Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 11:25 di Mar 19 Mar 2019

dalla Regione Marche

di | in: Cronaca e Attualità, dalla Regione Marche, My Marche, Web Tv

image_pdfimage_print

2019-02-15

DIABETE GESTAZIONALE, I NUOVI CRITERI

Stabiliti i nuovi criteri per la presa in carico della paziente con diabete gestazionale. Il documento, approvato dalla Giunta regionale nel corso dell’ultima riunione settimanale, intende implementare le linee guida nazionali sulla gravidanza fisiologica per quanto riguarda lo screening del diabete gestazionale che rappresenta una delle complicanze più frequenti della gravidanza, con gravi ripercussioni per la salute della donna e soprattutto del nascituro, permanenti.

L’obiettivo è raggiungere, nelle donne che sviluppano il diabete gestazionale, risultati materni e feto-neonatali equivalenti a quelli delle non diabetiche.

Viene assicurato a tutte le donne affette da diabete gestazionale, residenti nelle Marche, un percorso assistenziale omogeneo che preveda l’interazione tra le diverse figure professionali coinvolte nel piano di cure (ginecologi, diabetologi, ostetriche, infermieri, dietisti, pediatri neonatologi, medici di medicina generale). In particolare, la delibera individua un codice di esenzione specifico ed appropriato per tale patologia (RM013T) che permetterà di garantire l’esenzione dalla spesa farmaceutica e assistenziale per tutto quello che è necessario e appropriato, presidi diabetologici e prestazioni ginecologiche inerenti.

A livello regionale ciò permetterà di garantire una diagnosi precoce delle donne in gravidanza a rischio di diabete, avviare un monitoraggio del diabete in gravidanza, migliorare l’accessibilità ai servizi, promuovere una sensibilizzazione sulla malattia diabetica, i rischi e la prevenzione delle sue complicanze.


“Ripartiamo dopo il terremoto: opportunità, crescita e investimenti” è il titolo della conferenza stampa che la Regione Marche e l’Università di Camerino organizzano, lunedì 18 febbraio, alle ore 14.00, presso la Sala convegni del rettorato di Via D’Accorso 16, a Camerino. Interverranno l’assessora regionale alle Attività produttive Manuela Bora e il Magnifico Rettore Claudio Pettinari. L’incontro con la stampa consentirà di approfondire le risorse e gli interventi in atto per il rilancio produttivo delle zone terremotate. La Regione, attraverso i fondi europei (Por Marche Fesr 2014-2020), ha già destinato 46 milioni di euro per aiutare la ripresa economica e produttiva dei territori danneggiati, con l’obiettivo di stimolare la rinascita delle comunità e di rafforzare l’identità di queste zone. Una vasta gamma di opportunità, che rappresenta anche un laboratorio ideale per rivitalizzare le filiere tecnologiche e produttive locali. Il rettore Pettinari presenterà la recente costituzione, presso l’Università di Camerino, di una Unità di ricerca conto terzi (URT) del CNR: si tratta di un risultato estremamente importante, che conferma la qualità delle attività di ricerca condotte nell’Ateneo di Camerino. La costituzione dell’URT sarà anche utile per la realizzazione della piattaforma tecnologica sui nuovi materiali e per lo sviluppo di attività imprenditoriali nel settore dei materiali per la ricostruzione, materiali bio, materiali compositi e materiali per il restauro.

 

Rendicontiamo il Piceno, la vicepresidente Casini racconta quanto fatto per il territorio

 

 

 

ll presidente Ceriscioli e l’assessora Bora in visita alle imprese in provincia di Ancona

 

Il presidente Ceriscioli e l’assessora Bora all’inaugurazione del Museo della civiltà contadina

 

 

© 2019, Redazione. All rights reserved.




15 Febbraio 2019 alle 19:03 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata