Festa Nazionale della Befana, presentata la 21esima edizione della

 

Oltre alla Calza più lunga del mondo si tenta il record per la corsa con più Befane

 

PESARO – Presentata a Pesaro, da Tipico.tips, la ventunesima edizione della Festa Nazionale della Befana di Urbania. Tante le novità presentate dal presidente della Proloco Casteldurante che organizza l’evento: <Dal 4 al 6 gennaio Urbania sarà la città della Befana -ha detto il presidente Francesco Bolognini-:aumentano gli spettacoli, 30 in tre giorni, si confermano i record della calza più lunga del mondo e della Sciarpa dell’Amore e resiste il grande classico della discesa dal campanile. Sarà l’anno dei laboratori, gli artisti non solo si esibiranno ma faranno conoscere il loro mondo: circo, magia, giocoleria e cucina. Nel cortile del palazzo ducale spazio poi ai sapori con l’esposizione dei prodotti tipici e la Credenza della Befana con assaggi e degustazione a km0>.
Dovrà cedere per tre giorni le chiavi della città alla Befana, ma è felice dell’evento il sindaco Marco Ciccolini: <Anche quest’anno ottimo lavoro della Proloco, che presenta un programma corposo e molto valido. Vedremo tantissimi turisti, le strutture sono quasi al completo, la Befana è una risorsa importante non soltanto per la città ma per tutto il territorio provinciale a livello turistico. Con queste iniziative si valorizza Urbania: dobbiamo vedere sempre di più il territorio come unione anche per mettere in rete gli eventi>. La Regione Marche è vicina alla Festa della Befana con il vicepresidente del Consiglio Regionale Claudio Renato Minardi: <La Befana in Italia è la Befana di Urbania, ormai punto di riferimento a livello nazionale. Urbania è già un brand per la Befana, identificare un luogo con un evento ci aiuta ad attrarre famiglie e visitatori: chi viene sul territorio vede le eccellenze e la qualità. Anni fa avemmo l’intuizione di mettere in rete gli eventi di Natale come Provincia, oggi quell’intuizione ci da ragione perché con la promozione siamo diventati un punto di riferimento. Quest’anno l’impegno è preso come Regione nel continuare a promuovere l’evento a un livello importante. Il territorio ha una grande capacità di attrarre turisti grazie ad appuntamenti di qualità. L’obiettivo è quello di estendere la rete di eventi anche al resto della regione per aumentare le opportunità. La Regione ha sostenuto la Befana sia dentro il circuito “Il Natale che non ti aspetti” , poi con la legge di assestamento siamo intervenuti a sostegno della Befana con ulteriori risorse>.
Damiano Bartocetti, presidente dell’Unpli provinciale ha sottolineato il lavoro fondamentale dei volontari, nella nostra provincia oltre 6mila: <Senza di loro i comuni non riuscirebbero a fare queste manifestazioni, guidate da passione ed amore per il territorio. La Regione ci ha messo in ottime condizioni per poter lavorare con una promozione nazionale. Importantissimo il lavoro di Minardi che da sempre è vicino alle Proloco. La Befana è anche la festa conclusiva de “il Natale che non ti aspetti”, manifestazione importantissima di promozione del territorio che sta innescando un meccanismo che è arrivato anche ai tour operator stranieri. Il prossimo step sarà formare i volontari per l’accoglienza turistica>.
Novità dell’edizione 2018 sarà il completamento della Casa della Befana, in corso Vittorio Emanuele, proprio a fianco del Municipio. Composta da quattro ambienti, circa 70 metri quadri, più un cortile interno, la casa della dolce vecchina è stata arredata e pensata dallo scenografo durantino Egidio Spugnini, già collaboratore dei grandi registi italiani come Dino Risi e Mario Monicelli.
Nella casa della Befana si fondono tradizione e modernità, condite da un pizzico di magia: troviamo al suo interno le vedute del territorio e gli strumenti degli antichi mestieri ma anche il letto della Befana ed il camino davanti al quale racconta favole bellissime ai suoi piccoli ospiti.
Si chiamerà invece Befana Run4Fun la corsa non competitiva che prenderà il via la mattina del 6 gennaio organizzata dall’associazione Knight Race: tutti i concorrenti, vestiti da Befana, dovranno superare di corsa dieci ostacoli disseminati per il centro storico di Urbania in una gara non competitiva. L’obiettivo? Battere il record per la corsa con più partecipanti in costume da Befana! Parte del ricavato sarà devoluto al Centro Socio Educativo Francesca e all’Associazione Sclerosi Multipla.

Urbania: Dove la Befana è di casa

Novità e tradizione si fondono nella 21esima edizione della Festa Nazionale della Befana di Urbania

URBANIA (PESARO E URBINO)- Dal 4 al 6 gennaio 2018 la Befana ad Urbania apre la sua casa a grandi e piccini. In occasione della 21esima edizione della Festa Nazionale della Befana, infatti, Urbania diventa la capitale del divertimento e la residenza della vecchina più stravagante che c’è.

Il caratteristico centro storico della cittadina, addobbato a festa con migliaia di calzette appese ovunque, si anima con le tantissime aiutanti che per l’occasione sono pronte a preparare e regolare caramelle, cioccolatini e dolci sorrisi a grandi e piccini

Poi naturalmente c’è Lei, la vera star dell’evento: la Befana!

Per tre giorni sarà possibile incontrarla per le strade di Urbania e quando il sindaco le consegnerà le chiavi della città sarà Lei a guidare il paese durante la festa.

Sarà poi possibile visitare la Casa della Befana, la vera abitazione della vecchina più dolce d’Italia, dove tra favole, storie e magnifici arredi i visitatori vivranno un’avventura d’altri tempi . In Piazza San Cristoforo invece sarà possibile visitare l’Ufficio Postale della Befana, dove le sue amiche aiuteranno tutti i bambini a scrivere la loro letterina.

Nelle via del centro storico la sfilata della Calza più lunga del Mondo, oltre 50 metri di stoffa cucita a mano dalle Befane del paese in una staffetta di cucito sarà portata da tutti i bambini in una sfilata che arriverà fin sotto il Palazzo Comunale, dal quale avrà luogo la Discesa della Befana a cavallo della sua scopa quando, lanciando a tutti dolci e caramelle, l’energica vecchina terrà tutti con il naso all’insù e, dall’alto della Torre Campanaria, planerà con la sua scopa in un volo acrobatico di 36 metri accompagnata dalla musica della “Befana Band” e da arcobaleni di luce.

Un’altro appuntamento ormai imperdibile è quello con la Sciarpa dell’Amore, la grande e colorata sciarpa con la quale la dolce vecchina abbraccia tutti i suoi piccoli amici presenti per simboleggiare il suo amore verso tutti i bambini del mondo e donare loro il suo abbraccio affettuoso con le sua sciarpa variopinta e caldissima.

Il 6 gennaio poi, giorno della sua festa, la Befana si mette le scarpette ed inizia a correre tra i gioielli architettonici e naturalistici della città per la Befana Run4Fun una corsa goliardica di 3 km con 10 ostacoli in stile Knight Race da superare vestiti da befane.

Tanti gli artisti amici della Befana che nei giorni della Festa la verranno a trovare deliziando grandi e bambini con le loro performance: spettacoli di marionette, danza acrobatica, giocoleria col fuoco, polveri pirotecniche e chissà che altre sorprese.

Attenzione, spazio alla Befana! In piazza Duomo una Befana più spericolata che mai ci aiuterà ad imparare le regole della sicurezza stradale. Stavolta niente scopa però: la dolce vecchina salirà assieme ai suoi piccoli amici a bordo delle minimoto dell’Associazione Motociclistica Aretina per vivere dei giri di pista all’insegna del sorriso e della sicurezza.

Intorno alla Befana poi c’è tutto un mondo realizzato apposta per i visitatori: la Piazza del Cioccolato, il Cortile del Gusto che nasce all’interno di Palazzo Ducale e ospita produttori ed espositori di prodotti tipici locali capeggiati dal “Crostolo d’Urbania”, il RistoBefana con piatti succulenti, la Credenza della Befana con degustazioni di birre, vini e prodotti tipici, ma soprattutto le innumerevoli e fantasiose attività ludiche che la dolce vecchina ha in serbo per la sua festa trasformando la Città di Urbania nella Città della Befana, allegra, gioiosa e ospitale.




La Befana saluta Urbania

IL CARBONE VA SOLO AL METEO:

DOPO IL SUCCESSO DELLA CONSEGNA DEI REGALI

LA BEFANA SALUTA TUTTI E SI RITIRA NELLA SUA NUOVA CASA

 

 

 

URBANIA, 6 gennaio – Sono venuti da tutta Italia e non solo, tantissimi in Camper ma anche tanti in automobile ed in pullman: tutti pronti a salutare la Befana nel giorno dell’Epifania. Pazienza allora se il meteo fa i capricci e la pioggia scende incessante, Urbania, città dalle mille sfaccettature ha tantissime attività da offrire al popolo della Befana.

Già il risveglio dell’Epifania è stato dolce per tantissimi piccoli amici della vecchina a cavallo della scopa. La Befana infatti nella notte tra il 5 e il 6 gennaio ha fatto visita a tantissimi suoi ospiti in hotel, agriturismi, bussando ai camper o alle case, per ogni bambino c’era un regalo e tanti dolcetti che la vecchina ha voluto consegnare personalmente ai suoi ospiti. Alla fine le statistiche degli assistenti della Befana parlano di pochissimo carbone, segno che i bambini che sono arrivati ad Urbania sono stati tutti bravissimi. Il carbone è invece toccato al meteo, che nei cinque giorni della Festa non ha mai risparmiato pioggia e per il 6 gennaio anche i primi fiocchi di neve, anche se tutte le attività si sono svolte secondo programma per la gioia di grandi e piccini.

Alle ore 18,30 in punto, come ogni anno, la Befana ha salutato tutti e, riconsegnate le chiavi al sindaco Marco Ciccolini, ha rimesso la città nelle mani del legittimo proprietario, partendo a cavallo della sua scopa per la sua nuova dimora.

Ad Urbania infatti per questa diciannovesima edizione della Festa Nazionale della Befana si sono fatte le cose in grande: la dolce vecchina avrà infatti una nuova casa che rimarrà aperta tutto l’anno e che diventerà un importante centro turistico dove in ogni stagione sarà possibile trovare la Befana intenta nelle sue occupazioni di preparazione per l’Epifania. La casa, a fianco del palazzo comunale, è già stata presa d’assalto dai visitatori in questi giorni di Festa, e tutti hanno potuto vedere che la nuova residenza della Befana non sarà soltanto un posteggio per la sua scopa volante, ma nella sua abitazione la dolce vecchina preparerà il carbone per i bambini cattivi in un grande calderone fumante, realizzerà lavorando a maglia le calze per contenere i dolciumi e continuerà a far crescere la sciarpa più lunga del mondo, alla quale lavora da anni con le sue assistenti.

L’appuntamento per tutti con la vecchina più amata d’Italia è alla prossima edizione, la numero venti.

www.festadellabefana.com




La Befana corre il “Palio” ad Urbania

Nell’ultimo giorno di Festa i quattro rioni della città si sfideranno in quattro prove divertenti per assegnare l’ambito Palio della Befana

 

 

 

URBANIA, 5 gennaio – Domani si chiude la diciannovesima edizione della Festa Nazionale della Befana con la sesta edizione del suo Palio. I quattro rioni (Porta Parco, Porta Celle, Porta Nuova e Ponte Vecchio) della città si sfideranno in altrettante prove per eleggere il vincitore della competizione più gioiosa delle festività organizzata dal Gruppo P.I.U Giovani della proloco di Urbania.

I componenti dei quattro rioni sfileranno per la città prima di cimentarsi nelle prove che si terranno in Piazza Duomo. Befana coi sacchi, Befana in carriola e Befana in bici saranno le prime prove che si svolgeranno in staffetta, mentre la Befana in Biga sarà l’ultima prova che i concorrenti dovranno affrontare. Ogni prova darà un punteggio che si andrà a sommare a quelli raggiunti nelle sfide dei giorni precedenti (Befana vs Food e Befana in Ballo, Concorso fotografico e Befana in ceramica).

Ma sarà un’intera giornata ricca di eventi con la nonnina pronta a stupire grandi e piccini. Si inizia di prima mattina alle 9 quando prenderà il via la V corsa della Befana di Urbania, una gara podistica non competitiva curata dall’Asd Atletica Urbania. Per tutta la giornata, a partire dalle 10, saranno aperti gli stand enogastronomici con le specialità della Befana, crostoli e frittelle, la Piazza del Cioccolato per assaporare la dolcezza della festa e l’Emporio della Befana. Anche per domani il Mercatino della Befana accoglierà venditori da ogni parte d’Italia. Tra uno spuntino e l’altro ci si può unire alle tante sfilate delle Befane oppure godersi uno spettacolo dei molti artisti circensi presenti per le vie della città. Per i più piccoli, laboratori di ceramica (sede associazione Ceramica) e tanti giochi (piazza del Mercato) e laboratori didattici e creativi (Pala Befana) perché la festa della Befana non è solo dolci e regali. Alle 10 i tanti Bambini non potranno perdesi l’appuntamento con la Befana che, orgogliosa della sua nuova casetta, ha invitato tutti ad ammirare la dimora. La festa sarà chiusa, alle 18,30, dove nel grande palco di piazza san Cristoforo prenderà il via lo spettacolo finale dei Mercenari d’oriente con performance di danza, acrobazia, fuoco e molto altro. A fine serata la Befana estrarrà il biglietto vincente della sua lotteria per salutare poi i tanti bambini che anche quest’anno hanno affollato le vie di Urbania dandogli appuntamento al prossimo anno.

www.festadellabefana.com




A Urbania ancora due giorni di festa per la Befana

LA VECCHIETTA PORTA I DONI NELLE CASE, NEI CAMPER, NEGLI AGRITURISMI E NEGLI HOTEL DEL TERRITORIO

 

 

 

Urbania – Il proverbio recita che l’Epifania tutte le feste le porta via, ma per divertirsi a Urbania restano ancora due giorni di Festa per la Befana.

Il successo di pubblico dei giorni scorsi conferma, casomai ce ne fosse bisogno, la sempre viva attualità della nonnina che porta doni ai bambini buoni e carbone a quelli un po’ meno. Anche per martedì 5 e mercoledì 6 gennaio il programma della Festa Nazionale della Befana di Urbania propone tante iniziative.

Tra le novità di martedì 5 da non perdere Pompieropoli, Pompieri per un giorno, il percorso per bambini in collaborazione con il Corpo Nazionale Vigili del fuoco e il Comando provinciale dei Vigili del fuoco distaccamento di Urbino, in Piazza Duomo a partire dalle 10,00, per imparare le prime nozioni sulla sicurezza giocando.

Ma soprattutto l’appuntamento più atteso da tutti i bambini: l’arrivo della Befana durante la notte, per portare i regali! Su richiesta, infatti, la Befana e tutte le sue aiutanti consegneranno a domicilio, non solo a casa, ma anche in camper, in hotel, negli agriturismi della zona, i regali per i bambini. I genitori che vogliano usufruire di questo servizio dovranno prenotarlo, consegnando i regali nella giornata di martedì presso la Sala Montefeltro, dalle 10,00 alle 12,00 e dalle 14,00 alle 18,00.

Il 6 gennaio torna, invece, la tradizionale corsa della Befana, corsa podistica non competitiva a cura di ASD Atletica Urbania, giunta alla sua quinta edizione.

Sia il 5 che il 6 gennaio, infine, tornano tutti gli appuntamenti del fine settimana, per la gioia del pubblico che si aspetta numeroso.

www.festadellabefana.com

Programma martedì 5

 

Programma mercoledì 6




Inaugurata la Casa della Befana: parte la festa ad Urbania

AL VIA OGGI POMERIGGIO LA FESTA DELLA BEFANA DI URBANIA

 

 

 

 

 

Urbania, 2016-01-02 –  – Ha preso il via oggi pomeriggio la diciannovesima edizione della Festa Nazionale della Befana di Urbania con l’apertura ufficiale della nuova casa della Befana che da oggi resterà aperta tutto l’anno per ospitare i più piccoli.

 

A tagliare il nastro sono stati il sindaco Marco Ciccolini, il presidente del Consiglio Regionali Renato Claudio Minardi e il presidente del Gal Montefeltro Bruno Capanna assieme alla presidente della ProLoco Ebe Biaggetti e allo scenografo Egidio Spugnini ed altri rappresentanti delle istituzioni locali.

 

Subito dopo il sindaco ha consegnato alla Befana le chiavi della città che per i prossimi cinque giorni sarà alla guida della città.

 

L’intenso programma della Festa ha accolto i primi visitatori, giunti numerosi come sempre malgrado il meteo non favorevole, e proseguirà anche nei prossimi giorni con spettacoli, animazioni, laboratori per bambini e mercatini di artigianato.

 

Domenica 3 gennaio la Festa comincerà alle 10 del mattino con l’apertura della Casa della Befana, il Befana Postal Office e la Reception della Befana in Piazza San Cristoforo, dove i bambini potranno scrivere letterine last minute con i propri desideri e intrattenersi con la vecchietta dal naso adunco che racconterà storie davanti al camino.

 

Artisti di strada, giocolieri e trampolieri animeranno le strade di Urbania con giochi e performance coinvolgenti. E poi ancora spettacoli di teatro e laboratori creativi per i più piccoli (domenica ore 15,00/18,00) e spettacoli di danza aerea (ore 16,00 e 17,00).

 

Alle 17,30 immancabile l’appuntamento con la tradizionale sfilata della calza da record lungo Corso Vittorio Emanuele fino alla Piazza del Comune, dove la Befana scenderà dalla torre campanaria per poi lasciare spazio al suggestivo spettacolo di danza verticale su parete a cura di Visionaria.

 

Per i più golosi appuntamento anche con i prodotti tipici durantini, delizie dolci e salate della Befana come i crostoni e le frittelle a cura della Proloco Casteldurante, le eccellenze del territorio e dell’artigianato artistico che si potranno trovare nella Piazza del Cioccolato, nel Cortile dell’arte e all’Emporio della Befana.

 

Domani spazio anche al folclore e ai laboratori creativi per grandi e piccoli. Dalle 15,00 alle 18,00 laboratorio creativo per bambini con materiali di riciclo al Pala Befana, laboratorio di ceramica presso la sede dell’Associazione Amici della Ceramica in Piazza del Mercato e, per mamma e papà, laboratori di cucina alla Sala Volponi, per imparare a cucinare i piatti della tradizione locale.

 

Gli appuntamenti per grandi e piccoli proseguiranno anche di lunedì, dato il periodo di vacanza, con un pomeriggio particolarmente dedicato ai bambini. Spettacoli teatrali in piazza e allo storico Teatro Bramante, gioiose esibizioni di ginnastica artistica, danza e arti da strada faranno da cornice alla festa e anche se il programma non prevede le repliche delle suggestive danze aeree del fine settimana vi sarà sicuramente tanto da fare, vedere e divertirsi in ogni angolo del centro città.

 

Per i turisti, lunedì 4, anche un’imperdibile e divertente occasione di conoscere Urbania e le sue bellezze, con la Caccia ai tesori… artistici e storici di Urbania. Grazie all’Ufficio del Turismo e alla AR Fun Animation si potranno scoprire gli angoli più suggestivi della cittadina marchigiana, naturalmente in compagnia della Befana e delle sue tante aiutanti.

TUTTO IL PROGRAMMA FINO A LUNEDI 4 GENNAIO

www.festadellabefana.com




Festa Nazionale della Befana a Urbania

Da domani animerà l’antica Casteldurante fino al 6 gennaio.

 

CARBONE O DOLCETTI PER IL FINE SETTIMANA?

ENTRAMBI PERCHÉ A URBANIA È TUTTO PRONTO

PER LA DICIANNOVESIMA FESTA NAZIONALE DELLA BEFANA

 

 

 

URBANIA, 1 gennaio 2016 – A Urbania c’è una nuova casa pronta ad accogliere la Befana che, come da diciannove anni a questa parte, da domani e fino al 6 gennaio trasformerà radicalmente la cittadina. Artisti di strada, giochi, musica ma soprattutto cortei di Befane, sfilate con la calza più lunga del mondo e discese spettacolari dalle torri campanarie della città faranno divertire grandi e piccini.

 

L’apertura della diciannovesima Festa nazionale della Befana è fissata alle 14.30 quando, in Piazza San Cristoforo, si ritroveranno decine di Befane per comporre la tradizionale sfilata lungo Corso Vittorio Emanuele. Sospinta dal pubblico e dalle numerose aiutanti, la Befana presenterà la novità dell’edizione 2016: una nuovissima casa dove ricevere tantissimi bambini. La nuova abitazione verrà svelata alle 15 quando il sindaco di Urbania Marco Ciccolini consegnerà le chiavi della città alla Befana come è ormai tradizione.

 

Festa Nazionale della Befana a Urbania

Festa Nazionale della Befana a Urbania

Questo sarà un week-end frenetico per la Befana e i suoi aiutanti visti i tanti eventi in calendario. Sia domani, nel pomeriggio, che domenica, a partire dalla mattina, apriranno il Befana Postal Office che la Reception della Befana in Piazza San Cristoforo, dove i bambini potranno scrivere letterine last minute con i propri desideri e intrattenersi con la vecchietta che racconterà storie davanti al camino.

 

Artisti di strada, giocolieri e trampolieri animeranno le strade di Urbania con giochi e performance coinvolgenti. E poi ancora spettacoli di teatro e laboratori creativi per i più piccoli (sia sabato che domenica alle 15 e alle 18) e spettacoli di danza aerea (alle 16 e alle 17). Appuntamento immancabile, fissato per domani alle 17.30, è la tradizionale sfilata della calza da record lungo Corso Vittorio Emanuele fino alla Piazza del Comune, dove la befana scenderà dalla torre campanaria per poi lasciare spazio al suggestivo spettacolo di danza verticale su parete a cura di Visionaria.

 

Tra una sfilata e una discesa, deliziosi dolcetti, pietanze tradizionali, come il crostolo di Urbania e le frittelle preparate dalla ProLoco, faranno scoprire il lato goloso della festa a cui nessuno può dire di “no”. Per chi ha invece inclinazioni artistiche non c’è niente di meglio della Piazza del Cioccolato, del Cortrile dell’arte e dell’Emporio della Befana.

 

Folclore e laboratori creativi caratterizzeranno la giornata di domenica. Dalle 15 alle 18 laboratorio creativo per bambini con materiali di riciclo al Pala Befana, laboratorio di ceramica nella sede dell’associazione Amici della ceramica in Piazza del Mercato e, per mamma e papà, laboratori di cucina all’interno della Sala Volponi, per imparare a cucinare i piatti della tradizione locale.

 

IL PROGRAMMA PER IL WEEK-END

www.festadellabefana.com

Festa Nazionale della Befana a Urbania

Festa Nazionale della Befana a Urbania




Befana regina ad Urbania

Domani (2 gennaio) il sindaco di Urbania consegna le chiavi della città alla nonnina dando così il via alla diciottesima edizione della Festa Nazionale della Befana

 

URBANIA (PESARO E URBINO) – Parte domani (2 gennaio) la diciottesima edizione della ‘Festa Nazionale della Befana’. Alle 15 il sindaco Marco Ciccolini incontrerà l’anziana nonnina per consegnarle le chiavi della città che darà il via alla cinque giorni dedicata alla Befana. Da domani fino al 6 gennaio Urbania diventa così la capitale mondiale della Befana.

Per questa edizione in cui la Festa diventa maggiorenne ad Urbania, la sua città natale in cui venne ideata nel 1997, si son volute fare le cose in grande. Oltre 4000 calze appese alle finestre, porticati addobbati e luminarie nelle vie del centro storico, pupazzi Befana a grandezza naturale in atteggiamenti curiosi e dislocati in punti caratteristici delle strade e infine più di cento le befane in carne e ossa che animeranno la quattro giorni dedicata alla nonnina.

Ma il primo incontro con la Befana sarà alle 14,30 in piazza San Cristoforo dove tra canti, balli e spettacoli itineranti la nonnina verrà accompagnata in piazza del comune per ricevere le chiavi della città dal primo cittadino.

Poco dopo la Befana si sposterà nella sua casa (in Piazza San Cristoforo, ore 15) per incontrare i tanti bambini che saranno presenti all’apertura della sua rinnovata dimora, molto più grande e spaziosa della precedente. Per tutta la giornata saranno aperti gli stand enogastronomici con le specialità della Befana, crostoli e frittelle, la Piazza del Cioccolato per assaporare la dolcezza della festa e l’Emporio della Befana. Tra uno spuntino e l’altro ci si può unire alle tante sfilate delle Befane guidate dalla ‘Befana Band’ oppure godersi uno spettacolo dei molti artisti circensi presenti in piazza duomo. Per i più piccoli, laboratori di ceramica (sede associazione Ceramica) e tanti giochi (piazza del Mercato) e laboratori didattici e creativi (Pala Befana) perché la festa della Befana non è solo dolci e regali.

Per chi ama l’arte all’interno della sala Montefeltro, proprio vicino alla sede delle ProLoco in Corso Vittorio Emanuele, la scuola del Libro di Urbino ha allestito la mostra di disegni dal titolo “Disegnando la Befana”, mentre nel cortile di Palazzo Ducale è l’Istituto della Rovere di Urbania con la sezione di moda a rendere omaggio allo grandioso passato tessile della cittadina. Con la mostra “25 anni di moda nella valle del jeans” chiunque può fare un tuffo nel glorioso periodo del jeans che negli anni ’90 ha dato una forte spinta a livello di sviluppo nella valle.

Dalle 16,30 alle 18,30 nel palco centrale di piazza San Cristoforo lo spettacolo di danza Contemporanea, Moderna e Classica, a cura del Centro Studi Danza Etoile, sarà il primo spettacolo abbinato al Palio della Befana il cui atto finale si svolgerà il 6 gennaio tra i quattro rioni della città. Da quest’anno infatti anche nei primi tre giorni di festa ci saranno gare e spettacoli che contribuiranno a decidere il rione vincitore del Palio della Befana.

Alle 17,30 sarà la calza da record a fare il suo ingresso ben 50 metri di stoffa frutto del prezioso lavoro di tutte le aiutanti della Befana che durante tutto l’anno cuciono a mano il simbolo di questa festa. La sfilata terminerà sotto la torre campanaria del Comune da dove la Befana effettuerà la sua ormai celebre discesa acrobatica tra giochi pirotecnici e di luce. Quest’anno la sua spettacolare discesa sarà accompagnata dallo spettacolo di danza verticale su parete a cura di VisionAria.

Non poteva mancare il Tombolone (Sala Lux alle 20,30) e la gara di briscola (centro ricreativo), ma per chiudere la prima giornata in bellezza anche la Befana deciderà di mettersi ai fornelli. Alle 21 partirà la gara ‘Befana vs Food’ all’interno del RistoBefana. Anche questa contribuirà al punteggio del Palio.

Da quest’anno in più la Befana, per stare accanto ai suoi bambini, deciso di mettersi al passo con i tempi ed ha imparato perfino a leggere e-mail, dove in tanti la stanno contattando da tutt’Italia (prolococasteldurante@libero.it), controllare il proprio sito internet (www.labefana.com), con giochi, poesie, con la vera storia della nonnina e la sezione dedicata all’invio della letterina. Ma La Befana è proprio entrata nel mondo di internet iscrivendosi anche a Facebook (La casa della Befana) dove è possibile scriverle e seguire la festa.

clicca il Programma

Befana_programma




Befana 2.0 ad Urbania

Festa Nazionale della Befana di Urbania

La Nonnina scende dalla scopa per entrare nel mondo di internet e stare sempre più vicina a tutti i bambini

 

URBANIA (PESARO E URBINO)- La scopa c’è ancora, gli anni sono tanti come i doni da distribuire, ma per stare accanto ai suoi bambini la Befana ha deciso di mettersi al passo con i tempi ed ha imparato perfino a leggere e-mail, controllare il proprio sito internet (www.labefana.com) e navigare su Facebook (La casa della Befana).

In questo modo, oltre alle tante letterine che arrivano ad Urbania, casa natale della Befana dove dal 2 al 6 gennaio la vecchina verrà festeggiata in pompa magna, i bambini potranno contattarla anche dal profilo Facebook propri genitori. La nonnina ogni anno aspettava impaziente il postino che le recapitava le tante lettere nella sua Urbania. Quest’anno invece si potrà contattare la Befana andando nel suo sito internet, scrivendo nel suo profilo Facebook oppure via mail all’indirizzo prolocourbania@libero.it.

Il metodo tradizionale non è certo andato perduto e anzi continua a riscuotere un notevole successo perché la lista dei doni è meglio scriverla a mano. Il 5 gennaio così, scartate le letterine, controllato il proprio profilo Facebook e letto ogni e-mail (anche le spam che non si può mai sapere) la Befana si assenterà per portare tanti regali nelle case e ai tanti camperisti che arriveranno ad Urbania durante i giorni della festa (Dalle 20 alle 22).

Festa che inizierà ufficialmente il 2 gennaio quando il sindaco consegnerà le chiavi della città alla Befana che trasformerà per quattro giornate, fino al 6, la cittadina. Durante le giornate discese dal campanile, sfilate, giochi, mercatini, spettacoli itineranti, il Palio della Befana e chi più ne ha più ne metta.

clicca il Programma

Befana_programma




La Befana diventa maggiorenne

Arrivata alla 18esima edizione, la manifestazione dedicata alla nonnina più amata dello Stivale ha in sebo tante novità per tutti i gusti

URBANIA (PESARO E URBINO)- La Festa Nazionale della Befana compie 18 anni. Per la maggior età la nonnina con la scopa in mano e il fazzoletto sulla testa ha in mente tante novità per stupire grandi e piccini.

Presentata la manifestazione che, come ogni anno dal 2 al 6 gennaio, trasformerà Urbania nella “Città della Befana” consegnando alla nonnina in persona le chiavi della cittadina. Da quel momento tutto magicamente cambierà dalle normali vie cittadine ai bar e i ristorantini. Prenderanno vita con un tocco di scopa “Il Viale dei Balocchi”, “la Piazza del Cioccolato”, “l’Emporio della Befana” e tutte le vie del suggestivo centro storico si riempiranno con centinaia e centinaia di Calzette Colorate, Befane Volanti, Sfilata di Befane, la Calza più lunga del mondo e ancora giochi, musiche, spettacoli e tanti stand di enogastronomia perché la Befana non mangia solo dolcetti, ma ama le specialità locali. Non per niente “La Festa Nazionale della Befana” è la manifestazione più rinomata dello Stivale che si aprirà con la collocazione della Befana di Fuoco all’ingresso della città.

Dobbiamo sempre più fare squadra nel territorio –ha esordito Daniele Tagliolini, presidente della provincia di Pesaro e Urbino-. Solo insieme si può creare quel valore aggiunto che ci potrà permettere di fare il salto di qualità. I comuni sono la voce della provincia e in questo caso lo faranno le cinque giornate dedicate a bambini e famiglie ad Urbania con la Festa della Befana”. Presente in conferenza stampa anche il presidente della Proloco Casteldurante, Ebe Biagetti, che ha illustrato il ricco programma della manifestazione. “La festa della Befana non è solo la chiusura delle festività natalizie –ha sottolineato- ma è l’inizio di una programmazione annuale. Nella festa abbiamo cercato di valorizzare le tradizioni che ancora oggi caratterizzano il nostro territorio. Per Urbania cinque giorni di festa sono una caso unica in cui l’intero paese viene chiuso per ospitare sfilate, giochi, discese della Befana e tanto altro. Quest’anno il tema che abbiamo scelto è il circo”. Per il sindaco di Urbania, Marco Ciccolini, questo è “un evento che coinvolge tutto l’entroterra. E’ un modo per valorizzare tutto il territorio. Il Montefeltro non ha niente in meno di Toscana o Umbria. Noi dobbiamo cercare di valorizzarlo sempre più e va in quest’ottica l’accordo stretto con Urbino”. Alice Lombardelli, vicesindaco e assessore al turismo e alla cultura, ha ricordato la “grande ospitalità che caratterizza Urbania e il grande lavoro che c’è dietro le quinte per l’organizzazione di questo evento”.

Tutti i giorni le befane scenderanno dalla torre campanaria e la calza da record, quella che la nonnina da ormai diciotto anni continua ad allungare, sfilerà per la città seguita da un corteo di decine di befane, artisti di strada, giocolieri, circensi, dalla banda, ma soprattutto da centinaia di famiglie, parte integrante di questa magica epifania. Ogni desiderio potrà essere soddisfatto con i mercatini in piazza del cioccolato o nell’emporio della befana, nel cortile dell’arte e della manualità creativa oppure nel mercatino della befana. I più piccoli saranno accolti nella casa della Befana, dove la nonnina leggerà loro fiabe e regalerà dolcetti, oppure potranno divertirsi nei tanti laboratori creativi da quello della ceramica a quello del legno fino a quello dei materiali riciclati. E per chi avesse inclinazioni culturali? La Befana pensa a tutto con i tour guidati tra le bellezze monumentali della cittadina (Palazzo Ducale, Barco Ducale, Teatro Bramante, Chiesa dei Morti con le caratteristiche mummie). Dopo tanto ballare, camminare e giocare si potranno assaporare negli stand gastronomici sparsi per la città i prelibati crostoli e le gustose frittelle. Oppure sedersi comodamente nel “Ristobefana” per gustare i piatti tipici della tradizione del Montefeltro.

Nella prima giornata di festa, dopo aver incontrato il sindaco, di fronte al palazzo comunale, la Befana sfilerà per le vie del paese fino al palco principale dove il primo cittadino consegnerà la chiavi alla legittima titolare della cittadina. Non mancherà la tombola nel primo giorno di festa per regalare a tutti tanti ricchi premi. Poi spettacoli di danza contemporanea, danza verticale su parete, canti e spettacoli itineranti, discese dal campanile e alle 21 sfida tra i fornelli con “Befana vs Food” (gara abbinata al Palio della Befana).

I Pompieri saranno i protagonisti del secondo giorno di festa (3 gennaio) con uno speciale percorso didattico dedicato ai bambini che per un giorno diventeranno vigili del fuoco. Grazie a “Pompieropoli” i bambini apprenderanno la sicurezza giocando. Tante anche le iniziative di solidarietà create in collaborazione con “L’Accademia della Risata” che alle 15,30 condurrà una sessione di “yoga della risata” e premierà la risata più contagiosa. Alle 21 spazio al musical “Disney Coas Kids” a cura della scuola di canto “Pianeta Musica”.

Non poteva mancare un sano tocco di dolcezza. Domenica 4 la Befana diventa golosa. Alle 10 apriranno gli stand gastronomici, la Piazza del cioccolato, il Cortile dell’Arte e l’Emporio della Befana. Alle 10,30 Caccia ai tesori artistici e storici della città: aiutati dalle Befane si potranno scoprire peculiarità artistiche oltre ai bellissimi monumenti di Urbania. Alle 15 arriva finalmente l’ora dei dolci. Il grande Maestro Pasticcere Sal De Riso presenterà infatti “La Focaccia della Befana” in piazza San Cristoforo. Per i più giovani alle 23 torna il “Befanight” la festa organizzata all’interno del locale Sciabà.

Il 5 gennaio la Befana si assenterà per portare nelle case e nei tanti camper che arriveranno ad Urbania per la consegna dei regali (Dalle 20 alle 22). La Befana consegna doni a casa di ogni bambino! La Befana consegna personalmente doni a tutti i bambini anche ai turisti che alloggiano in alberghi, agriturismi o camper!! Una magia resa possibile grazie al lavoro della Pro Loco Durantina alla quale i genitori potranno rivolgersi per organizzare un’Epifania indimenticabile per i loro bambini. (Info Pro Loco Urbania 0722317211 – prolocourbania@libero.it o al sito www.labefana.com). Durante la giornate discese dal campanile, sfilate, giochi e dalle 16,30 alle 18 spettacolo di ginnastica artistica abbinato al Palio della Befana. Anche la Befana in Ceramica alle 17 farà una sfilata abbinata al Palio.

Gran finale (6 gennaio) con i quattro rioni della città che si daranno battaglia nel Palio della Befana, una competizione divertente composta da tante prove di abilità e destrezza. Danza folcloristiche in piazza e musica e moda degli anni 20 faranno da contorno a questo ultimo giorno di festa. Il Palio scatterà alle 15 e vedrà le Befane sfidarsi in staffetta in tre gare: “Befana col sacco”, “Befana in carriola” e Befana in Bici”. Prova finale con la “Befana in Biga”. Sfilate, giochi circensi, animazioni e giochi accompagneranno le tante persone presenti alla chiusura della festa con il grande spettacolo di fuoco.

Ce n’è per tutti in questa nuova edizione della festa Nazionale della Befana che attira ogni anno circa cinquantamila visitatori, un successo possibile grazie al lavoro della Pro Loco Casteldurante e del Comune di Urbania.

clicca il Programma

Befana_programma