Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 01:34 di Lun 17 Giu 2019

da Grottammare

di | in: Cronaca e Attualità

image_pdfimage_print

NUOVO  DIRETTIVO AL CENTRO SOCIALE PER ANZIANI “CAMILLO FULGENZI” 

Sabato 29 si è svolta la cerimonia di insediamento

Lo scorso 13 Settembre i soci del Centro Anziani Fulgenzi di Grottammare hanno votato per il rinnovo del direttivo, sospeso a seguito del prematuro decesso del presidente Giuliano Vitaletti, che ha dedicato il suo tempo e le sue indiscusse capacità umane ed organizzative al funzionamento del Centro fino all’ultimo.

 

La partecipata consultazione ha espresso i seguenti membri del direttivo stesso, che hanno poi al loro interno distribuito le cariche come segue:

Picchi Franca, Presidente

Malavolta Gianfranco e Vagnoni Giuliano, Vice presidenti

Ficcadenti Giacomo, Segretario

Di Pietro Bruno e Pignotti Mario, Tesorieri

Rocchetti Michael,  Componente operativo

 

Sabato scorso, 29 settembre, nei locali del Centro, in Via Firenze 1 a Grottammare, si è svolta una affollata cerimonia di insediamento alla presenza del Sindaco Enrico Piergallini, dell’assessore alle politiche sociali Monica Pomili insieme a vari membri della Amministrazione comunale e di Daniela Perticarà, Presidente Regionale della Senior Italia Federcentri.

Il neo direttivo ringrazia sentitamente l’Amministrazione Comunale e la Federcentri per il supporto assicurato in questa delicata fase di transizione.

Nel corso della festa, inoltre, è stata consegnata una targa ricordo a Raniero Zanchè in occasione del suo compleanno, nominato Presidente onorario insieme ad Amedeo Morganti e a Lorenzo Bosi, storici fondatori del Centro nel lontano 1999.

 

Nello spirito della Associazione, che persegue senza fini di lucro scopi ludico-culturali, di assistenza e promozione sociale, il nuovo Direttivo si propone di allargare la platea degli iscritti con aggregazione di persone di età diverse affinché il gap generazionale venga gestito nell’ottica della solidarietà e della partecipazione.

Si propone quindi di riorganizzare e rinnovare esteticamente i locali, di organizzare gite socio-culturali, gare ludiche e momenti di convivialità, di riattivare il campo di bocce adiacente al Centro, di organizzare serate danzanti, di dare spazio alle attività di tutte le Associazioni del territorio che vorranno usufruire degli spazi a disposizione al fine di svolgere e divulgare le proprie finalità con il coinvolgimento dei soci del Centro stesso.

Si auspica una fattiva collaborazione con gli altri Centri Anziani presenti nel territorio comunale.

Si ringrazia fin d’ora l’ Amministrazione Comunale di Grottammare che, nella persona del Sindaco, dell’Assessore e dei vari Uffici preposti, non farà mancare il proprio fattivo e sostanziale apporto sia logistico che di stimolo, come del resto è sempre stato.

Nell’immediato il Centro, resta a disposizione di quanti vorranno farsi parte attiva nel buon funzionamento dello stesso.


Scuola, si può richiedere la fornitura dei libri

Le domande vanno corredate da attestazione ISEE, presentazione entro il 31 ottobre.

Anche per l’anno scolastico 2018/2019 si può richiedere la fornitura – gratuita o semigratuita – dei libri di testo. L’ufficio Servizi scolastici ha aperto in questi giorni i termini del bando che scadranno il 31 ottobre.

L’avviso riguarda i testi in uso agli studenti della scuola dell’obbligo e della scuola secondaria superiore.

Alle istanze va allegata l’attestazione ISEE.

Le domande di ammissione al beneficio possono essere presentate dai genitori o altre persone che rappresentano il minore o dallo stesso studente, se maggiorenne. Saranno ammesse anche le richieste di studenti frequentanti gli istituti scolastici ricadenti nel territorio di Comuni vicini a quello di residenza o delle regioni limitrofe alle Marche.

La richiesta va fatta sul modello-tipo reperibile in municipio, allegando l’attestazione dell’acquisto dei libri e la certificazione del reddito Isee (DSU 2018), non superiore a 10.632,94 €.

Il documento ISEE potrà essere compilato gratuitamente presso i Centri di assistenza fiscale (Caaf) ma anche in Comune, il giovedì dalle 9.30 alle 12.30, grazie alla presenza di una consulente nell’ufficio Relazioni con il pubblico (piano terra).

L’ufficio Servizi scolastici precisa che le domande incomplete, non compilate correttamente in ogni parte e/o non corredate da attestazione dell’acquisto dei libri, non saranno prese in considerazione ai fini dell’erogazione del beneficio. Lo scorso anno furono presentate 116 domande: 106 furono ammesse a beneficio; 10 furono escluse per mancanza delle attestazioni richieste.

03.10.2018

© 2018, Redazione. All rights reserved.




3 Ottobre 2018 alle 21:07 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata