dalla Città

Imposta di soggiorno, entro il 31 gennaio va presentata la dichiarazione

Occorre utilizzare l’apposito modello scaricabile dal portale dedicato all’imposta

Si ricorda che, entro il prossimo 30 gennaio, tutti i gestori di attività ricettive devono presentare il riepilogo delle somme derivanti dal pagamento dell’imposta di soggiorno gestite per conto del Comune.

Va infatti evidenziato come ogni gestore di struttura ricettiva, operante anche in forma non imprenditoriale, è identificato come Agente Contabile dalla sentenza 22/2016 delle Sezioni Riunite della Corte dei Conti. 

Per la presentazione del riepilogo va utilizzato l’apposito modello 21 che può essere scaricato dal portale dedicato alla gestione dell’imposta https://san-benedetto-del-tronto.imposta-soggiorno.it utilizzando la voce che compare nel menù “Modello 21 agente contabile”. Nella pagina è disponibile un video orientativo.

Il modello va poi presentato in Comune firmato in originale (non sono ammesse quindi scansioni) e consegnato all’Ufficio Protocollo oppure firmato digitalmente e inviato tramite PEC all’indirizzo protocollo@cert-sbt.it 

Il modello deve essere presentato anche dalle attività cessate, qualora nel corso del 2018 abbiano presentato delle dichiarazioni.

Si rammenta agli operatori che è sempre possibile registrarsi ed accreditarsi al portale che l’ente ha istituito per la gestione dell’imposta dal 2018 e che facilita notevolmente gli adempimenti tributari richiesti.

Giornata della memoria, al Concordia il documentario “1938 – Diversi”

 




dalla Città

Disabilità, i contributi per disabili gravi e sensoriali

L’Ambito sociale 21 eroga contributi per interventi domiciliari

L’Ambito Territoriale Sociale 21 ha pubblicato due bandi per la concessione di contributi alle famiglie che hanno membri in condizione di disabilità gravissima o con disabilità sensoriale.

Il primo bando stabilisce che, per avere un contributo economico per l’assistenza fornita da un familiare, convivente o no, oppure da un operatore esterno, è necessario preliminarmente veder riconosciuto lo stato di particolare gravità del disabile. A tale scopo, entro il 31 marzo 2019 è necessario presentare domanda presso l’apposita Commissione sanitaria provinciale (Servizio di Medicina legale dell’Area Vasta 5 ad Ascoli Piceno). Coloro che sono stati già riconosciuti in situazione di particolare gravità negli anni precedenti non devono ripresentare la domanda.


Il secondo bando concerne l’erogazione di contributi che l’Ambito eroga per famiglie di alunni audiolesi e videolesi che frequentano le scuole, pubbliche e paritarie, dal nido d’infanzia alla scuola secondaria di secondo grado e che hanno ottenuto il riconoscimento della condizione di sordità o di cecità. Gli interventi ammessi a contributo sono quelli relativi all’assistenza all’autonomia e alla comunicazione in ambito domiciliare, a sussidi e supporti all’autonomia, per l’adattamento dei testi scolastici, per la frequenza di scuole o corsi presso istituti specializzati. Le domande vanno presentate entro il 18 febbraio 2019.

Gli interessati possono richiedere maggiori informazioni e modelli di domanda al Punto Unico di accesso (PUA) presso il Distretto Sanitario di via Romagna o agli sportelli dell’Ambito sociale, al secondo piano del Municipio di viale De Gasperi, aperti lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 14 e martedì e giovedì dalle 15 alle 18 (telefono 0735/794341).

 

I bandi sono consultabili sia sul sito dell’Ambito Territoriale Sociale n. 21 (www.comunesbt.it/ambitosociale21) sia sul sito del Comune www.comunesbt.it (sezione “altri bandi e avvisi”).

 

Cristina Silvestri (Tara), “Dentro la Maschera” @ Palazzina Azzurra

 




dalla Città

I PREMI INTERNAZIONALI

dove
Sala della poesia di Palazzo Piacentini – ore 21,15
quando
Sabato 19 Gennaio 2019 – ore 21,15
a cura di

Fondazione Gioventù Musicale d’Italia – Sede L.Petrini di San Benedetto del Trono

“ I PREMI INTERNAZIONALI”

HARUMA SATO, violoncello – I PREMIO CONCORSO INTERNAZIONALE LUTOSLAWSKI DI VARSAVIA 2018

NAOKO SONODA, pianoforte

 

P R O G R A M M A

ROBERT SCHUMANN

Adagio e Allegro in la bemolle maggiore op. 70

Adagio. Langsam, mit innigem Ausdruck

Allegro. Rasch und feurig. Etwas ruhigert. Tempo I

 

LUDWIG VAN BEETHOVEN

Sonata in la maggiore op. 69 n. 3

Allegro ma non tanto

Scherzo. Allegro molto

Adagio cantabile – Allegro vivace

_________________________

 

ALFRED SCHNITTKE

Sonata n. 1 per violoncello e pianoforte (1978)

Largo

Presto

Largo

 

BOHUSLAV MARTIN?

Variations on a theme of Rossini H 290

 

Haruma Sato è nato nel 1998 in Giappone e ha iniziato a studiare musica all’età di sei anni. Dopo aver vinto due importanti premi nel suo Paese, nel 2017 si è aggiudicato il Primo Premio al Concorso Domenico Gabrielli indetto dalla Universitat der Kunste di Berlino e, soprattutto, il Primo Premio al Concorso Internazionale per violoncello Witold Lutos?awski di Varsavia. Come solista si è esibito con la Tokyo Philharmonic Orchestra e Kazumasa Watanabe, la Nagoya Philharmonic Orchestra e Yuko Tanaka e la Japan Central Symphony Orchestra con Yoko Matsuo. E’ stato anche ospite di festival come l’Allegro Vivo Festival in Austria, l’International Mendelssohn Fetival ad Amburgo ed ha tenuto il concerto di apertura del Summer Festival 2017 presso l’Università delle Arti di Berlino. Haruma Sato ha eseguito anche numerose composizioni di Musica Contemporanea, come il “Pierrot lunaire” di Arnold Schoenberg e “Stunden-Blumen, homagge à Olivier Messiaen” di Toshio Hosokawa. Ha preso parte a masterclass con Frans Helmerson, David Geringas, Gustav Rivinius, Hans Jensen e Jean-Guihen Queyras. Dopo essersi diplomato al liceo musicale dell’Università di Tokyo, ha studiato con Jens Peter Maintz all’Università delle Arti di Berlino. E’ sostenuto con borse di studio dalla Rohm Music Foundation e dalla Geidai Foundation.

 

La pianista giapponese Naoko Sonoda è vincitrice di numerosi concorsi internazionali per pianoforte e musica da camera, tra cui quelli di Argento, Trieste e ?ód?. Si è esibita come solista e camerista in Europa e Asia, in importanti festival come lo Schleswig-Holstein e il Festspiele Meckle-Vorpommern. Tra i suoi partner per la Musica da Camera ci sono Kolja Blacher, Hartmut Rohde, Mark Gothoni, Danjulo Ishizaka, Jens-Peter Maintz e Andrei Ionita. Si è esibita con orchestre importanti come la Deutsches Symphonie Orchester di Berlino, e in sale da concerto quali la Berliner Philharmonie, la Mariinsky Theatre Concert Hall e la Wigmore Hall di Londra. Naoko è molto richiesta come pianista accompagnatore e in questo ruolo ha ricevuto numerosi premi tra i quali citiamo quello al Concorso Internazionale di Markneukirchen nel 2013, al Concorso Internazionale Lutos?awski di Varsavia nel 2015 e al Concorso Internazionale ?ajkovskij di Mosca sempre nel 2015. Le sue performance vengono regolarmente trasmesse da radio e televisioni a livello internazionale, dalla Kulturradio RBB e ZDF in Germania, alla NPO Radio 4 in Olanda, alla BBC. Naoko Sonoda ha studiato con Yoko Okumura, Seiko Ezawa e Mikhail Voskresensky alla Toho Gakuen School of Music, e successivamente si è perfezionata all’Universität der Künste di Berlino con Rainer Becker. Per la Musica da Camera ha studiato con Tabea Zimmermann, Markus Nyikos e Natalia Gutman. Ha seguito inoltre corsi di perfezionamento con Hans Leygraf, Ferenc Rados, Klaus Hellwig, Pascal Devoyon e Jacques Rouvier. Dopo essersi diplomata, Naoko è stata assunta dalla Universität der Künste di Berlino, dalla Hochschule für Musik Hanns Eisler di Berlino e dalla Franz Liszt Musikhochschule di Weimar come pianista accompagnatore. Nella stagione 2018, debutterà come pianista accompagnatore alla Carnegie Hall di New York e al Teatro Mayer in Colombia, e terrà recital come solista a Barcellona, Parigi e Tokyo.

 

Aggiornamento dei profili delle acque di balneazione

La Regione Marche, con avviso pubblico, ha avviato il procedimento amministrativo finalizzato all’aggiornamento dei profili delle acque di balneazione costiere, lacustri e fluviali della Regione Marche.

 

Nell’ambito della fase di divulgazione dei contenuti del procedimento, è stata convocata per Lunedì 21 gennaio 2019 alle ore 10.30 presso l’Auditorium Comunale G. Tebaldini in Viale De Gasperi 124 di San Benedetto del Tronto un’assemblea pubblica a cui sono invitati a partecipare i rappresentanti di Enti, associazioni di categoria, concessionari balneari, associazioni ambientaliste, nonchè i portatori di interessi diffusi.

 

La documentazione è consultabile all’indirizzo web: http://www.regione.marche.it/Regione-Utile/Ambiente/tutela-delle-acque/BW

dove
Auditorium comunale
quando
Lunedì 21 gennaio – ore 10,30
a cura di

Regione Marche

 




dalla Città

Lavori pubblici, il punto della situazione

Confronto con i tecnici per definire lo stato dei diversi progetti in campo

Il sindaco Pasqualino Piunti e il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici Andrea Assenti hanno riunito stamane i tecnici del settore per fare il punto sullo stato dei principali progetti in campo.

Per quanto concerne il Ballarin, prosegue l’attuazione del progetto di messa in sicurezza del lato ovest con la salvaguardia del muro di recinzione tutelato dalla Sovrintendenza e la pedonalizzazione di via Morosini.

In via di perfezionamento è il bando per il project financing relativo al complesso della piscina comunale, così come è in avanzata fase di esecuzione il secondo stralcio del progetto di videosorveglianza sul territorio comunale che ha ottenuto, come noto, un importante cofinanziamento statale.

Si è affrontato il tema della riqualificazione di piazza Montebello con fondi che saranno definiti in sede di bilancio previsionale anche grazie all’alienazione dell’ex scuola Curzi di via Golgi.

Dopo il varo del preliminare, entro poche settimane invece dovrà essere approvato il progetto definitivo per la riqualificazione dei 1500 metri di lungomare nord ancora da restaurare, intervento dal valore di circa 3,2 milioni che sarà finanziato in parte con mutuo, in parte con le somme derivanti dall’alienazione della ex Curzi, in parte con il finanziamento comunitario di 400mila euro ottenuti per la parte interessata dalla pista ciclabile. Anche in questo caso il tutto troverà una definizione in sede di approvazione del bilancio previsionale 2019.

San Benedetto del Tronto, 10 gennaio 2019

Crisi Idrica: Ciip attiva il livello di allarme codice rosso

Crisi idrica, la CIIP chiude di notte alcuni serbatoi

A causa della perdurante riduzione delle portate in sorgente e dell’andamento climatico con forte riduzione delle precipitazioni, la CIIP spa ha deciso di dare attuazione alla precedente dichiarazione di allarme rosso disponendo la chiusura notturna di alcuni serbatoi del territorio servito.

A San Benedetto il provvvedimento colpirà, a decorrere da lunedì 14 gennaio, dalle 23 alle 6, e fino a nuove disposizioni, le zone del Ponterotto, di contrada Marinuccia e la parte alta di zona Ascolani.

Questa azione rappresenta la prima fase di possibili altri interventi attivabili in relazione all’andamento delle portate sorgentizie, all’andamento climatico e alla domanda idrica delle utenze.

San Benedetto del Tronto, 10-01-2019



dalla Città

2019-01-09

Sono iniziati i lavori di installazione di una balaustra in legno lungo il canale consortile in zona Agraria . Il parapetto sostituirà per circa 320 metri la precedente protezione in grate metalliche che in parte risulta danneggiata.
I lavori sono stati affidati alla ditta Fratelli Rinaldi di Ascoli Piceno e saranno ultimati entro un paio di settimane.

 




dalla Città

La Polizia Municipale autorizza telematicamente un cantiere

Per la prima volta il Comando di Polizia Municipale ha concluso in questi giorni per via telematica l’intera procedura di erogazione di un servizio.

 

Si tratta dell’autorizzazione all’occupazione temporanea di suolo pubblico per l’installazione di un cantiere edile.

 

Il richiedente ha inoltrato per posta elettronica la domanda firmata digitalmente allegando copia del bonifico effettuato per la tassa di occupazione del suolo pubblico e del modello F24 attestante il pagamento dell’imposta di bollo.

 

Il servizio Viabilità della Polizia Municipale, verificata la completezza della documentazione, ha predisposto l’ordinanza che il dirigente ha firmato digitalmente e che è poi stata pubblica sull’Albo pretorio on line. Ovviamente al richiedente è stata inviata, sempre con posta elettronica, copia dell’ordinanza che autorizza l’allestimento del cantiere.

San Benedetto del Tronto, 08-01-2019

Disciplinati con ordinanza gli orari delle attività su suolo pubblico

E’ dal 2012 che in Italia c’è libertà nella scelta degli orari di esercizio delle attività commerciali ma il Comune può disciplinare gli orari di quelle attività che si svolgono su suolo pubblico, tra le quali ci sono quelle che, attirando persone anche in ore notturne, possono essere causa indiretta di disturbo alla quiete pubblica.

 

Sono questi i principi, sostenuti da provvedimenti normativi nazionali e regionali  e regolamentari, che hanno portato il sindaco Pasqualino Piunti a firmare un’ordinanza che disciplina appunto l’orario di attività degli esercizi commerciali su aree pubbliche.

 

E quindi il provvedimento indica puntualmente orari di apertura e chiusura per ciascuna tipologia di attività che si svolge su suolo pubblico. Ad esempio, i mercati infrasettimanali del martedì e venerdì potranno svolgersi dalle 7 alle 14,30 (l’accesso dei mezzi potrà iniziare alle 6), il mercatino coperto di viale De Gasperi potrà essere aperto al pubblico dalle 7 alle 14 con sgombero entro le 16, i mercatini estivi di viale Marinai d’Italia e via Bellini potranno rimanere aperti fino all’una e 30 di notte.

 

Per quanto riguarda le attività su posteggi isolati (paninerie, friggitorie e simili), queste possono operare fino all’una di notte d’inverno e fino alle 3 d’estate.

 

L’ordinanza ribadisce che gli operatori che devono smontare al termine della giornata hanno l’obbligo di lasciare pulite le aree, salvaguardare strutture ed impianti pubblici, evitare ogni intralcio a viabilità, residenti e alle altre attività economiche.

 

Documento in formato Adobe AcrobatIl testo integrale dell’ordinanza

San Benedetto del Tronto, 02-01-2019

 

 

 

Parte la riqualificazione del Museo Ittico “Augusto Capriotti”

 

E’ iniziata la prima fase del progetto di riqualificazione del Museo Ittico, la più antica sezione del Museo del mare della Città di San Benedetto del Tronto, fondato nel 1956 ed intestato ad Augusto Capriotti, scienziato sambenedettese di fama mondiale.

 

Grazie a 200mila euro del Fondo di sviluppo regionale – POR FESR 2018-2020 intercettati dall’Amministrazione comunale, si procederà ad una completa rivisitazione del museo per adeguarlo ai più moderni standard previsti per gli spazi espositivi nell’ambito di una concezione di “museo dinamico”.

 

Il progetto, curato dal Dirigente del Settore Lavori Pubblici arch. Farnush Davarpanah tramite il funzionario responsabile ing. Marco Cicchi con il contributo del Settore Cultura nelle persone del dirigente dr. Pietro D’Angeli della dott.ssa Anna Marinangeli, si svilupperà in due fasi: una di selezione e catalogazione dei reperti e una di realizzazione dei lavori per il nuovo percorso espositivo.

 

Oggi dunque i tecnici dell’Università di Camerino, con la quale il Comune ha stipulato un’apposita convenzione per un importo di circa 25mila euro, hanno iniziato il loro lavoro di analisi e precatalogazione dell’immenso patrimonio del museo per poi poter scegliere i pezzi che saranno esposti. Il lavoro del personale universitario consisterà poi nella redazione dei testi scientifici  da utilizzare per i contenuti multimediali che arricchiranno gli spazi espositivi.

 

Poi inizierà la seconda fase, quella dei lavori negli spazi del “Capriotti” che dovrebbero partire in tarda primavera per concludersi entro l’anno.

 

“Il museo ittico è sicuramente una delle istituzioni più care ai sambenedettesi – dice l’assessore alla cultura Annalisa Ruggieri – il fascino esercitato dagli esemplari di pesci provenienti da ogni parte del mondo ha catturato generazioni di concittadini e turisti di ogni epoca, sin dalla fondazione del museo. Era però indispensabile una rivisitazione in chiave moderna del percorso espositivo per adeguarlo alle mutate esigenze del pubblico anche con la presenza di supporti multimediali. Per questo – dice ancora Ruggieri – quando si prospettò l’opportunità di utilizzare questi fondi comunitari, non esitammo ad individuare proprio nella riqualificazione del museo ittico la loro destinazione”.

San Benedetto del Tronto, 08-01-2019



dalla Città

Al centro “Primavera” arriva la befana per tutti

Tutti i bambini sono invitati, venerdì 11 gennaio alle ore 16,30, al centro sociale “Primavera” via Piemonte, per accogliere l’ultimo atterraggio in città della “Befana Riciclina” con la sua scopa di saggina e un sacco carico di sorprese.

 

Ad accogliere i piccoli Topo Gigio e Topo Tip e gli amici – burattini dello spazio “Batti il 5!” per un divertente volo sulle ali della fantasia tra un coinvolgente teatrino dei burattini e un creativo laboratorio sul riciclo.

 

L’appuntamento è realizzato in collaborazione con le operatrici del centro ludico polivalente di via Gronchi della cooperativa “A Piccoli Passi” per la relativa animazione, mentre la merenda verrà offerta dalla cooperativa “La Picena” che gestisce il centro sociale “Primavera”.

 

L’invito è rivolto ai bimbi dai 3 ai 6 anni accompagnati da un adulto di riferimento. La partecipazione è gratuita e l’iscrizione necessaria al numero telefonico 0735-794576 “Ufficio Servizi per l’Infanzia e l’Adolescenza” del Settore “Politiche Sociali” del Comune di San Benedetto del Tronto.

dove
Centro sociale “Primavera”
quando
Venerdì 11 gennaio – ore 16,30
San Benedetto del Tronto, 07-01-2019

“0-6, a che punto sei?

dove
Auditorium comunale
quando
Lunedì 10 gennaio 2019 – ore 16

Giovedì 10 gennaio 2019 all’Auditorium comunale “G. Tebaldini” è in programma un convegno per gli operatori del settore dell’educazione all’infanzia organizzato dal Comune di San Benedetto del Tronto, dall’ATS21 in collaborazione dell’Associazione “Gruppo Nazionale Nidi Infanzia” dal titolo “0-6 A CHE PUNTO SEI? – Stato di attuazione nei Comuni dell’ATS21 del D.Lgs. n. 65/2017 “Attuazione di un Sistema Integrato di Educazione e Istruzione dalla nascita sino ai sei anni”-L. 107/2015 “Riforma della scuola”.

 

Il seminario segna l’inizio di un percorso di formazione permanente congiunta 0-6 anni, rivolto nella prima fase da gennaio a maggio 2019 a tutte le educatrici dei servizi educativi 0-3 anni (nidi d’infanzia, centri infanzia, nidi domiciliari, sezioni primavera) dell’ATS21. Successivamente il percorso prevedrà la ricongiunzione con gli operatori che si occupano di educazione per bimbi da 3 a 6 anni.

 

Il programma prevedrà, dopo i saluti del Sindaco Pasqualino Piunti, dell’assessore alle politiche sociali Emanuela Carboni, della Dirigente dell’Ipsia “Guastaferro” – Scuola Polo dell’Ambito AP 0004 Marina Marziale, gli interventi dell’assessore regionale alla formazione Loretta Bravi (“L’impegno della Regione Marche nell’attuazione di un Sistema Integrato di Educazione e di istruzione dalla nascita sino ai sei anni”), della Dirigente del Settore Politiche Sociali, Welfare del Cittadino e Sviluppo strategico Catia Talamonti (“La scelta del Comune di San Benedetto del Tronto: abbassare le rette, attivare nuovi servizi”) e della coordinatrice dell’ATS21 Maria Simona Marconi (“L’impegno dell’Ambito Territoriale Sociale 21: investire nella formazione e costituire il coordinamento pedagogico territoriale ATS21″).

 

Interverranno poi le pedagogiste – formatrici, componenti del “Gruppo Nazionale Nidi Infanzia”, Nice Terzi (“Il Sistema Integrato 0-6: motivazioni e aspetti pedagogici e presentazione del documento europeo -I 5 punti per la qualità”) e Alda Bonetti (“L’identità del progetto pedagogico dei servizi educativi 0-3 anni”).

 

Coordinerà i lavori la pedagogista del Comune di S.Benedetto del Tronto e coordinatrice pedagogica dell’ATS21 Rita Tancredi.

 

A questo primo incontro sono invitate a partecipare, con il riconoscimento della validità dell’attestato di partecipazione, anche le insegnanti delle scuole dell’infanzia. Sarà garantito l’interpretariato LIS.

 

Per informazioni rivolgersi all’Ufficio “Servizi per l’Infanzia e l’Adolescenza del Settore “Politiche Sociali” del Comune di San Benedetto del Tronto: tel. 0735-794576; e-mail: tancredir@comunesbt.it

San Benedetto del Tronto, 07-01-2019




dalla Città

Disciplinati con ordinanza gli orari delle attività su suolo pubblico

E’ dal 2012 che in Italia c’è libertà nella scelta degli orari di esercizio delle attività commerciali ma il Comune può disciplinare gli orari di quelle attività che si svolgono su suolo pubblico, tra le quali ci sono quelle che, attirando persone anche in ore notturne, possono essere causa indiretta di disturbo alla quiete pubblica.

 

Sono questi i principi, sostenuti da provvedimenti normativi nazionali e regionali  e regolamentari, che hanno portato il sindaco Pasqualino Piunti a firmare un’ordinanza che disciplina appunto l’orario di attività degli esercizi commerciali su aree pubbliche.

 

E quindi il provvedimento indica puntualmente orari di apertura e chiusura per ciascuna tipologia di attività che si svolge su suolo pubblico. Ad esempio, i mercati infrasettimanali del martedì e venerdì potranno svolgersi dalle 7 alle 14,30 (l’accesso dei mezzi potrà iniziare alle 6), il mercatino coperto di viale De Gasperi potrà essere aperto al pubblico dalle 7 alle 14 con sgombero entro le 16, i mercatini estivi di viale Marinai d’Italia e via Bellini potranno rimanere aperti fino all’una e 30 di notte.

 

Per quanto riguarda le attività su posteggi isolati (paninerie, friggitorie e simili), queste possono operare fino all’una di notte d’inverno e fino alle 3 d’estate.

 

L’ordinanza ribadisce che gli operatori che devono smontare al termine della giornata hanno l’obbligo di lasciare pulite le aree, salvaguardare strutture ed impianti pubblici, evitare ogni intralcio a viabilità, residenti e alle altre attività economiche.

 

Documento in formato Adobe AcrobatIl testo integrale dell’ordinanza

San Benedetto del Tronto, 02-01-2019

 




dalla Città

Ordinanza del Sindaco, vietati i “botti” di fine anno

Il Sindaco di San Benedetto del Tronto Pasqualino Piunti ha firmato un’ordinanza con cui si dispone il divieto di utilizzo, valido fino a tutto il 1° gennaio 2019, “di ogni tipo di fuoco d’artificio, in luogo pubblico e anche in luogo privato ove, in tale ultimo caso, possano verificarsi ricadute degli effetti pirotecnici su luoghi pubblici o su luoghi privati appartenenti a terzi non consenzienti, nonché di articoli pirotecnici teatrali e di altri articoli pirotecnici per scopi diversi da quelli cui gli articoli stessi sono espressamente destinati”.

 

Il provvedimento, tra le altre cose, vieta inoltre a tutti coloro che hanno la disponibilità di aree private, finestre, balconi, lastrici solari, luci e vedute, ecc., “di consentirne a chiunque l’uso, per l’effettuazione degli spari vietati dalla presente ordinanza”, nonché la vendita ambulante di questi prodotti.

 

Per i trasgressori è prevista una sanzione amministrativa pecuniaria da 25 a 500 euro, salvo che il fatto non costituisca reato.

 

Il testo integrale dell’ordinanza

 

San Benedetto del Tronto, 21-12-2018

Niente mercato a Natale e Capodanno

Con ordinanza sindacale, è stato disposto, d’intesa con le organizzazioni di categoria, l’annullamento dei mercati infrasettimanali di martedì 25 dicembre e martedì 1 gennaio 2019.

San Benedetto del Tronto, 21-12-2018



dalla Città

I caduti del mare ricordati nell’anniversario della tragedia del Rodi

Come ogni anno, domenica 23 dicembre l’Amministrazione comunale di San Benedetto del Tronto, con il contributo del Circolo dei Sambenedettesi, renderà omaggio a tutti i caduti in mare nel giorno in cui, 48 anni fa, si consumò una delle più brutte tragedie della storia della marineria sambenedettese, l’affondamento del motopeschereccio “Rodi” e la morte di tutti i componenti l’equipaggio.

 

“L’approdo negato” è il titolo dato alla cerimonia di commemorazione di tutte le vittime del mare che la città nei secoli ha dovuto piangere e che quest’anno sarà dedicata in particolare ai componenti della marineria sambenedettese che hanno perso la vita, in mare o a bordo, negli ultimi 30 anni.

 

Il programma prevede la deposizione di corone dinanzi al monumento “Il mare, il ritorno” di Paolo Annibali e sulle lapidi che perpetuano i nomi di tanti caduti che costellano il molo nord dedicato proprio al “Rodi”.

 

Sono previsti gli interventi del sindaco Pasqualino Piunti, del comandante della Capitaneria di porto Mauro Colarossi, del presidente del Circolo dei Sambenedettesi Rolando Rosetti.

San Benedetto del Tronto, 18-12-2018

Nuovo Piano della prevenzione della corruzione, si chiede la collaborazione dei cittadini

Il Comune di San Benedetto del Tronto, nell’ambito delle attività condotte in materia di trasparenza e degli interventi per la prevenzione della corruzione, su proposta del Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza (RPCT), deve approvare entro il mese di gennaio 2019 l’aggiornamento del Piano triennale di Prevenzione della Corruzione (PTPC), comprensivo anche di una sezione specifica sugli obblighi per la Trasparenza.

 

Per favorire una maggiore partecipazione si invitano i cittadini, le associazioni o altre forme di organizzazioni portatrici di interessi collettivi e gli stakeholder interni a presentare eventuali proposte e/o osservazioni di modifica ed integrazione del Piano di prevenzione della corruzione vigente, consultabile in questa sezione del sito

 

Le proposte vanno inviate tramite posta elettronica all’indirizzo anticorruzione@comunesbt.itentro il 5 gennaio 2019, utilizzando il modulo disponibile nella suddetta sezione

San Benedetto del Tronto, 19-12-2018

 

Incontri con il teatro, venerdì 21 dicembre Daniele Pecci dialoga con il pubblico

“Cinemalcentro”, un Natale di grandi film