Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 19:11 di Mer 20 Feb 2019

TeatrOltre, dal 19 gennaio al 31 maggio

di | in: Cultura e Spettacoli

Amat

image_pdfimage_print

Ancona, 2019-01-18 – 34 spettacoli per 45 serate: un’esplosione di teatro, musica e danza al presente per la 15° edizione di TeatrOltre, il più grande palcoscenico italiano per le più importanti esperienze dei linguaggi contemporanei promosso dal 19 gennaio al 31 maggio dall’AMAT, dalla Fondazione Teatro della Fortuna di Fano, dai comuni di Pesaro, Urbino, Mondavio e San Costanzo con il contributo di Regione Marche e MiBAC. Il programma all’insegna della multidisciplinarietà prende avvio il 19 e 20 gennaio la Teatro Apollo di Mondavio – in collaborazione con Asini Bardasci – con Il nostro amore schifo di Maniaci d’Amore e attraversa una tavolozza di tanti colori quanti sono le sfumature del contemporaneo.

Ampia la proposta musicale: 10 proposte che intrecciano a volte percorsi con altri festival del territorio come nel caso di KLANG. Altri suoni, altri spazi in collaborazione con Loop Live Club. Una vera e propria festa della musica per le nuove generazioni è Giovani fluo party il 24 gennaio alla DATA – Orto dell’Abbondanza di Urbino con Asia Ghergo in una speciale Plays italian indie songs e il dj set di Daniel L. Una generazione di artisti rende vivace lo scenario dei giovani autori e produttori di musica indipendenti: Glocal sound/giovane musica d’autore in circuito il 16 febbraio all’Annunziata di Pesaro presenta il lavoro di due artisti, Fusaro e Leonardo Gallato, emersi dalla omonima vetrina. Il 16 marzo il palco del Concordia di San Costanzo è per Daniel Blumberg compositore inglese di grande talento. Reduci dal successo di XFactor, le sonorità raffinate di BowLand invadono il Teatro della Fortuna di Fano il 20 marzo, data zero del nuovo tour. Etta Bond, cantante inglese dall’intensa voce giunge alla Chiesa dell’Annunziata di Pesaro il 30 marzo prima del “microfestival” Trips/exploring millenials sounds dedicato alle nuove tendenze musicali che il 6 aprile attraversa “la città della musica” dalle ore 19 con Dutch Nazari, “cantautorap” unico, Mecna, targa Giovani MEI 2.0 come miglior solista, e Maldestro, pluripremiato cantautore napoletano al Premio Tenco e Festival di Sanremo 2017. La sezione dedicata alla musica si completa a Pesaro alla Chiesa dell’Annunziata: il 26 aprile con Mara Redeghieri, storica cantante nel Gruppo Ustmamo’, con Attanadarà canzoni anarchiche, di lotta e di resistenza; il 10 maggio serata dedicata all’hip hop con Amir Issaa; il 18 maggio in scena Nostromo in una delle prime uscite live ufficiali e Fosco17, tra i protagonisti di Sanremo Giovani 2019 e il 31 maggio è la volta di Nikkè, un passato nell’hardcore punk e un presente condiviso insieme ai grandi della musica reggae italiana e internazionale.


6 le proposte di danza. Si inizia il 30 e 31 gennaio all’Annunziata di Pesaro con il dittico di Masako Matsushita Un/Dress, un lavoro dove la fusione tra corpo e tessuto dà vita a un dipinto in movimento, e Fabio Novembrini When i was in Stoccolma, coreografia che evoca libertà e gioia. La Compagnia Abbondanza/Bertoni, una delle realtà artistiche più prolifiche del panorama italiano, presenta il 7 marzo al Sanzio di Urbino Erectus, un lavoro intenso dal grande potere evocativo. Appuntamento internazionale il 23 marzo al Rossini di Pesaro con Näss [People] di Massala Dance Company in prima italiana, in cui sette strepitosi danzatori trasportano lo spettatore nelle strade del Marocco dove modernità e tradizione si incontrano. Il 9 aprile è il Sanzio di Urbino ad accogliere il dittico Primitiva e Geografie dell’istante di Manfredi Perego e il 18 aprile all’Annunziata di Pesaro Nuova danza italiana. Anticorpi explo con alcune delle più interessanti e originali performance emerse dalla Vetrina della giovane danza d’autore promossa dal Network Anticorpi XL. Completa la proposta di danza l’8 maggio a Fano (Teatro della Fortuna) Tango Glaciale. Reloaded (1982 >2018) di Mario Martone – che nel 1982 con Falso Movimento firmò questa pietra miliare della produzione coreografica italiana – qui proposto nell’ambito del Progetto RIC.CI Reconstruction Italian Contemporary Choreography Anni ‘80-’90 ideato e diretto da Marinella Guatterini.

17 gli appuntamenti di teatro. Dopo Il nostro amore schifo (19 e 20 gennaio), Mondavio torna a ospitare il 2 e 3 febbraio Pedigree di Babilonia Teatri che affronta il delicato tema delle nuove famiglie tra genitori di fatto e biologici e la costruzione dell’identità. Il 7 febbraio al Sanzio di Urbino è la volta di Proprietà e atto (esilio permanente) intenso monologo di Will Eno interpretato da Francesco Mandelli. Uno spettacolo perfetto, colto, semplice e raffinato: Jacob Von Gunten di Fattore K diretto da Fabio Condemi attende il pubblico il 12 febbraio al Teatro Rossini di Pesaro mentre lo Sperimentale ospita il 21 febbraio uno dei gruppi più amati e seguiti a livello internazionale, Motus con il potente Panorama. Due gli appuntamenti in scena a Mondavio: il 23 e 24 febbraio con Sei personaggi in cerca d’autore nella messa in scena dei VicoQuartoMazzini e il 2 e 3 marzo con The black’s tales tour della Compagnia Licia Lanera. La comicità surreale di Flavia Mastrella e Antonio Rezza è in scena il 13 marzo al Concordia di San Costanzo con Pitecus mentre al centro de I ragazzi del massacro di Teatro Linguaggicreativi, tratto dall’omonimo romanzo di Giorgio Scerbanenco, è una riflessione sulla giustizia, al Sanzio il 19 marzo. Il Teatro delle Albe sigla l’ultimo spettacolo a Mondavio del 23 e 24 marzo con Thioro, un lavoro nato in Senegal che mette in corto circuito la versione europea di Cappuccetto Rosso con quella omologa africana. Macbettu di Alessandro Serra, vincitore del prestigioso Premio Ubu 2017 e del Premio 2017 dell’Associazione Nazionale dei Critici è il 26 marzo al Rossini di Pesaro mentre allo Sperimentale il 4 aprile giunge Night Writer, un’autobiografia del pensiero dell’artista Jan Fabre, da quarant’anni tra le figure più innovative della scena internazionale, affidata all’attore Lino Musella. Dal 9 al 14 aprile a Pesaro l’invito è a vivere una vera e propria esperienza non solo teatrale con Medea per strada, uno spettacolo itinerante del Teatro dei Borgia per sette spetattori, su un furgoncino che percorre le strade della prostituzione. Teoria della classe disagiata di Collettivo Ønar e Malte è il titolo del primo studio in scena a Pesaro (Chiesa dell’Annunziata) il 13 aprile, su drammaturgia di Sonia Antinori con Giacomo Lilliù e Matteo Principi. Claudia Castellucci e Chiara Guidi, co-fondatrici della Societas Raffaello Sanzio (oggi Societas) compagnia che ha saputo porsi all’avanguardia nella scena teatrale internazionale dai primi anni 80, portano in scena il 24 aprile a Fano Il regno profondo. Perché sei qui? e il 12 maggio a Pesaro Esemplari Femminili di Fattoria Vittadini mostra la ricerca comune sul tema della femminilità. “Migliore spettacolo dell’anno” agli Ubu 2018, Overload di Sotterraneo giunge al Sanzio di Urbino il 15 maggio e affronta attraverso lo sguardo dello scrittore David Foster Wallace la frammentarietà contemporanea, con un linguaggio teatrale inedito, capace di penetrare l’oscurità suscitando al contempo il sorriso. Falafel express di Compagnia Lumen, un’interessante ibridazione dei linguaggi del teatro e del fumetto, conclude la proposta teatrale il 23 maggio allo Sperimentale di Pesaro. leggi tutto il allegato: TEATROLTRE _ cartella stampa

Info su www.amatmarche.net.

© 2019, Redazione. All rights reserved.




20 Gennaio 2019 alle 15:36 | Scrivi all'autore | | |
Tags:

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata