Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 11:02 di Mar 19 Mar 2019

dall’Amat

di | in: Cultura e Spettacoli

Amat

image_pdfimage_print

2019-03-14

MARTEDÌ 19 MARZO A URBINO PER TEATROLTRE

I RAGAZZI DEL MASSACRO DI TEATRO LINGUAGGICREATIVI

Martedì 19 marzo TeatrOltre – il più grande palcoscenico italiano per le più importanti esperienze dei linguaggi contemporanei promosso dall’AMAT, con il contributo di Regione Marche e MiBAC e i Comuni del territorio– torna al Teatro Sanzio di Urbino con I ragazzi del massacro, uno spettacolo prodotto da Teatro Linguaggicreativi per la regia di Paolo Trotti tratto dall’omonimo libro di Giorgio Scerbanenco, scrittore italiano di padre ucraino di enorme versatilità conosciuto come uno dei maestri del giallo anni Settanta,

Lo spettacolo è preceduto alle ore 18.30 presso la Sala del Maniscalco dall’incontro con la compagnia e il regista in collaborazione con Centro Teatrale Universitario Cesare Questa (ingresso gratuito).

Milano, 1968: in piazzale Loreto si compie un nuovo massacro. La vittima è Matilde Crescenzaghi, giovane maestra della scuola serale A. M. Fustagni, stuprata e uccisa in classe dai suoi undici allievi, tutti tra i tredici e i vent’anni. Almeno così sembra. Ad indagare è ovviamente Duca Lamberti, protagonista del romanzo.

Vincitore del bando “NEXT 2018. Laboratorio delle idee per la produzione e la distribuzione dello spettacolo dal vivo”, ideato dalla Regione Lombardia, I ragazzi del massacro è uno spettacolo sulla giustizia, sulla necessità di perseguire la verità anche quando tutti sono convinti del contrario. Tratta dell’importanza di un pensiero autonomo. Tratta di una maestra assassinata e di un uomo che non si arrende alle apparenze. Di una voce fuori dal coro, quella di Duca Lamberti, che non vuole il mostro in prima pagina, ma crede che la giustizia sia sopra ogni convenienza. La giustizia è etica. È politica. Attorno all’omicidio si agita il ‘68. Con le manifestazioni, le occupazioni e gli scontri di piazza. Una piccola storia dentro alla grande Storia. Una storia umana, che appartiene a tutta quell’umanità che crede che la verità sia un bene necessario e la giustizia una vittoria del genere umano contro la barbarie. Ma non è una bandiera. Lo spettacolo entra nelle pieghe dell’umanità dei personaggi, un mondo in cui nessuno è solo eroe o solo mostro, ma ognuno porta il suo conflitto dentro di sé. Contemporaneamente è la storia di un’indagine con la scansione dell’hard boiled. Una città fredda. Un corpo martoriato. E undici colpevoli. Ma non tutto è ciò che sembra. O che è opportuno, politicamente, far sembrare.

Gli attori in scena sono con Stefano AnnoniDiego Paul Galtieri e Federica Gelosa, assistente alla regia Veronica Scarioni, realizzazione scene e costumi di Francesca Biffi, assistente scenografa Paola Tognella.

Per informazioni 0722 2281. Inizio spettacolo ore 21.


DOMENICA 17 MARZO ANDAR PER FIABE

AL TEATRO DELLA FORTUNA DI FANO CON LIBERO ZOO DI GEK TESSARO

Domenica 17 marzo Andar per fiabe – rassegna promossa da AMAT con il sostegno di MiBAC, Regione Marche, in collaborazione con i Comuni del territorio, la Provincia di Pesaro e Urbino – torna al Teatro della Fortuna di Fano – in collaborazione con la Fondazione Teatro della Fortuna di Fano – con Libero zoouno spettacolo di e con Gek Tessaro.

Lo straordinario Gek Tessaro, con magica maestria, accompagna i bambini, anche i più piccoli, in un mondo selvatico popolato da infinite specie, proiettando su uno schermo e ingigantendole, immagini per lo più realizzate sul momento. Il risultato è quello di un gigantesco libro che si anima, si colora, e si racconta. Libero Zoo è un inno alla bellezza della natura. Uno zoo fantastico, dove i leoni, i cavalli, i rinoceronti, gli uccelli celebrano la vita e la meraviglia delle differenze. Gek Tessaro, pluripremiato illustratore per l’infanzia, porta in scena storie poetiche e suggestive con una tecnica di sua invenzione, il teatro disegnato. In pratica dà corpo ad ambienti e personaggi del racconto disegnandoli e animandoli dal vivo, con l’ausilio di inchiostri, acquarelli, sabbia, una lavagna luminosa e un grande schermo. Tanto basta per essere catturati in questo coloratissimo mondo. Intorno a noi il mondo selvatico si muove, canta e incanta. Il mondo delle bestie celebra la vita e la meraviglia delle differenze. Quando lo facciamo prigioniero, si trasforma, muta, si zittisce. Nessuno rimane se stesso quando è prigioniero.

Dalle ore 16 aspettano i bambini a teatro Le Storie… ad alta voce, con il lettori volontari del progetto Nati per Leggere ed E tu, che bestiolina sei? laboratorio creativo a cura di Giorgia Leonardi.

Per informazioni: biglietteria Teatro della Fortuna di Fano tel. 0721 800750, Amat 0721 3592515 – 366 6305500. Inizio spettacolo ore 17.

 

 

 

MERCOLEDÌ 20 MARZO A FANO BOWLAND IN CONCERTO

Un Teatro della Fortuna di Fano gremito in ogni ordine di posti attende mercoledì 20 marzo BowLand con le loro sonorità raffinate. Il concerto è proposto nel cartellone di TeatrOltre – il più grande palcoscenico italiano per le più importanti esperienze dei linguaggi contemporanei promosso dall’AMAT con, tra gli altri, la Fondazione Teatro della Fortuna, la Regione Marche e il MiBAC – e di Klang, festival regionale promosso da AMAT con il Loop Live Club.

BowLand è un progetto musicale nato a Firenze da tre amici che si sono incontrati a Teheran ma che trova le sue radici in uno spazio dove atmosfere fluttuanti e suoni insoliti si fondono con voci eteree e ritmi groovy. È un’ascesi, una terra sognata e sognante dove i tre ragazzi sono arrivati senza pianificarlo. Nel 2017 esce Floating Trip, primo album della band, ovvero una somma delle influenze artistiche del loro percorso maturato negli anni, dai Gorillaz ai Portishead, passando per le Cocorosie e Nicolas Jaar. Tracce le cui parole sono diretta conseguenza della musica, origine primaria, pezzi che portano dentro un’innata radice mediorientale ma che di steriotipo o di definizioni forzate non hanno nessuna parvenza. Nel 2018 sconvolgono e rapiscono il pubblico Italiano arrivando, con la stessa personalità e con i propri colori, fino alla finale del programma televisivo XFactor Italia presso il Mediolanum Forum di Milano. Per il 2019, il viaggio è partito e vuole accogliere tutti, con un nuovo album e tanto altro da vedere e ascoltare. Perchè BowLand è un pianeta tutto da scoprire.

I tre componenti di Bowland sono la ventunenne Lei Low, Peijam Fa e Saeed Aman. La band è molto attiva sul web con circa 4.5mila follower su Instagram e un canale YouTube pieni di brani, compresi quelli del loro disco di debutto Floating Trip.

Il concerto – inizio ore 21 – è sold out. Per informazioni: 0721 827092 / 800750.

© 2019, Redazione. All rights reserved.




14 Marzo 2019 alle 21:51 | Scrivi all'autore | | |
Tags:

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata