Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 10:14 di Mar 11 Dic 2018

dalla Regione Marche

di | in: Cronaca e Attualità, dalla Regione Marche, My Marche, Web Tv

image_pdfimage_print

2018-10-09

IMPIANTISTICA SPORTIVA, LA RICOGNIZIONE: TRE BANDI PER 70 INTERVENTI GIA’ FINANZIATI DALLA REGIONE CON FONDI PROPRI

Con la legge di assestamento è previsto un milione e duecento mila euro per altri 21 impianti sportivi.

Ceriscioli: “Una risposta a tante famiglie, ragazzi e adulti che amano lo sport, per una migliore qualità della vita”

 

 

“Una risposta dopo tanti anni che non si investiva nello sport, in accordo con il Coni e insieme ad Anci, in grande collegialità: tre bandi sommano complessivamente sei milioni di investimenti da fondi regionali che hanno generato complessivamente 17 milioni e 600 mila euro, rimettendo in moto tanti progetti”: così il presidente della Regione, Luca Ceriscioli, questa mattina in conferenza stampa insieme a Fabio Luna e Maurizio Mangialardi, per una ricognizione delle strutture sportive e gli interventi finanziati dalla Regione.

“Parliamo di 91 impianti sportivi che verranno finanziati direttamente con interventi delle società  sportive e gran parte con i Comuni, un’apertura con tutti gli attori dello sport coinvolti in una azione di riqualificazione degli impianti sportivi. Lo sport ha una dimensione importante nella nostra regione,  dopo anni che non arrivavano contributi sull’impiantistica, essenziale per poter praticare sport, diamo una risposta a tante famiglie,  ragazzi e persone più grandi che amano praticare sport nelle Marche, un contributo alla qualità della vita e alla salute dei marchigiani”.

La ricognizione aggiornata delle strutture sul territorio evidenzia una cartina delle Marche  costellata da impianti sportivi: 70 interventi finanziati dalla Regione con fondi propri attraverso tre bandi, due riservati a Comuni e società sportive, e uno, per la prima volta, utilizzando fondi comunitari riservato ai Comuni.

In tutto 56 i Comuni marchigiani coinvolti per un importo di  4.758.463 euro di investimenti pubblici che ha generato un volume complessivo di interventi progettuali pari a 14.048.061 euro da parte dei privati e da parte dei Comuni.

Si tratta di riqualificazione, messa a norma, adeguamento, ampliamento, ristrutturazione degli impianti pubblici in cui svolgere le diverse discipline come calcio, volley, atletica, hockey, bocce, nuoto, pattinaggio.

 

Vanno poi ad aggiungersi nuovi finanziamenti. Nella delibera di assestamento di bilancio, già trasmessa al Consiglio regionale, è contenuto un ulteriore finanziamento di fondi regionale pari a1.200.000 euro destinati a far scorrere la graduatoria già approvata dei soggetti pubblici, Comuni e Università di Camerino, che consentono ad altri 21 soggetti pubblici di avere accesso al finanziamento per la riqualificazione dei propri impianti sportivi.

Prevede un contributo (a fondo perduto) fino a un massimo del 50 per cento del progetto presentato con un tetto di 75.000 euro a progetto.

Un quadro ricco e articolato di strutture su tutto il territorio per offrire ai cittadini di tutte le età la possibilità di praticare sport e attività fisica nelle strutture adeguate, conformi agli standard di sicurezza.

“Il quadro illustrato oggi – ha detto il presidente del Coni Marche, Fabio Luna – conferma con i numeri che le Marche sono una regione di sport anche per l’elevato patrimonio di impianti sportivi, anche molto diversi tra loro. Questo da un lato consente alle Marche di essere location ideale per l’organizzazione anche di eventi sportivi di altissimo livello, dall’altro ai cittadini di accedere facilmente alla pratica sportiva, potendo contare su strutture adeguate e sicure, ed ancora ai giovani atleti di formarsi bene e raggiungere ottimi risultati. Alla Regione va il plauso ed il ringraziamento per aver dimostrato sensibilità rispetto a questo tema. Con il bando regionale, ma anche grazie a bandi nazionali come “Sport e Periferie” sono stati finanziarti oltre 200 ristrutturazioni ed adeguamenti degli impianti. Un aiuto fondamentale agli enti locali, nella maggior parte dei casi proprietari delle strutture, che non sempre riescono a far fronte alle opere di manutenzione necessarie”.

Per il presidente dell’Anci Marche, Maurizio Mangialardi, “i fondi messi a disposizione dalla Regione Marche per l’impiantistica sportiva a fianco al progetto Art Bonus che consente ai Comuni di accedere a fondi a tasso zero per l’efficientamento e messa a norme degli impianti esistenti, consentono di guardare agli aspetti agonistici dello sport  – ha commentato Mangialardi – ma anche a quelli turistici perché con impianti efficienti ed importanti le Marche si candidano spesso per ospitare iniziative di caratura nazionale ed internazionale che veicolano nelle nostre città molte presenze che alimentano il turismo e l’indotto. Occorre tuttavia una normativa più favorevole che consenta di lasciare gli investimenti sportivi fuori dal patto di stabilità. Come Anci Marche ci crediamo, ci stiamo lavorando di concerto con la Regione Marche e contiamo di ottenere risultati sempre più prestigiosi”.

 

I TRE BANDI

Per la prima volta è stato riservato un bando agli edifici pubblici adibiti ad attività sportive utilizzando fondi comunitari per l’efficientamento energetico (fondi POR FESR MARCHE 2014/2020) di cui hanno beneficiato 7 Comuni (Ancona, Colli del Tronto, Fermignano, Fermo, Jesi, Pesaro, San Benedetto del Tronto).

Un secondo bando, sempre per la prima volta, è stato riservato alle società sportive che hanno in gestione gli impianti pubblici per almeno sei anni finanziando tutte le 18 società che sono state ammesse a contributo. (allegato A)

 

Per quanto riguarda il bando degli enti pubblici ammessi a finanziamento regionale, sono già stati finanziati 45 impianti sportivi;  scorrendo la graduatoria, verranno finanziati  ulteriori 21 interventi con i fondi previsti nella legge di assestamento di bilancio. (allegato B)

Entro l’anno 2018 verranno fatti i decreti di assegnazione delle risorse  aggiuntive relative ai nuovi 21 Comuni.

 

 

 

IN ALLEGATO: CARTINA COMUNI, BANDO FONDI COMUNITARI, BANDO RISERVATO ALLE  SOCIETÀ SPORTIVE E BANDO ENTI PUBBLICI AMMESSI A FINANZIAMENTO.

cartina comuni impianti sport allegato B impianti sport allegatoA impianti sport bando fondi comun


Progetto Visit Industry Marche

 

 

Industria, cultura, natura e il meglio da conoscere nelle Marche nell’iniziativa Visit Industry Marche

Alcune tra le più rappresentative imprese marchigiane fanno sinergia per valorizzare territorio e produzioni attraverso il turismo con una innovativa attività di marketing territoriale.

 

 

Ancona, 09-10-2018 – E’ un progetto che raccoglie a se le migliori produzioni d’eccellenza della regione Marche da nord a sud passando per le aree interne, e lo fa con un format innovativo sotto l’aspetto della comunicazione e della strategia che vede il turismo come asset principale di tutta l’azione.

Le Marche, grazie al primato di essere una delle regioni più manifatturiere d’Europa, hanno una grande eredità legata alla vocazione produttiva consolidatasi con il tempo nel ricco patrimonio industriale che le tante realtà d’eccellenza oggi attive continuano a rafforzare regalando a questa terra una sua particolare identità.

Questo Patrimonio oggi diventa potenziale per imprese e territorio se incontra la strada della valorizzazione e della sinergia tra le tante componenti di valore del tessuto locale.

L’associazione Il Paesaggio dell’Eccellenza, nata a Recanati nel 2005 dall’iniziativa di alcuni imprenditori uniti con realtà pubbliche locali per la valorizzazione del Patrimonio Industriale e il territorio, oggi si presenta con un nuovo progetto e una forte spinta offerta dalle strategie d’intervento di Regione Marche che puntano nella stessa direzione.

Paesaggio dell’Eccellenza è infatti capofila del progetto di turismo industriale Visit Industry Marche ideato e sviluppato in collaborazione con la società nel settore digitale e-Lios di Camerino, il tour operator Go World di Ancona e lo studio di comunicazione integrata madesign di Pesaro.

Visit Industry Marche è un progetto assolutamente innovativo di marketing territoriale che ha come attori principali le aziende del “Made in Marche” che scelgono di incontrare il territorio con le sue più significative espressioni nei campi della cultura, del paesaggio, dell’arte, della natura, dell’enogastronomia e più in generale dell’accoglienza turistica.

La ricca realtà produttiva diventa dunque “attrattore” attivo del territorio con le sue storie e i suoi contenuti inediti, aprendosi al pubblico con un format del tutto originale ideato per sviluppare esperienze autentiche che arricchiscono la scoperta delle Marche.

Tra le prime azioni dell’iniziativa debutta il portale visitindustry-marche.it dove saranno presenti  una serie di pacchetti turistici dedicati in questa prima fase al mercato nazionale e nelle prossime settimane verranno proposti anche nei tradizionali canali del settore turismo.

7 pacchetti di Visit Industry Marche sono proposti attorno a “parole chiave” che definiscono le aree delle migliori produzioni del manifatturiero marchigiano e insieme propongono luoghi e atmosfere assimilabili in itinerari paesaggistici, culturali, di leisure.

Il soggetto principale e? la visita all’impresa di eccellenza: da questa si dipana un filo conduttore simbolico, sensoriale, esperienziale che accompagnera? il turista nei vari itinerari tematici con proposte su misura realizzate in base alle sue esigenze.

Dalla Luce al Suono, passando per la Carta, il Gioco, il Sapore arrivando fino al Lifestyle e al Futuro

La nuova iniziativa sviluppa la sua forza anche grazie alla rete d’imprese che si è ampliata trovando un particolare interesse negli imprenditori coinvolti, segno di una costante attenzione al territorio e a nuove forme di valorizzazione e crescita delle attività produttive anche attraverso percorsi innovativi.

La sinergia tra imprese marchigiane d’eccellenza è sicuramente un apporto di valore all’intero sistema Marche che da oggi potrà contare su una nuova capacità di raggiungere con maggiore forza traguardi anche internazionali come ad esempio il prossimo EXPO Dubai 2020.

Il progetto è cofinanziato dalla Regione Marche con un bando POR-FESR promosso dal Servizio Sviluppo e Valorizzazione delle Marche – P.F. Beni e attività culturali mirato a favorire l’innovazione e l’aggregazione in filiere delle PMI culturali e creative, della manifattura e del turismo per il miglioramento della competitività in ambito internazionale.

L’iniziativa marchigiana Visiti Industry Marche andrà ad arricchire la proposta in tema di turismo industriale offerta dalla rete di oltre 73 musei e archivi d’impresa in Italia che aderiscono, insieme al Paesaggio dell’Eccellenza, all’associazione Museimpresa.

La rete nei prossimi mesi si amplierà con altre imprese già coinvolte o che verranno individuate per rappresentare al meglio uno spaccato della regione piuttosto completo. Alla rete del settore produttivo si costruirà anche una rete di realtà legate a tutti gli attrattori turistici presenti nel territorio, oltre alle strutture d’accoglienza, servizio e ricettività che potranno contribuire offrendo così una proposta completa e originale.

Le imprese del settore manifatturiero che aderiscono vedono in questa iniziativa una possibilità di promuoversi attraverso un’azione concreta di customer experienceche crea relazione e un contatto diretto dell’utente con l’azienda e il ricco territorio delle Marche che fa da originale contesto alle dinamiche di questa terra.

Dunque Visit Industry Marche combina la responsabilità sociale delle imprese verso il territorio e la comunità con gli interessi fondamentali dell’impresa ovvero produrre profitto per una costante modernizzazione.
E’ questo binomio tra Corporate Social Responsability e promozione dell’azienda che risulta particolarmente interessante per le imprese e per il territorio garantendo lo sviluppo dell’iniziativa.

Obiettivi specifici dell’iniziativa:

  • Progettare e sviluppare prodotti innovativi legati al turismo industriale;
  • Sviluppare servizi innovativi di marketing territoriale collegati al turismo industriale;
  • Sviluppare prodotti innovativi ICT, piattaforme dedicate e tools avanzati per l’interazione e la fertilizzazione dei settori industria e patrimonio culturale;
  • Attivare processi innovativi tra imprese che mettano a sistema relazioni locali tra manifattura tradizionale, ICC e settore turismo;
  • Sviluppare servizi innovativi di marketing per il miglioramento della visibilità, del posizionamento e della reputazione dei brand aziendali,
  • Sviluppare prodotti innovativi per rappresentare il sistema marchigiano della produzione ad alto valore aggiunto di conoscenza e creatività,
  • Valutare l’impatto socio-economico sul territorio del progetto.

 

La cabina di regia 
di Visit Industry Marche

 

Il Paesaggio dell’Eccellenza è la più importante esperienza associativa regionale nel settore della cultura d’impresa ai fini della valorizzazione, conservazione e riscoperta del patrimonio industriale e artigianale marchigiano. Costituiscono l’Associazione alcune tra le più importanti aziende private marchigiane insieme a soggetti pubblici nei settori dell’amministrazione, dell’istruzione, della formazione e della ricerca.

Il Paesaggio dell’Eccellenza è partner di Museimpresa, la rete nazionale che raggruppa Musei e Archivi d’impresa di alcune tra le più importanti realtà imprenditoriali del Made in Italy.
wwww.paesaggioeccellenza.it

 

e-Lios è un’azienda giovane e dinamica, che vanta oggi più di 15 dipendenti, oltre un milione di Euro fatturato.
L’attività di e-Lios è racchiusa in tre aree: smart gov, a supporto della digitalizzazione delle Pubbliche Amministrazioni, smart business, per l’innovazione tecnologica delle imprese, e la web agency che si occupa dello sviluppo web e app mobile, particolarmente focalizzata sul settore della cultura e del turismo.
www.e-lios.eu

 

Go World, e tra i primi 3 tour operator italiani sulle destinazioni programmate, sviluppa oltre 20 milioni di euro di fatturato con più di 60 membri tra dipendenti e collaboratori.

Il gruppo vanta tra i suoi clienti alcune delle più importanti imprese italiane e diverse istituzioni pubbliche.
www.goworld.it

 

ma:design ha progettato e coordinato piani di comunicazione strategica personalizzata per istituzioni pubbliche  private, aziende, enti e associazioni.

ma:design si occupa di identità aziendale, i suoi progetti sono pubblicati su qualificate  pubblicazioni di settore nazionali e internazionali, i suoi manifesti fanno parte di molte collezioni, pubbliche e private.  Lo studio è associato all’ADI, Associazione per il Disegno Industriale.
www.madesign.it

 

 

La rete di imprese 
di Visit Industry Marche

Acrilux

Azienda vinicola Umani Ronchi

Benelli Armi
Brosmanifatture

Campetella robotic center

Casa vinicola Gioacchino Garofoli

Clementoni

Eko music group

Eli

Enrico Paoletti e figli

Fatar

Fbt elettronica

FIAM Italia

Fileni

Fratelli Guzzini

Garofoli porte

G’idea

Gitronica

Ifi

iGuzzini illuminazione

La Campofilone

Pigini accordions

Rotopress International

Santoni

Somi design

Somi press

Studio Conti

Tecnostampa

Valenti & Co

 

Comune di Recanati

Università di Camerino
Istao Ancona

IIS Enrico Mattei Recanati

Fondazione ITS Recanati

 

 

I 7 cluster
di Visit Industry Marche

 

Luce

La luce della tecnologia e della spiritualita? ad esempio nella cinquecentesca Basilica della Santa Casa di Loreto, uno dei piu? importanti e antichi luoghi di pellegrinaggio mariano del mondo cattolico, di grande suggestione spirituale e artistica.

La via prosegue nelle Grotte di Frasassi, il complesso carsico piu? grande d’Europa, e un momento di mistica bellezza nella contigua Abbazia romanica di San Vittore alle Chiuse (XI secolo).
Per proseguire con la luce dei paesaggi marini incontaminati della riviera del Conero e di luoghi ricchi di suggestione.

Suono

Il Museo della Fisarmonica di Castelfidardo, fiore produttivo dell’artigianato musicale della citta? per oltre un secolo, e le eccellenze produttrici del settore.

Il celebre Sferisterio di Macerata e i teatri Pergolesi Spontini di Jesi e Rossini di Pesaro all’interno dell’itinerario rossiniano che comprende la Casa natale del grande compositore.

 

Carta

Il settore del patrimonio letterario e delle biblioteche storiche delle Marche che porta alle aziende che stampano libri e le produzioni editoriali con impianti all’avanguardia, abbinate allaBiblioteca di Palazzo Leopardi, alla Biblioteca Planettiana di Jesi e alla Biblioteca del Monsastero di Fonte Avellana. Il viaggio del sapere tra cartiere, tipografie e fantasie artistiche e? una vera e propria immersione nel regno della Carta, a partire dalle cartiere storiche piu? celebri di Fabriano per procedere in quelle di SassoferratoMatelicaFermo, storiche e attuali.

 

Gioco

Itinerari nel mondo della produzione di giocattoli e audiovisivi per piccoli e teenager, che rimandano al Museo Civico archeologico di Treia che conserva una rara documentazione
del “gioco del bracciale” e al Museo del Bali? di Fano che propone a bambini e adulti l’universo delle scienze in una prospettiva innovativa e ludica.

 

Lifestyle

Gli itinerari ‘Lifestyle’ si articolano in varie tipologie dell’arredamento e del fashion di eccellenza Made in Marche con visite alle migliori aziende del settore.

Dal classico al contemporaneo la produzione marchigiana e? un punto di riferimento nell’arredo di alta gamma per importanti designer e consumatori in Italia e all’estero.

Dai poli produttivi e dagli outlet si dipartono percorsi guidati in spazi paesaggistici, luoghi d’arte e beni culturali dei vari territori.

Futuro

Il futuro e? gia? nelle Marche. La proposta svela i luoghi dove si progettano sistemi avanzati
di automazione per l’industria 4.0, con percorsi successivi in ambienti naturali e borghi tra i piu? belli d’Italia e visite a musei che espongono l’idea del futuro che aveva il passato, come la ricca collezione di opere futuriste da ammirare nei cinquecenteschi saloni di Palazzo Ricci a Macerata e tante altre propste.

 

Sapore

Quattro versioni di itinerari nei sapori di qualita? –tra i fiori all’occhiello delle Marche – prodotti da aziende agricole biologiche e vitivinicole di pregio, accanto a qualificate e inedite produzioni artigianali nel settore del food di alta gamma.

Degustazioni selezionate e soste suggestive nei paesaggi marchigiani vocati alla cultura del vino.

Visit Industry Marche

e-mail info@visitindustry-marche.it

www.visitindustry-marche.it

 

Il Paesaggio dell’Eccellenza

Sede legale Comune di Recanati

Tel +39 334 91 57 632

e-mail info@paesaggioeccellenza.it

www.paesaggioeccellenza.it

© 2018, Redazione. All rights reserved.




9 ottobre 2018 alle 14:53 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata