Jean Echenoz “L’occupazione del suolo”

«Lei li guardava dall’alto, tendeva loro il flacone di profumo Piver, Forvil, sorrideva dentro quindici metri di abito blu. La griglia di una presa d’aria le perforava l’anca. Non c’era altra immagine di lei.»

 

C’è un enorme ritratto murale al centro del racconto L’occupazione del suolo di Jean Echenoz, un ritratto di signora su un vecchio palazzo parigino che diventa ineluttabile memoriale per Fabre e Paul, rispettivamente marito e figlio della donna gigantografata. Sylvie, infatti, muore nell’incendio della sua abitazione e con lei bruciano tutte le sue cose e tutte le sue foto. Di lei non resta che il corpo nascosto in quindici metri di abito blu dell’immagine pubblicitaria nella quale un noto artista l’aveva raffigurata tre anni prima che Paul nascesse. Marito e figlio cercano di mantenere viva la memoria facendo visita al ritratto della donna, nonostante i progetti di edificazione del quartiere rischino continuamente di cancellarla, costruendole attorno nuove palazzine. Ma l’amore conosce il modo di resistere persino davanti a metri di cemento verticale e arriva ad installarsi in un nuovo monolocale proprio sotto gli occhi di Sylvie.

 

L’occupazione del suolo è un piccolo capolavoro, un racconto urbano fatto di prosa evocativa e immagini poetiche, struggenti. Echenoz l’ha pubblicato nel 1988, prima di scrivere i romanzi che l’hanno reso uno dei maggiori scrittori d’Oltralpe. L’editore Galaad, a distanza di trent’anni, pubblica la sua prima traduzione italiana. E’ l’occasione per scoprire un autore già magistrale prima di diventare grande e per ricordarci quanta perfezione può trovare posto nella brevità.

 

 

 

 




Pierluigi Lucadei, “Letture d’autore” a ‘Scaffale’ Tgr Marche

 

 

 

San Benedetto del Tronto, 2017-06-22 – Pierluigi Lucadei, “Letture d’autore” a ‘Scaffale’ Tgr Marche

 

 

 

 

Pierluigi Lucadei, “Letture d’autore” a ‘Scaffale’ Tgr – 220617

 

Pierluigi Lucadei, “Letture d’autore”

 

 




Pierluigi Lucadei, “Letture d’autore”: la letteratura vista dai Rocker

 

Giovedì 11 alle 17,30 presentazione di “Letture d’autore” alla Biblioteca Délfico di Teramo

 

Teramo, 2017-05-10 – Vi aspettiamo domani alle ore 17 presso la Biblioteca Délfico di Teramo per la presentazione del libro di Pierluigi Lucadei “Letture d’autore” (Galaad Edizioni). L’autore dialogherà con Paolo Ruggieri.

 

 




“Letture d’autore” di Pierluigi Lucadei: domenica 13 novembre prima presentazione ufficiale al FLA di Pescara

PESCARA – Domenica 13 novembre alle ore 17,00 presso la Sala Fucsia del Circolo Aternino ci sarà la prima presentazione ufficiale di “Letture d’autore. Venticinque protagonisti del rock italiano raccontano le loro passioni letterarie” (Galaad Edizioni, 2016) di Pierluigi Lucadei. L’incontro è inserito all’interno del ricco programma del Festival delle Letterature dell’Adriatico, che vede riuniti a Pescara tanti protagonisti del nostro panorama culturale e letterario come Gianrico Carofiglio, Susanna Tamaro, Elena Stancanelli, Claudia Durastanti, Gipi, Goffredo Fofi, Corrado Formigli e tanti altri. 

 

Dopo la pubblicazione di “Ascolti d’autore”, che indagava nei gusti musicali di alcuni fra i più noti narratori italiani e internazionali, Pierluigi Lucadei presenta ora “Letture d’autore”, una speculare ricognizione attorno ai libri che hanno accompagnato il percorso di venticinque interpreti della nostra scena musicale. Dai leader di storici gruppi quali Manuel Agnelli (Afterhours), Federico Fiumani (Diaframma), Emidio Clementi (Massimo Volume), Francesco Bianconi (Baustelle) o Cristiano Godano (Marlene Kuntz) a originali protagonisti della canzone d’autore tra cui Niccolò Fabi, Nada, Marco Parente, Marina Rei, Patrizia Laquidara o Bobo Rondelli. Un concerto di voci che raccontano passioni tra loro anche molto lontane, letture penetrate in silenzio sotto la pelle, in grado di nutrire nel tempo una visione del mondo o, semplicemente, di ispirare una canzone. Artisti impegnati nella parallela scrittura di romanzi e racconti o che si sono tenuti a prudente distanza dall’esercizio severo e paziente della pagina scritta. Che nella lingua più schietta e graffiante di chi non giudica libri per professione confessano senza falsi pudori intolleranze verso autori celebrati e illustri come Pynchon, Pasolini e Bernhard o riscoprono figure non abbastanza note della nostra letteratura quali Giorgio Saviane, Ercole Patti o Emanuel Carnevali. Che stuzzicati da un giornalista curioso e a tratti incline a piacevoli toni leggeri svelano abitudini minime, vezzi privati, modi riguardosi o disinvolti di maneggiare il supporto cartaceo, annotando le pagine o conservandole intonse con l’antico pudore riservato agli oggetti più sacri; che rileggono o non tornano mai sul già letto, si portano in tour le proprie letture o le lasciano a casa ad attendere momenti di calma e concentrazione notturna. Pierluigi Lucadei, premettendo a ciascuna intervista una nota che sintetizza biografia e curriculum artistico dei suoi ospiti, confeziona un piccolo archivio, agile ed essenziale, che invita ad approfondire ed estendere altrove la conoscenza dei suoi non convenzionali protagonisti: lettori spesso umorali, eccentrici, per nulla allineati, capaci di rendere incerti i confini tra due arti destinate talora a confondersi, accreditando così l’ipotesi ardita dello scrittore americano Rick Moody, per cui “la letteratura, pur manifestandosi sulla pagina, è un fenomeno acustico.”

 




Ascolti d’autore

E’ uscito, nella collana Supernatural di Galaad Edizioni, “Ascolti d’autore”, la raccolta di interviste musicali di Pierluigi Lucadei a protagonisti della narrativa contemporanea come Hanif Kureishi, Joe R. Lansdale, Michael Chabon, Rick Moody, Niccolò Ammaniti, Giuseppe Culicchia, David Leavitt.

 

Tra jazz, classica e molto rock, “Ascolti d’autore” si presenta come un viaggio attraverso i gusti, i ricordi e le idiosincrasie musicali di alcuni tra i più noti scrittori contemporanei del panorama italiano e internazionale. Pierluigi Lucadei, giornalista e grande appassionato di musica, ha raccolto in questo volume venticinque interviste che permettono di dare una sbirciata tra le collezioni di dischi degli scrittori, di scoprire cosa ascoltano quando scrivono, quando leggono, quando cercano l’ispirazione. Amata, collezionata, custodita, la musica rivela ben più di una connessione con la creazione letteraria, offrendo la possibilità di osservare da un punto di vista inedito e originale quella piccola bottega artigiana che è la stanza dello scrittore. Una porta aperta sul suo mondo, per conoscerlo sotto una nuova e “sonora” luce.

 

Se non di rado guardano al cinema con disprezzo, al teatro con sufficienza, alla pittura con sospetto, alla scultura con rispetto, alla danza con moderato incanto, gli scrittori nutrono quasi sempre per la musica un amore incondizionato. Detto in altri termini: a parte la musica, non c’è altra arte che uno scrittore riconosca superiore alla propria. (dalla postfazione di Nicola Lagioia)

 

 

 

Puoi acquistare “Ascolti d’autore” nelle migliori librerie oppure online su:
Amazon
Ibs
LibreriaUniversitaria
Unilibro