Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 18:15 di Mer 20 Feb 2019

dall’Amat

di | in: Cultura e Spettacoli

Amat

image_pdfimage_print

2019-01-30

DOMENICA 3 FEBBRAIO A MACERATA FELTRIA PER TEATRI D’AUTORE

TULLIO SOLENGHI IN DECAMERON. UN RACCONTO ITALIANO IN TEMPO DI PESTE

 

Si alza il sipario al Teatro Battelli di Macerata Feltria per Teatri d’Autore, la stagione di prosa nei teatri storici della provincia di Pesaro e Urbino, organizzata da AMAT, con il sostegno della Regione Marche e dei Comuni della Rete. Domenica 3 febbraio alle ore 21.15 Tullio Solenghi, uno dei più noti ed amati interpreti della scena italiana, porta in scena Decameron. Un racconto italiano in tempo di peste, una lettura del capolavoro di Giovanni Boccaccio con la regia di Sergio Maifredi, in collaborazione con Gian Luca Favetto, produzione Teatro Pubblico Ligure.

Tullio Solenghi affronta le più belle novelle del Decameron rendendole vive come un cabaret contemporaneo, utilizzando finemente la lingua originale di Giovanni Boccaccio, restituendocela chiara e divertente come un copione di oggi. Uno spettacolo comico e colto, davvero per tutti.

«Sono tante le pesti contemporanee – afferma il curatore dello spettacolo, Luca Favetto -, tutte alimentate dal sentimento della paura. L’idea è di sfuggirla, di arginarla, questa paura, figlia della confusione e dei rapidi cambiamenti che stiamo vivendo. Non si tratta tanto di ripararsi dal mondo fuggendolo, ritirandosi in villa, scambiando storie come antibiotici e vitamine, al riparo del fluire della vita. Si tratta di adoperare le parole e le storie per leggere il mondo, trovargli un senso, dargli forma, cercare di comprenderlo. E di condividerlo. Raccontare è condividere e riconoscere insieme. La parola non serve soltanto a salvarsi e a fare passare il tempo, serve a regalarlo. E noi partiamo dalle parole e dalle storie di Boccaccio. Il lavoro non è di attualizzare Boccaccio, ma di conservarne e curarne il suo essere contemporaneo.»

Alle ore 18.30, per il progetto di formazione teatrale Scuola di platea, presso il Teatro Battelli di Macerata Feltria, Enrico Capodaglio presenta Novellando alle donne. L’ingresso all’incontro è gratuito.

Informazioni e biglietti: 0721 3592515, 366 6305500 www.amatmarche.net reteteatripu@amat.marche.it


MAIOLATI, TEATRO SPONTINI DOMENICA 3 FEBBRAIO

VITTORIO SGARBI IN LEONARDO

Domenica 3 febbraio (ore 21) con Leonardo uno spettacolo di e con Vittorio Sgarbi prosegue la stagione di prosa del Teatro Spontini di Maiolati Spontini, nata dalla rinnovata collaborazione tra Fondazione Pergolesi SpontiniComune di Maiolati Spontini e AMAT e con il contributo di BANCA GENERALI (main sponsor), SO.GE.NU.S, Annibaldi e Pandolfi – Casa del Commiato, C.P.M. Gestioni Termiche.

Le magistrali performance di Vittorio Sgarbi han fin qui dimostrato come, artisti antecedenti il nostro secolo abbiano fortemente inciso il modo di percepire il quotidiano in cui siamo immersi. Dunque con il passo successivo non si poteva che alzare il tiro, e così tenteremo di svelare un enigma su cui l’umanità si è da sempre interrogata, ecco quindi il terzo percorso approdare a Leonardo di Ser Pietro Da Vinci (1452/1519), di cui proprio nel 2019 ricorrono le celebrazioni dal cinquecentenario della morte, e con cui attraverso questo spettacolare Leonardo ne anticipiamo per nostro conto le celebrazioni. Leonardo ingegnere, pittore, scienziato, talento universale dal Rinascimento giunto a noi, ha lasciato un corpus infinito di opere da studiare, ammirare, e su cui tornare a riflettere ed emozionarsi. Ci saranno sicuramente Monna Lisa in compagnia dell’Ultima Cena, e ogni aereo ingegno che il genio di Leonardo studiò, fino a spingersi alla tensione del volare. Proprio un altro viaggio, con tempi e modalità sorprendenti, con il lavoro minuzioso delle trame composte e curate da doppiosenso, progetto di Valentino Corvino e Tommaso Arosio dedicato allo studio delle relazioni profonde esistenti tra suono e immagine, dove linguaggi, tecnologie e immaginari vengono rielaborati e messi alla prova nello sviluppo di opere sceniche, performance e installazioni; e con questa misurata miscela esplosiva, ecco a voi lo spettacolare enigma di “Leonardo” rivelato!

Vittorio Sgarbi esordì a teatro nell’estate 2015 con lo spettacolo teatrale Caravaggio, con sorprendenti salti temporali condusse il pubblico in un percorso illuminante dentro le vicende artistiche e sociali del Merisi, tali vicende hanno disvelato straordinari fenomeni premonitori della contemporaneità, così il pubblico, ammaliato dall’inedita percezione, e stimolato dall’abile miscela di racconto, immagini e suoni, ha potuto sperimentare l’indissolubile comunione con l’esperienza caravaggesca, esperienza rinnovata nell’altrettanto fortunato spettacolo Michelangelo.

Le musiche dello spettacolo – Corvino Produzioni – sono composte ed eseguite dal vivo da Valentino Corvino

Per informazioni: biglietteria Teatro Pergolesi 0731 206888.

© 2019, Redazione. All rights reserved.




30 Gennaio 2019 alle 23:19 | Scrivi all'autore | | |
Tags:

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata