Sport Atletica Fermo, Allievi qualificati alla finale nazionale del Campionato di Società

Fermo – Gli atleti della categoria Allievi della Sport Atletica Fermo accedono alla finale nazionale del Campionato di Società gruppo Adriatico. Obiettivo sfumato per un soffio, invece, alla compagine femminile. Si svolgeranno il 28 e 29 settembre sulla pista di Imola. Il risultato arriva dopo le due fasi del Campionato Regionale di Società, svolte a Macerata e Fermo.

Nella categoria Allievi primi posti per Alfredo Santarelli nei 400 metri con 50″17 e nei 400 ostacoli con 55″98. Salta più in alto di tutti Matteo Masciagelo nell’asta che scavalca 4 metri e 10 centimetri migliorando anche il proprio primato personale. Ha ottenuto anche il terzo posto nel salto in alto superando un metro e 70. Oro anche per Alessandro Pucci-Sisti nel salto triplo con la distanza di 10 metri e 57 centimetri e per Yousef Taib nel lancio del martello con l’attrezzo scagliato tre centimetri dietro la distanza di 38 metri. E’ fermano anche il giro di pista più veloce nella staffetta 4×100 con il tempo di 45″24 da parte di Catalano-Rossi-Tomassini-Santarelli.

Secondo posto per Guido Catalano nei 100 metri con 11″42 e nei 200 con 23″55. Relativamente al mezzofondo, Abess Ouardi è argento nei 1500 metri con 4’33″22 e bronzo nel doppio giro di pista degli 800 con 2’09″4. Maxim Cognini è terzo nel lancio del disco con l’attrezzo che atterra a 31 metri e 17 centimetri. Bronzo anche per l’altra staffetta, la 4×400 con 3’52″32 composta da Ouardi-Masciangelo-Rossi-Tomassini.

Risultati di rilievo anche nel settore femminile della categoria Allieve: Ludovica Polini e Nicole Morelli vincono il salto con l’asta scavalcando entrambe i 3 metri e 45 centimetri. Greta Antolini è prima negli 800 metri. Federica Conigli è seconda nei 3000 e terza nei 1500. Nicole Morelli si piazza al secondo posto nel salto in lungo superando i 5 metri di un centimetro e Ophelia Pallotta è terza nel salto triplo con 9 metri e 43 centimetri come terza è Ludovica Polini nei 110 ostacoli.

Per quanto riguarda le staffette, la 4×400 (Pallotta-Brillarelli-Conigli-Yebarth) taglia il traguardo al secondo posto in 4 minuti, 27 secondi e 89 centesimi mentre la 4×100 è terza in 50″62 grazie alla prestazione del quartetto composto da Negri-Vitali-Polini-Yebarth.

L’atletica sulla pista di Fermo tornerà a luglio, nel fine settimana del 13 e 14 con i Campionati regionali individuali per le categorie Assoluti, Promesse e Juniores.

 




Emma Silvestri freccia tricolore ai campionati italiani

San Benedetto del Tronto, 2019-06-09 – Evidentemente era destino. Nel giorno del tripudio delle Frecce Tricolori che hanno incantato l’intero arenile rivierasco con le loro maestose performances aeree, a Rieti l’atleta più rappresentativa della nostra città Emma Silvestri si è tinta anch’essa di tricolore vincendo il titolo italiano juniores dei 400 metri ad ostacoli, un’altra affermazione che allunga la serie di titoli a livello nazionale.

E l’ha fatto da par suo, da autentica dominatrice, stracciando letteralmente tutte le sue avversarie, in una gara che non ha mai avuto storia, con l’argento europeo allieve della Collection Atletica Sambenedettese in testa sin dal primo metro e vittoriosa sul traguardo con 59”46, con ben sei metri di distacco sulla seconda Matilde Biella che ha chiuso in 1’00”55.

Silvestri Rieti 08/06/2019 Campionato italiano Juniores e Promesse- foto di Giancarlo Colombo/A.G.Giancarlo Colombo

Ed è stata una vittoria da record in quanto il crono dell’atleta allenata da Patrizia Bruni ed Anna Mancini stabilisce il nuovo primato regionale juniores, ritoccando di 19 centesimi il precedente record che apparteneva alla fermana Enrica Marziani stabilito nel 2008.

La Silvestri aveva agilmente vinto la sua batteria eliminatoria con 1’02”41, denotando un eccellente stato di forma poi espresso appieno nella finale durante la quale ha dettato legge, correndo con il terzo migliore tempo della sua carriera.

Adesso per Emma ci sarà l’appuntamento clou della stagione che sono i Campionati Europei juniores che si svolgeranno a Boras in Svezia dal 18 al 21 luglio, rassegna che vedrà in pista tutte le migliori atlete del continente ed in occasione della quale, ne siamo certi, indossare nuovamente la maglia azzurra per la Silvestri le darà una marcia in più per abbattere il fatidico muro dei 59 secondi e per giocarsi chances da podio.

Ad ogni modo a Rieti è sfrecciata una freccia tricolore, si chiama EMMA SILVESTRI !




Emma Silvestri tricolore , Le Marche sul podio a Rieti

L’ostacolista sambenedettese è d’oro nei 400 ostacoli juniores. Tante medaglie per gli atleti marchigiani.

Rieti, 2019-06-09 – Un’altra edizione di successo per le Marche, ai Campionati italiani juniores e promesse di Rieti. Nell’ultima giornata arriva l’acuto di Emma Silvestri, autentica dominatrice nei 400 ostacoli. All’esordio nella categoria under 20, l’argento europeo allieve detta subito legge in 59”46 con oltre un secondo di vantaggio sulle avversarie. Per la 18enne della Collection Atletica Sambenedettese, allenata da Anna Mancini e Patrizia Bruni, un’altra affermazione che allunga la serie di titoli a livello nazionale, dopo quello della scorsa stagione nella fascia di età inferiore. In tutto l’atletica marchigiana festeggia così quattro vittorie, nella manifestazione che ha visto sul gradino più alto del podio anche Giorgio Olivieri (Tam) con il record italiano under 20 del martello, Simone Barontini (Sef Stamura Ancona) sugli 800 promesse e Sara Zuccaro (Atl. Fabriano) nel martello juniores.
Il giavellottista Simone Comini (Asa Ascoli Piceno), campione invernale tra gli under 23, coglie il secondo posto nella rassegna estiva con 64.36. Sul podio anche Irene Rinaldi(Atl. Fabriano) che lancia a 12.50 nel peso juniores e finisce terza come Gabriele Rossi Sabatini (Team Atl. Marche) nel disco promesse con 50.06. Sui 200 metri buon test della quattrocentista Elisabetta Vandi (Fiamme Oro), pesarese cresciuta nell’Atletica Avis Macerata, che arriva seconda nella gara juniores con 24”20 (+0.6) in finale, dopo essere scesa a 23”97 (+1.0) in batteria. La maceratese Elisabetta Bray, in gara per il Cus Torino, è terza nei 10.000 di marcia promesse con 51’54”40. Podio sfiorato invece da Ilaria Piottoli (Atl. Avis Macerata), che porta il nuovo record regionale assoluto a 10’59”73 e chiude quarta. Brillanti piazzamenti anche per Orges Hazisllari (Asa Ascoli Piceno) nel martello juniores e Nicola Cesca (Atl. Avis Macerata) sui 110 ostacoli promesse, entrambi quinti, mentre Davide Caputo (Asa Ascoli Piceno) riesce a centrare la sesta posizione nel martello promesse.
RISULTATI
1. Giorgio Olivieri (Team Atl. Marche) martello juniores 79.23 finale, 74.85 qual.
1. Simone Barontini (Sef Stamura Ancona) 800 promesse 1’47”90 finale, 1’51”84 batt.
1. Emma Silvestri (Collection Atl. Sambenedettese) 59”46 finale, 1’02”41 batt.
1. Sara Zuccaro (Atl. Fabriano) martello juniores 55.50 finale, 50.71 qual.
2. Simone Comini (Asa Ascoli Piceno) giavellotto promesse 64.36
3. Irene Rinaldi (Atl. Fabriano) peso juniores 12.50 finale, 12.16 qual.
3. Gabriele Rossi Sabatini (Team Atl. Marche) disco promesse 50.06
4. Ilaria Piottoli (Atl. Avis Macerata) 3000 siepi juniores 10’59”73
5. Orges Hazisllari (Asa Ascoli Piceno) martello juniores 57.57 finale, 55.57 qual.
5. Nicola Cesca (Atl. Avis Macerata) 110 ostacoli promesse 14”44 (+0.6) finale, 14”48 (+1.1) semifinale, 14”93 (+0.6) batt.
6. Davide Caputo (Asa Ascoli Piceno) martello promesse 54.11
7. Fabio Yebarth (Sport Atl. Fermo) 100 juniores 10”90 (-0.7) finale, 10”92 (+0.8) semifinale, 10”93 (+1.7) batt.
7. Valerio De Angelis (Asa Ascoli Piceno) triplo juniores 14.44 (+0.5) finale, 14.29 (-0.1) qual.
7. Emiliano Rogliani (Atl. Avis Macerata) 57.24 finale, 52.64 qual.
8. Fabio Yebarth (Sport Atl. Fermo) 200 juniores 22”40 (-0.2) finale, 22”02 (+1.1) batt.
8. Alessandro Moscardi (Sef Stamura Ancona) 400 juniores 50”36 finale, 49”48 batt.
8. Martina Ruggeri (Atl. Fabriano) lungo juniores 5.62 (-1.9) finale, 5.65 (+1.2) qual.
8. Nicola Calcabrini (Atl. Recanati) 800 promesse 1’53”63 finale, 1’53”01 batt.
8. Mirco Capponi (Asa Ascoli Piceno) peso promesse 13.95
8. Leonardo Viozzi (Asa Ascoli Piceno) martello promesse 51.00
8. Cristian Teasa (Team Atl. Marche) giavellotto promesse 56.24
9. Edoardo Giommarini (Team Atl. Marche) asta juniores 4.40 finale, 4.40 qual.
9. Mirco Capponi (Asa Ascoli Piceno) disco promesse 40.76
10. Mamadou Barkinden Diallo (Atl. Avis Macerata) 3000 siepi juniores 9’40”24
10. Mara Marcic (Atl. Avis Macerata) alto juniores 1.60 finale, 1.60 qual.
10. Anastasia Giulioni (Atl. Avis Macerata) marcia 10.000 juniores 57’20”83
10. Sofia Colaiocco, Marica Gigli, Benedetta Boriani, Sofia Scorcelletti (Sef Stamura Ancona) 4×100 juniores 49”01
11. Ronaldo Mancinelli (Asa Ascoli Piceno) martello juniores 52.14 finale, 53.27 qual.
11. Alessandro Renzi, Andrea Minnucci, Mattia Mecozzi, Fabio Yebarth (Sport Atl. Fermo) 4×100 juniores 44”17
11. Letizia Lare Lantone (Atl. Avis Macerata) 400 juniores 58”24
11. Jacopo Tasso (Atl. Avis Macerata) lungo promesse 6.83 (-0.8)
13. Alessandro Moscardi (Sef Stamura Ancona) 200 juniores 22”23 (+1.2)
13. Leonardo Burroni (Sef Stamura Ancona) giavellotto juniores 49.29
13. Giulia Gasperoni, Federica Bonprezzi, Benedetta Marziali, Sofia Paniccia (Sport Atl. Fermo) 4×100 juniores 50”70
14. Benedetta Boriani (Sef Stamura Ancona) 100 juniores 12”33 (-0.2) semifinale, 12”21 (+1.7) batt.
14. Benedetta Boriani (Sef Stamura Ancona)
14. Sofia Baffetti (Atl. Fabriano) marcia 10.000 juniores 1h01’42”49
15. Ion Frunze, Matteo Bernocchi, Leonardo Saracini, Andrea Sergio Recchi (Atl. Ama Civitanova) 4×100 juniores 44”64
15. Federica Rosi (Atl. Avis Macerata) disco promesse 33.35
16. Riccardo Stagnaro (Atl. Avis Macerata) giavellotto juniores 49.00
16. Gaia Ruggeri (Atl. Fabriano) giavellotto juniores 38.16
17. Alessio Brutti, Alessandro Moscardi, Dimitri Linternari, Niccolò Giacomini (Sef Stamura Ancona) 4×100 juniores 45”06
17. Maria Giulia Firmani (Sef Stamura Ancona) 800 juniores 2’21”24
19. Mamadou Barkinden Diallo (Atl. Avis Macerata) 5000 juniores 15’41”76
20. Michele Pasquinelli (Sef Stamura Ancona) alto juniores 1.85
20. Allegra Albertini (Asa Ascoli Piceno) triplo juniores 11.33 (0.0)
21. Federico Agostini (Asa Ascoli Piceno) 110 ostacoli juniores 15”17 (-0.4)
21. Alessio Floridi (Atl. Avis Macerata) giavellotto promesse 50.43
22. Debora Baldinelli (Team Atl. Marche) 800 promesse 2’19”95
23. Francesco Itto (Sef Stamura Ancona) 5000 juniores 15’46”03
23. Giulia Gasperoni (Sport Atl. Fermo) triplo juniores 11”06 (+0.4)
23. Greta Luchetti (Team Atl. Marche) 400 ostacoli promesse 1’08”94
25. Marica Gigli (Sef Stamura Ancona) 100 juniores 12”49 (+0.2)
25. Valerio De Angelis (Asa Ascoli Piceno) lungo juniores 6.56 (+4.1)
25. Samira Amadel (Atl. Avis Macerata) 800 promesse 2’24”73
27. Sofia Paniccia (Sport Atl. Fermo) 100 juniores 12”73 (+0.6)
n.c. Irene Rinaldi (Atl. Fabriano) disco juniores finale, 40.08 qual.
squal. Camilla Gatti (Atl. Fabriano) marcia 10.000 juniores
n.p. Martina Aliventi (Collection Atl. Sambenedettese) 100 ostacoli promesse

2. Elisabetta Vandi (Fiamme Oro) 200 juniores 24”20 (+0.6) finale, 23”97 (+1.0) batt.
3. Elisabetta Bray (Cus Torino) marcia 10.000 promesse 51’54”40
5. Giulia Miconi (Self Atl. Montanari & Gruzza) marcia 10.000 juniores 54’58”57
8. Nikita Lanciotti (Romatletica Footworks) asta promesse 3.60
10. Loris Manojlovic (Pol. Università Foro Italico) 110 ostacoli promesse 14”91 (+1.1) semifinale, 15”03 (+0.6) batt.
16. Lucia Pettinari (Atl. Arcs Cus Perugia) disco promesse 33.06
18. Sokhona Kebe (Cus Parma) 100 promesse 12”47 (+0.1) semifinale, 12”43 (+2.2) batt.
24. Sokhona Kebe (Cus Parma) 200 promesse 25”99 (-0.5)

RISULTATI COMPLETI: http://www.fidal.it/risultati/2019/COD7604/Index.htm

ELEONORA VANDI, CHE PROGRESSO NEGLI 800
A Rehlingen, in Germania, la 23enne pesarese dell’Atletica Avis Macerata toglie oltre due secondi al record regionale assoluto e avvicina lo standard per i Mondiali di Doha.

Ottima prestazione negli 800 metri per Eleonora Vandi2:00.88 a Rehlingen, in Germania, con oltre due secondi di miglioramento sul record regionale assoluto, per diventare l’ottava italiana di sempre su questa distanza, non lontana dallo standard per i Mondiali di Doha (2:00.60). È un nuovo balzo in avanti per la 23enne pesarese dell’Atletica Avis Macerata che era scesa a 2:02.89 due settimane fa nel meeting belga di Oordegem. Il tempo di oggi certifica il salto di qualità: un crono decisamente interessante e il secondo posto nella prova vinta dalla tedesca Katharina Trost in 2:00.74. Terza lo scorso anno agli Assoluti di Pescara, doppia figlia d’arte degli ex azzurri Luca Vandi e Valeria Fontan, e sorella maggiore della primatista italiana juniores dei 400 metri Elisabetta Vandi, la mezzofondista seguita dal tecnico Faouzi Lahbi si avvicina con autorevolezza al muro dei due minuti e firma il miglior risultato azzurro delle ultime due stagioni, dal 2:00.17 di Yusneysi Santiusti del luglio 2017.
VANDI: “TANTA FIDUCIA DAL MIO COACH” – “Sono abbastanza sorpresa, puntavo sicuramente a fare meno di 2:02 però non pensavo così tanto – il commento di Eleonora Vandi -. Devo tutto al mio allenatore perché lui ci ha creduto davvero e mi ha trasmesso sicurezza e fiducia, come ha fatto anche con mia sorella Elisabetta. Finalmente è un anno senza infortuni o acciacchi vari, a differenza delle stagioni precedenti, e penso che si possa fare ancora meglio: oggi la ‘lepre’ è passata in 57.7 e io sui 58 secondi, magari fossi passata un pelino più piano avrei potuto chiudere meglio. Ci riproverò già dal prossimo weekend nella Finale Argento dei Societari Assoluti a Imola. I Mondiali? Sono sempre stati un bel sogno, ma adesso stanno diventando un obiettivo. Oltre all’atletica, per la quale nel settembre 2015 mi sono trasferita a Mogliano Veneto dove vive il mio coach, vorrei continuare anche gli studi, dopo la laurea triennale a Venezia in conservazione e gestione dei beni culturali”.

RISULTATI: https://laportal.net/Competitions/CurrentList/129014/1957

LINK ALLE FOTO (autore Giancarlo Colombo/FIDAL)
Emma Silvestri:
http://www.fidal.it/upload/gallery/2019/Rieti2019-Campionato-italiano-Juniores-e-Promesse-3-giornata/rieti_C_JunPromesse547.jpg
http://www.fidal.it/upload/gallery/2019/Rieti2019-Campionato-italiano-Juniores-e-Promesse-3-giornata/rieti_C_JunPromesse548.jpg
http://www.fidal.it/upload/gallery/2019/Rieti2019-Campionato-italiano-Juniores-e-Promesse-3-giornata/rieti_C_JunPromesse549.jpg
http://www.fidal.it/upload/gallery/2019/Rieti2019-Campionato-italiano-Juniores-e-Promesse-3-giornata/rieti_C_JunPromesse713.jpg

Simone Barontini:
http://www.fidal.it/upload/gallery/2019/Rieti2019-Campionato-italiano-Juniores-e-Promesse-2-giornata/rieti_C_JunPromesse381.jpg
http://www.fidal.it/upload/gallery/2019/Rieti2019-Campionato-italiano-Juniores-e-Promesse-2-giornata/rieti_C_JunPromesse383.jpg
http://www.fidal.it/upload/gallery/2019/Rieti2019-Campionato-italiano-Juniores-e-Promesse-2-giornata/rieti_C_JunPromesse384.jpg
http://www.fidal.it/upload/gallery/2019/Rieti2019-Campionato-italiano-Juniores-e-Promesse/rieti_C_JunPromesse106.jpg
http://www.fidal.it/upload/gallery/2019/Rieti2019-Campionato-italiano-Juniores-e-Promesse/rieti_C_JunPromesse107.jpg

Sara Zuccaro:
http://www.fidal.it/upload/gallery/2019/Rieti2019-Campionato-italiano-Juniores-e-Promesse-2-giornata/rieti_C_JunPromesse253.jpg
http://www.fidal.it/upload/gallery/2019/Rieti2019-Campionato-italiano-Juniores-e-Promesse-2-giornata/rieti_C_JunPromesse254.jpg

Valerio De Angelis:
http://www.fidal.it/upload/gallery/2019/Rieti2019-Campionato-italiano-Juniores-e-Promesse-3-giornata/rieti_C_JunPromesse528.jpg

Eleonora Vandi:
http://www.fidal.it/upload/Marche/2018/Vandi_Eleonora.jpg

 

Le foto indicate sono libere da diritti per l’uso editoriale, fatto salvo l’obbligo di citazione dell’autore.
E’ escluso ogni altro genere di utilizzo.




Atletica, tricolori juniores e promesse: tre ori per Le Marche

OLIVIERI RECORD 
Il lanciatore sangiorgese della Tam si migliora fino a 79,23. Nel martello juniores anche Zuccaro tricolore al femminile, sugli 800 un altro titolo per Barontini

Rieti – Tre splendide vittorie per le Marche nei Campionati italiani juniores e promesse, in corso di svolgimento a Rieti, con la perla di un record nazionale. Nel martello Giorgio Olivieri (Team Atletica Marche) continua a migliorare il suo primato italiano under 20 con 79,23 e un progresso di quasi due metri in una serie fantastica, segnata da tre lanci sopra il precedente limite nazionale (79,23, 78,99 e 78,06) che aveva sgretolato sette giorni fa ad Halle (77,43). Il 18enne di Porto San Giorgio allenato da Alfio Petrelli e dal papà ex giavellottista Luigi, con la consulenza di Nicola Silvaggi per la programmazione, fa volare l’attrezzo da 6 kg alla seconda prestazione europea e mondiale dell’anno (meglio soltanto il greco Christos Frantzeskakis, 81,62) quando manca poco più di un mese alla rassegna continentale U20 di Boras (18-21 luglio). Ma prima c’è la maturità al liceo scientifico sportivo. “Mi tengo gli 80 metri per gli Europei – sorride Olivieri – dove spero di migliorare il mio andamento nelle gare importanti. Sicuramente ho incrementato la media e sono riuscito anche a piazzare un bel primo lancio a 74,84, che è sempre importante nelle qualificazioni degli eventi internazionali. Una settimana fa non lo avevo dedicato a mia sorella Matilde per il suo compleanno, ma lo faccio stavolta!”.Marche anche tra le donne nel martello juniores. Al primo anno di categoria Sara Zuccaro(Atl. Fabriano) si laurea campionessa italiana. La finalista europea allieve di Gyor 2018 cresce di oltre due metri fino a 55,50 con quattro lanci al di là del suo precedente primato personale di 53,46 e respinge l’assalto finale della friulana Isabella Martinis che prova a insidiarla all’ultimo turno con 54,04. Per l’atleta allenata da Giuseppe “Pino” Gagliardi un’altra grande soddisfazione, dopo i titoli conquistati da cadetta e da allieva, dimostrando ancora una volta le sue qualità agonistiche.

Sugli 800 metri è ancora Simone Barontini a dettare legge. Il ventenne della Sef Stamura Ancona vince il suo primo tricolore nella categoria promesse con una condotta di gara autoritaria, sempre in testa a dettare il ritmo. Poi il bicampione italiano assoluto indoor allunga nel rettilineo finale e chiude in 1:47.90, per tenere a bada il tentativo di rientro del lombardo Leonardo Cuzzolin. Adesso il mezzofondista cresciuto sotto la guida di Fabrizio Dubbini, è sempre più proiettato verso gli Europei under 23 di Gavle (Svezia, 11-14 luglio).

RISULTATI: http://www.fidal.it/risultati/2019/COD7604/Index.htm

LINK ALLE FOTO (autore Giancarlo Colombo/FIDAL)
Giorgio Olivieri:
http://www.fidal.it/upload/gallery/2019/Rieti2019-Campionato-italiano-Juniores-e-Promesse-2-giornata/rieti_C_JunPromesse209.jpg
http://www.fidal.it/upload/gallery/2019/Rieti2019-Campionato-italiano-Juniores-e-Promesse-2-giornata/rieti_C_JunPromesse211.jpg
http://www.fidal.it/upload/gallery/2019/Rieti2019-Campionato-italiano-Juniores-e-Promesse-2-giornata/rieti_C_JunPromesse212.jpg
http://www.fidal.it/upload/gallery/2019/Rieti2019-Campionato-italiano-Juniores-e-Promesse-2-giornata/rieti_C_JunPromesse214.jpg
http://www.fidal.it/upload/gallery/2019/Rieti2019-Campionato-italiano-Juniores-e-Promesse-2-giornata/rieti_C_JunPromesse215.jpg

LINK ALLE FOTO DI ARCHIVIO
Sara Zuccaro: http://www.fidal.it/upload/images/2017_varie/Zuccaro_Sara.jpg
Simone Barontini: http://www.fidal.it/upload/Marche/2018/Barontini_Agropoli2018.jpg

 

Le foto indicate sono libere da diritti per l’uso editoriale, fatto salvo l’obbligo di citazione dell’autore.
E’ escluso ogni altro genere di utilizzo.




Atletica cadetti, due podi per Le Marche a Fidenza

Giovani protagonisti al Memorial Pratizzoli, con tanti record personali. Nei 1200 siepi vince Serena Frolli, terzo Daniele Silvestri sui 100 ostacoli.

Fidenza – Anche quest’anno i giovani atleti marchigiani si fanno valere a Fidenza (Parma), nel tradizionale meeting nazionale dedicato alle rappresentative cadetti. Arrivano infatti due piazzamenti sul podio, con un successo e un terzo posto, e tanti miglioramenti personali. Nei 1200 siepi conquista la vittoria Serena Frolli (Atl. Osimo) con il suo primato di 3’54”70 e si conferma ai vertici, dopo il quarto posto tricolore della scorsa stagione. Al maschile brillante gara di Daniele Silvestri (Collection Atl. Sambenedettese), terzo nel personal best di 13”99 nei 100 ostacoli. Sulle pedane dei salti applausi per Ermes Mercuri (Atl. Castelfidardo Criminesi) che eguaglia il personale di 1.84 nell’alto e chiude in quinta posizione, stesso piazzamento di Matteo Ruggeri (Sef Stamura Ancona) atterrato a 6.16 (+2.5) nel lungo. Da sottolineare poi i due sesti posti nel mezzofondo femminile, con Asia Mascetti (Asa Ascoli Piceno) nei 1000 in 3’06”28 ed Eva Luna Falcioni (Sef Stamura Ancona) in 6’55”29 sui 2000 metri. Nel getto del peso settimi Filippo Danieli (Atl. Fabriano, 13.55) e Sofia Coppari (Atl. Fabriano, 11.46) come Riccardo Ciribeni(Collection Atl. Sambenedettese) sui 300 in 37”63. Nella classifica a punti del Memorial Pratizzoli si afferma la Lombardia, con il nono posto delle Marche e in tutto ben 11 atleti del team regionale firmano il miglior risultato in carriera, mettendo a frutto questa importante esperienza di confronto.RISULTATI
Cadetti. 80: 14. Davide Orlando (Sef Stamura Ancona) 9”50 (+0.3) pb; 29. Francesco Ranxha (Atl. Fabriano) 9”83 (+0.3); 300: 7. Riccardo Ciribeni (Collection Atl. Sambenedettese) 37”63 pb; 1000: 12. Daniele Gagliardi (Mezzofondo Club Ascoli) 2’45”64 pb; 2000: 9. Filippo Sanna (Sef Stamura Ancona) 6’03”72 pb; 1200 siepi: 14. Matteo Orazi (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) 3’58”52; 100hs: 3. Daniele Silvestri (Collection Atl. Sambenedettese) 13”99 (+0.7) pb; alto: 5. Ermes Mercuri (Atl. Castelfidardo Criminesi) 1.84 =pb; lungo: 5. Matteo Ruggeri (Sef Stamura Ancona) 6.16 (+2.5); peso: 7. Filippo Danieli (Atl. Fabriano) 13.55 pb; martello: 13. Lorenzo Liuzzi (Sport Atl. Fermo) 8.47; giavellotto: 11. Michele Rizzi (Sef Stamura Ancona) 37.78; marcia 3000: 9. Pietro Lombardi (Sef Stamura Ancona) 15’40”44 pb; 4×100: 12. Daniele Silvestri (Collection Atl. Sambenedettese, Davide Orlando (Sef Stamura Ancona), Francesco Ranxha (Atl. Fabriano), Matteo Ruggeri (Sef Stamura Ancona) 48”50.
Cadette. 80: 16. Sabrina Salvatori (Asa Ascoli Piceno) 10”51 (-1.6); 23. Meskerem Paparello (Atl. Ama Civitanova) 10”68 (-0.7) pb; 300: 9. Chiara Menotti (Pol. Montecassiano) 41”67; 1000: 6. Asia Mascetti (Asa Ascoli Piceno) 3’06”28; 2000: 6. Eva Luna Falcioni (Sef Stamura Ancona) 6’55”29; 1200 siepi: 1. Serena Frolli (Atl. Osimo) 3’54”70 pb; 80hs: 9. Francesca Cuccù (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) 12”56 (+0.4); alto: 9. Federica Tomassini (Atl. Avis Macerata) 1.50; lungo: 11. Claudia Boccaccini (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) 4.88 (+1.0); peso: 7. Sofia Coppari (Atl. Fabriano) 11.46; martello: 12. Maria Ragaglia (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) 29.82; giavellotto: 11. Greta Ricciardi (Atl. Avis Macerata) 25.77 pb; marcia 3000: 10. Lucia Lamura 17’39”62; 4×100: 10. Meskerem Paparello (Atl. Ama Civitanova), Francesca Cuccù (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti), Chiara Menotti (Pol. Montecassiano), Sabrina Salvatori (Asa Ascoli Piceno) 50”75.

RISULTATI: http://www.fidal.it/risultati/2019/COD7652/Index.htm

LINK ALLE FOTO (autore Leonardo Sanna)
La rappresentativa delle Marche: http://www.fidal.it/upload/gallery/2019/Marche-a-Fidenza-2019/Fidenza2019_005.jpg
Serena Frolli: http://www.fidal.it/upload/gallery/2019/Marche-a-Fidenza-2019/Fidenza2019_110.jpg
Tutte le foto: http://marche.fidal.it/gallery_one.php?gid=1365

Le foto indicate sono libere da diritti per l’uso editoriale, fatto salvo l’obbligo di citazione dell’autore.
E’ escluso ogni altro genere di utilizzo.




Pioggia di record per la Collection Atletica Sambenedettese

Week end di risultati eccellenti quello appena trascorso per la Collection Atletica Sambenedettese.

Macerata – Sabato 1 e Domenica 2 giugno si è svolta a Macerata la seconda ed ultima fase dei Campionati Regionali assoluti di Società che ha visto andare in scena le due etoiles dell’atletica sambenedettese, Emma Silvestri e Martina Aliventi, che hanno ottenuto risultati esaltanti.

La Silvestri ha siglato la migliore prestazione italiana dell’anno juniores nei 400 metri ad ostacoli con 1’00”14, candidandosi pertanto alla vittoria dei Campionati Italiani di categoria che si svolgeranno a Rieti dal 7 al 9 giugno prossimi, rassegna tricolore che vede giocarsi chances da podio anche Martina Aliventi nella categoria promesse, in riferimento alle due gare vinte a Macerata quali i 100 metri ad ostacoli ed il salto in lungo, rispettivamente con 14”77 e 5,80.

Inoltre c’è stata un vera e propria pioggia di record sociali a partire dal salto triplo, disciplina nella quale l’allievo Edoardo Silvestri ha ritoccato di ben 34 centimetri il suo fresco record sociale assoluto atterrando a 13,43, emulato dall’allieva Isabel Ruggieri che ha incrementato di 6 centimetri il record sociale assoluto che apparteneva a Michela Colli, saltando 11,69.

Edoardo ed Isabel sono stati inoltre protagonisti nelle staffette che hanno visto un tripudio di prestazioni con il conseguimento dei minimi per i Campionati Italiani Allievi/e in tutte e quattro le gare : infatti nella 4 x 100 gli allievi Luca Patrizi, Federico Fedeli, Cristian Mezzolani ed Edoardo Silvestri hanno corso in 44”27 e nella 4 x 400, con Alessio Patrizi al posto di Federico Fedeli, hanno vinto con il tempo di 3’34”14.

Le colleghe Allieve Isabel Ruggieri, Anthea Paganelli, Giulia Rossi ed Irene Pagliarini hanno fatto ancor meglio poiché, oltre a staccare il biglietti per i nazionali di categoria ad Agropoli, hanno siglato i record sociali assoluti con 49”98 nella staffetta 4 x 100 e 4’04”73 nella 4 x 400.

A livello individuale, Irene Pagliarini ha siglato il nuovo record sociale allieve nei 100 metri correndo in 12”53 e ritoccando di 5 centesimi la prestazione di Martina Aliventi ottenuta nel 2015, mentre Eva Joao Polo ha lanciato il disco a 37,94 siglando il nuovo record sociale allieve, sesta misura quest’anno in Italia di categoria.

Inoltre da segnalare svariati personal best : Federico Fedeli 11”79 nei 100 metri, Alessio Patrizi 52”31 nei 400 metri, Massimo Tanzi 52”34 nei 400 metri e Paola Guidotti nel lungo con 4,90.

Ottime news sono arrivate anche da Fidenza dove sabato 2 giugno si è svolto il Memorial Luigi Pratizzoli, incontro per rappresentative regionali della categoria Cadetti, in occasione del quale l’orange Daniele Silvestri ha ottenuto un eccellente 13”99 nei 100 metri ad ostacoli, quinto tempo in Italia di categoria ed il suo compagno di allenamenti Riccardo Ciribeni ha corso i 300 metri in 37”63, polverizzando di ben 78 centesimi il suo personal best.

Ciliegina sulla torta, una bellissima notizia giunta dalla Francia ed esattamente da Oyonnax dove Enrica Cipolloni, in un meeting internazionale di prove multiple, ha conseguito 5.384 punti, ovvero il suo miglior risultato dal 2014 e terza prestazione personale di sempre.

L’atleta sambenedettese, cresciuta nelle fila della Collection Atletica ed in forza alle Fiamme Oro di Padova, ha infatti terminato le sue 7 fatiche ottenendo 14.58 sui 100hs con -1.4 di vento, un solido 1.82 nel salto in alto, 11.88 nel lancio del peso, 26.83 sui 200, 5.42 nel lungo, 40,28 nel giavellotto (nuovo primato personale) e 2.25.24 negli 800 (anche qui nuovo primato personale).

La gara è stata vinta dalla britannica Katie Stainton con 5.846 punti, davanti all’americana Alissa Brooks-Johnson (5.771 punti) e all’altra inglese Jessi Taylor-Jemmett, 5.739 punti.

Un fine settimana come non lo si vedeva da tempo per l’atletica rivierasca, di buon auspicio per i prossimi campionati Italiani Junior e promesse che si svolgeranno a Rieti nel prossimo week end.




Atletica, Societari assoluti: ecco i verdetti di Macerata

Allo stadio Helvia Recina, l’Atletica Avis Macerata davanti in entrambe le classifiche. Secondo posto per la Tam.

Macerata, 2019-06-02 – Un bel weekend di gare allo stadio Helvia Recina di Macerata, per la seconda fase e decisiva regionale dei Campionati italiani assoluti per società. Nelle classifiche l’Atletica Avis Macerata si conferma in testa fra le donne a quota 14.983 punti ed è al comando anche al maschile con 14.467. Al secondo posto in entrambe le graduatorie c’è il Team Atletica Marche, il club nato dalla collaborazione tra Atletica Sangiorgese Renato Rocchetti, Atletica Osimo e Sacen Corridonia, rispettivamente con 13.882 e 13.436, poi in terza posizione gli uomini della Sport Atletica Fermo (12.719) e le donne dell’Atletica Fabriano (13.163).
A livello individuale, arrivano tanti risultati di valore a cominciare dalla doppietta di Elisabetta Vandi (Atl. Avis Macerata) nello sprint femminile. La 19enne pesarese corre in 11”94 (+0.2) sui 100 metri, una distanza che non disputava in gara da quattro anni, e poi si aggiudica anche i 200 in 24”31 con vento nullo. Alle sue spalle continua a migliorarsi l’allieva Melissa Mogliani Tartabini (Atl. Recanati): 11”99 nei 100 e il nuovo record regionale under 18 per la velocista allenata da Alessandro Rovati, quindi il personale di 24”85 sul mezzo giro di pista. Cade un primato marchigiano anche nel disco per merito di Irene Rinaldi (Atl. Fabriano), protagonista di un gran lancio a 44.08 che aggiunge più di un metro al limite under 20 della compagna di club Linda Lattanzi (43.07 nella scorsa stagione). Quest’anno la 18enne cresciuta sotto la guida del tecnico Pino Gagliardi ha già conquistato il bronzo giovanile ai campionati italiani invernali e stavolta cresce di oltre due metri e mezzo rispetto al personal best di 41.47. Nella stessa gara di disco, l’allieva Eva Joao Polo (Collection Atl. Sambenedettese) arriva fino a 37.94 con tre metri abbondanti di “upgrade”.
Tra gli uomini spicca l’ottima prestazione del discobolo azzurro Giovanni Faloci. Il finanziere umbro, in maglia Atletica Avis Macerata, spedisce l’attrezzo a 62.72 con ben cinque lanci sopra i 61 metri, davanti al 50.59 del campione universitario Gabriele Rossi Sabatini (Team Atl. Marche). Nel peso il carabiniere Lorenzo Del Gatto (Tam) con 18.23 sfiora il recente personale all’aperto di 18.30 al meeting di Savona. Un altro buon test di Simone Barontini (Sef Stamura Ancona) che sui 400 metri lima due centesimi al personale con 47”20, ma si migliorano anche lo junior Alessandro Moscardi (Sef Stamura Ancona, 49”34) e l’allievo Alfredo Santarelli (Sport Atl. Fermo, 49”44). Si comporta bene l’aviere maceratese Michele Antonelli sui 10.000 di marcia, già convocato per la 50 km dei Mondiali di Doha, con 40’27”92.
Sui 400 ostacoli l’argento europeo under 18 Emma Silvestri (Collection Atl. Sambenedettese) si riporta a 1’00”14, mentre l’altra azzurrina Sara Zuccaro (Atl. Fabriano) sfiora il suo limite nel martello con 53.34. La staffetta 4×100 allieve della Tam, formata da Alena Binni, Martina Cuccù, Francesca Del Gatto e Greta Rastelli, sfreccia in 48”54 e la 4×400 dell’Avis Macerata (Letizia Lare Lantone, Samira Amadel, Eleonora Vandi ed Elisabetta Vandi) chiude con 3’47”28. Due vittorie per Martina Aliventi(Collection Atl. Sambenedettese): 14”77 (+0.5) e personale sui 100 ostacoli, poi 5.80 nel lungo. Tra gli altri risultati, i successi nel mezzofondo della pesarese Ilaria Sabbatini (Atl. Avis Macerata, 17’25”71 nei 5000) e di Chiara Capezzone (Atl. Fabriano, 4’47”53 sui 1500), il progresso di Ornella Kelly Nya Yanga nel peso (Atl. Avis Macerata) con 12.33 e quello dell’allieva Isabel Ruggieri (Collection Atl. Sambenedettese) a 11.69 (+0.3) nel triplo vinto da Silvia Del Moro (Tam) con 11.95 (+0.2). Nei 100 metri il terzo crono è di Benedetta Boriani (Sef Stamura Ancona) che diventa maggiorenne con un record personale: 12”33 (+1.4) nel giorno del 18° compleanno.
Nelle gare maschili, da segnalare le affermazioni di Nicola Cesca (Atl. Avis Macerata) in 14”79 (-1.3) nei 110 ostacoli e del giavellottista Simone Comini (Asa Ascoli Piceno) con 63.41. Sulla pedana del lungo, sfida molto combattuta con Jacopo Tasso (Atl. Avis Macerata) a 6.89 (0.0) e l’allievo Matteo Colletta (Sef Stamura Ancona) che eguaglia il personale di 6.88 (0.0). L’astista Edoardo Giommarini (Tam) supera 4,40 a cinque centimetri dal proprio limite e nell’alto 1.95 per Michele Pasquinelli (Sef Stamura Ancona). Riscontri interessanti anche nel triplo: Valerio De Angelis (Asa Ascoli Piceno) si impone con 14.14 (+0.1) e l’allievo Nicola Sanna (Sef Stamura Ancona) atterra a 13.97 (+0.1) per migliorarsi di quasi mezzo metro in un colpo solo. Nei 200 metri il pesarese Lorenzo Angelini (Atl. Avis Macerata) prevale in 21”73 e nel mezzofondo ancora davanti a tutti l’ascolano Stefano Massimi (Sef Stamura Ancona) con 4’03”39 nei 1500 e 1’54”87 sugli 800 metri.

RISULTATI: http://www.fidal.it/risultati/2019/REG20997/Index.htm

LINK ALLE FOTO
Elisabetta Vandi (foto di Maurizio Iesari): http://www.fidal.it/upload/Marche/2018/Vandi_Elisabetta_staffetta.jpg
Greta Rastelli (foto di Massimo Matteucci):
http://www.fidal.it/upload/Marche/2019/Rastelli_Greta.jpg
Simone Barontini (foto Lab Photoagency): http://www.fidal.it/upload/Marche/2018/Barontini_Agropoli2018.jpg
Emma Silvestri (foto di Davida Ruggieri): http://www.fidal.it/upload/Marche/2018/Silvestri_SanBenedetto2018.jpg

Le foto indicate sono libere da diritti per l’uso editoriale, fatto salvo l’obbligo di citazione dell’autore.
E’ escluso ogni altro genere di utilizzo

 




Olivieri record nel martello in Germania

Al meeting di Halle il 18enne sangiorgese del Team Atletica Marche, con 77.43, migliora di 22 centimetri il suo primato italiano under 20

Halle – Ancora un record italiano under 20 per Giorgio Olivieri, stavolta all’estero. Nel classico meeting di Halle, in Germania, il giovane lanciatore azzurro spedisce il martello a 77,43 e migliora il suo primato nazionale juniores con l’attrezzo da 6 chilogrammi. Un limite che dall’anno scorso era nelle mani del 18enne marchigiano con la misura di 77,21 ottenuta a San Benedetto del Tronto, il 16 settembre, e avvicinata dal 76,90 di inizio marzo ad Ancona, nel match contro la Francia. Il portacolori del Team Atletica Marche firma il risultato da record al secondo turno, poi anche al quarto tentativo con 77,23 va sopra il precedente primato, in una competizione vinta con oltre cinque metri di vantaggio sul cinese Wang Qi, secondo a 71,94 nella prestigiosa riunione tedesca.Cresciuto sotto la guida tecnica di Alfio Petrelli e del papà Luigi, ex giavellottista, nelle scorse stagioni l’atleta di Porto San Giorgio (Fermo), studente di liceo scientifico, aveva riscritto a più riprese anche la migliore prestazione italiana under 18 con il martello da 5 kg portandola a 77,53 nel 2017. La sua carriera è ricca di successi in campo nazionale, con quattro titoli italiani di fila nelle manifestazioni estive (uno da cadetto, due tra gli allievi, una da junior) e due in quella invernale giovanile. Ha indossato la maglia azzurra nelle ultime tre stagioni, partecipando a Europei under 18 (Tbilisi 2016), Europei under 20 (Grosseto 2017) e Mondiali under 20 (Tampere 2018). Quella di oggi è anche la seconda prestazione mondiale under 20 dell’anno, alle spalle del greco Christos Frantzeskakis (81,62), quando mancano meno di due mesi agli Europei di categoria a Boras (Svezia, 18-21 luglio).
“Una bella soddisfazione – commenta Olivieri – perché era la mia prima esperienza in un meeting all’estero, oltre ai campionati che ho disputato con la nazionale. Mi sono migliorato, anche se di pochi centimetri, ma punto a crescere ancora già dalla prossima gara, tra una settimana ai campionati italiani juniores di Rieti. Il mio obiettivo per questa stagione, non lo nascondo, sono gli 80 metri. Voglio dedicare questo risultato a tutti quelli che mi hanno aiutato per ottenerlo: i miei allenatori, Alfio Petrelli e papà Luigi, insieme a Nicola Silvaggi, con cui c’è un confronto costante sulla programmazione, e Pasquale Del Moro, il presidente della mia società che è venuto a mancare l’anno scorso. Per i lanci mi alleno a Fermo e spero che si possa risolvere la questione dell’impianto di Porto San Giorgio, dove svolgo soltanto i lavori di palestra, dopo questi risultati di livello internazionale”.

RISULTATI: http://www.cosa-software.de/Veranstaltungen/2019038/?sub=20630.htm

LINK ALLE FOTO DI ARCHIVIO (autore Massimo Matteucci)
Giorgio Olivieri: http://www.fidal.it/upload/Marche/2018/Olivieri_Giorgio.jpg
http://www.fidal.it/upload/Marche/2019/Olivieri_ITAFRA2019.jpg

 

Le foto indicate sono libere da diritti per l’uso editoriale, fatto salvo l’obbligo di citazione dell’autore.
E’ escluso ogni altro genere di utilizzo.

 




Atletica, societari assoluti: a Macerata il weekend decisivo

Sabato 1 e domenica 2 giugno si disputa la seconda e ultima fase regionale della rassegna per club allo stadio Helvia Recina

Macerata – Tornano in pista i club delle Marche nella seconda e ultima fase regionale dei Campionati italiani assoluti per società. Anche stavolta allo stadio Helvia Recina di Macerata, che sabato 1 e domenica 2 giugno ospiterà la prova decisiva della rassegna prima delle finali nazionali. Dopo il round iniziale l’Atletica Avis Macerata ha il punteggio più alto tra gli uomini a quota 13.310, anche se con 17 gare contro le 18 del Team Atletica Marche, nato dalla collaborazione tra Atletica Sangiorgese Renato Rocchetti, Atletica Osimo e Sacen Corridonia, che quindi si trova attualmente in testa con 13.008. La Tam guida al femminile con 13.842 punti davanti all’Atletica Fabriano, seconda a 12.088. Terzo posto per la Sport Atletica Fermo, 11.263 con gli uomini e 9539 al femminile, ma le donne dell’Atletica Avis Macerata per ora hanno 10.035 punti in 13 gare. Le classifiche saranno definitive, con 18 punteggi, soltanto al termine del weekend.
Al via anche in quest’occasione molti dei migliori atleti marchigiani, pronti a conquistare punti preziosi per le loro squadre. La 19enne velocista Elisabetta Vandi, pesarese dell’Atletica Avis Macerata entrata da poco nelle Fiamme Oro, è annunciata su 100 e 200 metri dopo aver corso con la maglia della nazionale alle World Relays di Yokohama, per un probabile doppio confronto con la tricolore allieve Melissa Mogliani Tartabini (Atl. Recanati) e con Greta Rastelli (Tam). Nei 400 ostacoli attesa la vicecampionessa europea under 18 Emma Silvestri (Collection Atl. Sambenedettese) e sui 5000 di marcia l’azzurrina Camilla Gatti (Atl. Fabriano), 25esima nella Coppa Europa di due settimane fa. Nei lanci in azione la tricolore allieve Sara Zuccaro (Atl. Fabriano), mentre sulle pedane dei salti da seguire nell’asta i progressi di Nicole Morelli (Sport Atl. Fermo) e nel lungo duello tra Martina Ruggeri (Atl. Fabriano) e Martina Aliventi (Collection Atl. Sambenedettese).
Tra gli uomini Simone Barontini (Sef Stamura Ancona) è iscritto su 400 e 800 metri, invece in pista il club organizzatore dell’Atletica Avis Macerata schiera Lorenzo Angelininei 200 e Nicola Cesca sui 110 ostacoli. Sfide interessanti nei lanci con i discoboli Giovanni Faloci (Atl. Avis Macerata) e Gabriele Rossi Sabatini (Tam), il pesista Lorenzo Del Gatto (Tam) e nel giavellotto il campione italiano promesse invernale Simone Comini(Asa Ascoli Piceno). Nei 5000 di marcia ai nastri di partenza fuori classifica il maceratese Michele Antonelli (Aeronautica), convocato per la 50 km dei Mondiali di Doha grazie al nono posto in Coppa Europa. Per i salti ci saranno tra gli altri i giovani Michele Pasquinelli (Sef Stamura Ancona) nell’alto e Valerio De Angelis (Asa Ascoli Piceno) nel triplo, con Fabio Santarelli (Tam) e Matteo Colletta (Sef Stamura Ancona) in gara nel lungo.

ISCRITTI E RISULTATI: http://www.fidal.it/risultati/2019/REG20997/Index.htm

LINK ALLE FOTO
Elisabetta Vandi (foto di Maurizio Iesari): http://www.fidal.it/upload/Marche/2018/Vandi_Elisabetta_staffetta.jpg
Greta Rastelli (foto di Massimo Matteucci):
http://www.fidal.it/upload/Marche/2019/Rastelli_Greta.jpg
Simone Barontini (foto Lab Photoagency): http://www.fidal.it/upload/Marche/2018/Barontini_Agropoli2018.jpg
Emma Silvestri (foto di Davida Ruggieri): http://www.fidal.it/upload/Marche/2018/Silvestri_SanBenedetto2018.jpg
Camilla Gatti: http://www.fidal.it/upload/Marche/2018/Gatti_Camilla.jpg

Le foto indicate sono libere da diritti per l’uso editoriale, fatto salvo l’obbligo di citazione dell’autore.
E’ escluso ogni altro genere di utilizzo.




Due record al femminile per Le Marche al 37° Brixia Meeting

Melissa Mogliani Tartabini (100) e Martina Cuccù (100hs) da primato nella gara internazionale di Bressanone

Bressanone – Due volte sul podio con altrettanti record. Ancora progressi per i giovani atleti delle Marche nell’edizione numero 37 del Brixia Meeting, classico appuntamento internazionale under 18 in provincia di Bolzano, e soprattutto al femminile. Le allieve conquistano infatti una vittoria e un terzo posto. A festeggiare il successo è la velocista Melissa Mogliani Tartabini (Atl. Recanati) che si migliora nei 100 metri con 12”04 (-0.3) per togliere due centesimi al suo fresco primato marchigiano di categoria, a due settimane dal 12”06 di Macerata, e si conferma ai vertici in campo nazionale dopo essersi aggiudicata il tricolore indoor nella stagione invernale. Nei 100 ostacoli un altro record regionale under 18 di Martina Cuccù (Team Atl. Marche), la sangiorgese che finisce terza in 14”00 (-0.6) e ritocca di un centesimo il 14”01 di inizio maggio. Entrambe poi sono quarte nella staffetta 4×100 con il tempo di 47”79 insieme a Irene Pagliarini (Collection Atl. Sambenedettese) e Greta Rastelli (Team Atl. Marche). Brillano anche le astiste: quarta Nicole Morelli (Sport Atl. Fermo), con il personale all’aperto di 3.50, e settima Ludovica Polini (Sport Atl. Fermo) che salta 3.40, a cinque centimetri dal recente 3.45. Al maschile si fa notare Matteo Masciangelo (Sport Atl. Fermo) che nell’asta pareggia il suo primato di 4.10 con il quinto posto. Stesso piazzamento per Francesco Piccinini (Sef Stamura Ancona), protagonista nel peso di un super miglioramento con 15.00 e oltre mezzo metro in più rispetto al suo personale. Nella marcia sesto Mattia Grilli (Atl. Civitanova, 23’36”62) e ottava la compagna di club Francesca Cinella (26’36”98). In tutto i portacolori delle Marche riescono a realizzare ben 10 primati personali, mentre nella classifica complessiva chiudono al dodicesimo posto e il trofeo va alla squadra tedesca del Baden-Wurttemberg.
RISULTATI
Allievi. 100: 15. Francesco Ghidetti (Atl. Fabriano) 11”48 (-0.7); 200: 16. Luca Patrizi (Collection Atl. Sambenedettese) 23”29 (-0.5); 800: n.p. Paolo Degli Esposti (Sef Stamura Ancona); 1500: 13. Tommaso Ajello (Sef Stamura Ancona) 4’16”95 pb; 2000 siepi: n.p. Andrea Mingarelli (Atl. Fabriano); 110 ostacoli: 11. Simone Romagnoli (Team Atl. Marche) 14”92 (+0.8) pb; asta: 5. Matteo Masciangelo (Sport Atl. Fermo) 4.10 =pb; lungo: 9. Matteo Colletta (Sef Stamura Ancona) 6.51 (+0.4); triplo: 9. Nicola Sanna (Sef Stamura Ancona) 13.44 (+0.2) pb; peso: 5. Francesco Piccinini (Sef Stamura Ancona) 15.00 pb; disco: 16. Emanuele Ghergo (Team Atl. Marche) 36.12; martello: 14. Yousef Taib (Sport Atl. Fermo) 39.04; giavellotto: 17. Alfredo Nicoletti (Sport Dlf Ancona) 38.89; marcia 5000: 6. Mattia Grilli (Atl. Civitanova) 23’36”62 pb; 4×100: 9. Simone Romagnoli (Team Atl. Marche), Matteo Colletta (Sef Stamura Ancona), Luca Patrizi (Collection Atl. Sambenedettese), Francesco Ghidetti (Atl. Fabriano) 43”84.
Allieve. 100: 1. Melissa Mogliani Tartabini (Atl. Recanati) 12”04 (-0.3) pb; 200: 14. Ilenia Angelini (Asa Ascoli Piceno) 26”14 (-0.5) pb; 400: 12. Anthea Pagnanelli (Collection Atl. Sambenedettese) 1’01”20; 800: 15. Veronica Faggioli (Atl. Ama Civitanova) 2’25”67; 100 ostacoli: 3. Martina Cuccù (Team Atl. Marche) 14”00 (-0.6) pb; alto: 9. Francesca Botnari (Sef Stamura Ancona) 1.62; asta: 4. Nicole Morelli (Sport Atl. Fermo) 3.50 pb, 7. Ludovica Polini (Sport Atl. Fermo) 3.40; lungo: 14. Alena Binni (Team Atl. Marche) 4.96 (-1.8); triplo: 13. Isabel Ruggieri (Collection Atl. Sambenedettese) 11.16 (+0.9); peso: 17. Francesca Marani (Sef Stamura Ancona) 9.77; disco: n.c. Chiara Marangoni (Atl. Avis Macerata); martello: 11. Vesna Braconi (Atl. Fabriano) 47.38; giavellotto: 15. Angelica Mei (Sef Stamura Ancona) 31.03; marcia 5000: 8. Francesca Cinella (Atl. Civitanova) 26’36”98; 4×100: 4. Irene Pagliarini (Collection Atl. Sambenedettese), Martina Cuccù (Team Atl. Marche), Greta Rastelli (Team Atl. Marche), Melissa Mogliani Tartabini (Atl. Recanati) 47”79; 100 extra: Greta Rastelli (Team Atl. Marche) 12”30 (-0.7), Irene Pagliarini (Collection Atl. Sambenedettese) 12”67 (-0.6).

RISULTATI: http://www.fidal.it/risultati/2019/COD7707/Index.htm

LINK ALLE FOTO (autore Leonardo Sanna)
Melissa Mogliani Tartabini: http://www.fidal.it/upload/gallery/2019/Marche-al-Brixia-Meeting-2019/BrixiaMeeting2019_071.jpg
Martina Cuccù: http://www.fidal.it/upload/gallery/2019/Marche-al-Brixia-Meeting-2019/BrixiaMeeting2019_038.jpg
La rappresentativa delle Marche: http://www.fidal.it/upload/gallery/2019/Marche-al-Brixia-Meeting-2019/BrixiaMeeting2019_001.jpg

TUTTE LE FOTO: http://marche.fidal.it/gallery_one.php?gid=1362

Le foto indicate sono libere da diritti per l’uso editoriale, fatto salvo l’obbligo di citazione dell’autore.
E’ escluso ogni altro genere di utilizzo.