Utilizzo attrezzature di lavoro: scadenza formazione operatori il 12 marzo

AGGIORNAMENTO OPERATORI CHE UTILIZZANO ATTREZZATURE DI LAVORO, FORMATI PRIMA DELL’ENTRATA IN VIGORE DELLO STESSO ACCORDO-STATO REGIONI 22/02/2012, SCADENZA 12 MARZO 2015.

 

Ascoli Piceno – Il Dipartimento Sicurezza sul Lavoro di CGIL CSL UIL di Ascoli Piceno ricorda che l’Accordo Stato Regioni del 22/02/2012 stabilisce l’obbligo di aggiornamento per tutti gli operatori che utilizzano attrezzature di lavoro, formati prima dell’entrata in vigore dello stesso Accordo, entro il 12 marzo 2015.

 

Pertanto, gli operatori che hanno frequentato un corso di abilitazione all’uso di uno o più macchinari prima dell’entrata in vigore dell’Accordo Stato Regione, ossia prima del 12/03/13, hanno l’obbligo di frequentare il primo corso di aggiornamento della durata di 4 ore entro e non oltre il 12 marzo 2015.




Durc, dal 1 gennaio la validità scende a 90giorni

Ascoli Piceno – Il Dipartimento Sicurezza sul Lavoro di CGIL CISL UIL di Ascoli Piceno comunica che il Decreto del Fare (D.L. 69/2013 convertito in Legge 98/2014 ) ha stabilito che a partire dal primo gennaio 2015 la validità del Durc (Documento unico di regolarità contributiva) passi da 120 a 90 giorni.

Il nuovo termine riguarda solo gli interventi per l’edilizia privata. Pertanto i comuni dovranno modificare i loro controlli sulle imprese edili per la ricordata regolarità contributiva delle imprese.

Mentre per i contratti pubblici di lavori, servizi e forniture e per i certificati relativi ai benefici normativi e contributivi sul lavoro e ai finanziamenti regionali, statali e dell’Unione europea la validità del Durc è confermata a 120 giorni dalla data di emissione.




In… form@zione In… sicurezz@

Il Dipartimento Sicurezza sul Lavoro di CGILCISL UIL di Ascoli Piceno informa della pubblicazione delle seguenti norme

1.      OMOLOGAZIONE TRATTORI AGRICOLI E RIMORCHI, IN GU MODIFICHE RECEPIMENTO DIRETTIVA UE 2014

Vedi su G.U. 15 gennaio 2015 il Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 24 novembre 2014 Recepimento della direttiva 2014/44/UE della Commissione, del 18 marzo 2014, che modifica gli allegati I, II e III della direttiva 2003/37/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, relativa all’omologazione dei trattori agricoli o forestali, dei loro rimorchi e delle loro macchine intercambiabili trainate, nonché dei sistemi, componenti ed entità tecniche di tali veicoli.

Il decreto, adottato di concerto con il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, modifica gli allegati I II e II del Decreto MIT 19/11/2014 che aveva recepito la Direttiva 2003/37/CE.

Info: decreto 24 novembre 2014 in GU

 

2.      FONDO FAMIGLIE VITTIME GRAVI INFORTUNI SUL LAVORO, DECRETO ONLINE SU SITO MINISTERO

Pubblicato online dal Ministero del Lavoro il 19 gennaio 2015 il D.M. del 19 novembre 2014 Determinazione, per l’esercizio finanziario 2014, degli importi dei benefici del Fondo di sostegno per le famiglie delle vittime di gravi infortuni sul lavoro, ex articolo 1, coma 1187,della L.n.296/2006.

 Il decreto, ferme restando le indicazioni da DM 19/11/98, fissa l’importo della prestazione per gli eventi che si sono verificati tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2014.

Il testo è stato pubblicato in GU il 27 dicembre 2014.




Classificazione ed etichettatura di sostanze chimiche CLP

Campagna informativa ECHA.

 

San Benedetto del Tronto – Il Dipartimento Sicurezza sul Lavoro di CGIL CISL UIL di Ascoli Piceno segnala che con decorrenza 1° giugno 2015, entrerà in vigore il Regolamento Europeo n. 1272/2008 – classificazione, etichettatura ed imballaggio per le sostanze e miscele (CLP).

Questo regolamento obbliga tutte le aziende a classificare, etichettare ed imballare le sostanze chimiche e miscele pericolose in modo adeguato prima di immetterle sul mercato.

Per informare adeguatamente i produttori, fornitori, lavoratori e i loro Rappresentanti (RLS/RLST), l’Agenzia Europea per le Sostanze Chimiche ECHA ha predisposto una Campagna informativa specifica.

Tutto il materiale e le informazioni predisposte dall’U.E. possono essere tratte dal sito http://www.echa.europa.eu/it/clp-2015

Si segnala altresì che in data 23/01/2015 lo SPSAL dell’A.V. n.5 di Ascoli Piceno ha convocato le associazioni datoriali e sindacali sull’avvio delle indagini ispettive relative al REACH e CLP




Autoliquidazione del premio 2014 / 15 Inail del settore navigazione

San Benedetto del Tronto, 2015-01-17 – Il Dipartimento Sicurezza sul Lavoro di CGIL CISL UIL di Ascoli Piceno comunica che pur essendo state definite dall’INAL le modalità di autoliquidazione per il settore della navigazione – premio anno 2014/15 – l’Istituto si è riservato di comunicare qual è il tasso di interesse da applicare alla seconda, terza e quarta rata, non appena sarà reso noto il tasso medio di interesse dei titoli di Stato per l’anno 2014.

Questi adempimenti com’è noto sono effettuati esclusivamente in via telematica e riguardano:

1.      la dichiarazione delle retribuzioni per calcolare i premi assicurativi;

2.      la comunicazione della riduzione delle retribuzioni presunte per il versamento della rata di premio anticipato;

3.      l’eventuale comunicazione di rateizzare il pagamento del premio annuale di autoliquidazione.

Le scadenze di presentazione:

Il 16 febbraio 2015:termine per il versamento del premio definitivo INAIL per l’anno 2014 e del premio provvisorio anticipato per l’anno 2015.

Il 2 marzo 2015:termine per l’invio telematico della denuncia delle retribuzioni.

Sempre entro tale data scade il termine per inviare la comunicazione motivata di riduzione delle retribuzioni presunte, per i datori di lavoro che prevedono di erogare nel 2015 retribuzioni inferiori a quelle effettivamente corrisposte nell’anno precedente e che possono quindi calcolare la rata di premio sul minore importo presunto.

Rateazione dei premi:

E’ possibile rateizzare il premio dell’autoliquidazione 2014/2015 in quattro rate con interessi.

Per il calcolo del premio definitivo 2014 e del premio provvisorio anticipato 2015, le aliquote da applicare sono indicate nella seguente tabella; l’aliquota aggiuntiva per il Fondo vittime dell’amianto a carico delle imprese di armamento è stata fissata per gli anni 2014 e 2015 nella misura dello 0,02%.

Tab

Tab

 




Lavori usuranti e notturni, accesso anticipato alla pensione: domanda entro il 1° marzo

San Benedetto del Tronto – Francesco Fabiani Segretario della UIL Pensionati di Ascoli Piceno e Fermo comunica che scade il 1°marzo 2015, il termine per la presentazione delle domande di riconoscimento dello svolgimento di lavori particolarmente faticosi e pesanti, a favore dei lavoratori soggetti che perfezionano i prescritti requisiti nell’anno 2015.

L’Inps infatti con il messaggio del 30 dicembre 2014 ha definito le modalità di fruizione di questo beneficio che viene concesso ai dipendenti delle Gestioni dipendenti privati e pubblici che raggiungono il diritto alla pensione di anzianità con il cumulo della contribuzione versata in una delle Gestioni speciali dei lavoratori autonomi secondo le regole.

I lavoratori impegnati in mansioni particolarmente usuranti, per quelli addetti alla “linea catena” e per i conducenti di veicoli adibiti a servizio pubblico di trasporto collettivo possono conseguire il trattamento pensionistico se entro il 2015 maturano i requisiti di almeno 35 anni di anzianità contributiva, un’età minima di 61 anni e 3 mesi, la quota 97,3 (98,3 se lavoratori autonomi).

I requisiti sono adeguati all’incremento della speranza di vita per effetto del DM 6 Dicembre 2011, in attuazione dell’art. 12 della L. n.122/2010 (Finanziaria che ha introdotto dal 1° gennaio 2011, una nuova disciplina in materia di decorrenza della pensione di vecchiaia).

Per i lavoratori notturni il beneficio viene riconosciuto in riferimento ai requisiti posseduti dagli interessati a seconda del numero dei giorni lavorativi (pari o superiore a 78 all’anno, da 72 a 77 all’anno, da 64 a 71 all’anno).

La domanda del riconoscimento, deve riportare tutte le informazioni che sono considerate condizioni necessarie ai fini della procedibilità dell’istanza.

In particolare l’interessato deve:

  • indicare la volontà di avvalersi, per l’accesso al pensionamento, del beneficio;
  • specificare i periodi per i quali è stata svolta ciascuna delle attività considerate come particolarmente faticose e pesanti;
  • in caso di lavoro notturno dovranno essere indicate anche il numero delle notti per ciascun anno.

Per info contattare la UIL Pensionati 0736/251156

 

Info: Inps messaggio 30 dicembre 2014




Formazione Conduttori Macchine di Lavoro

San Benedetto del Tronto – Il Dipartimento Sicurezza sul lavoro di CGIL CISL UIL di Ascoli Piceno ricorda che si avvicina la scadenza del 12 marzo 2015 per portare a termine i corsi (o gli aggiornamenti) di formazione relativi all’uso di specifiche attrezzature di lavoro, quali carrelli elevatori, piattaforme di lavoro elevabili, macchine movimento terra, macchine agricole ed altre.

Ricorda altresì l’obbligo, anche per uso temporaneo e non continuativo, da parte del Datore di Lavoro, di far utilizzare le suddette attrezzature solo ed esclusivamente a personale adeguatamente formato secondo i dettami del l’accordo quadro sulla formazione delle attrezzature del 22/02/2012.

Nello specifico per gli addetti alla conduzione di trattori agricoli o forestali, è stata emanata la Circolare del Ministero del Lavoro n. 34 del 23 dicembre 2014, con le istruzioni operative per lo svolgimento dei moduli pratici dei corsi di formazione per lavoratori addetti alla conduzione di trattori agricoli o forestali.




Rinnovato il Contratto Nazionale della Pesca

San Benedetto del Tronto – Il Dipartimento Sicurezza sul Lavoro di CGIL CISL UIL di Ascoli Piceno comunica che il 16 dicembre è stato sottoscritto il rinnovo del Contratto Nazionale per il personale imbarcato della pesca marittima (24.000 addetti Federpesca).

 

Un contratto che interessa anche la marineria della nostra regione e in particolare quella di San Benedetto del Tronto.

 

Il rinnovo valorizza il sistema delle relazioni sindacali, ed altri importanti risultati a partire da quelli economici (aumento del 5.8% e revisione di alcune indennità giornaliere) e sulla sicurezza sul lavoro.

 

Sono aumentate infatti le ore le ore obbligatorie delle attività formative a favore della sicurezza sul lavoro che passano da 12 a 16 riconoscendo così, ai sensi del D.lgs n.81/2008, che la pesca rientra tra le attività ad alto rischio (oggi viene considerata con codice ATECO medio).

 

Risulta altresì importante l’impegno delle parti a definire una certificazione delle ore di lavoro notturno degli imbarcati ai fini del riconoscimento delle attività di pesca come lavoro usurante (oggi escluso).

 

Aumentate anche le ore relative alla formazione professionale (da 30 a 36) tese alla riqualificazione, ridotto anche il periodo per l’acquisizione della qualifica da mozzo a marinaio (da 24 a 20 mesi); incrementata dal 50 all’80% l’indennità di perdita corredo e gli strumenti professionali per la pesca mediterranea.




Sostegno per le famiglie delle vittime di gravi infortuni sul lavoro

DEFINITI GLI IMPORTI PER LE FAMIGLIE DELLE VITTIME DI GRAVI INFORTUNI SUL LAVORO

San Benedetto del Tronto – Il Dipartimento Sicurezza sul Lavoro di CGIL CISL UIL di Ascoli Piceno comunica che il Ministero del Lavoro, con decreto del 19/11/2014, ha determinato per l’esercizio finanziario 2014 degli importi dei benefici del Fondo di sostegno per le famiglie delle vittime di gravi infortuni sul lavoro (ex art. 1, comma 1187, della L. n. 296/2006).

Si riportano gli estremi dell’articolo unico del citato Decreto:

1.      Ferme restando le procedure, i requisiti e le modalità di accesso ai benefici del Fondo di sostegno per le famiglie delle vittime di gravi infortuni sul lavoro individuati con il decreto del Ministro del lavoro, ………., per gli eventi verificatesi tra il 1° gennaio 2014 e il 31 dicembre 2014, l’importo della prestazione di cui all’art. 1, comma 1 del medesimo decreto 19 novembre  2008 e’ determinato secondo le seguenti quattro tipologie:

Tipologia

Numero superstiti

Importo per nucleo

Superstiti in euro

A

1

3.500,00

B

2

6.750,00

C

3

10.000,00

D

Più di 3

15.000,00

Il decreto sarà trasmesso alla Corte dei conti per il visto e la registrazione e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale.

Per info rivolgersi alle sedi sindacali di Cgil Cisl Uil di Ascoli Piceno




Cade dalla barca, nuova tragedia in mare – nuovo dramma al largo di San Benedetto

San Benedetto del Tronto, 2014-12-23 – Purtroppo dobbiamo registrare una nuova tragedia in mare in questo martoriato mese di dicembre per la marineria sambenedettese.

 

Infatti dopo la morte di Livio Capriotti un altro marittimo, Nicola Pignati, di 66 anni, è annegato cadendo in mare al largo del porto di San Benedetto del Tronto.

 

Anche in questo caso, a nostro modesto avviso, occorre analizzare la dinamica dell’incidente al fine di evitare che tragedie simili si ripetano.

 

Siamo fortemente vicini ai famigliari della vittima.

 

Come Dipartimento Sicurezza sul Lavoro di CGIL CISL UIL di Ascoli Piceno proprio nella riunione del Comitato Consultivo Provinciale INAIL del 18 dicembre u.s. abbiamo chiesto all’Istituto e al Presidente del Comitato Regionale INAIL Marche, Giancarlo Cossiri, la realizzazione di un progetto di informazione e formazione che coinvolga i lavoratori del settore della marineria del comparto di San Benedetto, Porto San Giorgio e Civitanova Marche al fine di attivare un’ampia campagna, con la partecipazione delle Capitanerie di Porto, d’informazione sui rischi marittimi.

Analoga richiesta è stata fatta nell’ambito del recente Protocollo sottoscritto con la Direzione dell’Area Vasta n.5 di Ascoli Piceno – SPSAL Vigilanza -.

 

Per il nostro Dipartimento la sicurezza sul lavoro, in tutti i comparti lavorativi, sia per i lavoratori, sia per i datori di lavoro, è una priorità assoluta anche un questo particolare momento di crisi che vede spesso un allentamento dei controlli a causa dei costi e della cd competitività delle imprese.

 

Dipartimento Sicurezza Lavoro CGIL CISL UIL Ascoli Piceno