SudTirol – Samb 2 a 1

Bolzano, 2019-04-07 – Una generosa Samb sconfitta allo scadere

 

 

SudTirol

Nardi; Ierardi, Pasqualoni, Vinetot, Fabbri (81′ Mattioli); Morosini, De Rose (88′ Berardocco), Fink; Turchetta (88′ Casale); Lunetta (64′ Mazzocchi), Romero (64′ De Cenco)

A disp. Gentile, Ravaglia, Antezza, Oneto, Romanò

All. Zanetti

 

 

Samb

Sala; Celjak, Miceli, Biondi; Rapisarda, Rocchi (66′ Signori), Gelonese, Fissore; Ilari (76′ Caccetta); Russotto (76′ Di Massimo), Stanco

A disp. Pegorin, Rinaldi, Bove, De Paoli, D’Ignazio, Panaioli

All. Magi

 

Marcatori: 42′ Morosini, 44′ Stanco, 86′ Turchetta

Arbitro Marco Ricci di Firenze assistito da A. Maninetti  di Lovere e S. Rondino di Piacenza

NOTE Ammoniti: 28′ Ierardi, 28′ De Rose, 52′ Rapisarda, 59′ Gelonese, 84′ Caccetta, 90′ Celjak

Stanco © Copyright www.ilmascalzone.it © Press Too srl – Riproduzione riservata

 

Serie C Girone B 2018-19 Risultati 34a G

GUBBIO
TRIESTINA 2:2
FANO
RENATE 0:0
ALBINOLEFFE
RIMINI 1:1
FERALPISALò
VIS PESARO 1:0
FERMANA
TERNANA 0:0
GIANA ERMINIO
MONZA 3:2
RAVENNA
PORDENONE 0:0
SUDTIROL
SAMB 2:1
TERAMO
L.R. VICENZA 1:1
VIRTUS VERONA
IMOLESE (domani) -:-

 

 

 

 

Serie C Girone B 2018-19 Classifica 34a G

 

G

P.ti

V

N

P

Reti F/A

PORDENONE

34

65

17

14

3

45:27

TRIESTINA

34

59

16

11

7

52:30

FERALPISALò

35

59

16

11

8

44:33

SUDTIROL

34

54

13

15

6

41:26

IMOLESE

33

53

13

14

6

42:28

MONZA

34

51

13

12

9

36:32

RAVENNA

34

50

13

11

10

34:33

FERMANA

33

45

12

9

12

19:25

L.R. VICENZA

34

43

9

16

9

39:36

SAMB

34

41

8

17

9

30:34

TERNANA

33

40

9

13

11

36:36

GUBBIO

33

38

8

14

11

28:37

ALBINOLEFFE

35

38

7

17

11

26:30

VIS PESARO

34

37

8

13

13

24:26

GIANA ERMINIO

34

37

7

16

11

36:44

TERAMO

34

36

8

12

14

31:40

RENATE

34

35

7

14

13

20:28

VIRTUS VERONA

32

35

10

5

17

33:44

FANO

34

34

7

13

14

16:28

RIMINI

34

34

7

13

14

25:40

 

 

 

Serie C Girone B 2018-19 35a G

TRIESTINA
FERMANA -:-
L.R. VICENZA
GUBBIO -:-
MONZA
RIMINI -:-
PORDENONE
TERAMO -:-
SAMB
ALBINOLEFFE -:-
TERNANA
SUDTIROL -:-
VIS PESARO
FANO -:-
RENATE
GIANA ERMINIO -:-
VIRTUS VERONA
RAVENNA -:-
IMOLESE
FERALPISALò -:-

 




Basket in carrozzina, Serie A : Amicacci sconfitta da S. Stefano in gara 1 di semifinale

AMICACCI CHE BEFFA! UN FINALE SFORTUNATO CONSEGNA A SANTO STEFANO GARA 1

 

Porto potenza Picena – I play-off della DECO Group Amicacci iniziano con una amara sconfitta sul parquet della Santo Stefano Avis, che prevale con il punteggio di 59-56 in gara 1 di semifinale scudetto. Una partita equilibrata ed emozionante, decisa solo nei possessi conclusivi.

Pubblico delle grandi occasioni al PalaPrincipi di Porto Potenza Picena, con i tifosi locali pronti a spingere la squadra di casa decisa a non mancare l’ambita finale dopo l’eliminazione subita lo scorso anno contro la stessa Amicacci. Il primo quarto è equilibrato, con le due squadre che vanno spesso a cercare canestri dal pitturato, protagonisti Gharibloo e Mena da una parte e Bedzeti e Tanghe dall’altra. L’Amicacci chiude il periodo avanti di misura, grazie questa volta ai tiri dalla distanza messi a segno da Miceli e Macek (13-14).

Più aperto l’inizio del secondo quarto con l’Amicacci che attiva una rapida circolazione di palla orchestrata dagli esterni Macek, Brown e Marchionni (21-26). La Santo Stefano però pareggia subito con il gioco da tre punti di Giaretti e Bedzeti dalla media. La grande pressione difensiva delle due squadre fa calare le percentuali al tiro. L’Amicacci si affida a Gharibloo per riportarsi avanti ma Giaretti e Ruiz rispondono dalla distanza per il pareggio con cui si va all’intervallo (31-31).

Il terzo quarto è molto fisico, un’autentica battaglia sportiva. I marchigiani vanno in vantaggio con Ghione ma gli ospiti trovano un miniparziale di risposta con Miceli e Marchionni (38-41). Il finale di periodo però è a favore della Santo Stefano che si affida agli assist di un Mehiaoui al servizio dei compagni (46-43).

Nella fase iniziale del quarto periodo gli abruzzesi si tengono in scia grazie al proprio capitano Brown. La squadra resta compatta e con pazienza e buoni possessi difensivi riesce a effettuare il sorpasso dalla lunetta (51-52). Sale il livello delle emozioni con i botta e risposta tra Ruiz e Mena e tra Bedzeti e Marchionni (55-56). L’Amicacci non rieese a chiuderla e sulla pressione avversaria commette un’infrazione di 8 secondi che concede alla Santo Stefano il possesso che le consente di andare in vantaggio con Bedzeti dalla lunetta a 19 secondi dalla sirena. Gli ultimi due tentativi giallorodssi non hanno fortuna e la squadra di casa può festeggiare l’1-0 nella serie (59-56).

Per la squadra di coach Accorsi sfuma una grande occasione ma la qualificazione alla finale è ancora aperta: sabato prossimo al Palasport di Alba Adriatica è in programma gara 2, con la possibilità di pareggiare i conti e portare la serie alla decisiva gara 3 in terra marchigiana.

Tabellino

Santo Stefano AVIS – DECO Group Amicacci Giulianova 59-56

Santo Stefano:

Schiera, Tanghe 4, Ghione 6, Biondi 2, Ruiz 14, Feltrin, Saaid ne, Giaretti 6, Mehiaoui 10, Boccacci ne, Bedzeti 17, Bianchi ne.

All: Ceriscioli.

 

Amicacci Giulianova:

Macek 6, Brown 10, Gemi, Marchionni 7, Gharibloo 17, Miceli 6, Minella, Labedzki ne, Kozaryna ne, Ion ne, Dillmann ne, Mena 10.

All: Accorsi.

 

 




SudTirol – Samb, i convocati da Magi

San Benedetto del Tronto, 2019-03-30 – I convocati da Magi per l’incontro SudTirol – Samb di domani 07 apr ore 16:30 allo stadio Druso di Bolzano 

 

Serie C Girone B 2018-19 34a G

GUBBIO
TRIESTINA -:-
FANO
RENATE -:-
ALBINOLEFFE
RIMINI -:-
FERALPISALò
VIS PESARO -:-
FERMANA
TERNANA -:-
GIANA ERMINIO
MONZA -:-
RAVENNA
PORDENONE -:-
SUDTIROL
SAMB -:-
TERAMO
L.R. VICENZA -:-
VIRTUS VERONA
IMOLESE -:-



SudTirol – Samb, arbitra Ricci di Firenze

San Benedetto del Tronto – Il Signor Marco RICCI di Firenze, è stato designato a dirigere i rossoblù nel match contro la il SudTirol in programma allo Stadio “Druso” di Bolzano, domenica 7 aprile alle ore 16:30.

Suoi assistenti saranno il Signor Alessandro MANINETTI di Lovere e il Signor Stefano RONDINO di Piacenza.Le altre designazioni della 34a giornata (15a di Ritorno) nel girone B di serie C

AlbinoLeffe-Rimini: Mattia Pascarella di Nocera Inferiore (Santi-Lenza).

Fano-Renate: Marco Acanfora di Castellammare di Stabia (Saccenti-Baldelli).

FeralpiSalò-Vis Pesaro: Francesco Luciani di Roma 1 (Centrone-Del Santo).

Fermana-Ternana: Paride Tremolada di Monza (De Ambrosis-Bertelli).

Giana Erminio-Monza: Nicolò Marini di Trieste (Segat-Polo Grillo).

Gubbio-Triestina: Paride De Angeli di Abbiategrasso (Catamo-Avalos).

Ravenna-Pordenone: Matteo Marchetti di Ostia Lido (Dell’Università-Rabotti).

Teramo-L.R.Vicenza: Matteo Marcenaro di Genova (Dibenedetto-De Palma).

Virtus Verona-Imolese: Giuseppe Repace di Perugia (Massimino-Lencioni).

 




PallaVolo, serie B2 femminile: si ferma a Noci la serie positiva della Volley Angels

Porto San Giorgio – È stato un brutto risveglio per la formazione rossoblù che sul campo pugliese, contro una squadra che per tutto il campionato ha mostrato un comportamento altalenante ma che ha fatto del fattore campo la sua arma segreta per il raggiungimento della salvezza, è stata sconfitta per 3-1 (20-25, 25-19, 25-16, 25-15). Il tutto al termine di un incontro strano in cui la De Mitri ha comandato il gioco per un set e mezzo, per poi vivere un lungo e doloroso black out per i restanti due set e mezzo. L’allenatore marchigiano Francesco Napoletano ritrovava dopo ben tre settimane tutta la rosa a disposizione e quindi aveva una più ampia possibilità di scelta, ma nello starting six confermava la formazione che aveva strappato un punto nel turno precedente contro Oria con Tiberi al centro con Salvucci, Stecconi in diagonale con Levantesi e Benazzi e Pierantoni di mano. Parte subito a razzo la De Mitri e il primo set si incanala in una direzione assolutamente positiva e rassicurante per le rossoblù. Il +8 aiuta poi a respingere il tentativo di rimonta della Deco Noci che arriva fino a -3 (20-23). Si chiude con un buon 25-20 per Pierantoni e compagne. Anche il secondo set vede la De Mitri con un buon ritmo di gioco che la porta al comando delle operazioni fino al 16-12, ma da questo momento in poi inizia una partita completamente differente. Da un banale errore in difesa, un ace subito e un errore di formazione, la De Mitri perde all’improvviso tutte le certezze e becca un parziale di 13-3 che chiude il secondo set e di fatto anche la partita. Da li in poi esiste solo il Noci che sale in cattedra, alzando il livello del servizio e coprendo in modo ineccepibile tutte le direttrici di attacco di Benazzi e Tiberi (schierata nel quarto set come opposta). Una sconfitta che brucia soprattutto per come è arrivata e che fa capire come questo campionato si stia sviluppando su equilibri molto labili e che non si può abbassare la guardia neanche un attimo. Una lezione importantissima in vista delle ultime quattro partite del campionato, fondamentali per raggiungere l’obiettivo salvezza. Il prossimo fine settimana agonistico sarà di quelli al calor bianco per la Volley Angels Project che vedrà sabato alle 21 la propria formazione di B2 ricevere la Ciù Ciù Offida in un derby che si preannuncia molto combattuto, le ragazze della serie D della Offerte Villaggi.com affrontare, sempre tra le mura amiche della palestra Nardi di Porto San Giorgio, la Lardini Filottrano nella gara decisiva per la salvezza. Inoltre domenica la formazione Under 14 debutta nei quarti di finale per accedere alla finalissima regionale e la squadra Under 13 di Acquaviva Picena, griffata Ristorante 1941, giocherà al Palasport di casa nella gara che segna il ritorno ufficiale del volley dopo oltre trent’anni ai piedi della Fortezza.

 




La Samb siamo noi

IERI, OGGI, DOMANI A GUARDIA DI UNA FEDE!

…con un piede nel passato e lo sguardo dritto e aperto nel futuro!!!
San Benedetto del Tronto, 2019-04-04 – Torneo di calcetto tra vecchie glorie rossoblu

 




Samb, condannati ad amarti

San Benedetto del Tronto, 4 Aprile 2019 – Novantasei, questo è il numero delle candeline che spegne oggi l’amata di ogni persona che è entrata almeno una volta allo stadio “F.lli Ballarin” o al “Riviera delle Palme”. Basta una volta, un sentirne parlare o solo vederne una partita per innamorarsi di una squadra che ha trasformato un borgo di pescatori in una delle realtà più importanti dell’Adriatico.

Samb

I marinai tornavano a casa dal duro lavoro e appena sbarcati, dopo aver salutato i cari che li aspettavano sulla sponda, si recavano al campo sportivo per seguire le sorti della squadra della propria città. Un amore viscerale, quasi catulliano, come se oltre al mare e alla Sambenedettese non ci fosse nient’altro di importante. Una passione così forte che oggi, a novantasei anni di distanza da quel 4 Aprile 1923, viene rinnovato ogni domenica, sia se essa giochi tra le mura amiche o a centinaia di chilometri di distanza. I sambenedettesi sono particolari, sono irascibili, sono emotivi e agiscono di impulso; molti condannano il loro comportamento ma è solo perché non si rendono conto di cosa sono veramente questi rivieraschi: sono solamente innamorati, innamorati pazzi della loro squadra del cuore e di quei bellissimi colori.

Innumerevoli sono le gioie che la Sambenedettese ha dato e darà ancora. Molti di noi tifosi non le hanno nemmeno vissute ma quando vengono raccontate, i discepoli di questa fede rimangono attoniti dalle mille imprese che essa ha compiuto e dai numerosissimi problemi dai quali è uscita con dignità. La Samb in fondo non è altro che una “Fede” e sarà sempre professata come lo era nel 1923 lo è oggi a quasi un secolo di distanza. Mettetevi l’anima in pace: siamo condannati ad amarti.

 




Auguri Samb!

San Benedetto del Tronto – 4 Aprile 19234 Aprile 2019.
La Samb compie 96 anni!

Tanti auguri cara Samb!
Oggi la gloriosa regina delle Marche festeggia le 96 primavere.

 

 

 




Calcioa 7, 4a categoria for special: due buone partite disputate dalla Stella del Mare

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sono state disputare a Pescara la settima e l’ottava giornata di campionato di “Quarta Categoria FIGC” Abruzzo (categoria di calcio a 7 riservata ad atleti “for special”). In questa tappa la Stella del Mare si è presentata con quasi tutti i suoi effettivi (assenti solo De Signoribus e Filipponi) conquistando altri 3 punti utili alla classifica, frutto di una vittoria su due gare ufficiali disputate. La formazione sambenedettese “IV Categoria for special” è nata grazie alla collaborazione con il centro diurno “Il Sollievo” e il DSM (dipartimento di salute mentale) di Ascoli Piceno e San Benedetto del Tronto.

Nella prima gara i giallo-oro allenati da Walter Filippone hanno battuto nettamente sul campo la formazione degli Squali Pescara. Il risultato finale di 3-2 potrebbe trarre in inganno invece, i ragazzi rivieraschi hanno dominato per tutta la gara gli avversari con tanti goal mancati solo per un soffio. Le reti sono state realizzate da da Stefan Lala e Cinciripini. Ottima la prova offerta da entrambi in gran spolvero. Inoltre va sottolineato il contributo fatto sempre di tanta sostanza da parte di Fratta e Angelini.

Nella seconda gara in programma contro il Lanciano, seconda in classifica generale, la partita è stata ben diversa ma comunque sempre ben giocata e molto equilibrata fino alla fine. Il primo goal lo mette a segno il Lanciano a causa di un grave errore della difesa sambenedettese. Poi ci pensa Cinciripini a rimettere il risultato in parità con un bel tiro dalla distanza che si insacca a fil di palo. Nel secondo tempo la gara non è stata bella, quasi bloccata da entrambe le squadre per paura di perdere e il goal della vittoria arriva quasi per caso per il Lanciano. Alex sul finale ci prova con un gran tiro che però si stampa sulla traversa e la gara termina 2-1 per La Rondine Lanciano che consolida il secondo posto in classifica, dietro Teramo Calcio “for special”.

Sono contento –commenta mister Walter Filippone- perché oggi abbiamo disputato due buone partite. I ragazzi sono migliorati molto da inizio anno e questa è la cosa più importante. Inoltre si dimostrano sempre sportivi sia che si vinca o che si perda e pwer questo motivo va fatto loro un plauso particolare. Come società, infatti, teniamo particolarmente al fair play. Un elogio particolare va al capitano Katia rientrata in gruppo dopo un periodo di inattività e a D’Angelo per essere rimasto in campo fino alla fine con un dolore al tallone. Ora il nostro obiettivo sarà quello di agguantare il Pescara attualmente terzo in classifica”

Con piacere –dice lo sponsor Marco Speca- ho voluto contribuire a questo progetto. Nella vita tutti noi abbiamo degli alti e dei bassi e questi ragazzi meritano di essere aiutati. Lo sport può fare tanto ed io spero di poter venire a vedere presto una gara ufficiale”.

Per chi può essere interessato a far parte di una delle diverse squadre della “Stella del Mare” ognuna legata ad un diverso progetto sociale (Quarta Categoria FIGC; Quinta Categoria FIGC; Sesta Categoria FIGC) le porte sono sempre aperte… lo sport può fare miracoli… vieni a giocare con noi: www.stelladelmare.org

Stella del Mare – IV Categoria: Neroni; Angelini; Ciarrocchi; D’Angelo; Fratta; Lilli; Cinciripini; Sciamanna; Stefan; Indisponibili : Filipponi; De Signoribus.

All. Walter Filippone

 

 

QUARTA CATEGORIA FIGC – Abruzzo

7° Giornata

Stella del Mare SBT – Squali Pescara 3-2

Pescara Calcio FS – Rondine Lanciano 1-3

Teramo Calcio FS – Fidelfia Giulianova 7-1

 

8° Giornata

Stella del Mare SBT – Rondine Lanciano 1-2

Squali Pescara – Teramo FS 0-6

Pescara Calcio FS – Fidelfia Giulianova 5-0

 

CLASSIFICA

Teramo Calcio FS … 24 punti

Rondine (Lanciano) … 18 punti

Pescara Calcio FS … 15 punti

Stella del Mare (SBT) … 9 punti

Filadelfia (Giulianova) … 6 punti

Squali Pescara … 0 punti

 

 




2 aprile: giornata per l’autismo… di corsa

Fermo – In occasione della giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo gli atleti di Progetto Filippide Marche hanno avuto l’opportunità di partecipare, domenica scorsa a Roma, alla RUN FOR AUTISM, gara podistica nazionale di 10 km.
Splendida giornata di sole, percorso stupendo per le vie del centro di Roma, la fanfara dei bersaglieri che ha allietato la partenza e l’arrivo e tanta, tanta gente. Un fiume di magliette colorate ha inondato le strade in cui gli atleti affetti da autismo si sono confusi con i podisti delle tante società sportive presenti, di Roma e non solo.È con queste immagini negli occhi che Progetto Filippide Marche, l’associazione sportiva che nel fermano propone ai ragazzi autistici la corsa di lunga distanza, vuole “celebrare” il 2 aprile: con il sudore dei propri atleti che hanno percorso i 10 km; con i loro sorrisi al traguardo; con la commozione di chi (allenatori e genitori) ha creduto in loro.

Progetto Filippide Marche è una giovane associazione che cerca sostegno e supporto per poter continuare la propria attività. È possibile incontrarla e conoscerla durante gli allenamenti, al campo di atletica di Fermo, o via email: progettofilippidemarche@gmail.com