Pattinaggio Artistico: 12 titoli regionali per la Diavoli Verde Rosa ai Campionati Federali

San Benedetto del Tronto, 2019-03-31 – Sabato 30 e domenica 31 marzo si è svolta al Palasport di Camerano la prima fase del Campionato Regionale Federale di Pattinaggio Artistico a rotelle.

Il gruppo agonistico della Diavoli Verde Rosa di San Benedetto del Tronto ha condotto una gara esemplare portando a casa ben 12 titoli regionali conquistando la prima posizione provvisoria nella classifica a squadre.

Quattro sono gli atleti sambenedettesi che si sono classificati per partecipare al Trofeo delle Regioni (gara nazionale a cui accedono i migliori tre atleti di ogni regione per le categorie giovanissimi ed esordienti): Rosetti Filippo per la categoria Giovanissimi A (1° negli esercizi liberi, negli Obbligatori e nella combinata), Ionni Allegra per la categoria Giovanissimi B (1° nelle tre specialità), Piciacchia Valentina per la categoria Esordienti A (1° nelle tre specialità), Asia Cretone per la categoria Esordienti A ( 3° negli esercizi liberi, 2° negli obbligatori e nella combinata).

Accedono alla fase nazionale anche Andrea Zomparelli (1° classificato negli esercizi liberi della categoria Allievi Regionali), Alessandro Girolami (1° classificato negli esercizi liberi della Categoria Divisione Nazionale A) e la coppia formata da Valentina Piciacchia e Alessandro Girolami (1° classificata nella specialità Coppia della cat. Divisione Nazionale A).

Fondamentale per il successo della squadra è stato il contributo dato Elena Girolami (3° classificata negli esercizi obbligatori e nella Combinata) e Noemi Fares (4° classificata negli esercizi obbligatori e in combinata).

Soddisfatti il presidente Anna Maria Laghi e il presidente onorario Rosa Bovara che hanno sostenuto il team nella gara federale più importante della stagione.

Il direttore tecnico Ivan Bovara ringrazia tutti i collaboratori (Alessandro Fratalocchi per la preparazione fisica, Laura Marzocchini per le coreografie, i tecnici Alessia Giannelli e Martina Foschi e tutti i genitori che hanno garantito agli atleti la costante frequenza agli allenamenti);

Al di là dei risultati sportivi è stato bello vedere una squadra composta da atleti uniformemente ben preparati e molto uniti che si sono sostenuti vicendevolmente dando un ottimo esempio di educazione sportiva anche durante una gara federale selettiva.

 




Samb – Virtus Verona 1 a 1

San Benedetto del Tronto, 2019-03-31 – Parte bene la Samb e, dopo varie occasioni chiare da rete al 10′, 18 e 19′, al 20′ Ilari chiude in gol una azione partita da Russotto e Rocchi. A questo punto al cronista è sembrato di vedere la paura di vincere dei rossoblu e la Virtus Verona, che passa dal 4-3-3 al 4-4-2, prende il pallino del gioco. Nella ripresa, dopo un paio di chiare occasioni al 1′ e al 8′, la Virtus pareggia al 55′ con Danti che sfrutta al meglio un lancio di Manfrin insaccando di testa tra i due centrali rossoblu e Sala rimasti a guardare. A nulla sono valsi i 5 cambi effettuati da Magi “dettati dalle richieste di sostituzioni arrivate direttamente dai calciatori che non avevano più benzina” come riferito dal mister in conferenza stampa. Questo fatto della stanchezza già ad inizio ripresa ci sembra strano in giocatori professionisti che, almeno a questo punto della stagione, dovrebbero essere pronti per giocare anche 120′. Per aver ragione della eventuale superiorità tecnica degli avversari ci si deve armare di forma fisica al massimo per, almeno, arrivare primi sulla palla. Anche i ragazzi della Nord, encomiabile il loro incitamento fino al 94′, alla fine hanno accolto i loro beniamini con fischi al grido: “meritiamo di +“. Ma inutile piangere sul latte versato, questo punto è comunque utile per mantenere a distanza gli inseguitori. Notata l’assenza di Fedeli in sala stampa.

 

 

Samb

Sala; Celjak (71′ D’Ignazio), Miceli, Biondi; Rapisarda, Rocchi (78′ De Paoli), Gelonese (71′ Signori), Fissore; Ilari (62′ Bove); Russotto (62′ Di Massimo), Stanco

A disp. Pegorin, Rinaldi, Calderini, Cecchini, Panaioli, Caccetta

All. Magi

 

 

Virtus Verona

Giacomel; Lavagnoli, Rossi, Sirignano, Manfrin (78′ Trainotti); Onescu, Giorico, Casarotto; Grbac (90′ Rubbo); Danti (72′ Nolè), Ferrara (78′ Grandolfo)

A disp. Sibi, Pinton, Manarin, Frinzi, Rubbo, Fasolo, N’ze, Danieli, N’Cede

All. Fresco

 

 

 

Marcatori: 20′ Ilari, 55′ Danti

Corner: 3 a 4

Ammoniti: 14′ Ilari, 31′ Rossi, 74′ Sirignano, 94′ Rapisarda

Arbitro Ilario Guida di Salerno assistito da G. Pellino di Frattamaggiore e F. M. Festa di Avellino

Rec. 1 + 4 min

 

Serie C Girone B 2018-19 Risultati 33a G

ALBINOLEFFE
FERMANA 1:1
IMOLESE
TRIESTINA 2:1
L.R. VICENZA
TERNANA 1:1
MONZA
GUBBIO 0:1
PORDENONE
SUDTIROL 0:0
RENATE
TERAMO 0:0
RIMINI
FANO 0:0
SAMB
VIRTUS VERONA 1:1
FERALPISALò
GIANA ERMINIO 1:1
VIS PESARO
RAVENNA 0:0

 

 

Tempio del Tifo

 

 

FotoCronaca
Copyright www.ilmascalzone.it © Press Too srl – Riproduzione riservata
nb: per immagini ad alta definizione scrivere a redazione@ilmascalzone.it

 

 

 

 

 

Serie C Girone B 2018-19 Classifica 33a G

G P.ti V N P reti F/A
1 PORDENONE PORDENONE 33 64 17 13 3 45:27
2 TRIESTINA TRIESTINA 33 58 16 10 7 50:28
3 FERALPISALò FERALPISALò 34 56 15 11 8 43:33
4 IMOLESE IMOLESE 33 53 13 14 6 42:28
5 SUDTIROL SUDTIROL 33 51 12 15 6 39:25
6 MONZA MONZA 33 51 13 12 8 34:29
7 RAVENNA RAVENNA 33 49 13 10 10 34:33
8 FERMANA FERMANA 31 44 12 8 11 19:23
9 L.R. VICENZA L.R. VICENZA 33 42 9 15 9 38:35
10 SAMB SAMB 33 41 8 17 8 29:32
11 TERNANA TERNANA 32 39 9 12 11 36:36
12 GUBBIO GUBBIO 32 37 8 13 11 26:35
13 VIS PESARO VIS PESARO 33 37 8 13 12 24:25
14 ALBINOLEFFE ALBINOLEFFE 34 37 7 16 11 25:29
15 VIRTUS VERONA VIRTUS VERONA 32 35 10 5 17 33:44
16 TERAMO TERAMO 33 35 8 11 14 30:39
17 RENATE RENATE 33 34 7 13 13 20:28
18 GIANA ERMINIO GIANA ERMINIO 33 34 6 16 11 33:42
19 RIMINI RIMINI 33 33 7 12 14 24:39
20 FANO FANO 32 30 6 12 14 14:28

 

 

Serie C Girone B 2018-19 34a G

GUBBIO
TRIESTINA -:-
FANO
RENATE -:-
ALBINOLEFFE
RIMINI -:-
FERALPISALò
VIS PESARO -:-
FERMANA
TERNANA -:-
GIANA ERMINIO
MONZA -:-
RAVENNA
PORDENONE -:-
SUDTIROL
SAMB -:-
TERAMO
L.R. VICENZA -:-
VIRTUS VERONA
IMOLESE -:-

 




Giochiamo a scacchi

Ascoli Piceno – In occasione di “AP Family – Settimana della famiglia 2019”, presso la sala Gagliardi della biblioteca comunale, il Coni, comitato regionale Marche e delegazione provinciale di Ascoli Piceno, in collaborazione con l’amministrazione comunale di Ascoli Piceno hanno organizzato “Giochiamo a scacchi”.

Si è trattato di un interessante pomeriggio nel quale bambini e ragazzi hanno potuto, tra l’altro, il proprio livello di conoscenza del gioco degli scacchi ma anche trascorrere qualche ora insieme creando dunque un importante momento di aggregazione.

All’iniziativa “Giochiamo a scuola” erano presenti l’istruttore della Federazione scacchistica italiana Dante Guglielmi, il delegato provinciale del Coni di Ascoli Piceno Armando De Vincentis ed il componente di Giunta regionale Coni Marche Giulio Lucidi.

La manifestazione fa seguito al progetto di conoscenza del gioco degli scacchi portato avanti nell’anno scolastico 2018/2019 che ha coinvolto, grazie alla collaborazione dell’amministrazione comunale di Ascoli Piceno – assessorato alla pubblica istruzione, 3 istituti scolastici comprensivi, 5 plessi, 9 classi e ben 168 alunni delle scuole primarie della città.

Il fine dell’iniziativa, che comunque avrà ulteriori appuntamenti, è quello di validare un progetto territoriale di integrazione tra enti pubblici, Coni, federazioni ed enti di promozione sportiva., in questo caso attraverso la conoscenza del gioco degli scacchi tra i cittadini.




El Passi di Jesi vince Grottammare Mask

La compagnia dialettale di Jesi “El Passi” si aggiudica il prestigioso premio Grottammare Mask 2019, abbinato alla kermesse teatrale Commedie Nostre.

Grottammare – Nella serata finale, andata in scena sabato 30 Marzo in un gremitissimo Teatro delle Energie, la compagnia jesina vince l’edizione 2019 con la seguente motivazione annunciata alla platea dal Sindaco Enrico Piergallini:

“Per essersi ispirati alle virtù della famiglia italiana, portate in scena con spiccata originalità e raffinata autorialità.

Grazie alla pregiata tecnica scenografica ed un’attenta valorizzazione del vernacolo marchigiano, si distinguono con successo nella rassegna amatoriale”.

Lo spettacolo ha assegnato ben 4 riconoscimenti, tra i 121 attori protagonisti della manifestazione 2019: Rachele Ballatori (miglior giovane della rassegna), Maria Carla Cesaroni ed Enrico Crucianelli ( migliori attori della kermesse) e La Lanterna di Diogene ( compagnia più votata dal pubblico abbonato).

Sul palco per la premiazione sono intervenut il presidente del Lido degli Aranci Alessandro Ciarrocchi e la professoressa Federica Bernardini, presidente per la regione Marche della Federazione Italiana Teatro Amatori.

La serata ha visto l ‘esibizione della compagnia I Nosocomici, in scena con la fortunata pièce dialettale “ Macelleria Vegana”, diretta da Franco Di Pancrazio.

Tre atti comico dialettali interpretati sul palco con grande ritmo recitativo ed intensa ricerca del vernacolo locale, per un gruppo teatrale interamente composto da colleghi Asur dell’ azienda ospedaliera di San Benedetto del Tronto.

Lo show di gala è stato egregiamente condotto dalla giornalista Fabiola Silvestri e dall’ associato del lido degli aranci Giuseppe Cameli, che a nome dell’ intero staff dichiarano: “ Si chiude con successo l’ edizione numero quattordici di Commedie Nostre. Una manifestazione di riferimento per l’ amatorialità teatrale di Marche ed Abruzzo, assoluta vetrina per il talento recitativo locale. Grottammare è sempre più capoluogo della passione artistica della nostra gente.”

 




PallaMano, Hc Monteprandone – Camerano 51 – 25

MONTEPRANDONE: Giambartolomei, A. Di Girolamo, Pantaleo 4, Cani, Campanelli 7, P. Funari 1, Lattanzi 7, Khouaja 5, Di Pietropaolo 6, Salladini 7, Tritto 2, Curzi 5, Coccia, Parente 7

All.: Vultaggio

 

CAMERANO: Raedul 6, Antonelli, Bilò, Boccolini 1, Brilli 6, Brioli 4, D’Onghia, Osimani, Francelli 4, Francinella 4, Marotta

All.: Campana

 

Arbitri: Alessandrini Biondi-Vasile

NOTA: parziale primo tempo, 27-9

MONTEPRANDONE – Congedo dal Colle Gioioso coi fiocchi per l’HC Monteprandone. E senza faticare troppo. Perché la priorità di Camerano è la salvezza in A2, coi gialloblù di scena a Nonantola (andrà male, col successo della capolista modenese), e allora al palazzetto di via Colle Gioioso, per la sfida del girone Marche-Abruzzo di serie B, la squadra guidata da coach Campana è fatta per quattro undicesimi da under 14 e in aggiunta tre under 17. Avversario esageratamente giovane, insomma. Non solo. Monteprandone è determinatissimo a salutare come si deve i suoi tifosi. Così finisce con la nona vittoria interna per Monteprandone (a corredo un pari e una sola sconfitta, contro il Cus Ancona).

Risultato assai rotondo, 51-25, e partita che sostanzialmente dura niente, anche se coach Campana torna a casa con una bella manciata di note positive, a partire dagli esordi di Marotta, Francelli (4 gol) e Francinella (4). Può sorridere anche coach Vultaggio, che nel secondo tempo fa assaggiare per la prima volta la B a Tritto (classe 2003, 2 reti) e Curzi (2002, 5).

L’avvio è colorato di blu, con Khouaja, altro giovanissimo (del 2006) a dama tre volte e poi Campanelli e Di Pietropaolo a imitarlo. Vultaggio tiene a riposo il portiere Giambartolomei e capitan Coccia. Dopo l’intervallo finiranno in panchina anche Cani e Pantaleo. Camerano parte malissimo (7-2) e dopo non è che vada molto meglio. Al 15’ il tabellone recita 15-5. Monteprandone tiene il piede sull’acceleratore e archivia la pratica prima del riposo: 27-9. Nella ripresa è una partita tra under 17 e l’HC riesce comunque a trovarsi a proprio agio.

“È stata una bella stagione qui al Colle Gioioso. Abbiamo fatto crescere i nostri giovani e qualche bella soddisfazione ce la siamo tolta” è il coro finale dei fratelli Roberto e Pierpaolo Romandini, rispettivamente presidente e vice della società blu.

Adesso, prima che il sipario cali definitivamente, due trasferte: il 7 aprile a Pescara e il 13 quella nel recupero sul parquet della Lions Teramo.




Samb – Virtus Verona, i convocati da Magi

San Benedetto del Tronto, 2019-03-30 – I convocati da Magi per l’incontro Samb – Virtus Verona di domani 31 marzo ore 16:30 al “Tempio del Tifo” del Riviera delle Palme. Nessun biglietto venduto per il settore ospite.

 

 

 

Tempio del Tifo

 

 

 

 

Serie C Girone B 2018-19 33a G

ALBINOLEFFE
FERMANA -:-
IMOLESE
TRIESTINA -:-
L.R. VICENZA
TERNANA -:-
MONZA
GUBBIO -:-
PORDENONE
SUDTIROL -:-
RENATE
TERAMO -:-
RIMINI
FANO -:-
SAMB
VIRTUS VERONA -:-
FERALPISALò
GIANA ERMINIO -:-
VIS PESARO
RAVENNA -:-

 

 




La forza e la passione della Poesia di Giacomo Leopardi per unire popoli e nazioni

Insediato al Ministero il Comitato Nazionale per le Celebrazioni del Bicentenario de “L’Infinito”

Presiede il Comitato l’ambasciatore osimano Giuseppe Balboni Acqua

Il Comitato Nazionale per le Celebrazioni del Bicentenario de “L’Infinito” la celebre poesia di Giacomo Leopardi, (1819) si è insediato, con una grande cerimonia, nella sede della direzione generale degli Istituti di Cultura e Biblioteche del Ministero dei Beni e Attività Culturali. Presieduto da Giuseppe Balboni Acqua Ambasciatore d’Italia, nel Comitato sono presenti: Angela Barbieri tesoriere del Comitato e responsabile dei servizi finanziari del Comune di Recanati, Fabio Corvatta Presidente del Centro Studi Leopardiani, Moreno Pieroni Assessore alla Cultura Regione Marche Rita Soccio, Assessore alla Cultura Comune di Recanati, Fabiana Cacciapuoti leopardista, esperta dell’autografia leopardiana Biblioteca Nazionale di Napoli, Laura Melosi titolare della Cattedra Leopardi Università di Macerata, Alberto Folin studioso e professore universitario, Domenico Guzzini, Presidente dell’Associazione “Paesaggio delle eccellenze” e Ermanno Beccacece Direttore dell’Istituto Musicale Beniamino Gigli.

Il Comitato Nazionale per il Bicentenario de “L’Infinito” nasce qualche anno fa da un’ idea dalla contessa Olimpia Leopardi che ho fin da subito condiviso ” – ha dichiarato Fabio Corvatta, Presidente del Centro Studi Leopardiani – “dopo il parere favorevole delle Commissioni Cultura di Camera e Senato, il Comitato è stato accolto e ufficializzato con decreto parlamentare dal Ministro Bonisoli, quale primo Comitato nato in Italia per la divulgazione di un’opera poetica.”

Per la seconda volta, nella storia dell’Italia Repubblicana, compare la celebrazione di Giacomo Leopardi negli atti parlamentari, la prima lo ricordiamo fu per il Bicentenario della nascita del Poeta. A partire da quest’anno, con i grandi eventi e le esposizioni già in atto a Recanati e a Napoli con la nuova mostra aperta la scorsa settimana, “Il corpo dell’idea – Immaginazione e linguaggio in Vico e Leopardi” a cura di Fabiana Cacciapuoti, dove è esposto l’autografo de “L’Infinito” del 1819, per i prossimi tre anni il Comitato programmerà una serie di iniziative nazionali ed internazionali per celebrare questo prestigioso anniversario e diffondere la poesia di Giacomo Leopardi come strumento etico di forza e di passione per unire popoli e nazioni. Gli eventi del Comitato coinvolgeranno, in Italia, le maggiori istituzioni culturali e le città Leopardiane: Recanati, Roma, Bologna, Milano, Pisa, Firenze e Napoli, nel mondo, le Ambasciate e gli Istituti di Cultura Italiani per favorire la comunicazione tra i popoli all’insegna del messaggio dell’importante poesia. Tra le iniziative internazionali, oltre all’ organizzazione di convegni, mostre ed eventi, anche un concorso per l’individuazione delle migliori traduzioni de “L’Infinito” nelle varie lingue del mondo che sarà oggetto di una prestigiosa pubblicazione.




Offida, cittadinanza onoraria a Gabrielli, intitolazione di Largo della Musica a Ciabattoni

Sono stati inoltre assegnati i Premi Serpente Aureo 2019 ai cittadini che si sono distinti per le loro attività, il loro lavoro e il contributo che hanno dato per la crescita del nome di Offida

OFFIDA – Il professor Gabriele Gabrielli, cittadino onorario di Offida. La cerimonia di onorificenza si è tenuta nella mattinata del 30 marzo in Sala consiliare. Tra le motivazioni di questa scelta dell’Amministrazione, che ha elencato il Sindaco Valerio Lucciarini, figurano: l’essersi distinto in campo economico, culturale e sociale; per le relazioni durature e fruttuose instaurate con la comunità e per esserne diventato una preziosa risorsa.

Il professor Gabrielli ha condiviso il suo stato d’animo per l’onorificenza: “Sono commosso, pieno di emozione e di sentimenti di gratitudine. Del paesaggio di Offida, intriso di vigneti e di ulivi, se ne percepisce l’odore a camminare per le strade”. Gabrielli può vantare un’esperienza manageriale di oltre venticinque anni in grandi imprese e gruppi privati e pubblici di differenti settori, tra cui Telecom Italia, Gruppo Coin, Wind Telecomunicazioni, Enel, Gruppo FS. Ha avuto incarichi di docenza in numerose università italiane e attualmente è Adjunct Professor di Organizzazione e Gestione delle Risorse Umane alla Luiss Guido Carli.

Negli ultimi 15 anni, ha dedicato la sua vita da studioso a Offida, non dimenticando, però, l’altro aspetto che lo caratterizza: essere un uomo del “fare”. Ciò gli ha permesso di creare la fondazione “Lavoro per la persona”, un’organizzazione no profit che opera nell’ambito della ricerca, dell’educazione e della promozione culturale, con sede legale a Offida.

Lo scopo del progetto di Gabrielli è la riscoperta della dimensione sociale del lavoro, che dovrebbe essere inteso come il contributo alla realizzazione del bene comune.

Il nucleo centrale da cui ripartire – continua il professore – per contrastare la visione del lavoro, oggi annichilente e umiliante, è la pedagogia del lavoro che si pratica qui a Offida. Grazie ai laboratori dedicati ai più piccoli, si può tornare a ripensare al lavoro come uno strumento di democrazia e partecipazione, per la cura del bene comune”.

Lucciarini ha ribadito l’esigenza di continuare a promuovere iniziative come Lavoro per la Persona, per rimanere una collettività ambiziosa: “Occorre puntare sulla valorizzazione di personalità che investono la propria capacità intellettuale a Offida. Continuare ad avere l’ambizione di essere il punto di riferimento del territorio. Se l’atteggiamento sarà sempre questo, la nostra città non smetterà mai di crescere”.

È seguita poi la consegna dei Premi Serpente Aureo 2019:

a Remo Di Filippo, per la passione, per le straordinarie capacità artistiche e per il protagonismo dato ad Offida nel mondo, attraverso l’International Fof;

all’ Easy Plast, per essere una realtà aziendale importante nel territorio, in continua crescita;

al dottor Massimo Vittori, direttore esecutivo di “oriGIn”, organismo di riferimento internazionale per la tutela giuridica e l’applicazione delle Indicazioni Geografiche;

alla dottoressa Lucia Pasqualini in quanto rappresentante della Repubblica all’estero con ruoli di assoluto rilievo diplomatico; a Luciano Casali, per aver valorizzato il Carnevale storico offidano e per aver creato il sito promozionale “Inoffida”; all’Azienda Pubblica di Servizi alla Persone B. Forlini, per aver reso il Centro Diurno e l’Istituto Forlini un fiore all’occhiello dell’intero territorio; al professore Nicola Savini, per l’impegno in campo giornalistico, per il profondo amore verso la cultura locale; all’Associazione Il Merletto di Offida, per la promozione dell’artigianato artistico offidano e per la capacità di tramandare la tradizione del tombolo alle nuove generazioni;

all’Avis per lo spirito del volontariato che trasfette anche ai giovani; a Lisa Maria Iotcu per aver portato il nome di Offida a livello nazionale con i suoi successi nel nuoto.

MOTIVAZIONI PREMI SERPENTE AUREO

curriculum Gabriele Gabrielli

 

Al termine della cerimonia in Comune, si è proceduto con l’intitolazione di Largo della Musica al Maestro Ciro Ciabattoni.

Ci troviamo qui a valorizzare in modo permanente la figura di un grande cittadino offidano – ha commentato Lucciarini – Ha trasmesso il suo amore per la musica a grandi e piccoli e con lui abbiamo saputo innovare la produzione degli eventi del Corpo bandistico “Città di Offida”: il tributo Ennio Morricone è un appuntamento che viene riconosciuto anche al di fuori dalla nostra città. Ciro aveva capito che la musica aveva un potere particolare: non amava molto parlare, dirigere l’orchestra era il suo modo per farlo. Largo della musica è un posto suggestivo, ci si può cullare nelle bellezze del centro storico. Dal Largo della Musica si accede al Teatro Serpente Aureo, alla sala prove del corpo bandistico. Penso alle migliaia di volte in cui Ciro avrà varcato quell’uscio ed è una grande emozione, oggi, scoprire la targa che porta il suo nome, proprio sopra quella porta”.

 

 

 

 

 




Festival dei due parchi, 7° Tallacano trail

DOMENICA 31 MARZO 2019
A PARTIRE DALLE ORE 09.30

 
ACQUASANTA TERME – Fraz. di S. Maria – Di corsa o a passeggio per “Essere” presenti nel Territorio… patrimonio dell’Umanità!
L’eco dei segni del trauma legato agli ormai noti passati e tragici eventi sismici, suona ridondante tra i Boschi che ancora instancabilmente esploriamo e percorriamo insieme ai tanti Runners e Camminatori che partecipano agli eventi del Festival.
Paesi , borghi gridano alla Rinascita e alla Salvaguardia.
Il mondo della natura con tutti i suoi elementi piange un nemico di nome inquinamento, ma ancora ed ancora… anche per questo nuovo anno… tutto il Festival dei Due Parchi ed i suoi partecipanti saranno accolti dalle Splendide forre del Sasso spaccato, dalla fioritura delle multi varietà di viole e dai sentieri tracciati dai mille colori di campanule e di hepatica nobilis.

Festival dei due Parchi

Tanto è quanto si è proposto di fare anche per il 2019 il Festival, continuando, senza sosta alcuna, a tenere accesi i raggi di luce, a dar vita, giorno dopo giorno, ad eventi in cui si potesse respirare il profumo della rinascita e a cercare di rammendare le ferite provocate dal sisma, tessendo una rete
solidale che anche per questo 2019 è giunta sino in Trentino e riporterà nelle nostre terre, a Forca di Presta in occasione del Quarto Memorial Alessia Chiaro, ( giovane Caporal Maggiore degli Alpini,che partita dalla Laga e dai monti Sibillini ha prestato il proprio servizio alle montagne Trentine perdendovi la sua giovane vita nel maggio del 2015 ), il «carico benefico» degli amici della lontana Val di Non.
(Quarto Memorial 22Apile 2019 )
La Prima ed importante tappa del Circuito del Fesival, si svolgerà la prossima Domenica 31 Marzo in occasione del VII TALLACANO TRAIL, appuntamento storico del Festival a cui gli organizzatori non hanno voluto rinunciare, nel segno della speranza e della continuità, nonostante i gravi danni subiti dal territorio Acquasantano, anche quest’anno runners, camminatori, amanti della
natura, grandi e piccini, nonni, nipoti, famiglie con bambini e ragazzi potranno immergersi nelle bellezze del territorio di Acquasanta Terme.
Tre, in particolare, i percorsi predisposti dai promotori con la collaborazione tecnica della Polisportiva AntropoSport e quella organizzativa dell’AntropoService Sas: due, rispettivamente di 2
ed 4km, dedicati ai camminatori ed un percorso più impegnativo di 17,5 km per gli atleti agonisti
amanti della corsa in natura.
Per tutti l’appuntamento è a partire dalle 09.30 presso la piazza di Santa Maria di Acquasanta Terme
per prendere posizione ai nastri di partenza e rinnovare, assieme al Festival dei due Parchi, il patto
per la Bellezza e la Tutela del territorio, inondando la Valle del Torrente Tallacano di rinnovato amore, calore ed energia vitale.

CALENDARIO CORSE 2019

Pubblichiamo il calendario provvisorio delle corse e camminate 2019 (nb. le date sono suscettibili di variazioni. Per informazioni aggiornate e dettagliate visitate le apposite sezioni del sito
 

– DOMENICA 31 MARZO 2019: TALLACANO Trail (corsa e camminata);
– DOMENICA 26 MAGGIO 2019: POLESIO Trail (corsa e camminata);

– DOMENICA 07 LUGLIO 2019: CASTELLUCIO Trail (corsa e camminata);

– DOMENICA 11 AGOSTO 2019: Trail DEI DUE PARCHI – MEMORIAL FABRIZIANI (Arquata) – corsa e camminata;

– DOMENICA 27 OTTOBRE 2019: COLONNELLA Trail Filari della Vigna (corsa e camminata);

– DOMENICA 22 DICEMBRE 2019: CIVITELLA Trail della Speranza (corsa e camminata)

 

 

Per info ed iscrizioni: 0736/250818 – www.festivaldeidueparchi.it

 




Nati per leggere a Matelica

A MATELICA PRONTI 30 NUOVI VOLONTARI

Alla Biblioteca Bigiaretti partono nuove attività per trasmettere ai più piccoli l’amore per la lettura

Matelica – Cresce alla Biblioteca Libero Bigiaretti di Matelica “Nati per leggere”, programma promosso a livello nazionale dall’Associazione culturale Pediatri, dall’Associazione italiana Biblioteche e dal Centro per la Salute del Bambino. Sono infatti pronti ad iniziare le nuove attività i trenta volontari formati per trasmettere ai più piccoli l’amore i libri, attraverso iniziative di promozione della lettura in età prescolare. I volontari sono stati preparati grazie ad un corso che è stato tenuto dalla formatrice Elena Carrano e che rientra nelle azioni promosse e finanziate dal Comitato sisma Centro Italia. Un intensificarsi di attività già sviluppate su questo terreno che rispecchia la volontà della Biblioteca e dell’Amministrazione comunale di favorire la diffusione della lettura tra i bambini.

dav

Il programma “Nati per leggere” propone gratuitamente alle famiglie con bambini fino a 6 anni di età attività di lettura che costituiscono un’esperienza importante sia per lo sviluppo cognitivo dei più piccoli che per il sostegno alla genitorialità. Un programma che a livello nazionale conta circa 800 progetti locali con oltre 2000 Comuni coinvolti.

Le nuove attività alla Biblioteca Bigiaretti prenderanno il via a fine aprile. Tra le tante azioni previste, momenti di lettura dedicati ai bambini, attività di promozione di testi adatti, sensibilizzazione dei genitori a questa buona pratica, tanto più importante in un momento in cui cresce la preoccupazione sulle conseguenze di un uso improprio di tablet e smartphone. Numerosi sono i vantaggi del “leggere a bassa e ad alta voce”: si crea l’abitudine all’ascolto, aumentano i tempi di attenzione, cresce il desiderio di imparare a leggere; si tratta di esperienze molto piacevoli per l’adulto ed il bambino: calmano, rassicurano e consolano, rafforzano il legame affettivo tra chi legge e chi ascolta, oltre a favorire lo sviluppo di un ricco linguaggio.

Per informazioni: Biblioteca Bigiaretti tel 0737 86022; biblioteca@comune.matelica.mc.it; facebook Biblioteca L. Bigiaretti Matelica.