Samb femminile a valanga, travolto 7 a 2 il Gubbio

Travolgente vittoria delle rossoblu di mister Silvestro Pompei nell’ultimo turno del campionato di Serie C Eccellenza
SAN BENEDETTO 13.6.2019 – Con una prova superba, le rossoblu di mister  Pompei hanno travolto il  Gubbio 7 a 2 nell’ultimo turno del campionato di  serie C Eccellenza.
Tra le mura amiche dello  stadio Pirani di Grottammare, le rossoblu hanno sfoderato una prova superba mettendo in mostra tanta qualità e determinazione.
Sostenuta  incessantemente dai propri tifosi, la Samb ha dominato la gara sin dai primi minuti sovrastando le umbre grazie ad una perfetta organizzazione di gioco e ad una grande carica agonistica.

Messe in campo da  mister Pompei con un 4-2-3-1 votato all’attacco, la Samb attua subito un pressing ultraoffensivo schiacciando le eugobine nella propria metà campo e passando in vantaggio dopo appena 4 minuti con un  gran gol della Pontini.
Nonostante il vantaggio, le rossoblù continuano il pressing asfissiante ed al 9′  raddoppiano ancora con la  Pontini, una  spina nel fianco della retroguardia ospite.
Sotto di due gol dopo 9 minuti, il Gubbio cerca di reagire, ma al 22′  la Samb cala il tris con la sgusciante  Sacchini.  Le umbre sono alle corde e 5 minuti dopo  arriva il poker ancora con  l’incontenibile Pontini.
Le umbre sono in balia delle rossoblù che al 35′  firmano la cinquina con un gran gol dalla distanza della  imprevedibile Fioroni.
Nonostante il largo vantaggio, la Samb inizia la ripresa con grande determinazione schiacciando il Gubbio nella propria trequarti. Ed al 55′ arriva il  sesto  gol con la Clementi che brucia in velocità la diretta un’avversaria ed insacca con un bolide in diagonale.
Sopra di 6 gol le rossoblù tirano i remi in barca e le ospiti vanno in  gol al 62′ con la Volpi ed al 79’ con la Cassetta. Due schiaffi che ridestano la Samb. Che torna in cattedra e va ancora in gol  con l’energica De Antonis da sotto misura. Ed al triplice fischio spazio all’ormai consueta corsa delle rossoblu verso i tifosi per festeggiare insieme la goleada.
SAMBENEDETTESE: Straccia; Fioroni, Acciarri, Marano (dal 78′ Tarakhel), Bianchini; Malatesta, Spina, Pontini, Ponzini (dal 46′ Clementi) ; Sacchini, De Antonis (dal 75′ Marinelli) . A DISPOSIZIONE: Clementi, Castiglione, Tarakhel, Marinelli, Voltattorni, Olivieri . ALLENATORE: Silvestro Pompei – Vice: Pierdomenico Malatesta – Dirigente accompagnatore: Giuseppe Merlini
GUBBIO: Vasiloiaia; Ascoli, Assali Darin, Assali Donia, Cassetta; Ferri, Fioriti, Leonardi, Lombrici; Volpi, Rinaldi. A DISPOSIZIONE: Selvi, Taschini, Giorgiana, Volpi.  ALLENATORE: Giorgio Nulli
Marcatori: 4’, 9′ Pontini (S) – 22′ Sacchini (S) – 28′ Pontini (S) – 35′ Fioroni (S) – 55’ Clementi (S) – 62’ Volpi (G) – 68’ Cassetta (G) – 73’ De Antonis (S) 



Beach Soccer Serie Aon 2019: spettacolo allo stato puro su Sky Sport

Roma, 2019-06-13 – Venti squadre impegnate nella Poule Scudetto e Promozione, quattro tappe dal 14 giugno al 4 agosto. Chiusura in grande stile a Catania con la Supercoppa e le Final Eight dall’8 all’11 agosto. La copertura di Sky Sport per tutta l’estate del beach soccer. E’ tutto pronto per la stagione 2019 della Serie Aon del Beach Soccer FIGC- Lega Nazionale Dilettanti, l’unico Campionato ufficiale, il più longevo e competitivo al Mondo giunto alla 16a edizione. Sarà il primo anno della riforma. Grazie alla sinergia tra Dipartimento Beach Soccer e club è nato il nuovo format del Campionato per aumentare la competitività e l’appeal del torneo: le dieci migliori formazioni nel ranking italiano sono riunite nella Poule Scudetto ed altrettante in quella Promozione in lotta per il passaggio di categoria.

La presentazione della Serie A si è tenuta a Roma, nella sede del Corriere dello Sport, storico media partner del beach soccer targato Figc-LND, alla presenza dei vertici della Lega Nazionale Dilettanti guidati dal presidente Cosimo Sibilia e dei partner che sostengono la stagione 2019.

La struttura del Campionato e il numero delle partecipanti è la dimostrazione che il beach soccer gode di ottima salute – ha spiegato Sibilia – E’ una disciplina in costante crescita, la LND ci crede e sostiene con convinzione uno sport che va ad occupare un arco di tempo in cui il calcio a undici si prende il meritato riposo. Ci siamo tolti delle soddisfazioni non da poco, lo scorso settembre quando l’azzurro non brillava siamo riusciti a conquistare il titolo di Campioni d’Europa. Come è accaduto con il calcio femminile anche con il beach soccer la Lega Nazionale Dilettanti lavora in prospettiva costruendo le basi di quei sport destinati a crescere. I partner commerciali e media che ci sostengono sono i compagni di un viaggio che ci porterà lontano”.

Calorosa l’accoglienza del padrone di casa, il direttore Corriere dello Sport Ivan Zazzaroni: “Apprezzo il beach soccer perché l’ho giocato in passato anche con un certo Maradona. E’ uno sport bello e complesso, ci vuole forza e tecnica. Sono soddisfatto della nostra partnership con la LND perché il beach soccer è lo sport estivo più popolare. Lo scopo del nostro giornale è di mostrare quanto sia faticoso, tecnico e necessiti di grande preparazione. Il calcio sulla sabbia è spettacolare ma per giocarlo bene bisogna essere molto preparati, i media devono spiegarlo alla gente perché apprezzi ancora di più lo spirito di sacrificio di questi atleti”.

Nel corso della presentazione, moderata dal giornalista Rai e vice presidente di USSI Gianfranco Coppola, accompagnato dalla miss Fiorenza D’Antonio, è stata annunciato l’accordo con Sky, che trasmetterà gli eventi del campionato, la gara di Supercoppa e le Final Eight di agosto. Un traguardo che premia gli sforzi della LND e del Dipartimento Beach Soccer nella promozione della disciplina.

La fiducia del Presidente Sibilia e di tutto il Consiglio Direttivo LND ci dà la forza per continuare a sviluppare un progetto strutturato e ambizioso – ha dichiarato il coordinatore Roberto Desini – Stiamo portando il Beach Soccer nelle zone del nostro paese dove questo sport è meno conosciuto come la Sardegna che in un anno ha ospitato tre eventi ufficiali di portata nazionale ed europea. Grazie al confronto costruttivo con le società abbiamo riformato il campionato per rendere la disciplina ancora più competitiva sotto l’aspetto tecnico e attrattiva per i media e i partner commerciali. I migliori beachers del mondo giocano nella nostra Serie A senza togliere spazio agli italiani che sono altrettanto dotati. I risultati della Nazionale lo dimostrano. Si annuncia un campionato competitivo che si giocherà in location suggestive, sono certo che la gente apprezzerà lo spettacolo”.

Confermato anche l’impegno di Aon Italia, da tre anni title sponsor della Serie A, rappresentata dal direttore commerciale Francesco Trebisonda che ha partecipato alla conferenza insieme a Erica Nagel, Chief Marketing & Communication Officer. “Aon è orgogliosa di confermare per il 3° anno consecutivo la sponsorship di un evento che ha per protagonista uno sport, quello del beach soccer, sempre più diffuso e apprezzato tra i giovani – ha dichiarato Enrico Vanin, ad Aon SpA e Aon Hewitt Risk & Consulting – Lo sport ha una grande responsabilità verso la società del nostro tempo: l’impegno, il sacrificio e la costanza sono fondamentali per raggiungere una meta, nello sport come nel lavoro. Per questo crediamo che la sana competizione, il merito e la valorizzazione dei talenti, valori propri del Beach Soccer e della Lega Nazionale Dilettanti, meritino tutto il nostro sostegno. Inoltre, la partecipazione in qualità di partner a questo campionato, ha per noi un valore ancora maggiore perché coincide con il 60° anniversario dalla fondazione della Lega Nazionale Dilettanti, che con oltre tredicimila società e più di un milione di tesserati, è considerata a tutti gli effetti la famiglia sportiva più grande di Italia. Inoltre, la partecipazione in qualità di partner a questo campionato, ha per noi un valore ancora maggiore perché coincide con il 60° anniversario della LND, che con oltre tredicimila società e più di un milione di tesserati, è considerata a tutti gli effetti la famiglia sportiva più grande di Italia.”

A riprova della grande sinergia tra Dipartimento Beach Soccer e Nazionale la presenza del CT Emiliano Del Duca, che si è detto pronto ad affrontare un’estate impegnativa con i grandi e prestigiosi impegni dell’Italbeach, a cominciare dalla fine di giugno con la partecipazione agli Euro Beach Games di Minsk. “Sono cresciuto con la Serie A e posso assicurare che è la competizione più performante al mondo, e lo sarà ancora di più grazie alla riforma – ha dichiarato Del Duca -. Il titolo Europeo vinto lo scorso settembre è un evento che è andato oltre l’ordinario, c’è tanto da lavorare, la strada è lunga ma quella intrapresa è giusta e la voglia di lavorare non ci manca”.

Dopo l’intervento del tecnico azzurro, campione d’Europa in carica, hanno sfilato le maglie della Serie Aon 2019, indossate per l’occasione dai baby calciatori della Romulea, storica società della Capitale, tra le più quotate per l’attività giovanile e che sabato a Firenze si contenderà con la Varesina il titolo nazionale nella categoria Juniores Regionali. Per l’AIA ha partecipato il Responsabile della CAN BS Marcello Caruso. E’ intervenuto il Consigliere del Dipartimento BS-LND Ferdinando Arcopinto. Per la LND erano presenti anche Gianni Cadoni, presidente del CR Sardegna, e Felicio De Luca, presidente del Collegio dei Revisori dei Conti della LND.

Cinque tappe in tutto con gare di sola andata in programma ogni venerdì, sabato e domenica. Due gli appuntamenti che coinvolgono entrambe le competizioni, altrettante tappe dedicate solo alla Poule Scudetto e Promozione più la Supercoppa e le Final Eight.

Entrambe le Poule della Serie Aon prevedono nove giornate. Ogni squadra gioca nove partite per ogni singola competizione. Le prime sette classificate della Poule Scudetto e la prima della Promozione si qualificheranno per la Fase Finale.

La LND è stata una delle prime istituzioni sportive a ufficializzare il Beach Soccer, una combinazione perfetta di estetica, fatica, spettacolo e acrobazie sulla sabbia che rende ancora più imprevedibile il gioco. Tre tempi effettivi da 12’, un gol in media ogni 30’’, regole semplici e intuitive: sono queste le caratteristiche che rendono il Beach Soccer un driver mediatico unico, un volano per i partner commerciali e la punta di diamante dello sport turistico. Il Beach Soccer ogni anno negli stadi di tutto il globo attira più di 500.000 spettatori, viene trasmesso in diretta sui media di oltre 180 nazioni coinvolgendo un pubblico televisivo mondiale di oltre 250 milioni di persone.

Non mancherà lo spazio per la Fase Nazionale della Serie B e per il Campionato Femminile, giunto quest’anno alla 9^ edizione. Il Dipartimento BS-LND è stato il primo al mondo a puntare sul Beach Soccer in rosa.

Si parte dalla perla della Versilia, da Viareggio dal 14 al 16 giugno con la 1a tappa di entrambe le Poule sotto la luce dei riflettori che permetteranno di giocare le sfide anche in notturna. Venti squadre coinvolte, dieci partite al giorno, trenta in tutto. Il venerdì dalle 10.15 con il calcio d’inizio dell’ultima sfida fissato alle 21.30, sabato e domenica dalle 9.15 alle 20.30. Una location ormai simbolo del Beach Soccer LND che torna a Viareggio per la quattordicesima volta in 16 edizioni della Serie A.

Dal 5 al 7 luglio a Lignano Sabbiadoro (Ud) si ritroveranno solo le squadre della Poule Promozione. La splendida località balneare per la 14a volta (dodici di fila fino al 2015) ospiterà il circuito ufficiale. Venerdì e sabato si parte alle 13.30 con cinque gare in calendario. Domenica altre cinque sfide a partire dalle 10.30.

Dal 12 al 14 luglio a San Benedetto del Tronto tutte e venti le formazioni della Poule Scudetto e Promozione si ritroveranno insieme per la seconda volta in stagione. Grazie ai due campi a disposizione si giocherà dalle 10.45 (9.30 la domenica) alle 18.15 (calcio d’inizio dell’ultima partita). La Globo Beach Arena della Riviera delle Palme è pronta ad accogliere per la 12esima volta un evento del campionato italiano.

L’ultima tappa della fase regolare della Poule Scudetto andrà in scena dal 2 al 4 agosto a Giugliano in Campania. Dieci squadre alla ricerca dei sette posti utili per le Finali. Venerdì e sabato si parte alle 13 con l’ultima partita fissata alle 18. La domenica il primo match scatterà alle 10.30, l’ultimo alle 16.45. Le Final Eight si disputeranno a Catania dal 9 all’11 agosto con la prestigiosa appendice della Supercoppa in programma l’8 agosto. Il trofeo se lo giocheranno Terracina e Catania. Per la tredicesima volta in sedici stagioni la città etnea ospita un evento del massimo campionato nazionale di beach soccer. Il terzo atto finale dopo quelli del 2014 e 2018.

SERIE AON 2019

Poule Scudetto

Canalicchio Ct

Domusbet Catania Ecosistem Cz

GLS Due Mari Napoli

Palazzolo

Pisa

Happy Car Sambenedettese

Terracina

Viareggio

Poule Promozione

Atletico Licata

Bari

Cagliari

Genova

Città di Milano

No Name Nettuno

Romagna

Sicilia

Vastese

Virtus Entella

IL CALENDARIO DELLA STAGIONE 2019

Cinque eventi in location di sicuro successo. La formula vincente della Serie AON SERIE A:

14 – 16 Giugno / Viareggio (Lu) – Poule Scudetto + Poule Promozione

5 – 7 Luglio / Lignano Sabbiadoro (Ud) Poule Promozione

12 – 14 Luglio / San Benedetto del Tronto (Ap) – Poule Scudetto + Poule Scudetto

2 – 4 Agosto / Giugliano in Campania (Na) – Poule Scudetto – Serie B – Campionato Femminile

8-11 Agosto / Catania – Supercoppa / Finali Scudetto

COME SEGUIRE IL CAMPIONATO

La grande novità della stagione è l’approdo su Sky Sport della Serie AON 2019. Con due gare per tappa e la copertura della Supercoppa e delle Final Eight di Catania, la tv sinonimo di sport in Italia punterà le sue telecamere sugli eventi del campionato italiano di beach soccer. Una scelta, quella di Sky Sport, che conferma il crescente interesse per la disciplina, proiettata con la Nazionale Campione d’Europa in carica, verso una stagione ricca di impegni di valore assoluto e che culminerà con la FIFA Beach Soccer World Cup in Paraguay a novembre.

Accanto alla programmazione televisiva ci sarà quella, sempre più diffusa ed apprezzata, del live streaming. Grazie alla partnership con la piattaforma dedicata al football My Cujoo (che ospita già gli eventi di Beach Soccer World Wide) sarà possibile seguire in diretta altre due gare per ciascuna tappa del campionato (con un palinsesto dove troveranno spazio sia gare di Poule Scudetto che di Poule Promozione). Gli appassionati potranno rivedere le gare anche in modalità on demand. I live rimbalzeranno anche sul sito ufficiale beachsoccer.lnd.it e sulla pagina Facebook (@LegaDilettanti).

Saranno proprio i social network ad offrire ai partecipanti e a tutti gli appassionati tantissimi contenuti in tempo relae. Chi seguirà il torneo potrà connettersi, informarsi e socializzare in modo semplice ed efficace. Le clip più divertenti e le foto più suggestive saranno pubblicate sull’account instagram.com/legadilettanti. Su Twitter i followers, digitando l’hashtag ufficiale della manifestazione #SerieABeachSoccer, potranno seguire l’evento in tempo reale. Sul sito web ufficiale della beachsoccer.lnd.it ci sarà spazio per gli approfondimenti, news, commenti della giornata, risultati, marcatori delle partite e le classifiche aggiornate.

Confermato l’accordo con radio Kiss Kiss, un brand che accompagna il Beach Soccer LND da undici stagioni. Anche quest’anno l’emittente radiofonica garantirà collegamenti dalle località che ospiteranno le tappe e inonderà la radio con centinaia di spot durante tutta la stagione. Dalla radio alla carta stampata il beach soccer ufficiale continua ad avere spazi importanti sulle testate nazionali grazie ad un accordo ormai ultra decennale con Corriere dello Sport e Tuttosport che dedicheranno più di dieci pagine d’informazione e di pubblicità.

Il patrocinio assicurato dall’Unione Stampa Sportiva Italiana (USSI) contribuirà a diffondere il beach soccer sui media autorevoli su tutto il territorio con il contributo di alcune delle firme più importanti del panorama giornalistico sportivo nazionale.




La pista “F. Panfili” aperta al pubblico tutte le sere dal 14 giugno

San Benedetto del Tronto – La pista di pattinaggio “F. Panfili” riaprirà al pubblico tutte le sere dalle 21:30 in poi a partire da Venerdì 14 giugno; il Sabato e la Domenica inoltre la pista sarà aperta anche dalle 18:30 alle 20:30.

L’impianto sportivo, tra i più belli d’Italia, situato tra il mare e il centro di San Benedetto del Tronto è dotato di due piste (una interna e l’altra esterna con curve paraboliche) ed è pronto ad accogliere i turisti che potranno noleggiare i pattini in linea o tradizionali o pattinare utilizzanto i propri pattini.

Per chi non avesse mai pattinato ci sarà la possibilità di imparare sotto la guida di personale qualificato.

Il Comitato di Gestione della Pista “F. Panfili”

 




Sport Atletica Fermo, Allievi qualificati alla finale nazionale del Campionato di Società

Fermo – Gli atleti della categoria Allievi della Sport Atletica Fermo accedono alla finale nazionale del Campionato di Società gruppo Adriatico. Obiettivo sfumato per un soffio, invece, alla compagine femminile. Si svolgeranno il 28 e 29 settembre sulla pista di Imola. Il risultato arriva dopo le due fasi del Campionato Regionale di Società, svolte a Macerata e Fermo.

Nella categoria Allievi primi posti per Alfredo Santarelli nei 400 metri con 50″17 e nei 400 ostacoli con 55″98. Salta più in alto di tutti Matteo Masciagelo nell’asta che scavalca 4 metri e 10 centimetri migliorando anche il proprio primato personale. Ha ottenuto anche il terzo posto nel salto in alto superando un metro e 70. Oro anche per Alessandro Pucci-Sisti nel salto triplo con la distanza di 10 metri e 57 centimetri e per Yousef Taib nel lancio del martello con l’attrezzo scagliato tre centimetri dietro la distanza di 38 metri. E’ fermano anche il giro di pista più veloce nella staffetta 4×100 con il tempo di 45″24 da parte di Catalano-Rossi-Tomassini-Santarelli.

Secondo posto per Guido Catalano nei 100 metri con 11″42 e nei 200 con 23″55. Relativamente al mezzofondo, Abess Ouardi è argento nei 1500 metri con 4’33″22 e bronzo nel doppio giro di pista degli 800 con 2’09″4. Maxim Cognini è terzo nel lancio del disco con l’attrezzo che atterra a 31 metri e 17 centimetri. Bronzo anche per l’altra staffetta, la 4×400 con 3’52″32 composta da Ouardi-Masciangelo-Rossi-Tomassini.

Risultati di rilievo anche nel settore femminile della categoria Allieve: Ludovica Polini e Nicole Morelli vincono il salto con l’asta scavalcando entrambe i 3 metri e 45 centimetri. Greta Antolini è prima negli 800 metri. Federica Conigli è seconda nei 3000 e terza nei 1500. Nicole Morelli si piazza al secondo posto nel salto in lungo superando i 5 metri di un centimetro e Ophelia Pallotta è terza nel salto triplo con 9 metri e 43 centimetri come terza è Ludovica Polini nei 110 ostacoli.

Per quanto riguarda le staffette, la 4×400 (Pallotta-Brillarelli-Conigli-Yebarth) taglia il traguardo al secondo posto in 4 minuti, 27 secondi e 89 centesimi mentre la 4×100 è terza in 50″62 grazie alla prestazione del quartetto composto da Negri-Vitali-Polini-Yebarth.

L’atletica sulla pista di Fermo tornerà a luglio, nel fine settimana del 13 e 14 con i Campionati regionali individuali per le categorie Assoluti, Promesse e Juniores.

 




Intitolazione del campo sportivo di Acquaviva a Vincenzo Mora

Acquaviva Picena, 2019-06-12 – Sabato pomeriggio Acquaviva vivrà un momento di grande commozione cittadina con l’intitolazione del campo sportivo comunale a Vincenzo Mora. Si inizierà alle ore 15.30 con alcune partite di squadre della categoria Pulcini dell’Acquaviva, Vit Samb, Ripatransone e Grottammare, per poi proseguire con l’inaugurazione ufficiale nel corso della quale verrà scoperta una targa, che poi verrà benedetta da Don Alfredo. Farà seguito un’attesissima partita tra alcune vecchie glorie della Samb (saranno presenti tra gli altri Paolo Beni, Simonato, Ranieri, Vecchiola, Troli, Deogratias, Palladini) e dell’Acquaviva con Bergamaschi, Cinaglia, Angelini, Seghetti, Viscioni, Traini, Colletta, Desideri, Di Donato, Luigi Neroni, Perozzi, Alfonsi, Errera, Straccia, Pezzuoli, Di Salvatore, Voltattorni, Giancarlo Giovannini, Giovanni Giovannini, Stipa e tanti altri, anche se ha dovuto dare forfait il capitano di lungo corso Luigi Travaglini. 

Vincenzo Mora, Premio Truentum

Oltre a loro arriveranno anche alcuni degli allenatori che hanno guidato l’Acquaviva nel periodo della gestione Mora, come Franco Mascitti, Ernesto Pezzuoli, Franco Straccia e Fabrizio Deogratias. Storico presidente della formazione di calcio arancioblù dall’inizio degli anni ’90 per una ventina d’anni, sotto la sua gestione salì dalla seconda categoria fino alla Promozione, massimo livello raggiunto dall’Acquaviva. Saranno presenti anche i tifosi della Samb della Curva Nord Massimo Cioffi con uno stand di raccolta fondi per il progetto del “Ballarin” e nel corso dell’evento (organizzato dall’amministrazione comunale grazie all’iniziativa del vice sindaco Luca Balletta, anche lui calciatore arancioblù che ha commentato “Sarà una giornata di grandi emozioni”) verrà proiettato un video sulla storia del “Ballarin”, ma anche un altro dedicato all’indimenticato presidentissimo acquavivano. Mora è stato l’imprenditore che alla fine degli anni ’70 ha rivoluzionato l’economia locale, offrendo alle piccole e medie imprese di tutta Italia, attraverso l’azienda da lui diretta (la Vimoinox, poi nota come Movinox), innovative opportunità per riqualificare il mercato ittico e l’intero settore del pescato e dando lavoro a moltissime persone. Ad Acquaviva ha dato vita al centro sportivo “La castagna”, che poi attrezzò anche con un campo in sintetico, un campo da tennis e un altro in terra, mise il fondo in erba al campo sportivo che fino ad allora era in terra battuta, apportò diverse migliorie al palazzetto dello sport che per anni fu un fiore all’occhiello del paese della Fortezza, oltre a partecipare attivamente alla vita cittadina. Vincenzo Mora è mancato prematuramente nel maggio del 2017 e nel 2012 gli fu conferita a San Benedetto, sua città di nascita, l’onorificenza del Premio Truentum.

 




Ottimi risultati nel campionato nazionale di calcio balilla per la SordaPicena

San Benedetto del Tronto – La Sordapicena San Benedetto ha conquistato ottimi risultati nel campionato nazionale di calcio balilla svoltosi a Ravenna. La formazione rossoblù ha portato a casa tre onorevoli secondi posti, uno nel doppio maschile con la coppia Ivan Camela – Adriano De Angelis, la seconda nel doppio femminile con le atlete Carmela Palmisio – Simona Marti e l’ultima con Ivan Camela e Simona Marti secondi nel doppio misto. Inoltre la società sambenedettese ha conquistato la piazza d’onore anche nella classifica di società, preceduta solo dalle padrone di casa della Quadrifoglio Sport Ravenna. Il Presidente Fausto Lucidi e tutto il consiglio direttivo esprimono  le loro congratulazioni agli atleti e la loro gratitudine ai tifosi che da sempre accompagnano la Sordapicena a tutte le manifestazioni sportive alle quali prende parte sempre con ottimi risultati. La società nasce con questa denominazione nel 2006, ma di fatto opera sul territorio già da quasi 37 anni (ex Polisportiva Sorda Picena).  Inizialmente si dedica principalmente alla cura della pratica sportiva dei propri soci, ma nel corso degli anni espande le proprie attività anche nel campo culturale e ricreativo.  Da dicembre 2013 diventa anche Associazione di Promozione Sociale ufficialmente iscritta nel registro regionale, con lo scopo di far conoscere il mondo silenzioso.

 




Samb, Walter Cinciripini è il nuovo direttore generale

Comunicato ufficiale della Samb

 

San Benedetto del Tronto, 2019-06-10 – L’accordo con l’ex arbitro internazionale è stato perfezionato nelle ultime ore

La S.S. Sambenedettese è lieta di comunicare di aver affidato l’incarico di direttore generale a Walter Cinciripini, ex arbitro internazionale.

L’accordo è stato formalizzato nelle ultime ore.

Cinciripini, 67 anni, grande tifoso rossoblu, prima di intraprendere la carriera dirigenziale è stato un apprezzatissimo arbitro di calcio italiano che fece il suo debutto in serie A il 7 ottobre del 1990. Dal 1993 ottenne la promozione al rango di arbitro internazionale.

La Società tutta augura i migliori successi professionali al neo dirigente rossoblu.

Le prime parole del nuovo dg

“Un ringraziamento particolare va al presidente Fedeli per la fiducia accordatami. Sono consapevole delle difficoltà del compito assegnatomi e orgoglioso di iniziare una nuova sfida. Confido molto nell’appoggio dei tifosi, istituzioni, stampa e di tutti i cittadini. Un sincero saluto a tutti”.

Walter Cinciripini




PallaVolo, la Conero Planet Ancona ricevuta in Regione dal Presidente Ceriscioli

PALLAVOLO FEMMINILE GIOVANILE

 

Le campionesse regionali under 16 e under 18 premiate per la storica doppietta

 

ANCONA, 10 GIU 2019 – Fregiarsi del titolo di campionesse regionali nelle due categorie principali, under 16 e under 18 di pallavolo femminile è un fatto praticamente inedito che il Presidente della Giunta regionale ha voluto sottolineare invitando la Conero Planet Ancona, capace dell’impresa, per il giusto riconoscimento.

La squadra under 16 prima campione provinciale, poi regionale, allenata da coach Luca Paniconi, ha ottenuto poi il 6’ posto alle finali nazionali tenutesi a Rieti e Amatrice, altro risultato storico per una squadra marchigiana in questa categoria che negli anni recenti mai aveva ottenuto un risultato così prestigioso. Infatti nella passata edizione Pesaro si piazzò 12’; nel 2017 e 2016 Collemarino chiuse 10’; nel 2015 la Lardini chiuse 13’; nel 2014 Pesaro si piazzò 7’.

Risultati eccezionali che sono motivo di orgoglio e soddisfazione per il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli: “Come un cristallo con tante sfaccettature è davvero bello veder brillare queste giovani campionesse che splendono per i risultati raggiunti – ha detto il presidente – Lo sport è importante in ogni sua espressione ed a tutte le età, quando si fa per divertimento e quando si gareggia ad alti livelli, è sempre un grande strumento di crescita e arricchimento del territorio che la Regione continua a promuovere e sostenere con convinzione”.

La squadra under 18, campione regionale è reduce dalle finali under 18 disputatesi a Vibo Valentia nelle quali si è piazzata all’8’ posto, al di là di ogni più rosea aspettativa considerando il livello delle avversarie e l’inevitabile stanchezza di un gruppo che è in palestra dallo scorso agosto e che la scorsa settimana ha giocato anche le finali under 16. Prestigioso il cammino nel girone di qualificazione della squadra griffata Camping La Medusa che, dopo aver affrontato la Igor Novara poi sconfitta in finale, ai quarti ha affrontato Volleyrò Casal De’ Pazzi poi scudettata che ha estromesso le ragazze di Bacaloni dalla corsa al podio.

L’8’ posto della Conero ha bissato il risultato della Mycicero Pesaro nel 2017 mentre nel 2018 Collemarino aveva chiuso al 12’ posto come la Lardini nel 2016 e l’Helvia Recina nel 2014. Nel 2015 Gabicce ha chiuso all’11’ posto.

Alla cerimonia hanno partecipato le giocatrici tutte nate dal 2001 al 2005, lo staff tecnico e dirigenziale guidato dal presidente Mauro Castracani oltre ai principali sponsor NumanaBlu, Cadland e Delta Motors.

“Ringrazio il Presidente Ceriscioli per il graditissimo invito e ringrazio ovviamente la squadra per i risultati ottenuti che ci consentono di essere qui. Il percorso che stiamo portando avanti da alcuni anni guarda all’eccellenza attraverso la crescita prima personale e poi sportiva delle ragazze che accogliamo fin da piccolissime. Il gruppo che ha ottenuto tanti successi nelle due categorie è pressoché il medesimo e ha avuto anche la possibilità di fare esperienza nella serie B nazionale allenandosi e giocando in prima squadra. C’è tanto da fare, l’impegno è importante, ma l’obiettivo fare di Ancona un polo di eccellenza nella pallavolo femminile giovanile” – ha concluso Castracani.

Ecco i nomi di tutte le ragazze che hanno partecipato alle finali nazionali

Palleggiatrici: Marcelletti e Nicoletti

Schiacciatrici: Borgognoni, Penna, Mazzucchelli, Cicchitelli, Santarelli, Gasparroni.

Centrali: Canonico, Salvucci, Neba e Marcellini

Opposto: Malatesta

Libero: Sposetti

All. Bacaloni (under 18), Paniconi (Under 16). Bartolini (vice all.)




Pesca Sportiva, il 9° trofeo Surfcasting “Catch and Release” è gara record

Alba Adriatica e Tortoreto – La nona edizione del trofeo di Surfcasting “Catch and Release”, in programma sui litorali di Alba Adriatica e di Tortoreto sabato 15 giugno, sarà la gara dei record. Duecentoquaranta iscritti, quindici nazioni rappresentate per una gara di pesca sportiva in notturna (dalle 20 alle 24), con un campo di gara mai visto da queste parti. Mai in precedenza, in Italia, un trofeo internazionale aveva fatto registrare un numero così alto di partecipanti, provenienti da Mauritania, Marocco, Algeria, Tunisia, Argentina, Spagna, Francia, Inghilterra, Germania, Slovenia, Grecia, Turchia, Portogallo, Malta e Italia. La manifestazione è organizzata dall’Apsd San Benedetto di Zefferino Guidi, con la collaborazione delle amministrazioni comunali di Alba Adriatica e Tortoreto, i comitati regionali e territoriali della federazione italiana pesca sportiva e del comitato territoriale di Teramo del Coni. Sabato 15 giugno alle ore 11 si terrà la sfilata dei partecipanti per le strade di Alba Adriatica, con la cerimonia di apertura che si terrà davanti al municipio con la partecipazione delle atlete della società Mamoti, poi dalle 20 ci si sposterà sul litorale per la gara vera e propria. In nottata all’Hotel Tassoni di Alba si svolgerà la cena di gala nel corso della quale ci sarà la cerimonia di premiazione dei partecipanti.

 




Campionati Studenteschi di Atletica: il Rosetti ancora d‘oro

San Benedetto del Tronto – Oro maschile e femminile per le squadre delle specialità di Atletica del Liceo Scientifico Rosetti di San Benedetto del Tronto che, anche quest’anno, si sono collocate sul gradino più alto del podio in occasione della finale regionale dei Campionati studenteschi. L’eccellente risultato chiude infatti, per il quarto anno consecutivo, la fase regionale della competizione con il predominio del team sportivo del Liceo, sotto la competente guida del professor Francesco Butteri. Oltre ai due ori per le squadre, ottimi anche i risultati di singoli atleti, saliti sul podio per le proprie specialità.

Questo il team femminile vincitore: M 100 Elena Giorgini (1^ A), M 100 HS Anthea Pagnanelli (2^ S); M400 Giulia Rossi (3^ B); M1000 Gaia Di Giacinti (2^ D); salto in alto Ludovica Bruni (3^ S); getto del peso Giorgia Di Salvatore (2^ S); salto in lungo Alena Binni e Giulia Iozzi (3^ C) con oro regionale; lancio del disco Eva Polo (2^ A) con oro regionale; staff. 4X100 Rossi, Binni, Di Salvatore e Pagnanelli argento regionale.

La squadra maschile in oro: M 100 Luca Patrizi (2^ S) con oro regionale; M 100 HS Daniele Silvestrini/Emanuele Mancini (1^ S/3^ C); M 400 Riccardo Ciribeni (2^ S); M 1000 Alessio Patrizi (3^ E); salto in alto Mattia Polini (2^ H); salto in lungo Davide Mancini (1^ S); getto del peso Andrea Funari 1^ S); lancio del disco Daniele Rossi (2^ S); staffetta 4X100 Mancini D, Ciribeni, Patrizi L. e Polini con oro regionale.

Un risultato davvero soddisfacente per i ragazzi del Rosetti che anche quest’anno, dopo aver vinto la fase provinciale dei Campionati Studenteschi davanti al “Liceo Licini” di Ascoli Piceno, avevano acquisito il diritto di partecipare alla finale regionale di Ancona; una gara, questa, combattuta fino alla fine che ha così concretizzato l’entusiasmo e l’impegno dei giovani atleti.