Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 01:29 di Mer 16 Ott 2019

-100 ad Ancona 2016: verso gli Europei Master indoor di atletica

di | in: Il Mascalzone Sportivo

Fidal Marche

OPPORTUNITA’ PER IL TERRITORIO
Lanciato il conto alla rovescia verso gli Europei Master indoor di atletica, che per la seconda volta torneranno nel capoluogo delle Marche

Ancona – Migliaia di persone, per un indotto stimato di un milione di euro. Tra 100 giorni nel capoluogo delle Marche tornerà, dopo la bella edizione del 2009, un evento internazionale di grande impatto sul territorio: i Campionati Europei Master indoor (EMACI) di atletica leggera, in programma ad Ancona dal 29 marzo al 3 aprile 2016. Un importante appuntamento sportivo, ma anche una notevole opportunità dal punto di vista turistico ed economico. La manifestazione, organizzata dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera (FIDAL) e co-organizzata dal Comune di Ancona, può contare sul patrocinio e sul sostegno di Regione Marche, CONI Marche, CONI, ed è stata assegnata alla città dalla European Masters Athletics (EMA). Questa mattina, al Palaindoor di Ancona, la presentazione con due atleti master fra i più attesi: il 99enne Giuseppe Ottaviani, classe 1916 di Sant’Ippolito (PU), che si è messo al collo 10 medaglie d’oro nell’ultima edizione dei Mondiali master indoor a Budapest nel 2014, e l’anconetana Annalisa Gambelli, pluricampionessa e primatista italiana di categoria dopo una carriera da protagonista nella velocità azzurra assoluta. Il presidente del Comitato regionale FIDAL Marche, Giuseppe Scorzoso, ha illustrato i contenuti dell’evento, mentre sono fra gli altri sono intervenuti Andrea Guidotti, assessore allo sport del Comune di Ancona; Fabio Sturani, capo segreteria del presidente della Regione Marche e componente Giunta Nazionale Coni; Nelio Piermattei, consigliere Fisdir e presidente Anthropos Civitanova Marche; Germano Peschini, presidente Coni Marche; Tania Belvederesi, vicepresidente Coni Marche e assessore allo sport del Comune di Castelfidardo; Massimo Boemi, direttore Diabetologia INRCA Ancona; Andrea Carloni, vicepresidente Panathlon Club Ancona. Presenti inoltre alcuni studenti e docenti dell’Istituto di Istruzione Superiore Savoia Benincasa di Ancona e dell’Istituto Cambi-Serrani di Falconara, che saranno coinvolti nell’evento e già dalle prossime settimane inizieranno a frequentare il Palaindoor.

6000 PRESENZE SUL TERRITORIO – Gli Europei Master indoor di atletica leggera potranno diventare un volano turistico per la città e l’intero territorio regionale. Infatti sono attesi circa 3000 atleti nell’arco delle sei giornate e quindi, insieme ad accompagnatori e addetti ai lavori, un flusso di 6000 presenze ad Ancona e nelle zone limitrofe, con la possibilità di escursioni dalla costa all’entroterra, che porteranno un indotto complessivo stimato intorno a un milione di euro. Un’occasione di crescita da non perdere per tutto il mondo produttivo delle Marche, per le strutture ricettive e per le attività commerciali.

6 GIORNATE DI GARE – Nella settimana successiva alla Pasqua, si svolgerà l’undicesima edizione di una rassegna fra le più rilevanti nel panorama europeo. La sede principale sarà il Palaindoor di via della Montagnola per tutte le competizioni al coperto, mentre l’adiacente campo Italico Conti ospiterà i lanci lunghi e la corsa campestre, con le gare di marcia su strada in corso Carlo Alberto. Protagonisti gli atleti “over 35” del Vecchio Continente, suddivisi in gruppi di età di cinque anni nelle diverse categorie master: tantissimi stranieri – soprattutto tedeschi, inglesi e francesi – insieme a una folla di italiani appassionati di sport con la cultura del benessere fisico e un marcato senso agonistico che deriva, per molti di loro, da esperienze atletiche spesso di vertice. La manifestazione promette di essere anche un veicolo di promozione sportiva verso le giovani generazioni. Iscrizioni aperte fino al 14 febbraio sul sito http://www.emaci2016.com.

UN EVENTO PER TUTTI – Ancona EMACI 2016 è inoltre un evento dal forte valore sociale, che vede coinvolte persone di ogni età per unire sport e salute. Grazie all’intesa con l’Istituto di Istruzione Superiore Savoia Benincasa di Ancona e con l’Istituto Cambi-Serrani di Falconara, più di 100 studenti della scuola superiore saranno interessati direttamente nella manifestazione. Poi la significativa partnership stretta dal Comitato Organizzatore con INRCA, l’Istituto Nazionale di Riposo e Cura per Anziani, fa sì che la rassegna si trasformi in un’opportunità di promozione della salute e dell’informazione.

STAGIONE INDOOR 2016 – Anche nel 2016 il Palaindoor di Ancona sarà la sede che ospiterà il maggior numero di rassegne tricolori nella stagione al coperto per l’atletica leggera. L’impianto del capoluogo dorico si prepara infatti ad accogliere tre Campionati italiani: il primo appuntamento sarà con i Campionati italiani juniores (under 20) e promesse (under 23) il 6-7 febbraio, poi toccherà ai Campionati italiani allievi (under 18) una settimana più tardi, nel weekend del 13-14 febbraio. Ad Ancona si disputeranno anche i Campionati italiani master indoor dal 26 al 28 febbraio, per l’undicesima volta consecutiva, e abbinati ai Campionati italiani master di lanci invernali all’aperto nel campo Italico Conti. In totale saranno quindi in palio circa 320 maglie tricolori. Per tutto l’inverno si svolgeranno, ogni sabato e domenica, meeting di carattere nazionale e manifestazioni promozionali.

LE DICHIARAZIONI
Giuseppe Ottaviani: “Chi fa sport, lo pratica per il benessere e riceve gioia, da trasmettere ai giovani. Mi piace anche la sincerità dello sport: non ci sono barriere, quando siamo in tuta non c’è distinzione e siamo tutti uguali. Si dice che lo sport fa bene, probabilmente può anche far vivere un po’ di più”.
Annalisa Gambelli: “Proverò a essere qui per gareggiare agli Europei e dare il meglio di me stessa. Con l’attività master, ho ritrovato tanti amici per potermi rimettere in gioco ed è molto divertente, anche se ormai frequento il campo soprattutto per allenare i giovani”.
Giuseppe Scorzoso, presidente Comitato regionale FIDAL Marche: “Per la seconda volta nel giro di pochi anni, la città di Ancona si prepara ad ospitare gli Europei Master indoor. Questa è davvero una grande opportunità, infatti tantissime persone provenienti in buona parte dall’estero avranno l’occasione di conoscere il territorio. Poi l’atleta master non insegue il record a tutti i costi, ma spesso viaggia insieme ad accompagnatori e familiari. Con una sinergia fra sport, turismo e territorio, l’evento potrà quindi essere un successo”.
Andrea Guidotti, assessore allo sport del Comune di Ancona: “Questi sono numeri davvero importanti. Mi sento già emozionato, perché qui si respira una bella atmosfera e non vediamo l’ora di iniziare. L’amministrazione comunale è molto sensibile nei confronti dello sport”.
Fabio Sturani, capo segreteria del presidente della Regione Marche e componente Giunta Nazionale Coni: “Spero di allenarmi un po’ per poter partecipare, come ho fatto nel 2009. Qui mi sento a casa. La sfida era quella di far diventare il Palaindoor un centro di attività sportive ma non solo, di valenza nazionale e internazionale. Se questo evento è per la seconda volta ad Ancona, significa che c’è una capacità organizzativa riconosciuta. Gli eventi sportivi possono trainare lo sviluppo economico della nostra regione, oltre che promuoverla per far tornare i turisti, e le cifre di questa manifestazione lo dimostrano”.
Nelio Piermattei, consigliere Fisdir e presidente Anthropos Civitanova Marche: “Il campionato italiano paralimpico indoor è molto cresciuto nelle ultime stagioni, superando la quota dei 200 partecipanti ed è una delle poche manifestazioni in cui vediamo presenti tutte le disabilità. Poi quest’anno avremo anche i Mondiali, particolarmente importanti visto che potranno consentire agli atleti di ottenere il minimo per la Paralimpiadi di Rio”.
Germano Peschini, presidente Coni Marche: “Quella di Ottaviani è una vera e propria lezione, perché lo sport è fondamentale per la salute delle persone. Saremo presenti agli Europei Master indoor anche con la Scuola regionale dello sport”.
Massimo Boemi, direttore Diabetologia INRCA Ancona: “La nostra collaborazione con il Palaindoor va avanti ormai da anni, con diverse iniziative e nel 2016 partirà un importante progetto sul rapporto sport-diabete e durante gli Europei si terrà un convegno di livello nazionale su questo tema”.
Andrea Carloni, vicepresidente Panathlon Club Ancona: “Gli Europei Master indoor tornano ad Ancona ed è la certificazione che qui si lavora bene, che le cose si possono fare. Siamo orgogliosi di questo, per uno sport che amo in modo particolare”.

RIEPILOGO DATE PRINCIPALI STAGIONE INDOOR 2016
6-7 febbraio: Campionati italiani indoor juniores e promesse
13-14 febbraio: Campionati italiani allievi indoor
26-28 febbraio: Campionati italiani master indoor e di lanci invernali master all’aperto
10-13 marzo: Campionati Mondiali indoor Inas (disabili intellettivo-relazionali)
19-20 marzo: Campionati italiani paralimpici indoor
29 marzo-3 aprile: Campionati Europei Master indoor

SITO WEB: http://www.emaci2016.com
VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=UDwWMIZAHxg

LINK ALLE FOTO (autore Andrea Muti):
https://www.dropbox.com/sh/rv6cx6vcy9fq4me/AACQxEINQ50pZuItBm8I3RNWa

Le foto indicate sono libere da diritti per l’uso editoriale, fatto salvo l’obbligo di citazione dell’autore.
E’ escluso ogni altro genere di utilizzo.

© 2015, Press Too srl . Riproduzione riservata




20 dicembre 2015 alle 12:06 | Scrivi all'autore | stampa stampa | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata