Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 05:52 di Dom 21 Ott 2018

dalla Regione Marche

di | in: Cronaca e Attualità, dalla Regione Marche, My Marche, Web Tv

image_pdfimage_print

2018-10-10

Le Marche al TTG Rimini, Pieroni “Iniziative per destagionalizzare la stagione turistica”.

Quella estiva, appena conclusa verso il +4%.

Marche social media team primo in Italia per la comunicazione turistica

 

(RIMINI) – Sono le Marche dalla “bellezza infinita” quelle che si sono presentate alla 55° edizione di TTG Travel Experience di Rimini, la manifestazione nazionale di riferimento per la promozione del turismo in Italia e per la commercializzazione dell’offerta turistica italiana nel mondo. L’unica fiera italiana totalmente b2b che permette alle imprese, pubbliche e private, di incontrare le principali aziende di intermediazione turistica. Una formula ideale per valorizzare il turismo marchigiano che vive di mille sfaccettature da promuovere e scoprire. Da Lorenzo Lotto a Raffaello e Leopardi, ai Cammini lauretani e francescani, alle Marche per i bambini. Tante le occasioni di vivere le Marche che sono state proposte, a Rimini, nella giornata di apertura del TTG.

 

“È una ghiotta occasione, per la nostra regione, per presentare i grandi eventi in calendario. Quella riminese, è una tre giorni fondamentale, perché illustreremo agli addetti ai lavori quello che metteremo in campo nei prossimi anni – ha affermato l’assessore regionale al Turismo, Moreno Pieroni – Eventi promossi per destagionalizzare la stagione turistica, puntando su iniziative di notevole rilievo culturale”. Pieroni ha fornito anche anticipazioni su quella estiva appena conclusa. “È stata sicuramente una stagione positiva. I dati, ancora parziali che stiamo raccogliendo, ci confortano molto. Rispetto al 2017 segnalano un trend in crescita del 4% negli arrivi e del 3,5% nelle presenze. Un bel risulto, se consolidato, grazie anche all’impegno dei nostri operatori turistici e una dimostrazione di come la promozione, attuata dalla Regione Marche, stia dando i frutti sperati”. Traguardi sottolineati anche dalla recentissima conferma, annunciata a Rimini, che il Social media team delle Marche è risultato, ancora una volta, al primo posto, in Italia, per la comunicazione turistica. “TTG Rimini è un appuntamento molto importante per il mercato turistico nazionale e intenzionale – ha ribadito il dirigente regionale Raimondo Orsetti – Qui si incontrano gli operatori italiani ed esteri e si gettano le basi per la nuova stagione turistica. Siamo presenti come sistema regionale per promuovere le novità, essere visibili nel panorama internazionale, per rafforzare il settore turistico come secondo volano dello sviluppo regionale. La Regione sta investendo risorse importanti per ammodernare le strutture ricettive, per sostenere i progetti di riqualificazione territoriale, per rafforzare il brand Marche dopo il terremoto. I risultati stano venendo, stiamo riconquistando visibilità e apprezzamento sui mercati nazionale e internazionale”.

Il ricco calendario di appuntamenti, dal 10 al 12 ottobre, promosso presso lo stand della Regione che ha ospitato 37 operatori marchigiani, ha visto la partecipazione e l’interesse dei visitatori professionali. A partire dalla presentazione dei Grandi eventi 2019/2021, con le Marche che si propongono come un “palcoscenico a cielo aperto” tra mostre e spettacoli che celebrano i figli più illustri: Rossini, Leopardi e Raffaello. Le celebrazioni, è stato detto, saranno un volano per conoscere le eccellenze del territorio, proponendo uno straordinario patrimonio culturale diffuso nel segno di Lorenzo Lotto, Federico II, Leonardo e Dante Alighieri. Senza tralasciare la tradizione lirica delle Marche, a partire dal Rossini Opera Festival (nel 2019 continueranno le celebrazioni per il 150° anniversario della morte del compositore), dal Festival Pergolesi Spontini e dal Macerata Opera Festival. Il 2019 sarà poi l’anno per scoprire le Marche del Medio Evo: da Jesi, città natale di Federico II Hohenstaufen, partirà l’itinerario per città e borghi storici suggestivi. Anche Lorenzo Lotto tornerà protagonista con il gran tour Lottesco che lega i ventiquattro capolavori presenti nelle città marchigiane. Nel 2019, inoltre, ricorrerà l’anniversario della composizione de “L’Infinito”, una delle liriche più celebri di Giacomo Leopardi. Un evento di risonanza mondiale per conoscere o riscoprire i celebri luoghi Leopardiani, mentre Fabriano ospiterà il meeting internazionale delle città Unesco. I paesaggi marchigiani, dipinti dai grandi pittori del passato, come Leonardo (lo sfondo della Gioconda è uno spaccato sull’antico ducato di Urbino), Piero della Francesca, Perugino e altri ancora, saranno l’occasione per una rilettura e scoperta del territorio marchigiano. Il 2020 vedrà le celebrazioni per i 500 anni dalla morte di Raffaello Sanzio, mentre il 2021 l’Italia celebrerà i 700 anni di quella di Dante Alighieri, con le Marche che promuoveranno i tanti passi della Commedia che parlano della nostra terra. Dopo l’anno dei Cammini del 2016 e la pubblicazione dell’Atlante digitale dei Cammini d’Italia, la Regione Marche continuerà la valorizzazione di propri percorsi, cominciando da quelli Lauretano (Assisi – Loreto) e Francescano della Marca (Assisi – Ascoli Piceno), già inseriti nell’Atlante digitale (www.camminiditalia.it) e in vista dell’Anno nazionale del turismo lento 2019, annunciato dal ministero Beni culturali e Turismo. In definitiva, a Rimini sono andate in scena le “Marche per tutti i gusti”, ideali anche per le famiglie con i bambini. La casa editrice Mediabooks ha presentato “Scopri le Marche, terra di storie e avventura”, un nuovo volume della collana Divertimappe che edita guide turistiche educative e divertenti per ragazzi. Vengono proposti tre percorsi intriganti e coinvolgenti. Il primo, con guida Gioachino Rossini, dedicato alla vita di mare, corre lungo tutta la costa marchigiana. Il secondo, introdotto da Raffaello Sanzio, propone quattro passi nella storia, mentre il terzo, con Giacomo Leopardi, si immerge nella natura delle Marche. Ogni itinerario offre spunti creativi, giochi, quiz e informazioni sulla gastronomia locale. La guida – finanziata con i fondi Por regionali – si conclude con una cartolina da ritagliare e spedire ad amici o conoscenti. La prima giornata di TTG Travel Experience di Rimini, presso lo stand marchigiano, ha visto poi la presentazione del nuovo volume monografico, in italiano e inglese, dedicato alla regione Marche da Condè Nast Traveller: azienda leader nell’editoria di qualità che edita nove periodici tra i quali Vanity Fair e Vogue Italia. La pubblicazione – sostenuta sempre con i fondi Por regionali – non è certo una guida turistica in miniatura, ma uno strumento utilissimo per ricercare emozioni, suggestioni e curiosità, con sei taccuini di viaggio per scoprire il meglio delle Marche.


CERISCIOLI: “SIGNIFICATIVO DARE QUALITA’ ALLA PERCORRENZA STRADALE VOLANO STRATEGICO PER LO SVILUPPO DELLE AREE INTERNE”

Il presidente della Regione Marche ha partecipato all’abbattimento dell’ultimo diaframma della galleria Montecastello di Trisungo. Particolarmente apprezzato il lavoro dell’Anas

 

“Ringrazio l’Anas per tutto quello che sta facendo per la nostra regione perché ha dato una risposta con determinazione, impegno, intelligenza e cuore alla ricostruzione, restituendo la viabilità al territorio. Noi sappiamo quanto sia significativo dare qualità alla percorrenza stradale permettendo alle aziende di svilupparsi e far crescere l’economia delle aree interne, essenziale per la ricostruzione, dopo che sono tornati i cittadini e attività commerciali nei posti di origine. L’ammodernamento della strada Salaria rappresenta minuti in meno di collegamento tra aree interne e  servizi e in termini di sistema c’è qualcosa che non va e non possiamo immaginare che le imprese con i cantieri infrastrutturali  aperti aspettino mesi e mesi per le procedure”.

Così il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli è intervenuto durante la cerimonia di abbattimento dell’ultimo diaframma della galleria “Montecastello”, della lunghezza di circa 190 metri, a seguito dei lavori di adeguamento del tratto stradale della SS4 “Salaria” tra la località di Acquasanta Terme e Trisungo. Successivamente verrà costruita, dall’impresa ligure Carena spa che si è aggiudicata l’appalto, una seconda galleria all’altezza di Trisungo (direzione Roma), che rappresenterà l’opera più importante della lunghezza complessiva di 1,9 km. Al termine di questa, ci sarà la nuova area di svincolo che, grazie alla creazione di rampe apposite, permetterà di collegare la via principale a quelle secondarie. Le gallerie, viste le condizioni ambientali caratterizzanti il territorio, saranno interamente dotate di impianti tecnologici innovativi con il fine di aumentare il livello di sicurezza atto per la corretta circolazione. L’intervento rientra nel piano Anas di potenziamento e completamento delle infrastrutture viarie dell’Area del cratere sismico. I lavori consentiranno infatti di superare le criticità di accessibilità al territorio legate all’orografia e alla tortuosità del tracciato attuale, innalzando i livelli di servizio dell’infrastruttura nonché gli standard di sicurezza per la circolazione.

 

 

CERISCIOLI: “LA BANDA ULTRA LARGA E’ UN BENE PER CITTADINI E IMPRESE”

Il presidente della Regione Marche è intervenuto questo pomeriggio al convegno “L’Innovazione Tecnologica nei Distretti Italiani”.

“Noi abbiamo affrontato la sfida della banda ultra larga e il 95% del territorio regionale verrà cablato e collegato con la fibra ottica. Questa è una condizione essenziale che ci riporta a un tempo in cui la rete è un bene essenziale per i cittadini, le imprese e i servizi a prescindere dal successo di mercato”.

Così il presidente della Regione Luca Ceriscioli è intervenuto questo pomeriggio al Centro Congressi della Camera di Commercio di Ascoli Piceno al convegno “L’Innovazione Tecnologica nei Distretti Italiani”. L’iniziativa, che ha visto anche la partecipazione del’assessore regionale all’Agricoltura Anna Casini, è stata organizzata da il Resto del Carlino e QN Economia & Lavoro, in collaborazione con Tim ed è stata dedicata al supporto che le nuove tecnologie e la digitalizzazione possono offrire alle imprese. Quest’ultime strettamente interconnesse con le istituzioni costituiscono nelle Marche ambiti privilegiati per lo sviluppo di idee e di progetti innovativi che valorizzano le risorse presenti nel nostro territorio attraverso la digitalizzazione dei processi, per attrarre investimenti nazionali e stranieri e promuovere percorsi di integrazione multiculturale.

“Come Regione – ha sottolineato Casini – stiamo facendo tanto per l’innovazione e per l’aiuto alle imprese considerando anche il comparto dell’agricoltura sociale che viene sperimentato insieme al mondo scientifico. Innovazione è anche tornare alla tradizione e fare verifiche dal punto di vista della genetica dei vitigni e decidere col Piano di sviluppo rurale per le strade a servizio delle imprese”.

Durante l’incontro è emerso che il Piceno, in particolare, è un territorio a forte vocazione agroalimentare, turistica e culturale, per la sovrabbondanza di ricchezze naturalistiche e paesaggistiche e per l’ampia produzione di eccellenze locali, tanto ereditata dal passato, quanto frutto dell’ingegno e del sapere contemporaneo. Il punto di forza da cui partire per rilanciare questa importante e meravigliosa realtà della nostra regione è proprio la sua unicità: la tipicità di tanti piccoli comuni, dalla riviera alla montagna, che, con la loro identità specifica, contribuiscono a rendere il territorio più vario e più ricco. Le nuove tecnologie rappresentano un alleato indispensabile per innovare le filiere produttive e per promuovere a livello internazionale i tesori del territorio.

 

© 2018, Redazione. All rights reserved.




11 ottobre 2018 alle 0:57 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata