Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 12:46 di Mer 19 Giu 2019

dalla Regione Marche

di | in: Cronaca e Attualità, dalla Regione Marche, My Marche, Web Tv

image_pdfimage_print

RISORSE TRASFORMATE IN SERVIZI PER LA COMUNITÀ MARCHIGIANA: IL PRESIDENTE DELLA REGIONE VISITA TRE IMPIANTI SPORTIVI RIQUALIFICATI CON FONDI REGIONALI

 

Sono al servizio della comunità marchigiana e interpretano quella forte passione per lo sport che la distingue i tre impianti sportivi di Ancona visitati ieri pomeriggio dal presidente della Regione Marche: Palaindoor, campo palla ovale rugby e campo sportivo di baseball.

“Sono il frutto di un bando importante che ha finanziato 99 progetti di riqualificazione e realizzazione di nuove strutture sportive – ha detto il presidente della Regione – tanti piccoli interventi, ognuno con un grande valore sociale e un grande valore per la comunità”.

Questi tre impianti riqualificati con il contributo regionale, per un ammontare di oltre 212 mila euro di  risorse, si confermano location ideale per l’organizzazione di eventi sportivi di altissimo livello, luoghi di riferimento per atleti nazionali ed internazionali e soprattutto strutture adeguate e sicure al servizio di tante famiglie, ragazzi e persone più grandi che amano praticare sport nelle Marche.

“Quando promuoviamo lo sport promuoviamo i suoi valori, l’agonismo, ma anche l’inclusione, l’amicizia e la socialità – ha aggiunto il presidente – In questo il rugby è maestro, insegna il valore che si può creare attorno allo sport. La realizzazione della ‘club house’ a completamento dell’impianto principale del campo di rugby, nel caso specifico, oltre ad essere straordinariamente bello, è il luogo dove si socializza, paradigma della sportività che significa stare insieme e fare in modo che sport sia aggregazione e incontro tra bambini di qualsiasi provenienza che trovano qui lo spazio e l’accoglienza, il modo migliore per interpretare questa missione. L’idea forte del bando è quella di includere, di far si che chi ha voglia di fare può partecipare, si stanno liberando tante risorse vederle spese così bene è una grande soddisfazione”.

Le tre strutture del capoluogo rientrano nel piano di riqualificazione di impianti sportivi di proprietà pubblica situati in tutto il territorio regionale e finanziati dalla Regione Marche per un ammontare complessivo di 5 milioni e 600 mila euro, i soggetti attuatori sono Comuni e società sportive. Il fine, ribadisce il presidente, è quello di migliorare l’offerta di qualità per praticare sport nella regione dalla bella storia sportiva, confermata anche qualche giorno fa con la vittoria dei nostri campioni della LUBE Volley Civitanova reduce dalle vittorie del campionato e della champions, che racconta la passione per lo sport del territorio.

 

Scheda

Riqualificazione di impianti sportivi di proprietà pubblica (Bando DGR 931 del 07/08/2017)

Al Palaindoor di Ancona sono stati realizzati Interventi di sostituzione di parti della pista fondamentali per mantenere e implementare l’alto standard funzionale della struttura, standard che ha reso il Palaindoor luogo di riferimento per atleti di alto livello nazionale e internazionale.  E’ stato sostituito il manto prefabbricato all’interno del parterre. Sono stati realizzati interventi nelle pedane di rincorsa per il lungo-triplo ed interventi nella pedana di rincorsa per il salto con l’asta. Su un importo di lavori per 124.100,76 euro, 62.050,38 sono contributi della Regione.

Nel Campo sportivo di baseball via Sacripanti è stato fatto un lavoro di impermeabilizzazione delle gradinate per il pubblico dello stadio del baseball e lavori di ripristino degli spogliatoi e delle rampe di accesso all`impianto.
Al Campo palla ovale Nelson Mandela è stata realizzata la “CLUB HOUSE” ovvero di una struttura in legno per la somministrazione dei pasti nel terzo tempo (nello sport del rugby a fine partita è obbligatorio svolgere il terzo tempo). L’importo dei lavori per entrambe le strutture  è di circa 177 mila euro, il contributo della Regione ammonta a 75 mila euro. Sul totale di 478.283,12 il contributo da parte della Regione per la riqualificazione di questi impianti che si trovano ad Ancona ammonta a 212.050,38 euro.


Artigianato: al via i bandi per la valorizzazione dell’artigianato artistico tipico e tradizionale, per la digitalizzazione e la creazione di nuove imprese artigiane

 “Un segnale forte per il rilancio dell’artigianato marchigiano” arriva dai nuovi bandi della Regione che stanziano 3,2 milioni di euro per la nascita di nuove imprese, la digitalizzazione e la valorizzazione delle produzioni del settore artistico, tipico e tradizionale. Fino al 15 luglio 2019 sarà possibile inviare le domande per ottenere i contributi che favoriranno, sottolinea l’assessora all’Artigianato, il consolidamento e la crescita di uno dei settori trainanti dell’economia regionale. La nascita delle nuove imprese potrà contare su un sostegno massimo di 25 mila euro, mentre la digitalizzazione delle attività artigiane fino a 10 mila euro delle spese ammissibili. Le imprese che hanno ottenuto il riconoscimento di appartenenza del settore artistico potranno beneficiare di agevolazioni fino a 25 mila euro per l’ammodernamento dei laboratori e l’acquisto di macchinari, fino a 15 mila euro a favore dei progetti di commercializzazione dei prodotti. Quest’ultimi potranno riguardare anche l’allestimento e la gestione di location per la vendita e la promozione delle eccellenze artigiane e progetti di sostegno del logotipo “1M Marche eccellenza artigiana”. Le domande vanno inviate con modalità telematica. Tutte le informazioni sul sito della Regione Marche al seguente link  http://www.regione.marche.it/Regione-Utile/Attività-Produttive/Artigianato-tipico-e-di-eccellenza#2640_ARTT.-9–14—34–L.R.-20/200

© 2019, Redazione. All rights reserved.




23 Maggio 2019 alle 11:51 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata