Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 02:08 di Lun 18 Nov 2019

Dall’Expo al Piceno, diario della Cna Ap

di | in: Cronaca e Attualità

Cna

ASCOLI PICENO – Diario della missione della Cna di Ascoli Piceno all’Expo di Milano. “Abbiamo organizzato diverse situazioni – spiega Francesco Balloni, direttore della Cna di Ascoli Piceno – per contribuire a far prendere coscienza agli imprenditori di quello che l’Expo e, più in generale, l’ampliamento del loro marketing sia un passo fondamentale per la tenuta e lo sviluppo delle imprese stesse”. “Abbiamo perseguito un duplice scopo – aggiunge Luigi Passaretti, presidente di Cna Picena – da un lato favorire la presenza a Milano delle nostre piccole e medie imprese che producono eccellenza, dall’altro far sì che da Milano si crei un flusso costante, in questi mesi in cui l’Expo è attivo, verso il nostro territorio.

Cna

Cna


Tipico, tradizionale, artistico e alimentare sono stati i settori su cui la Cna punterà al massimo in questi mesi per agganciare l’onda promozionale che è generata dall’Expo. Azioni queste, in sinergia anche con la Cna regionale e con la Cna di Milano volte a far sì che i visitatori dell’Expo potessero essere invogliati a raggiungere le Marche e il Piceno. Grazie anche a una ricca gamma di materiale multimediale sul Piceno che tutti i visitatori hanno potuto trovare nel padiglione, alla cui strutturazione la Cna ha avuto parte attiva, in cui saranno rappresentate tutte le regioni italiane e le loro produzioni tipiche e di eccellenza.

Fra i momenti più significativi della presenza Picena a Milano l’allestimento di uno spazio espositivo e dimostrativo nel Padiglione Italia. “Prodotti tradizionali e tipici – spiega Barbara Tomassini, presidente di Cna Artistico e curatrice di questa specifica azione in qualità di consigliere della Camera di Commercio – per una sinergia di offerta promozionale. In questo caso lo spazio è stato dedicato all’enogastronomia e allestito dalla Coldiretti. Come Cna siamo intervenuti per coniugare appunto sia le tipicità che l’artistico”.

E in questo spazio dedicato al Piceno all’interno dell’Expo, oltre ai prodotti della terra, ci sono state esposizioni e dimostrazioni di artigianato artistico locale. L’esposizione e i laboratori, che hanno attirato l’attenzione di moltissimi visitatori, sono stati effettuati da Barbara Tomassini (ceramica), Patrizia Bartolomeni (porcellana) e Gabriella Tassotti (tombolo). “Tutte ci siamo legati per i nostri lavori ai temi della natura – spiega Patrizia Bartolomei – con nature morte e paesaggi naturistici, per la ceramica e la porcellana. E con una realizzazione di piccole farfalle da offrire come gadget ai visitatori per quanto riguarda il tombolo”.

E i primi risultati di “ritorno” per questa operazione “Dell’expo al Piceno” rivolta agli “addetti ai lavori” stranieri, sono arrivati con la visita di una delegazione di giornalisti cinesi che hanno visitato varie realtà del territorio nel mese di maggio. “Sviluppare e seguire questo tipo di incontri – spiega Francesco Balloni, direttore della Cna di Ascoli – è stata una missione strategica in questi mesi in cui Milano è stata una poderosa porta di accesso all’Italia per visitatori provenienti da tutto il mondo. E i contatti, è nostra fema volontà, proseguiranno nel tempo, ben oltre la data di chiusura dei padiglioni”.

Per l’occasione la Cna, supportando l’azione della Camera di Commercio, ha offerto ai visitatori alcune delle eccellenze e delle tipicità del territorio che hanno accompagnato il tour degli ospiti cinesi fra arte e cultura del Piceno. Pima una visita istituzionale in Camera di Commercio, seguita da un tour nel centro storico di Ascoli e un’altra visita alla facoltà di Architettura. A seguire gli incontri promozionali e commerciali presso le attività produttive. A Folignano, nel laboratorio di ceramiche artistiche di Barbara Tomassini. Quindi presso l’oleificio Silvestri Rosina di Spinetoli dove c’è anche stata una degustazione di prodotti alimentari tipici del territorio. Oltre a Barbara Tomassini e Isabella Mandozzi, rispettivamente presidente delle unioni Cna Artistico e Alimentare, hanno partecipato alla degustazione i seguenti associati della Cna di Ascoli: Andrea Polini, Salumeria Stipa, Massignano; Emanuele Michilli, Il Forno di Collina, Montemonaco; Federica Coccia, Molitoria La Certosa, Maltignano; Mariangela Feliziani, Feliziani Tartufi, Roccafluvione; Nada Bordoni, Gelateria Copa Cabana, Ascoli Piceno; Il Forno di Pio, Ascoli Piceno.

© 2015, Press Too srl . Riproduzione riservata




3 novembre 2015 alle 22:02 | Scrivi all'autore | stampa stampa | |
Tags: , ,

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata