiani e la canzone italiana degli anni ’30 e ‘40, scoprendo però sempre nuove modalità di arrangiamento ed interpretazione. Ad accompagnare Antonella in questo viaggio, un trio formato da pianoforte, vocoder/basso synth e percussioni: Mark Harris (pianoforte e armonium), Roberto Colombo (vocoder e synth bass) e Ivan Ciccarelli (percussioni).

Informazioni: biglietteria Teatro dell’Aquila 0734 284295, la sera di spettacolo dalle ore 20 biglietteria a Villa Vitali

0734 226166. Inizio concerto ore 21.30.

© 2018, Redazione. All rights reserved.




13 luglio 2018 alle 21:17 | Scrivi all'autore | | |
Tags:

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata