In Comune il viceministro albanese agli affari europei

Ricevuto con il console in Italia e una rappresentanza della comunità residente in città

San Benedetto del Tronto – Sabato 15 marzo il sindaco Pasqualino Piunti, l’assessore all’inclusione e all’integrazione Antonella Baiocchi e l’assessore alle attività produttive Filippo Olivieri hanno accolto la viceministro alle politiche comunitarie dell’Albania, nonché coordinatrice per l’immigrazione in Italia, Artmisi Malo, accompagnata dal console albanese in Italia Edmond Kumaraku e da un gruppo di cittadini albanesi residenti a San Benedetto guidato dal Presidente della loro associazione Vasco Nuschi.

Quest’ultimo ha ringraziato l’Amministrazione comunale per l’aiuto ricevuto nel superare i problemi organizzativi che si sono presentati per arrivare all’apertura di una scuola di lingua albanese per i minori di seconda generazione al fine di tenere vitali i legami con la propria terra di origine. Le relazioni tra istituzioni e comunità albanese sono state tenute dall’assessore Baiocchi che ha così dato attuazione alla specifica delega assegnatale dal sindaco Piunti con l’intenzione di promuovere una comunità integrata e inclusiva.

“Siamo presenti in tutta Italia – ha affermato il Console – ma l’apertura mentale e la disponibilità dimostrata dall’Amministrazione comunale di San Benedetto nei confronti della nostra comunità ha pochi eguali: siamo grati al Sindaco e alla sua squadra e confidiamo che altri Sindaci prendano esempio”. Il sindaco Piunti ha sottolineato il bel rapporto con la comunità albanese, che ha elogiato come “encomiabile esempio di integrazione armoniosa”.

“Il bel rapporto che abbiamo instaurato con la comunità albanese – ha affermato l’assessore Antonella Baiocchi – testimonia la cultura del rispetto e del contrasto alla prevaricazione e violenza che da sempre vogliamo diffondere tra tutti i cittadini, indipendentemente dall’etnia. Gli albanesi nel nostro territorio, in particolare, sono ottimamente rappresentati dall’associazione presieduta da Vasco Nuschi e questo facilita il dialogo e la collaborazione”.




Riapre la piscina comunale

Lunedì 18 marzo

Concluso l’intervento di somma urgenza per la manutenzione della copertura

San benedetto del Tronto, 2019-03-15 – La ditta Metal Jack di Stella di Monsampolo sta ultimando lo smontaggio del ponteggio che ha utilizzato per l’intervento, eseguito in regime di somma urgenza, per la manutenzione di alcune parti ammalorate della copertura della piscina comunale “Gregori”. Pertanto da lunedì 18 marzo la piscina tornerà ad essere agibile.
L’intervento, durato due settimane e costato circa 15mila euro, si era reso necessario dopo il riscontro di alcune criticità che avevano indotto il sindaco Pasqualino Piunti a firmare un’ordinanza di chiusura temporanea.




dalla Città

2019-03-12

San Benedetto protagonista alla fiera del turismo di Mosca

Una delegazione di San Benedetto del Tronto, di cui fanno parte il sindaco Pasqualino Piunti e il presidente della Confcommercio Fausto Calabresi, è presente allo stand della regione Marche alla 26esima edizione della MITT, Moscow International Travel & Tourism Exhibition, fiera internazionale del turismo che costituisce uno dei massimi appuntamenti mondiali per chi opera nel settore.

Il sindaco Piunti, unico amministratore marchigiano presente, ha partecipato ieri al workshop  promosso dalla società COMITEL e a cui hanno partecipato anche i rappresentanti delle Regioni Veneto e Sardegna: il suo intervento è stato molto apprezzato dagli operatori turistici presenti, in particolar modo quando ha descritto i palmizi che caratterizzano la città. “Il messaggio che ho voluto trasmettere – spiega Piunti – è che desideriamo che chi lascia la città dopo esserne stato ospite si porta con sé un’emozione che conserverà a lungo”.

Tra i tanti visitatori dello stand delle Marche (le brochure della città sono andate quasi esaurite), da segnalare l’ambasciatore italiano in Russia Pasquale Terracciano che si è complimentato per l’organizzazione e ha ricevuto dal sindaco Piunti una statuetta raffigurante il Gabbiano Jonathan e un libro sulla città.

San Benedetto del Tronto, 12-03-2019

Il 23 luglio Calcutta in concerto al porto

Calcutta si esibirà il 23 luglio 2019 al piazzale Pinguino del porto turistico di San Benedetto Del Tronto.

Calcutta

Il suo disco “Mainstream” uscito nel 2015 ha sparigliato generi, appartenenze e definizioni. Calcutta ha marcato una linea di confine nel modo di intendere la musica indipendente partendo da outsider, da artista di culto, con un percorso fuori dagli schemi canonici del music business, ma attirando verso di se una curiosità sempre crescente. Merito delle melodie contagiose delle sue canzoni che lo hanno reso un fenomeno irresistibile. La sua scrittura pop non ha pari in Italia e l’attenzione trasversale di pubblico, stampa e social network ne sono la riprova costante. Un successo testimoniato anche dal disco d’oro raggiunto da “Oroscopo”, uno dei brani più trasmessi dell’estate 2016, e da canzoni come “Cosa mi manchi a fare”, “Frosinone”, “Gaetano” che registrano ormai milioni di visualizzazioni su Youtube e sui portali di streaming. A fine 2017 Calcutta si è riaffacciato sulle scene con “Orgasmo” una nuova canzone che ha subito colto nel segno. Il brano ha totalizzato oltre 10 milioni di stream su YouTube, Spotify, Apple Music, Deezer, è salito fino alla posizione #5 sulla Spotify Chart e per la prima volta l’ha proiettato nella Top 50 dell’Airplay Chart di EarOne. A inizio febbraio è stata la volta di “Pesto” che ha ulteriormente rinvigorito entusiasmi e attese. Il 25 maggio 2018 arriva finalmente il nuovo disco. Si intitola “Evergreen” ed è anticipato dal terzo singolo “Paracetamolo”. Un Pop stralunato dal retrogusto psichedelico e dal doppio principio attivo, agisce rapidamente prima con un riff di chitarra che si incolla alle orecchie, poi con il ritornello “sento il cuore a mille” lanciato verso l’infinito.

E poi c’è il live. Solo chi ha avuto la possibilità di vederlo in azione durante un concerto ha potuto testare con i propri occhi il magnetismo di questo musicista che ha raccolto consensi unanimi tra le platee di tutta Italia.

L’estate 2018 ha segnato il suo ritorno sui palcoscenici con l’affascinante appuntamento in due location diametralmente opposte, ma ugualmente e diversamente evocative: lo Stadio Francioni di Latina (21 luglio), lo stadio della sua città, e l’Arena di Verona (6 agosto). Un abbraccio di oltre 30000 persone tra Latina e il sold out di Verona. Il live all’Arena di Verona è diventato anche un film concerto proiettato in oltre 150 cinema su tutto il territorio nazionale. “Calcutta Tutti in Piedi”, distribuito da Lucky Red per la regia di Giorgio Testi, è il racconto per immagini di quella incredibile serata.

“Con il concerto di una delle figure più originali e innovative del panorama pop italiano – dice l’Assessore al turismo Pierluigi Tassotti presentando il concerto di Calcutta del 23 luglio al piazzale Pinguino del porto di San Benedetto del Tronto – l’Amministrazione comunale intende proseguire nella linea sin qui adottata di promuovere concerti di qualità in uno spazio unico e in un’atmosfera magica come quella che sa offrire la banchina portuale. Ringraziamo l’Autorità di sistema portuale e la Capitaneria di Porto per aver prontamente accolto la proposta e per la collaborazione che stanno offrendo per la migliore riuscita della serata”.

“Tra gli obiettivi che ci siamo prefissi all’atto del nostro insediamento – prosegue l’Assessore alla cultura Annalisa Ruggieri – c’era quello di aprire alla pubblica fruizione spazi normalmente destinati a diverso impiego. Penso al Concordia, al giardino Nuttate de luna, a Palazzo Piacentini. In tale direzione abbiamo deciso di ospitare concerti di qualità nell’ambito portuale, a diretto contatto con l’elemento marino che è parte integrante della storia della città. Lo abbiamo fatto per Fabrizio Moro, per Raphael Gualazzi, per Ermal Meta, ora ospitiamo un altro artista la cui popolarità è in costante ascesa per il livello della sua musica”.

Biglietti € 25,00+d.p. – In vendita su ticketone.it e ciaotickets.it.

 

ORGANIZZAZIONE

Ventidieci & Alhena Entertainment

 

 

San Benedetto del Tronto, 12-03-2019

 

 

 

Morosità incolpevole, ora possono accedere anche gli affittuari di edilizia pubblica

Si amplia la platea dei potenziali beneficiari dei fondi per sostenere gli inquilini morosi incolpevoli, che cioè non riescono a pagare l’affitto per eventi avversi della vita.  “Il Comune di San Benedetto ha infatti deciso – spiega l’assessore alle politiche sociali Emanuela Carboni – che, da quest’anno, potranno accedere al fondo anche gli assegnatari residenti in alloggi di edilizia residenziale pubblica , fermi restando i requisiti richiesti dalla normativa regionale. Finora queste persone non potevano fare domanda perché assegnatari di un alloggio pubblico, ora questa disparità viene superata”.

I contributi di sostegno ai nuclei familiari titolari di contratto di locazione sottoposti a procedura di sfratto sono previsti da una norma dello Stato e gestiti dalla Regione Marche. Il Comune di San Benedetto del Tronto ha in dote, per il 2019, quasi 60mila euro da destinare alla cosiddetta “morosità incolpevole”, ovvero quella situazione di sopravvenuta impossibilità a provvedere al pagamento dell’affitto per la perdita o consistente riduzione del reddito familiare per varie motivazioni (licenziamento, riduzione dell’orario di lavoro, cassa integrazione, mancato rinnovo di contratti a termine o di lavoro atipici, cessazioni di attività libero – professionali o di imprese, malattia grave, infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare che abbia comportato o la consistente riduzione del reddito familiare).

Può accedere al contributo l’inquilino moroso incolpevole :

  • che abbia un reddito ISE non superiore ad euro 35.000 o un reddito derivante da regolare attività lavorativa con un valore ISEE non superiore ad euro 26.000;
  • che sia destinatario di un atto di intimazione di sfratto per morosità, con citazione per la convalida (per i conduttori di alloggi ERP agevolata o sovvenzionata tale requisito è soddisfatto quando lo sfratto sia conseguente al Decreto emanato dal Giudice)
  • che sia titolare di un contratto di abitazione regolarmente registrato e risieda nell’alloggio da cui è sfrattato da almeno un anno;
  • che abbia cittadinanza italiana o di un Paese dell’Ue o possieda un regolare
    titolo di soggiorno;
  • che non sia proprietario di altro immobile adeguato alle esigenze del proprio nucleo familiare.

Costituisce criterio preferenziale la presenza in famiglia di ultrasettantenni o minori o persone invalide.

Le domande, compilate su appositi moduli, vanno presentate all´ufficio protocollo del Comune. Gli aiuti saranno erogati fino a esaurimento fondi.

Per le condizioni integrali e per la modulistica si può consultare il sito www.comunesbt.it (“sezione “Altri bandi e avvisi”) o rivolgersi all’Ufficio Politiche per la casa (tel. 0735 794323/370 e mail: balsamog@comunesbt.it).

San Benedetto del Tronto, 12-03-2019
NOTA SU FINANZIAMENTO PISTA CICLABILE
Questa mattina il vicesindaco Andrea Assenti, in assenza del Sindaco in missione in Russia, ha sottoscritto l’atto di accettazione del contributo assegnato dalla Regione Marche per la pista ciclabile del lungomare nell’ambito della gestione del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale destinato al completamento della ciclovia adriatica.
Si tratta per la precisione di un’assegnazione aggiuntiva di 132mila euro circa (resasi disponibile alla luce delle ulteriori assegnazioni previste dalla legge finanziaria 2019) che va ad aggiungersi ai 240mila euro già assegnati in sede di formulazione, nell’agosto 2018, della graduatoria dei Comuni assegnatari dei fondi FESR destinati a questo scopo.
In questo modo, il totale del contributo ottenuto da San Benedetto con il suo progetto denominato “Bicycle Water Front” ammonta ad € 373.333,33 euro, pari al 70% dell’importo necessario per realizzare la prosecuzione della pista ciclabile nel tratto del lungomare nord che sarà interessato dalla riqualificazione.



dalla Città

“Pappa Fish” sbarca a S. Benedetto del Tronto

Alici, suri, moli, sgombri, vongole, pannocchie e totani ma anche la trota salmonata e/o fario: sono solo alcune delle tipologie di pesci e molluschi che, a seconda della disponibilità e della stagione e interpretate in ricette appetitose, arriveranno sulla tavola degli alunni che usufruiscono delle mense scolastiche cittadine.

L’iniziativa, promossa dalla Regione Marche e finanziata all’70% con fondi Statali, Regionali ed Europei FEAMP (Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca) della programmazione 2014 -2020, a cui si unisce lo stanziamento del Comune, nasce per incentivare un’alimentazione corretta nelle scolaresche e contemporaneamente valorizzare il mare, i suoi prodotti e la tradizione marinara che contraddistingue la Città; ma parallelamente intende dare la possibilità di far conoscere la qualità del prodotto ittico allevato nella nostra Regione.

La Campagna “Pappa Fish” per l’anno scolastico 2018-2019, condotta da  PARTNERS IN SERVICE SRLS, “Start Up Innovativa” titolare del Centro di Educazione Ambientale CEA “Ambiente e Mare” riconosciuto Regione Marche, ha ottenuto il Patrocinio di FONDAZIONE UMBERTO VERONESI.

Dice la responsabile del progetto, la biologa nutrizionista Barbara Zambuchini: “È noto a tutti quanto il pesce fresco sia indispensabile in un’alimentazione sana ed equilibrata, tra gli alimenti maggiormente consigliati per le sue notevoli proprietà nutrizionali e per i benefici che apporta all’organismo. Oltre alla somministrazione del pesce fresco locale nelle mense, il progetto si sviluppa anche a scuola con un percorso di sensibilizzazione svolto con la preziosa collaborazione dei docenti e grazie al personale qualificato del Centro CEA “Ambiente e Mare”.

Il Sindaco Pasqualino Piunti spiega che “il Comune di San Benedetto ha partecipato con convinzione al bando “Pappa Fish, per portare il pesce fresco locale, pescato a chilometro zero o allevato nel territorio regionale, nelle nostre mense scolastiche. Una città portuale e storicamente dedita alla pesca qual è San Benedetto non poteva esimersi dal porre attenzione all’impiego del pesce fresco locale nel servizio di refezione scolastica”.

Per l’assessore alla Cultura e Pubblica istruzione Annalisa Ruggieri “la mensa scolastica non è solo il luogo in cui si nutrono i bambini, ma è un momento essenziale per educarli alla sana alimentazione. Così, insieme al pesce fresco, i bambini potranno “nutrirsi” anche di capacità e competenze per essere protagonisti attivi delle proprie conoscenze, esperienze e scelte di consumo. In questo saranno preziosi gli incontri informativi e di sensibilizzazione previsti in classe che fanno parte integrante del progetto”.

San Benedetto del Tronto, 11-03-2019

In viale De Gasperi si potano le piante e si portano via le bici abbandonate

 

Viale De Gasperi sarà interessato da un corposo intervento di manutenzione e ripristino del decoro urbano nelle giornate di mercoledì 13 e giovedì 14 marzo, quando saranno in vigore i divieti di sosta lungo l’intera arteria cittadina.

Il servizio Aree Verdi procederà alla potatura del patrimonio arboreo che caratterizza l’aiuola spartitraffico mentre la Polizia Municipale, avvalendosi delle norme del Codice della strada che prevedono la rimozione forzata dei mezzi in divieto, farà portar via le biciclette posizionate lungo lo spartitraffico, molte delle quali in stato di evidente abbandono. A tale scopo, nei giorni scorsi sono stati collocati degli appositi avvisi lungo la zona interessata dall’intervento. Chi vorrà ritirare il proprio mezzo, infatti, dovrà seguire la procedura prevista per i veicoli, con le spese di rimozione e custodia che vanno ad aggiungersi alla sanzione amministrativa per inosservanza del divieto di sosta.

San Benedetto del Tronto, 11-03-2019

L’Inner Wheel ha finanziato il restauro delle antiche deliberazioni comunali

Nell’ambito delle iniziative del “Grand Tour Cultura 2018-2019”, giovedì 14 marzo alle ore 17, nella “Sala della poesia” di Palazzo Bice Piacentini (Paese alto di San Benedetto del Tronto) ci sarà la presentazione del restaurato registro delle delibere del Consiglio Comunale che va dal 1783 al 1805, tracce di memoria che tornano a vivere grazie al generoso contributo del club di San Benedetto del Tronto dell’Inner Wheel, associazione femminile di service più numerosa al mondo. Le socie, attraverso fondi propri, hanno infatti sostenuto l’intera spesa di restauro, nuova rilegatura e nuova unità di conservazione.

“Siamo molto felici di aver sostenuto questa iniziativa che è stata avviata immediatamente lo scorso autunno quando, su invito di Giuseppe Merlini, abbiamo visitato l’Archivio Storico comunale – dice Barbara Ottaviani Novelli, la presidente dell’Inner Wheel di San Benedetto del Tronto -. In quell’occasione ci siamo rese conto della notevole importanza storica di questo registro che purtroppo era inconsultabile a causa del pessimo stato di conservazione in cui versava”.

All’Inner Wheel va il ringraziamento dell’assessore alla Cultura Annalisa Ruggieri: “Il contributo del sodalizio al recupero di questo ulteriore tassello della nostra storia è stato determinante – dice infatti Ruggieri – e il patrimonio così recuperato sarà nell’immediato messo a disposizione della cittadinanza, di studiosi o semplici curiosi all’interno dell’Archivio Storico comunale che, com’è noto, è ospitato a Palazzo Piacentini, nel cuore storico di San Benedetto del Tronto. Siamo riconoscenti alle socie Inner Wheel perché il loro è stato un vero gesto d’amore nei confronti della storia cittadina e della città stessa”.

San Benedetto del Tronto, 11-03-2019
http://www.ilmascalzone.it/2019/03/una-serie-di-iniziative-per-favorire-il-benessere/



Verifiche necessarie sulla sicurezza, ordinanza di chiusura per la Piscina comunale

San Benedetto del Tronto, 2019-03-04 – Il sindaco Pasqualino Piunti ha firmato un’ordinanza contingibile e urgente per la chiusura del complesso sportivo della piscina comunale “Primo Gregori” allo scopo di consentire “dei sopralluoghi specifici e più approfonditi e degli interventi necessari per ripristinaare le condizioni di sicurezza”.

Il provvedimento si è reso necessario a seguito di segnalazioni inoltrate dal personale addetto che hanno portato il funzionario responsabile della sicurezza ing. Nicola Antolini a proporre, dopo un sopralluogo, la temporanea chiusura dell’impianto “per poter procedere alle necessarie verifiche del caso, anche al fine di meglio accertare, monitorare ed eventualmente eliminare i pericoli per la pubblica incolumità che venissero definitivamente accertati. Tutte le attività conseguenti verranno attivate non appena si avrà la possibilità di accedere all’impianto sportivo con le attrezzature necessarie per i suddetti accertamenti, nel rispetto delle condizioni di sicurezza previste dal D. Lgs. 81/2008” .




dalla Città

Auguri a Pierino Remia che ha compiuto 100 anni

Il sindaco Pasqualino Piunti ha portato il tradizionale omaggio dell’Amministrazione comunale ad un altro concittadino che ha tagliato il traguardo dei 100 anni: venerdì 1 marzo ha infatti compiuto il secolo di vita Pierino Remia e l’importante compleanno è stato festeggiato in casa con l’immancabile torta.

Non è stata una vita facile, quella di Pierino: originario di Ponzano di Fermo, iniziò prestissimo a lavorare nei campi per aiutare la famiglia di quattro figli di cui era il primogenito. A 30 anniconvolò a nozze con la signora Ines Urbinati da cui ha avuto 2 figlie, Annamaria e Claudia.

Risale al 1954 il trasferimento a San Benedetto del Tronto dove iniziò a lavorare nell’edilizia. Ed il muratore è stata la sua attività fino alla pensione.

Oggi vive a casa di una delle figlie, gode di buona autonomia, trascorre il suo tempo leggendo e seguendo le trasmissioni televisive.

San Benedetto del Tronto, 04-03-2019

 

 




dalla Città

2019-03-01

Area archeologica del Paese alto, a grandi passi verso l’apertura del cantiere

La Giunta approva il progetto per gli spazi all’aperto mentre si avviano le procedure di gara per allestire le sale museali nell’ex scuola

Nei giorni scorsi sono stati approvati due atti che segnano un passo avanti importante verso la realizzazione del complesso museale che valorizzerà l’area archeologica del Paese alto.

Con una determinazione dirigenziale è stata formalmente avviata la gara d’appalto per la realizzazione delle opere edili connesse alla parte interna dell’area museale (lotto A) che occupa il piano terra dell’ex scuola “Castello”. L’intervento, finanziato per 200 mila euro di fondi comunitari POR-FESR, prevede il recupero e la valorizzazione in chiave museale del meraviglioso pavimento mosaicato riferibile ai resti di una “domus” romana di tipo residenziale del I sec. a. C. Le ditte potranno manifestare entro il 15 marzo il proprio interesse ad essere invitate alla procedura di gara e l’avvio dei lavori è previsto entro l’estate.

La Giunta comunale ha invece approvato il progetto definitivo del lotto B, finanziato con i fondi del Piano Nazionale di Riqualificazione sociale e culturale delle aree degradate per circa 313.000 euro, che prevede la valorizzazione dell’area museale all’aperto che interessa la parte di piazza Sacconi adiacente alla ex scuola.

Per ottimizzare tempi e risorse, l’avviso pubblico per il lotto A in corso di pubblicazione lascia al Comune la possibilità di estendere il contratto anche al lotto B nel momento in cui sarà operativa la convenzione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri che gestisce il fondo del Piano per le aree degradate.

Sono in fase di avvio, invece, i lavori realizzazione del centro culturale didattico che occuperà la stanza adiacente a quella dove si trova il mosaico, sempre al piano terra della ex scuola: in questo caso il finanziamento deriva da fondi regionali PRUACS per circa 90.000 euro che si andranno ad aggiungere ai due finanziamenti sopra indicati.

Lavori al sottopasso di via Fiscaletti, per 10 giorni sarà aperta una campata per volta

Rete Ferroviaria Italiana dovrà eseguire un intervento di manutenzione

Rete Ferroviaria Italia deve eseguire dei lavori di manutenzione straordinaria del sottopasso ferroviario di Via Fiscaletti. D’intesa con la Polizia Municipale di San Benedetto, sono stati definiti dei provvedimenti per ridurre al minimo i disagi per la circolazione e garantire la sicurezza del cantiere.

Nei giorni 2, 3, 9, 11, 13, 14, 16, 18, 20 e 21 marzo 2019, dalle 9 alle 19, sarà in vigore un senso unico alternato regolato da movieri nella campata del sottopasso non interessata dai lavori che inizieranno dalla campata nord.

Pertanto, mentre in un tunnel si eseguirà l’intervento (con divieto di accesso anche nel percorso pedonale), nell’altro potrà scorrere il traffico a senso unico alternato regolato da personale della ditta appaltatrice.

Al via il progetto “Un mare di idee”

 




dalla Città

Zone blu, controlli più serrati sui “furbetti”

Si è tenuto nei giorni scorsi un incontro tecnico tra i vertici della Polizia Municipale di San Benedetto e dell’Azienda Multi Servizi spa che gestisce i parcheggi a pagamento nel territorio comunale.

Tra le problematiche oggetto del confronto, particolare evidenza ha avuto il tema dei controlli sui veicoli che, pur sostando in zone dove è previsto il pagamento, vengono lasciati ai margini delle zone blu, quasi sempre in punti dove la sosta non è consentita, confidando sul fatto che gli ausiliari del traffico possono sanzionare solo le auto in difetto nei parcheggi a pagamento (mancata esposizione del tagliando o contrassegno, tempo di sosta scaduto, ecc.).

Si è deciso così di affiancare in modo sistematico gli agenti di Polizia Municipale agli ausiliari in modo da punire questo comportamento che, oltre a costituire un danno per le casse comunali, può rappresentare un pericolo per la pubblica incolumità.

San Benedetto del Tronto, 28-02-2019

Si aprono i termini per le proposte di eventi da tenersi in estate

Si ricorda che, entro il 31 marzo, realtà associative, enti ed operatori economici dovranno presentare la comunicazione preliminare relativa all’organizzazione di eventi su aree pubbliche da svolgersi nel quadrimestre giugno/ settembre 2019.

 

Le istanze dovranno essere inviate tramite la procedura informatizzata prevista dal SUEV – Sportello unico degli eventi a cui si può accedere con l’acquisizione delle credenziali SPID (sistema pubblico per l’identità digitale).

 

San Benedetto del Tronto, 28-02-2019

 




dalla Città

Tavolo del turismo, confronto con ASUR e START

Si è svolta nella mattinata odierna la riunione del tavolo del Turismo. Inizialmente convocata per il 19 febbraio scorso, la riunione fu poi rinviata per il lutto della scomparsa del dirigente Davarpanah. All’ordine del giorno, un’analisi dei servizi estivi di trasporto pubblico locale e della guardia medica turistica. Oltre al sindaco Pasqualino Piunti, all’Assessore al Turismo Pierluigi Tassotti, al Presidente della Commissione Attività Produttive e Turismo Carmine Chiodi e al consigliere Emidio Del Zompo, erano presenti una nutrita delegazione dell’Associazione Albergatori Riviera delle Palme e rappresentanti di Confcommercio, Federalberghi e Confesercenti Turismo.

Vista la specificità degli argomenti da trattare, l’amministrazione si era fatta carico di invitare al tavolo anche la Start spa, rappresentata dal presidente Enrico Diomedi e dal direttore Alfredo Fratalocchi, e l’Asur Marche, rappresentata dalla componente della Direzione amministrativa Loredana Emili.

“Siamo qui oggi perché ci siamo fatti portavoce delle istanze emerse nel precedente del Tavolo del Turismo – ha esordito il sindaco Piunti – circa alcune criticità nel servizio di trasporto pubblico e sul servizio di guardia medica turistica. Per questo, per la prima volta, abbiamo invitato al tavolo con gli operatori gli interlocutori direttamente interessati.”

Il presidente della Start si è detto soddisfatto del servizio che l’azienda svolge nel periodo estivo, anche grazie all’introduzione del servizio di vigilanza a bordo che garantisce una maggiore percezione d sicurezza da parte degli utenti. “C’è da dire che San Benedetto del Tronto è l’unica città marchigiana che usufruisce di un servizio h24 nei mesi di luglio agosto – ha aggiunto Diomedi – ma siamo qui per ascoltare eventuali proposte migliorative che dovessero giungere dal tavolo”.

Da parte degli operatori infatti si è chiesto un adeguamento dell’orario del servizio. “Penso che l’ipotesi di prolungare il servizio fino alle 2 anziché fino a mezzanotte – ha risposto il direttore Fratalocchi – da metà giugno a metà settembre, mantenendo le 24 ore a luglio e agosto, sia un’operazione percorribile su cui possiamo lavorare nei limiti del chilometraggio annuale assegnatoci dalla Regione”. Dopo aver mostrato grande apertura alle richieste degli operatori, la Start ha anche confermato l’acquisto di nuovi mezzi e un’innovazione nella rete di vendita dei biglietti con l’introduzione di emettitrici automatiche sia a bordo che a terra, e di un’applicazione per smartphone.

Sul tema della Guardia Medica Turistica, una delle criticità ravvisate dagli operatori è l’apertura troppo tardiva del servizio, soprattutto nella sede di Via San Giacomo. “Il distretto sanitario di San Benedetto garantisce cinque postazioni estive nella zona turistica (una a Cupra, due a Grottammare e due a San Benedetto, quella della sede della Croce Rossa e quella di Via San Giacomo) per un totale di circa 2000 ore di servizio – ha affermato Loredana Emili –ma la fatica maggiore è reperire medici che siano disponibili a lavorare in quel servizio”. Dopo aver ricordato che la guardia medica estiva è un servizio non obbligatorio, ma che ormai è una consuetudine imprescindibile per il territorio, la dottoressa Emili ha confermato la disponibilità a valutare un ampliamento del servizio, subordinata però risoluzione della problematica relativa alla carenza di medici disponibili.

A conclusione dell’incontro, il sindaco Piunti, nel ringraziare Start e Asur per la disponibilità dimostrata nel cercare di venire incontro alle richieste degli  operatori, ha voluto informare i componenti del tavolo di un’ipotesi al vaglio degli uffici comunali relativa ad un aumento della tariffa oraria del parcheggio sul lungomare. “Dopo aver fatto una comparazione con i nostri competitor, abbiamo notato che la nostra tariffa di 0,75 euro l’ora è molto bassa rispetto, ad esempio, al 1,20 euro di Senigallia o 1,60 euro di Numana – ha esordito Piunti – inoltre non viene applicato nessun adeguamento tariffario da almeno sette anni. Pertanto stiamo valutando di equiparare la tariffa del lungomare a quella del centro cittadino, portandola ad un euro all’ora”. In cambio, si potrebbe utilizzare il medesimo tagliando non scaduto anche in altre zone della città come il centro.

Gli operatori non hanno manifestato contrarietà evidenziando però la necessità di introdurre forme agevolate di acquisto dell’abbonamento stagionale per gli albergatori. Il Sindaco si è detto disponibile a valutare la richiesta che sarà presto portata all’attenzione del tavolo appositamente allargato ad Azienda Multi Servizi spa e Settore Finanze del Comune.

San Benedetto del Tronto, 27-02-2019

Tirocini di inclusione sociale, un seminario per approfondire le opportunità per le imprese

Come tradurre in opportunità concrete di inserimento lavorativo le misure di contrasto alla povertà, per l’inserimento lavorativo e l’inclusione sociale adottate dallo Stato? E’ stato questo il tema del seminario promosso da Ambito Territoriale Sociale n. 21 e Ordine dei Consulenti del lavoro della Provincia di Ascoli Piceno e svoltosi lunedì 5 febbraio all’Auditorium comunale “Tebaldini”.

“La necessità di questo confronto – spiega il sindaco Pasqualino Piunti che ha portato il saluto della città – nasce dalla constatazione che le imprese non hanno spesso cognizione sufficiente delle opportunità e dei vantaggi offerti dalle norme per chi accetta di inserire persone nei TIS – tirocini di inclusione sociale. Per questo ho ringraziato l’ordine dei consulenti del lavoro e la presidente Carla Capriotti per la sensibilità e l’attenzione dimostrata al tema”.

L’Ambito Territoriale Sociale, che ha il compito di avviare ai tirocini le persone che si rivolgono agli sportelli per usufruire delle prestazioni sociali attraverso quello che prima si chiamava REI – Reddito di inclusione e ora Reddito di cittadinanza, ha infatti verificato il notevole interesse delle imprese a queste forme di collaborazione per l’estrema convenienza fiscale e contributiva assicurata dall’intervento del fondi comunitari.

Da evidenziare l’intervento di Alessandro Ciglieri, esperto di progettazione sociale, docente universitario e specializzato in europrogettazione nel campo dei  Servizi Sociali, che ha illustrato le caratteristiche delle misure di contrasto alla povertà nel contesto del nuovo “reddito di cittadinanza per l’inclusione lavorativa e sociale” ed ha proposto ai consulenti e agli operatori presenti un “dizionario dei tirocini di inclusione” utile per districarsi agevolmente nelle definizioni e nelle procedure.

San Benedetto del Tronto, 27-02-2019



dalla Città

Videosorveglianza, il punto della situazione

Il sindaco Pasqualino Piunti ha convocato stamane 2019-02-26 tutti i soggetti (professionista incaricato, personale di Lavori Pubblici, Infrastrutture Digitali e Polizia Municipale) coinvolti nel progetto di realizzazione di un impianto di videosorveglianza nel territorio comunale.
E’ stata fatta una verifica dello stato di avanzamento del progetto che, dopo l’approvazione in Giunta, per usufruire del contributo statale dovrà trovare una sua versione definitiva entro il 4 aprile con un atto dirigenziale.
Ricordiamo infatti che il progetto di San Benedetto ha ottenuto un cofinanziamento del Ministero dell’Interno di 412.934 euro su un importo complessivo di 943.000 euro circa a patto di rispettare rigorosamente la tempistica indicata dal Ministero stesso.