Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 20:55 di Gio 18 Apr 2019

dalla Città

di | in: Cronaca e Attualità, dalla Città

Genevieve © www.ilmascalzone.it

image_pdfimage_print

Prua della Geneviève, riaperto il bando per la ricerca di sponsor

Entro il 30 aprile i privati interessati posono farsi avanti per il completamento dello spazio museale dedicato alla marineria

Sono stati riaperti i termini del bando che l’Amministrazione comunale di San Benedetto del Tronto ha pubblicato per ricercare eventuali sponsorizzazioni per l’intervento di recupero e valorizzazione in chiave museale della prua della motonave Geneviève come omaggio all’epopea della marineria sambenedettese.

Entro il 30 aprile dunque i privati interessati possono manifestare l’interesse a partecipare, a titolo di sponsor, alla realizzazione dell’intero progetto il cui primo stralcio è stato finanziato grazie ai fondi del BIM – Bacino Imbrifero del Tronto, della Camera di Commercio, del Flag Marche sud e con fondi comunali. Con questo primo stanziamento, di importo complessivo di 130mila euro, si sta procedendo al restauro della prua a cura della Società Meccanica Navale. I lavori sono iniziati alla fine dell’anno scorso e dovrebbero terminare entro aprile con il posizionamento della porzione di nave nella sede prescelta posta alla radice del molo sud, dove ora si trova il “parco bau”.

Questa prima fase comprende anche l’allestimento dell’attrezzatura di base dell’area che sarà riqualificata e arricchita da strumentazione virtuale multimediale. Il tutto per rendere già in questa fase fruibile il bene.

Il secondo stralcio ha invece un valore di 70 mila euro (appunto quelli che si cerca di reperire attraverso la ricerca di sponsorizzazioni) e prevede la realizzazione di un piccolo spazio – auditorium all’aperto per incontri culturali da utilizzare anche come spazio didattico e della memoria. 

2019-02-01


Aperto il bando per gli anziani che vogliono fare servizio civile

Potranno essere impiegati per progetti in ambito sociale, culturale, artistico e della tradizione locale

In attuazione della legge regionale n. 3 del 2018, l’Ambito Territoriale Sociale n. 21 ha pubblicato un bando per l’iscrizione ad un elenco di persone anziane disponibili a partecipare alle attività progettuali del Servizio Civile Volontario Anziani.

Il Servizio intende valorizzare la persona anziana come “risorsa” e favorirne l’impiego in attività di volontariato e potrà essere svolto in sei ambiti di intervento: accompagnamento nell’ambito di servizi di trasporto per l’accesso a prestazioni sociali e socio-sanitarie, assistenza agli studenti nelle mense, biblioteche scolastiche, scuolabus e edifici scolastici, animazione, gestione e supporto alle attività che si svolgono durante mostre e manifestazioni, iniziative per far conoscere le tradizioni locali, assistenza nelle strutture sanitarie, socio-sanitarie, sociali, educative e nelle carceri, interventi di carattere ecologico.

Possono fare domanda persone anziane che hanno compiuto 60 anni titolari di pensione, ovvero non sono lavoratori, subordinati e autonomi o equiparati, che non abbiano subito condanne penali per reati contro la persona, che abbiano l’idoneità psicofisica certificata dalla struttura sanitaria pubblica (se tale requisito è previsto per il progetto da attuare).

La Regione può coprire i costi per le polizze assicurative ed eventuali rimborsi spesa per i volontari fino ad un massimo di 100 euro mensili. In ogni caso, solo le persone iscritte all’elenco potranno aderire ai progetti che enti pubblici e privati metteranno in campo.

L’Ambito Territoriale Sociale 21 predisporrà l’elenco sulla base delle richieste di iscrizione pervenute, selezionerà i progetti e gli anziani iscritti all’elenco sulla base delle competenze e disponibilità dichiarate.

Le domande vanno presentate al Comune entro il 15 marzo 2019. Avviso e modello di domanda sono reperibili sul sito www.comunesbt.it (sezione “altri bandi e avvisi”).

 2019-02-01

Elezioni Europee, le regole per gli stranieri residenti in Italia

I mille comunitari che vivono a San Benedetto del Tronto potranno votare qui se lo chiedono entro il 25 febbraio

In occasione della prossima elezione del Parlamento europeo, anche i cittadini degli altri Paesi dell’Unione Europea potranno votare in Italia per i membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia inoltrando apposita domanda al Sindaco del Comune di residenza.

La domanda, il cui modello è disponibile sia all’Ufficio elettorale – 2° piano del Municipio di viale De Gasperi sia sul sito internet del Ministero dell’Interno all’indirizzo https://dait.interno.gov.it/elezioni/optanti-2019.html, dovrà essere presentata agli uffici comunali o spedita mediante raccomandata entro il 25 febbraio 2019.

Nel primo caso, la sottoscrizione della domanda, in presenza del dipendente addetto, non sarà soggetta ad autenticazione; in caso di recapito a mezzo posta, invece, la domanda dovrà essere corredata da copia di un documento di identità. In caso di accoglimento della domanda, gli interessati riceveranno la tessera elettorale con l’indicazione del seggio dove potranno recarsi a votare.

A San Benedetto del Tronto i cittadini stranieri potenzialmente interessati sono 966, di cui 38 risultano già iscritti nelle liste elettorali aggiunte. Agli altri 958 l’ufficio sta spedendo una lettera informativa con testo plurilingue insieme al modello di domanda.

Locandina plurilingue

© 2019, Redazione. All rights reserved.




1 Febbraio 2019 alle 14:06 | Scrivi all'autore | | |
Tags:

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata