Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 10:49 di Mar 25 Giu 2019

dalla Regione Marche

di | in: Cronaca e Attualità, dalla Regione Marche, My Marche, Web Tv

image_pdfimage_print

Un progetto di Regione Marche, Cna Marche e Globe Inside per lo sviluppo dei cluster del saper fare e del turismo esperenziale nelle aree del cratere e nel territorio marchigiano

 

“HOMO FABER”, DI BOTTEGA IN BOTTEGA NELLA TERRA  DELLE ECCELLENZE.

DA LOTTO, LEOPARDI E RAFFAELLO ALL’ARTIGIANATO  DI QUALITA’, IN UN VIAGGIO TRA LE MARCHE DEI MAESTRI E LE MARCHE DEI MESTIERI

 

“Homo Faber, di bottega in bottega nelle Marche del saper fare”. Il progetto è stato presentato a Muccia (Mc) da Regione Marche, Cna Marche e Globe Inside. Di borgo in borgo  nella terra delle eccellenze in viaggio tra manifattura e cultura, spiritualità e arte del saper fare, enogastromia, agroalimentare e ambiente. Un viaggio che partirà dall’area del cratere, che ha subito le pesanti conseguenze del terremoto anche nelle attività turistiche e produttive. Dai borghi storici, dai casolari e dalle colline del piceno che regalano vini di eccellenza agli ori, alle ceramiche e ai tessuti dei maestri artigiani ascolani e maceratesi alle calzature di qualità del fermano ed ai maestri cappellai di Montappone. Per far ripartire un territorio piegato dal sisma ma che non si è mai arreso.

Dopo i saluti del sindaco di Muccia Mario Baroni e del presidente della Cna territoriale di Macerata Giorgio Ligliani, l’assessore regionale al Turismo- Cultura, Moreno Pieroni ha illustrato “il cluster del saper fare” su cui la Regione punterà già dal 2019 e le sue prospettive di sviluppo nell’ambito di “Destinazione Marche”, il piano di valorizzazione del turismo marchigiano.

Il progetto “Homo faber, di bottega in bottega nella terra delle eccellenze” è stato  presentato da Gabriele di Ferdinando responsabile Unione Commercio e Turismo Cna Marche. Sulle fasi del percorso ha relazionato Marco Cocciarini rappresentante di Globe Inside, partner tecnico del progetto. Sono intervenuti anche Marco Antonini del Dipartimento sostenibilità sistemi produttivi territoriali dell’Enea e Stefania Monteverdi, vice sindaco di Macerata e coordinatrice di Marca Maceratese. L’evento è stato  poi concluso da Moreno Pieroni, assessore al Turismo, Beni e Attività culturali della Regione Marche.

Area del cratere, turisti in fuga. Nelle aree colpite dal sisma in questi anni gli arrivi sono  diminuiti del 22,2 per cento. Inoltre i visitatori hanno ridotto i tempi di permanenza, con un calo delle presenze del 35,3 per cento.  Più accentuata la fuga degli stranieri con gli arrivi che sono calati del 26,5 per cento e le presenze del 40 per cento. Ovvia conseguenza il fatto che  dal 2015 ha cessato l’attività il 7,1 per cento delle strutture di alloggio con la perdita del 17,2 per cento di posti letto.

Riportare i turisti, specialmente stranieri, nelle Marche e nell’area del cratere. E’ uno degli obiettivi della Regione e del progetto  “Homo Faber”, puntando sul turismo esperienziale e sull’accoglienza da parte degli artigiani marchigiani in un contesto ambientale, culturale e artistico di eccellenza, come quello della nostra regione, espressione di un felice connubio tra enogastronomia, artigianato, arte e territorio. Previste anche La creazione di un “Marchio di qualità artigiana”, di un “Club di  strutture ricettive” e di un portale dedicato al turismo esperienziale delle Marche.

Esperienziale, il turismo del futuro. Secondo una ricerca di Booking.com, una delle più importanti piattaforme che si occupa di turismo, un viaggiatore su tre sceglie un’esperienza da vivere sviluppando relazioni con il territorio e con la gente del luogo. Più di un terzo degli intervistati dichiara di preferire le strutture ricettive alternative agli alberghi. Turismo sensoriale ed esperienziale sono al centro delle politiche di promozione della Regione Marche, all’insegna della destagionalizzazione dell’offerta turistica In questo contesto si colloca “Homo Faber”, con la promozione delle botteghe artigiane in stretto rapporto con l’arte, la cultura e le  strutture turistiche e ricettive del territorio. Insomma da Lorenzo Lotto, Raffaello e Leopardi all’artigianato artistico di qualità, in un viaggio tra le Marche dei maestri e le Marche dei mestieri.


IL PRESIDENTE DELLA REGIONE MARCHE HA VISITATO l’ARENA AZIENDA LEADER DELL’ABBIGLIAMENTO SPORTIVO, ESPRIMENDO SODDISFAZIONE PER UN BRAND INTERNAZIONALE DI SUCCESSO CHE HA LA SEDE A TOLENTINO   

Questa mattina il presidente della Regione Marche Luca Cerisicoli accompagnato dall’assessore regionale Angelo Sciapichetti e dal sindaco di Tolentino, Giuseppe Pezzanesi ha fatto visita al Gruppo Arena. Nel vedere le aree produttive dell’azienda, Ceriscioli ha sottolineato l’importanza di un grande brand internazionale che ha cuore e cervello nel maceratese. Essere vicini ed ascoltare le aziende, ha messo in evidenza il presidente, è importante per il lavoro del Governo regionale che predispone gli strumenti per rilanciare il territorio e sostenere l’economia. Fondamentale – ha proseguito il presidente – è anche il rapporto e la collaborazione con le università marchigiane per sviluppare processi innovativi competitivi.

L’azienda di costumi dedicati agli sport acquatici ha creato il proprio brand proprio attraverso l’innovazione, l’autenticità e la passione, con una forza lavoro di 150 dipendenti. Il quartier generale si trova nella zona industriale di Tolentino ed è in grado di produrre ogni anno 15milioni di pezzi  di cui il 90% costumi da bagno, mentre l’altro 10% è relativo all’abbigliamento sportivo.

 

 

 IL PRESIDENTE DELLA REGIONE MARCHE INAUGURA LE ATTREZZATURE DONATE ALL’OSPEDALE DI CIVITANOVA DA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO E LIONS SOTTOLINENANDO L’IMPORTANZA DELLA SOLIDARIETA’ A FAVORE DEI CITTADINI

 

Il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli a Civitanova ha inaugurato le attrezzature informatiche e le poltrone per la chemio sottolineando che tutte le donazioni sia piccole che grandi sono importanti per una comunità che si stringe intorno ai servizi erogati dall’ospedale. Tutto ciò è dovuto alle persone che attraverso la loro solidarietà si sono mobilitate per offrire delle attrezzature al pronto soccorso e al dipartimento di oncologia. La Regione –  ha proseguito Ceriscioli  – continuerà ad effettuare investimenti ricordando i 35 milioni che l’Area Vasta 3 ha utilizzato per l’acquisto di strumentazioni e tecnologie.

Sette computer fissi, tre portatili per il Pronto soccorso e poltrone per la chemioterapia sono state donate dal Banco marchigiano credito cooperativo e dai Lions di Civitanova al fine di favorire il rinnovamento della dotazione informatica e offrire comodità ai pazienti che si sottopongono alle cure.

Sandro Palombini, presidente del Banco marchigiano credito cooperativo ha sottolineato “la vicinanza alle esigenze del nostro territorio. Anni fa, come Bcc di Civitanova e Montecosaro, avevamo già sostenuto l’acquisto di questo genere di strumentazione per il Pronto soccorso dell’ospedale cittadino. Ora rinnoviamo il nostro  impegno come banco marchigiano, nuova realtà del panorama del credito regionale che copre 4 province su 5 e intende rafforzare il suo ruolo di punto di riferimento per famiglie e imprese del territorio”.

 

 

 

 

Ricostituita la Commissione regionale per l’artigianato, la prima volta con una donna alla presidenza: Antonella Orazi

È stata ricostituita la Commissione regionale per l’artigianato che resterà in carica fino al 2024. Alla presidenza è state eletta, per la prima volta, una donna: Antonella Orazi, esperta di artigianato artistico e tradizionale, indicata congiuntamente dalle associazioni di categoria Cna, Confartigianato e Claai. Vicepresidente è Stefano Sargentoni (Cna), componenti Paolo Capponi (Confartigianato), Massimo Iacucci (CasaArtigiani) e Stefano Tonucci (Claai). L’assessora alle Attività produttive ha partecipato alla riunione di insediamento, nel corso della quale è stata eletta la presidente. L’assessora ha sottolineato come la spina dorsale dell’economia marchigiana sia formata da 45 mila imprese artigiane, collocando le Marche tra regioni a più alto tasso di imprenditorialità d’Italia. Ha voluto lanciare una sfida alla Commissione: sviluppare proposte e idee per favorire la crescita e la competitività dell’artigianato, coniugando la tradizione, il saper fare e la creatività – che hanno reso riconoscibile il nostro made in Italy nel mondo – con l’innovazione e le nuove tecnologie. La prima prova da affrontare, ha concluso l’assessora, sarà quella di individuare una modalità innovativa e condivisa per la partecipazione alla prossima edizione dell’Artigianato in fiera di Milano (30 novembre – 8 dicembre 2019), dove andranno messe in mostra e valorizzate le eccellenze marchigiane. La commissione – nominata con decreto del presidente della Giunta regionale – ha una durata quinquennale ed elegge la presidenza nella prima riunione. Esprime i pareri stabiliti dalla legge regionale 20/2003 (Testo unico delle norme in materia industriale, commerciale e dei servizi alla produzione). Tra gli altri, quelli relativi alle procedure per l’armonizzazione dell’Albo con il Registro delle imprese, l’elaborazione dei programmi regionali per la formazione, l’addestramento e l’aggiornamento professionale, i criteri per il riconoscimento professionale. Come pure pareri relativi agli elenchi dell’artigianato artistico, tipico e tradizionale, all’attribuzione della qualifica di maestro artigiano e al riconoscimento della qualifica di “bottega scuola”. L’attuale Commissione dovrà, poi, affrontare le tematiche emergenti della digitalizzazione e degli strumenti innovativi per aggredire i nuovi mercati.

 

 

 

© 2019, Redazione. All rights reserved.




12 Aprile 2019 alle 14:54 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


My Web TV Marche

• dalla Regione Marche
• dalla Regione Marche
• dalla Regione Marche


Social

Visit Us On TwitterVisit Us On Facebook
Ricerca personalizzata