Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 19:00 di Lun 18 Mar 2019

Articoli di Recensioni

image_pdfimage_print

Paco Roca “La casa”

di

“La casa” (Prospero’s Books, Tunué, aprile 2016; pagine 136, euro 16,90)

Un racconto scritto e disegnato con tratto intimista, misurato, che si avvale di scelte cromatiche attente e rivelatrici, un racconto universale che parte dal dato autobiografico per trovare un accesso privilegiato al presente.



Lo spettacolo ‘Voce del verbo amare’ conquista il Centro Pacetti

di

Voce del verbo amare

di Rosita Spinozzi MONTEPRANDONE – L’amore declinato nelle sue molteplici sfaccettature all’interno di una intelligente pièce teatrale dal sapore fortemente contemporaneo e sperimentale, in cui si intrecciano musica, teatro, poesia, stimolazioni letterarie e curiosità dei nostri tempi. Questo e molto altro ancora si è rivelato lo spettacolo ‘Voce del verbo amare’ portato in scena, il […]



Jonathan Coe “Numero undici”

di

Un po’ favola nera, un po’ horror, un po’ romanzo di formazione (nell’accezione più dickensiana del termine), “Numero undici” riprende le atmosfere dei vecchi romanzi dell’autore – “La famiglia Winshaw” su tutti – aggiornandole alla nostra contemporaneità. La scrittura di Coe, quando è al suo meglio, è una girandola di trovate narrative, salti temporali, colpi di scena, una scrittura innamorata dei suoi personaggi, che sono svelati in modo sorprendente e irresistibile.



Breece D’J Pancake “Trilobiti”

di

“Trilobiti” (minimum fax, 2016 – pag. 191; € 16)

L’America derelitta, affamata e ridotta all’osso non ha mai lesinato scrittori in grado di rappresentarne sulla pagina la desolazione infinita. Breece D’J Pancake è morto nel 1979 e di lui ci resta pochissimo. Le sparute pagine che ci ha lasciato incarnano però al contrario il sogno americano, mostrano lo stridente e triste ideale yankee capovolto […]



Villagers “Where Have You Been All My Life?”

di

Con “Where Have You Been All My Life?”, il giovane e talentuoso Conor O’Brien propone una rivisitazione in chiave acustica e sentimentale di tutto il catalogo, registrata praticamente live agli studi RAK di Londra



Una giornata particolare con “l’anti-inquilino del sesto piano”

di

Una giornata particolare

Nocera Inferiore, 2016-03-22 – Come spesso accade nelle trasposizioni in teatro di lavori cinematografici, lo spettatore è portato a comparare, a trovare le ‘differenze’ o le ‘similitudini’. Nel caso di ‘Una giornata particolare’, visto al Teatro Diana di Nocera Inferiore, direi che è davvero l’ultima cosa che potesse interessare. Il racconto scorre con i ‘tempi’ teatrali in un […]



Nive & The Deer Children “Feet First”

di

Una ragazza con l’ukulele che viene dalla Groenlandia, canta come Sinead O’Connor e nel giro di poco tempo si è conquistata fan come Black Keys, Wolf Parade, Teitur, John Parish e Howe Gelb. E’ Nive Nielsen, folletto folk…



Mario Vargas Llosa, Conversazione nella «Catedral» cinquant’anni dopo

di

Mario Vargas Llosa, Conversazione nella «Catedral»

di Renzo Vitellozzi     Da poco lo scrittore peruviano Mario Vargas Llosa, nato a Piura nel 1936, si è trasferito a Londra in un vecchio ma accogliente appartamento con piccolo giardino annesso. Diventa presto professore universitario e nel 1966 inizia la stesura di Conversacion en La Catedral proseguendo quindi la sua amatissima attività di narratore. La Catedral lo […]



Perturbazione “Le storie che ci raccontiamo”

di

Il nuovo album dei Perturbazione è il più difficile della loro storia, il primo registrato con la nuova formazione a quattro, dopo l’abbandono di Gigi Giancursi e Elena Diana al termine del tour 2014. Non deve essere stato facile per Tommaso Cerasuolo (voce), Alex Baracco (basso), Cristiano Lo Mele (chitarre) e Rossano Lo Mele (batteria) reinventare un assetto di band e ridefinire un suono che oramai era un classico del pop-rock italiano.



Tindersticks “The Waiting Room”

di

Sono quasi venticinque anni che i Tindersticks percorrono con la loro musica il lato più buio dell’esistenza, dove si cammina in punta di piedi e con l’unica compagnia di una luce fioca. La band di Nottingham non ha mai edulcorato il suo tempo, l’ha sempre cantato, anzi, senza tacerne le crepe, i rovesci, le battute d’arresto



Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata