E’ Raffaella D’Egidio la nuova segretaria generale del Comune di Giulianova

Giulianova – Raffaella D’Egidio è la nuova segretaria generale del Comune in sostituzione di Daniela Marini, attualmente in servizio alla Provincia di Teramo.
La decisione è stata assunta dal commissario straordinario Eugenio Soldà dopo aver esaminato i curricula pervenuti a seguito dell’avviso di manifestazione di interesse   pubblicato il 1 marzo scorso con scadenza 11 marzo.
L’incarico potrà essere confermato o meno dalla nuova amministrazione comunale, entro 120 giorni dall’insediamento del sindaco.
La dott.ssa D’Egidio, laureata in Giurisprudenza con il massimo dei voti e la lode alla LUISS di Roma e vincitrice di borse di studio, ha seguito numerosi corsi di formazione e di specializzazione in materie giuridico-economiche ed ha ricoperto importanti incarichi presso numerosi enti. Dall’ottobre 2015 è segreteria generale di Mosciano S. Angelo e Morro d’Oro e dall’agosto 2017 anche dell’Unione “Le Terre del Sole”, ex Ambito Sociale “Tordino”, dove ha altresì riporto l’incarico di responsabile dell’area finanziaria.
Nel 2013 è stata componente esperto della Commissione di gara per l’affidamento del servizio di refezione scolastica delle scuole dell’infanzia di Giulianova

 




Giulianova, il commissario straordinario Soldà replica alle critiche

Soldà replica alle critiche: “Volevo essere un commissario ‘fantasma’ ma mi hanno tirato per la giacchetta. Il ministro Salvini mi ha mandato a Giulianova non per imbalsamare il Comune. Chi critica impugni le delibere, se vuole”.

Giulianova, 2019-03-06 – Fatto segno, da diverso tempo e da più fronti, di rilievi e critiche per le decisioni assunte, il commissario straordinario Eugenio Soldà scende in campo per dire la sua.
“Non volevo certo conquistare visibilità, che lascio volentieri ad altri”, premette   Soldà. “Mia intenzione era quella di lavorare nell’ombra, senza recare disturbo, operando nell’ambito delle mie competenze. Un commissario ‘fantasma’ insomma. Però mi tirano per la giacchetta con critiche spesso aspre, arrivando addirittura a indicare con mia grande meraviglia quali sono le mie competenze, e pertanto sono obbligato a dire la mia, anche se controvoglia”.
Il commissario straordinario interviene quindi in merito alle contestazioni ricevute su alcune questioni, dall’adesione all’ Asmel, nuova Stazione unica appaltante al posto della SUA della provincia di Teramo, al concorso  per il nuovo dirigente dell’Area tecnica con incarico triennale, al nuovo Polo scolastico. “Quando il ministro dell’Interno Salvini mi ha conferito l’incarico, non credo proprio che fosse sua intenzione farmi venire a Giulianova per imbalsamare la città. Quanto alle mie competenze”, continua Soldà, “non pensavo davvero di trovarmi di fronte a tanti giuristi esperti e raffinati. In ogni caso ho sempre ritenuto che ciascuno sia legittimato a criticare, esponendo le ragioni che formano il dissenso. Ci mancherebbe altro! Ma ritengo anche che vi sia modo e modo di avanzare le critiche. E chi le fa, specie se ha avuto incarichi di responsabilità pubblica, spero davvero che non sia stato in questi anni a scaldare la sedia o a temperare le matite. Battute a parte”, dice ancora il commissario straordinario, “ho sempre cercato di operare per il bene di Giulianova. Quindi avendo come faro solo e unicamente il bene e l’interesse pubblico. Coerentemente con la mia storia professionale di uomo delle istituzioni. Tuttavia  coloro che sono convinti che io abbia addirittura oltrepassato i limiti delle competenze fissate per legge alla mia funzione, credo sappiano, o dovrebbe sapere visto che magari aspirano a governare la città, che le delibere si possono impugnare. Sempre. Quindi chi critica lo faccia, se vuole. Basta mettere mano al portafogli e affidarsi ad un legale”.

 




A Giulianova torna il Carnevale

Giulianova – “A Giulianova il Carnevale torna in attività, con tanti commercianti, che per l’occasione, il 2 e 3 Marzo si mascherano” sono le parole di Maurizio Di Filippo dell’Associazione Culturale “Meglio Della Fantasia”, per ricordare a tutti di mascherarsi donando ai più piccoli inaspettati momenti d’allegria. Questo è importantissimo, sottolinea il Presidente dell’Associazione, perché anche da queste dimostrazioni la città può rinascere, il tessuto sociale migliorare e aumentare la speranza di altri nel far tornare belle iniziative. Il supporto è importante. Un buon inizio c’è stato con Ivan Cipolloni di InterActive Lab, il Comitato di Quartiere Annunziata, il contributo ricevuto da diversi commercianti e con chi oggi è presente nelle 250 locandine di Carnevale 2019. Tre sono gli appuntamenti e danno risalto a Giulianova tutta. Uno sforzo in più lo si chiede ancora ai commercianti, perché saranno loro, mascherandosi il 2 e 3 Marzo, a motivare ulteriormente chi ha lavorato al Carnevale oggi. Per l’occasione si dovrà inviare una propria foto in maschera al numero 3386567112 o all’email giulianovacarnevale@gmail.com. Le più belle e divertenti diventeranno cartoline di Carnevale e serviranno ad arricchire le prossime edizioni. Già dal 2020 si spera di riportare a Giulianova le sfilate in maschera, con la collaborazione di alcune Associazioni locali motivate. Nell’attesa di un riscontro, l’Associazione Culturale fa sapere, il materiale fotografico ricevuto, sarà inserito anche in altro evento in proposta, al “SAC Festival Giulianova” e si ringrazia il grafico Eugenio Iannetti per la realizzazione del logo. L’evento si propone a Luglio e uno spazio sarà dedicato al commercio locale, in particolare a chi ha aderito a Giulianova Carnevale 2019.

 




Giulianova nella Grande Guerra

Sabato 3 novembre convegno “Giulianova nella Grande Guerra”

L’Archivio di Stato di Teramo partecipa all’evento con un proprio contributo storico

Due i progetti messi in cantiere da “De Berardinis” per il 2019

Presentato L’elenco ufficiale dei 144 caduti giuliesi

 

Giulianova. Sabato 3 novembre, con inizio alle ore 18,00, in Sala “Buozzi” –parte alta della Città, si terrà il Convegno “Giulianova nella Grande Guerra”, preceduto dal ricordo solenne, da parte di un rappresentante di ogni associazione Combattentistica e d’Arma, dei 144 caduti giuliesi nella Grande Guerra. Dopo i saluti istituzionali, prenderanno la parola Carmela Di Giovannantonio, direttrice degli Archivi di Stato di Teramo e Pescara; Walter De Berardinis, Commissario per la provincia di Teramo dell’Istituto Nazionale per la Guardia d’Onore al Pantheon, che relazionerà sui 144 caduti giuliesi nella Grande Guerra; Rosita Braga, Direttore creativo Braga Print Art, la quale presenterà il progetto “Pannelli Commemorativi in ricordo dei caduti giuliesi della Prima Guerra Mondiale, e Sandro Galantini, dell’Istituto Abruzzese di Ricerche Storiche, che illustrerà la Giulianova nel 1918 durante l’ultimo anno di guerra. Presenzieranno tutte le associazioni combattentistiche e d’arma con la divisa d’ordinanza. La Croce Rossa Militare presenzierà con le divise storiche di quel periodo e oggetti datati della CRI, grazie all’interessamento del Caporal Maggiore Francesco Recinelli e il militare Gabriele Brucoli. Agli intervenuti sarà consegnato in omaggio il giornale commemorativo con tutti i nominativi dei caduti giuliesi. Cinque saranno i pannelli fotografici sulla Grande Guerra presentati dall’Associazione Nazionale Combattenti federazione di Teramo, presieduta da Leonardo Mancini.

QUESTI I NOMI, COGNOMI, ETA’ e ARMA di appartenenza, dei 144 caduti giuliesi che verranno letti nei tre giorni di commemorazione: nativi, residenti e militari di altre città italiane morti a Giulianova per la presenza dell’Ospedale Militare di Riserva e il Campo di Concentramento per prigionieri italiani rilasciati dagli austroungarici, poi sottoposti a visita medica o interrogati dagli alti comandi militari. Ricerca condotta Walter De Berardinis, Commissario dell’INGORTP di Teramo.

Abbondanza Biagio, 34 anni; Acquarola Sabatino, 34 anni; Angeloni Michele, 20 anni; Attili Alessandro, 24 anni; Barlafante Liberato, 28 anni; Bellantese Luigi, 49 anni; Borghese Giuseppe, 23 anni; Bracone Paolo, 20 anni; Brandi Abramo, 33 anni; Campanaro Francesco, 23 anni; Canzari Francesco, 38 anni; Capriotti Emidio, 25 anni; Casaccia Giulio, 35 anni; Castorani Luigi, 21 anni; Cerasari Giuseppe, 25 anni; Cerasi Divinangelo, 21 anni; Cerasi Ottavio, 24 anni; Cestarello Luigi, 19 anni; Cipolletti Attilio, 19 anni; Cittadini Novizzo, 20 anni; Cormio Domenico, 28 anni; Croce Flaviano, 31 anni; D’Ascanio Alessandro, 24 anni; D’Ascenzo Antonio, 22 anni; De Panicis Guerino, 19 anni; Decembrino Anzano, 33 anni; Del Sordo Antonio, 26 anni; Di Bonaventura Nicola, 20 anni; Di Bonaventura Umberto, 24 anni – Medaglia d’Argento al Valor Militare; Di Cesare-Merlone Pasquale, 28 anni; Di Crescenzo Vincenzo, 30 anni; Di Donato Biagio, 27 anni; Di Donato Flaviano, 26 anni; Di Gianvittorio Giovanni, 28 anni; Di Loreto Paolo, 29 anni; Di Meco Luigi, 34 anni – Medaglia d’Argento al Valor Militare; Di Odoardo Carlo, 32 anni; Di Pancrazio Giovanni, 38 anni; Di Pasquale Giambattista, 38 anni; Di Pietro Pietro, 19 anni; Di Tommaso Gaetano, 35 anni; Durante Sabatino, 19 anni, Esposito Domenico, 24 anni; Faiazza Domenico, 25 anni; Falini Francesco, 26 anni; Fortunato Vincenzo, 41 anni; Galantini Domenico, 22 anni; Galantini Nicola, 28 anni; Gargani Lancillotto, 21 anni; Gatti Giovanni, 26 anni; Giarnecchia Giovanni, 19 anni; Giordani Arduino, 22 anni; Iobbi Ottavio, 23 anni; Kelbl Jan, 39 anni; Lamolinara Antonio, 22 anni; Leone Fernando, 27 anni; Lilla Lanfranco, 21 anni; Lupidi Sante, 28 anni; Macrini Luigi, 23 anni; Maiorani Luigi, 24 anni; Manzi Carlo, 27 anni; Marchionni Giovanni, 26 anni; Mastrilli Davide, 18 anni; Mazzaufo Bernando, 38 anni; Michini Domenico, 39 anni; Moggia Giovanni, 26 anni; Montebello Acton, 20 anni; Montini Giovanni, 25 anni; Moscardelli Antonio, 19 anni; Mosciano Camillo, 20 anni; Natale Salvatore, 31 anni; Orchidea Attico, 31 anni; Palestini Tommaso, 23 anni; Parisotto Giovanni, 20 anni; Pedicone Vincenzo, 19 anni; Pedicone Luigi, 24 anni; Petrella Giacinto, 26 anni; Poltrone Luigi, 26 anni; Poltrone Gaetano, 31 anni; Pompili Giuseppe, 22 anni; Rapini Alessandro, 20 anni; Rastelli Francesco, 21 anni; Ridolfi Rinaldo, 39 anni; Rizzon Domenico, 21 anni; Rofini Domenico, 32 anni; Ruffini Luigi, 21 anni; Sabini Pasquale, 26 anni; Senatore Amerigo, 30 anni; Senatore Renato, 20 anni – Medaglia d’Argento al Valor Militare; Sistilli Giulio, 30 anni; Stacchiotti Giovanni, 23 anni; Tentarelli Cesare, 31 anni; Tini Nicola, 31 anni; Torrieri Berardo, 27 anni; Torrieri Flaviano, 34 anni; Tribuiani Alfonso, 23 anni; Tribuiani Angelo, 30 anni; Tribuiani Luigi, 27 anni; Trifoni Romolo, 20 anni; Valentini Cesare, 25 anni; Zenobli Flaviano, 35 anni. MARINA: Albani Umberto, 39 anni; Angelozzi Augusto, 38 anni; Baldini Salvatore, 22 anni; Bellaspica Luciano, 25 anni; Casaccia Luigi, 19 anni; D’Angelo Alfonso, 23 anni; Falini Francesco, 26 anni; Marà Flaviano, 23 anni; Marà Luigi, 30 anni; Zinoble Giuseppe, 22 anni. ARTIGLIERIA: Crocetti Pasquale, 30 anni; D’Errico Nicola, 19 anni; Di Ilio Luigi, 21 anni; Pagliaccetti Francesco, 19 anni; Pompili Francesco, 43 anni; Quaranta Pietro, 21 anni – Medaglia d’Argento al Valor Militare. ALPINI: Di Donato Domenicantonio, 26 anni; Marcozzi Domenico, 23 anni; Mastrilli Ferdinando, 32 anni; Rosci Antonio, 32 anni; Rossi Pasquale, 30 anni – Medaglia d’Argento al Valor Militare; Sacchini Angelo, 36 anni. BERSAGLIERI: Casano Giuseppe, 24 anni; Colla Alessandro, 27 anni; De Ascaniis Pietro, 33 anni; Scarazza Vittorio, 22 anni; SANITA’: Barretta Gilberto, 35 anni. MITRAGLIERI: Di Bendetto Gaetano, 18 anni; Di Egidio Nicola, 33 anni; Di Michele Francesco, 27 anni; OPERAI MILITARIZZATI: Roselli Vincenzo, 66 anni. AUTIERI: Federici Umberto, 19 anni – Medaglia di Bronzo; Scrivani Ernesto, 21 anni. GENIO: Di Giallorenzo Carmine, 20 anni; Pedicone Domenico, 35 anni; Piccioni Antonio, 31 anni; Sauretti Alessandro, 21 anni. GRANATIERI: Di Michele Giuseppe, 33 anni. GUARDIA DI FINANZA: Di Leonardo Alfredo, 30 anni; Giorgini Domenico, 30 anni; Lupidi Ferdinando, 25 anni; Pusceddu Pietro, 24 anni. GUARDIA DI CITTA’ – POLIZIA: Francesco Paolo Rossi, 39

La Giornata di oggi. Nonostante la fitta pioggia, Le associazioni Combattentistiche e d’Arma, hanno onorato i loro caduti con la prima giornata delle celebrazioni per ricordare la fine del Centenario della Prima Guerra Mondiale. Alla presenza delle autorità civili, militari e religiose, il Commissario Prefettizio della Città di Giulianova, Eugenio Soldà, ha presenziato alla deposizione delle due corone in onore dei caduti della 1° e 2° Guerra Mondiale ed anche, con la presenza di un drappello della Polizia di Stato, all’inaugurazione della targa alla memoria dell’agente di Polizia – già Guardia di Città di Verona – Francesco Paolo Rossi. Poi il corteo si è diretto all’interno del Duomo di San Flaviano dove l’Associazione Nazionale Artiglieri, guidata dal Presidente provinciale della sezione Teramo-Giulianova, il Ten. (riposo) Rosario Cupini, ha ufficialmente insignito il proprio labaro della Medaglia d’Argento al Valor Militare, appartenuta all’Artigliere Pietro Quaranta (Artigliere del 30° Reggimento, nato a Giulianova il 22 novembre 1894 e morto a Oppacchiasella – ospedale militare numero 060 il 3 novembre 1916 – la sua famiglia poi si trasferì a Mosciano). Prima della fine della Santa Messa, officiata da Don Enzo Manes, tutte le Associazioni d’Arma hanno letto i nomi dei 144 caduti giuliesi della 1° G.M. Distribuiti circa 200 cartelline storiche realizzato grazie alle ricerche di Walter De Berardinis.

 




Giulianova, il sindaco Francesco Mastromauro si dimette

Giulianova – Il sindaco si dimette per rappresentare il progetto progressista civico solidale alle  regionali. “Scendo in campo con volontà, determinazione, attenzione al territorio e portando in dote un’esperienza amministrativa che ha consentito di conseguire risultati importanti. Il progetto regionale deve essere caratterizzato da discontinuità e da unità”.

Conferenza stampa oggi, 6 ottobre, del sindaco Francesco Mastromauro nella quale, sciogliendo le riserve, ha annunciato la sua candidatura alle regionali rassegnando le dimissioni da primo cittadino.
“Oggi è un giorno per me non facile, sia per la scelta presa e sia perché proprio questo 6 ottobre mio padre, se fosse in vita, avrebbe compiuto 90 anni. Per cui questa giornata, densa di emozioni, la dedico a mio padre e a mia moglie Alessia, che con tutti i collaboratori mi è stata vicina in questi dieci anni bellissimi e pure difficili, caratterizzati da un lavoro costante, assorbente, dove moltissimo è stato fatto”.
E in proposito il sindaco ricorda una serie di primati che hanno fatto svettare Giulianova in cima alle classifiche provinciali e regionali in molteplici settori. In quello turistico ha ricordato i recentissimi dati dell’estate 2018, +8,4% di arrivi e  +10,4% di presenze rispetto al 2017, la migliore performance rispetto alle altre località costiere della provincia teramana. E poi la conquista di Bandiera Blu, Bandiera Verde, delle Vele di Legambiente, l’inserimento nei Borghi storici marinari d’Abruzzo e le Spighe Verdi, con Giulianova nel 2017 prima e unica in Abruzzo ad averle conquistate e confermate quest’anno. Importante anche il ritorno nel 2015 del Frecciabianca che da quest’anno fermerà anche nel periodo invernale.
Altro settore in cui la città brilla nello scenario regionale riguarda le scuole. Giulianova è l’unica città in provincia, e tra le poche in Abruzzo, ad avere effettuato tutte le verifiche di vulnerabilità sismica. In dieci anni il Comune ha impegnato risorse per oltre 7 milioni di euro per opere di miglioramento sismico, di ristrutturazione, di adeguamento alle normative antincendio e di messa in sicurezza.
Particolare accento è stato posto da Mastromauro sull’aspetto della solidarietà. Quella giuliese è l’unica amministrazione comunale ad aver attuato nel 2014 il taglio del 50% delle indennità di sindaco, assessori e presidente del consiglio con realizzazione di un fondo di solidarietà che dal 2014 ha erogato circa 390.000 euro per far fronte alle esigenze del segmento più vulnerabile della popolazione.
Altro punto di orgoglio è l’ambiente. Il sindaco ha ricordato che a Giulianova nel nel 2012 la raccolta era al 67,27%, salita nel 2018 al 74,71% con aumento in un anno del +4,75%. Cifre che hanno posto la città ai primissimi posti in Abruzzo. Ricordati anche la conquista di Comune riciclone nel 2012, l’apertura dell’Ecocentro comunale, l’inserimento nei Comuni ecocampioni e come la città sia stata la prima in Abruzzo  ad aver iniziato il percorso Rifiuti Zero con l’ingresso nella Rete Nazionale il 29 dicembre 2011. Nel 2016, inoltre, ha conquistato il primato in provincia nella raccolta di carta e cartone ma anche nel riciclaggio e nel recupero degli imballaggi in plastica.
C’è poi la mobilità sostenibile, con Giulianova, peraltro insignita lo scorso anno  della Bandiera Gialla della FIAB, primo Comune abruzzese ad aver utilizzato i fondi messi a disposizione per il progetto Bike to Coast, ed il social housing, con 18 nuovi alloggi di edilizia sociale in via Bellini, ormai prossimi all’ultimazione, che verranno assegnati a canone concordato con apposito bando pubblico.
“Scendo quindi in campo – prosegue il sindaco – con volontà, determinazione, attenzione al territorio e portando in dote un’esperienza amministrativa che ha consentito di conseguire risultati importanti facendo di Giulianova un punto di riferimento per il centro-sinistra. Il progetto progressista civico solidale, cui sono stato chiamato a partecipare, deve essere caratterizzato da discontinuità e da unità, con una coalizione forte e con le migliori espressioni dei territori perché in questa Regione c’è molto da fare e molto intendiamo fare: dal social housing, all’ambiente; dalle politiche turistiche all’edilizia scolastica, alla sanità”.
Sarà l’attuale vicesindaca, Nausicaa Cameli, a guidare l’amministrazione sino al 26 ottobre, data in cui le dimissioni diverranno irrevocabili.

 




I Comitati di Quartiere Annunziata e Lido chiedono al più presto un’assemblea sull’area ex-Sadam

Comunicato stampa congiunto del Comitato del Quartiere Annunziata e del Comitato di Quartiere Lido sulla situazione dell’ex Sadam

GIULIANOVA – I presidenti dei Comitati di Quartiere Annunziata e Lido, Antornio Fusaro e Grazia Corini, prendono atto e ringraziano il Sindaco Francesco Mastromauro per l’impegno assunto a convocare un’assemblea pubblica, come vige nel regolamento comunale sulla democrazia partecipativa, e ci rallegra che questa convocazione fosse nei suoi propositi.

Meno comprensibili appaiono ripetute e velate accuse di disinformazione che forse sono rivolte a partiti di opposizione, ma comprese in un riscontro a noi rivolto. Sono questioni che riguardano i rapporti fra partiti che non sfiorano l’operato dei comitati da noi rappresentati. In questa veste e per questi motivi abbiamo solo sollecitato il funzionamento di un istituto di democrazia previsto dal regolamento comunale e che dovrebbe essere attivato, puntualmente, ogni mese. Il tutto per rendere informati e partecipi i cittadini delle scelte dell’Amministrazione comunale su una questione molto importante come il recupero dell’aera ex-Sadam.

Ci aspettiamo che l’assemblea preannunciata dal Sindaco sia convocata al più presto secondo le modalità previste dal regolamento che, puntano al ruolo attivo dei cittadini.

Rivolgiamo un appello al Sindaco ed a tutte le forze politiche perché quest’assemblea non si trasformi in una palestra di scontro fra partiti, ma garantisca ai cittadini informazioni, elementi conoscitivi e spazi sufficienti per esprimere opinioni e chiarire i dubbi.

il Presidente del Comitato di Quartiere Annunziata Antonio Fusrao

il Presidente del Comitato di Quartiere Lido Grazia Corini

 

 




da Giulianova

2018-09-01

Settembre al Polo Museale Civico di Giulianova: aperture, visite e laboratori didattici.

Prosegue per il mese di settembre l’impegno dell’amministrazione comunale, a favore di turisti e residenti, per la conoscenza del patrimonio culturale di Giulianova. “I nostri Musei civici assieme alla cooperativa “Virate” – dichiara la vicesindaco con delega alla Cultura Nausicaa Cameli – continueranno infatti ad offrire nuove occasioni per comprendere il patrimonio artistico conservato nelle sezioni museali dislocate nel centro storico, ma anche di quello diffuso nel cuore della parte alta e storica della Città, primo esperimento di nuova fondazione del Rinascimento”.
Il Punto informazioni e accoglienza in piazza Buozzi, davanti al Duomo di San Flaviano, continuerà a fornire indicazioni sui servizi del Polo e sui percorsi per scoprire il territorio, secondo i seguenti orari.  Dal 1 al 16 settembre: il lunedì ore 10-12; dal martedì al venerdì ore 10-12,30/17,30-22; sabato e domenica: ore 10-13/17,30-22;
dal 21 al 30 settembre: dal martedì al giovedì 10-12,30; venerdì e sabato 10-12,30/16-20; domenica 16-20.
Le sezioni di scultura, divise tra la Sala “Raffaello Pagliaccetti”, insigne scultore dell’Ottocento, e la Cappella gentilizia De Bartolomei, entrambe in Piazza della Libertà, saranno invece aperte al pubblico il 1 e 2 settembre, dalle ore 21 alle 23, e dall’8 al 15 settembre, il sabato e la domenica dalle 16,30 alle 19,30.
La sezione archeologica nel Museo “Torrione La Rocca” in via del Popolo, sarà visitabile dal 1 al 9 settembre, dal martedì alla domenica, dalle ore 21 alle 23, e dal 15 al 30 settembre, il sabato e la domenica, dalle 16,30 alle 19,30. Inoltre fino al 9 settembre presso il Torrione sarà ancora esposta una installazione dell’artista Luca Farina nell’ambito della mostra personale “Luca Farina frammenti di grazia”, in collaborazione con il Museo d’arte dello Splendore.

Proseguono inoltre le “Passeggiate nell’antica Giulia”, visite guidate gratuite del Centro Storico e dei Musei Civici su prenotazione ( 0858021290 – museicivici@comune.giulianova.te.it): tutti i sabato di settembre, ritrovo ore 17.30 presso il Punto Informazioni e accoglienza del Polo Museale Civico in Piazza Buozzi.
Infine, a grande richiesta, continuano i laboratori didattici per bambini da 6 a 11 anni, su prenotazione: “La città con i piedi d’argilla” a cura di Noemi Caserta, esperta in didattica della scultura, tutti i venerdì alle ore 18 nella sala didattica del Punto Accoglienza in piazza Buozzi, e “Il piccolo archeologo”, a cura di Irene Lattanzi del G.A.M.A. Gruppo archeologico del Medio Adriatico, tutti i lunedì alle ore 18 presso il Museo civico archeologico. Informazioni e prenotazioni: 0858021290 – museicivici@comune.giulianova.te.it.

Aggiornamenti su ulteriori iniziative del Polo Museale giuliese su www.giulianovaturismo.it e sulla pagina facebook “Polo Museale Civico Giulianova”.




Concorso di Arte Sacra su strada, “Madonnari dell’Annunziata” a Giulianova

Giulianova, VI edizione del Concorso di Arte Sacra su strada MADONNARI DELL’ANNUNZIATA

 

VI edizione del Concorso di Arte Sacra su strada
MADONNARI DELL’ANNUNZIATA

REGOLAMENTO 2018 e MODULO ISCRIZIONE 2018

Giulianova, 28 Agosto 2018

1. ISCRIZIONI AL CONCORSO

 

1. La partecipazione alla VII edizione del Concorso “Madonnari dell’Annunziata” è gratuita e aperta a tutti, previa richiesta scritta d’iscrizione .
Il modulo d’iscrizione è scaricabile dal sito web della parrocchia “Maria Ss.ma Annunziata”
di Giulianova (TE) http:// www.parrocchiadellannunziata.it o può essere ritirato negli uffici parrocchiali della Chiesa di S.Gabriele di Giulianova Lido ( dal lun al ven 18:30 – 20:00 ).
Copia del bando e del modulo saranno anche postati sulla pagina facebook del Concorso
I moduli d’iscrizione, debitamente compilati e sottoscritti, dovranno pervenire alla segreteria
del Concorso entro e non oltre le ore 24:00 di venerdì 31 agosto 2018 , anche via e-mail
all’indirizzo di posta elettronica : madonnaridellannunziata@gmail.com

2. La partecipazione di un minore di anni 18 deve essere autorizzata da uno dei genitori la cui firma dovrà essere apposta nel modulo d’iscrizione. Il genitore garantisce per il proprio figlio/a minore, la sua presenza durante tutta la manifestazione o quella di congiunti o delegati maggiorenni in funzione di esclusivo “tutor responsabile”.Il genitore libera da ogni responsabilità civile e/o penale l’organizzazione per qualsiasi evento accidentale, fortuito e/o cagionato da terzi occorrente a propria figlio/a o a suoi materiali e /o effetti personali

I ragazzi che non hanno ancora compiuto 15 anni al 2 settembre 2018 sono iscritti
d’ ufficio nella sezione a loro dedicata ( “ Puer Madomnaris ” ).
I Puer Madomnaris possono concorrere anche in gruppo ( max 3 componenti ) in tal caso
nel modulo d’iscrizione, oltre al nominativo del responsabile dovranno essere inseriti
anche i dati dei componenti il gruppo di lavoro.
Al raggiungimento del numero massimo stimato degli artisti ammessi, ( non quantificabile
al momento ) non saranno accettate ulteriori richieste d’iscrizione.
Di tale eventualità sarà data in ogni caso comunicazione ai richiedenti.
Iscrizioni dell’ultima ora potranno essere comunque accettate dopo le ore 8:00 di
domenica 2 settembre direttamente sul luogo di svolgimento dell’estemporanea, nei soli
casi di assenza accertata di artista già iscritto o di disponibilità di postazioni libere.

3. La partecipazione all’estemporanea implica la conoscenza e l’accettazione del Regolamento del Concorso in ogni sua parte.
Il Comitato Organizzatore, per una miglior riuscita della manifestazione, si riserva il diritto di apportare modifiche al Regolamento. Le variazioni apportate saranno tempestivamente affisse sulla pagina facebook del Concorso.
Eventuali reclami e/o suggerimenti vanno presentati solo ed esclusivamente per iscritto.
L’organizzazione non risponde di danni a cose o persone che malauguratamente dovessero
verificarsi durante lo svolgimento della manifestazione.

4 . Il trattamento dei dati personali è limitato e finalizzato all’espletamento delle operazioni
necessarie alla partecipazione alla manifestazione artistica.

2. PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE

1. L’estemporanea di pittura sacra su strada, VII edizione del Concorso “ Madonnari dell’Annunziata” si svolgerà domenica 2 settembre 2018 dalle h 8:00 alle h 17:00
sul tratto orientale della via Simoncini della città di Giulianova in provincia di Teramo
( ITALIA ).
Le opere andranno a costituire un tappeto di quadri che onorerà il passaggio della tradizionale processione della S.S Annunziata che si conclude sulla via Simoncini.

2. Gli artisti iscritti al Concorso dovranno presentarsi per l’appello dei Madonnari presso il
piazzale antistante la Chiesa di S.Gabriele sita in via Simoncini angolo via Di Vittorio di Giulianova Lido, ( TE ) alle ore 8:00 di domenica 2 settembre 2018.

3. Iscrizioni dell’ultima ora potranno essere accettate dopo le ore 8:00 di domenica
3 settembre nei soli casi di assenza accertata di artisti già iscritti al concorso o di disponibilità di postazioni di lavoro libere.
La partecipazione al concorso si perfeziona con la registrazione dell’artista presente all’estemporanea.

4. Dopo la benedizione dei gessetti, gli artisti si recheranno alle postazioni di lavoro loro assegnate e daranno inizio all’estemporanea di pittura su strada. Le opere dovranno essere ultimate improrogabilmente entro e non oltre le ore 17:00.
Il tratto di strada sede dei lavori sarà chiuso al traffico automobilistico per assicurare lo svolgimento della manifestazione.

5. Il pranzo di domenica 2 settembre 2018 potrà essere consumato dai soli iscritti all’estemporanea presso la XXIII Sagra della Vongola allestita all’esterno della casa parrocchiale della Chiesa di S.Gabriele ad un prezzo convenzionato di 5 euro ( primo, secondo e bottiglietta 1/2 l d’acqua )

6. Le votazioni popolari avranno inizio alle ore 15:00 di domenica 2 settembre e
termineranno tassativamente alle ore 19:00 dello stesso giorno.
Entro le ore 18:00 la Giuria Tecnica comunicherà alla Segreteria del Concorso l’esito della
valutazione per le sezione artistiche ad essa assegnate.

7. Alle 17:30 circa, sulla via Simoncini, adornata dalle opere realizzate dagli artisti, sfilerà la tradizionale processione dei fedeli che accompagna l’uscita della statua della S.S. Annunziata.

8. La premiazione degli artisti classificati si terrà domenica 2 settembre 2018 immediatamente prima dello spettacolo musicale previsto in serata nel programma dei festeggiamenti.

9. Tutte le fasi del concorso possono essere seguite sul social network facebook sulla pagina dedicata all’estemporanea

3. GIURIA E PREMI

1. Le opere in concorso saranno valutate da una doppia commissione giudicante:
Giuria Popolare o dei visitatori
Giuria Tecnica o qualificata.

2. La Giuria Popolare sarà composta da tutti i visitatori della XX Festa dell’Annunziata che
vorranno esprimere il proprio giudizio sulle opere in concorso.
La Segreteria del Concorso comunicherà le modalità adottate per la raccolta, il trattamento ed il computo dei voti popolari.

3. I componenti la Giuria Tecnica saranno scelti dal Comitato Organizzatore fra le personalità esperte nei campi delle arti visive, della comunicazione e delle scienze religiose.
La composizione di tale commissione sarà resa nota con uno specifico
comunicato dopo la conferma della disponibilità dei giurati contattati allo scopo.

4. la VII edizione del Concorso è dotata di un montepremi composto da trofei di riconoscimento, beni e prodotti vari offerti dalle aziende sostenitrici (sponsor) della manifestazione. Il Comitato Organizzatore comunicherà la consistenza e la ripartizione del montepremi sulla base dei prodotti ricevuti in offerta, riservandosi la facoltà di apportarvi delle modifiche in relazione all’ intervento di nuovi sponsor.

5. Sono previsti i seguenti premi distinti per le classificazioni delle tre categorie ammesse a concorso ( adulti, assoluti e ragazzi )

– Sezione Tecnica: categoria adulti

1° classificato giuria tecnica

2° classificato giuria tecnica

– Sezione Popolare : categoria assoluti

1° classificato giuria popolare

2° classificato giuria popolare

– Sezione Tecnica : categoria ragazzi “ Puer madomnaris ” ( under 15 )

1° classificato giuria tecnica

2° classificato giuria tecnica

3° classificato giuria tecnica

6. I premi non sono cumulabili fra loro. Nell’eventualità che un artista dovesse risultare assegnatario di più premi, sarà attribuito d’ ufficio il solo premio di maggior valore.
Eccezione è fatta per le menzioni e/o riconoscimenti speciali che possono aggiungersi ai premi ordinari eventualmente già acquisiti.
Menzioni e riconoscimenti speciali potranno essere assegnati dalla sola Giuria Tecnica.

7. In caso di annullamento / sospensione del concorso per qualunque motivo ( causa di forza maggiore, avverse condizioni meteo, ordine della pubblica autorità…) i premi non ancora assegnati saranno messi a concorso nell’edizione successiva della manifestazione.

8. Le votazioni popolari avranno inizio alle ore 15:00 di domenica 2 settembre 2018 e
termineranno alle ore 19:00 dello stesso giorno.
I componenti della Giuria Tecnica, passati in rassegna tutti i lavori realizzati, riuniti in
assemblea , proclameranno entro le ore 18:00 i vincitori per le sezione loro assegnate.
I giudizi della Giuria Tecnica , espressi nella piena e libera autonomia decisionale, sono
insindacabili e inappellabili

9. In caso di situazioni di Ex aequo , sia per le votazioni qualificate che per quelle popolari,
il giudizio definitivo sarà espresso dal presidente della Giuria Tecnica nella persona del reggente della parrocchia della S.S. dell’ Annunziata, Don Ennio Di Bonaventura.

10. La proclamazione e la premiazione degli artisti classificati avranno luogo domenica 3 settembre 2018 immediatamente prima dello spettacolo musicale previsto in serata nel programma dei festeggiamenti .

11. A tutti gli artisti partecipanti sarà donato l’attestato di partecipazione alla manifestazione.

4. REALIZZAZIONE DELLE OPERE

1. Ogni artista o gruppo dovrà eseguire una opera con la sola tecnica del gessetto su di uno spazio individuato a terra ( asfalto) o su di un pannello di legno o altro materiale predisposto Non è ammesso l’utilizzo della tecnica dello spolvero né dello stampo è consentita invece la tecnica della quadrettatura dell’opera.
Ciascun partecipante è tenuto a lavorare esclusivamente al proprio dipinto.

2. Si possono realizzare sia dipinti originali che copie di opera famose purchè rispettino le dimensioni previste ( min 70 x 100 cm ) e abbiano attinenza con il tema del Concorso assegnato per questa edizione : ” senza domenica non possiamo vivere… ”
Le opere possono essere realizzate orientando il dipinto sia in senso verticale che orizzontale
Il Comitato Organizzatore nella persona del Direttore Artistico del Concorso ,vigilerà sul rispetto delle modalità di esecuzione delle opere e sulla rispondenza al tema e alle dimensioni assegnate.

3. Il numero di postazione sarà assegnato dalla Segreteria del Concorso sulla base dell’ordine cronologico di ricezione delle iscrizioni. La numerazione delle postazioni di lavoro partirà dall’edificio della casa parrocchiale e procederà sulla lato sinistro della via Simoncini verso il mare.
E’ consentito lo scambio consensuale delle postazioni fra artisti previa autorizzazione della Segreteria del Concorso.

4. La parrocchia “ S.S. dell’ Annunziata” si riserva ogni diritto sulle immagini delle opere
realizzate durante la manifestazione. Qualora i lavori ( le loro immagini ) siano presentati in
futuro a mostre o rassegne artistiche o inviati gli organi di informazione i nominativi degli
autori saranno sempre citati.

5. L’ inizio della realizzazione dei lavori avverrà a partire dalle ore 8:00 di domenica
2 settembre 2018. Le opere dovranno essere ultimate improrogabilmente entro le ore 17:00 dello stesso giorno.

Info:
madonnaridellannunziata@gmail.com
https://www.facebook.com/madonnaridellannunziata/




da Giulianova

2018-08-24

Ordinanza a tutela del bon ton: no a turisti e residenti in bikini o a torso nudo lontano dalle spiagge. Sanzioni fino a 500 euro.

Girare per la città in costume da bagno lontano dalle spiagge costerà fino a 500 euro. La lotta ai turisti (ma anche ai residenti) “indecorosi” è fissata nell’ordinanza n. 367 del 23 agosto firmata dalla vicesindaco Nausicaa Cameli e che ricalca analoghe ordinanze già adottate dai comuni di note località marittime, da Riccione a Sorrento, da Rapallo a Ventotene a Capri, che nel corso degli anni hanno deciso di limitare un fenomeno sul quale da sempre si discute.
L’ordinanza vieta sul territorio comunale giuliese di circolare o sostare su tutte le strade, vie, viali e piazze cittadine e in tutti gli altri luoghi pubblici, esercizi pubblici o mezzi pubblici in costume da bagno o a torso nudo, con la sola esclusione delle aree adibite alla balneazione. I trasgressori saranno soggetti al pagamento di una sanzione pecuniaria da 25 a 500 euro ai sensi dell’art. 7 bis del D.Lgs. n. 267/2000, TUEL.
“È davvero triste – dichiara la vicesindaco Cameli – dover ricorrere ad un’ordinanza per imporre regole elementari di decoro e di rispetto verso gli altri che dovrebbero appartenere al patrimonio personale di ognuno, turista o residente che sia. Purtroppo anche standard minimi di buona educazione vengono puntualmente disattesi, e ne abbiamo avuto testimonianze eloquenti suscitando giuste riprovazioni. Ecco dunque la necessità di questo provvedimento che peraltro si aggiunge ad altri egualmente finalizzati a garantire decoro e rispetto per gli altri secondo regole comportamentali che, per quanto basiche e ragionevoli, pur tuttavia vengono disattese fortunatamente da una minoranza di persone”

“La Rocca Barocca” VII edizione: gli appuntamenti del 25 e 27 agosto nelle chiese giuliesi tra Händel e Silone

Continua il Festival musicale “La Rocca barocca” VII edizione, organizzato dall’Associazione “Accademia Acquaviva”di Giulianova con il patrocinio e il contributo della Città di Giulianova e dell’Assessorato alla Cultura. Grazie alla preziosa collaborazione dell’Arcipretura di San Flaviano e del suo parroco don Enzo Manes, gli appuntamenti che seguiranno sabato 25 e lunedì 27 agosto toccheranno due importanti chiese giuliesi: Sant’Antonio che conserva ancora l’apparato decorativo settecentesco e il Duomo, dal quale il passato barocco è stato violentemente cancellato. Il secondo concerto del Festival, iniziato sulla terrazza di Palazzo Bindi, si terrà il 25 agosto presso la Chiesa di Sant’Antonio alle 21.30 ed è dedicato alle Nove arie tedesche di Händel; tra gli stucchi dorati della chiesa del centro storico giuliese si esibiranno il soprano Giorgia Cinciripi, il violinista Giacomo Coletti, Anna Camporini al violoncello e Giulio Fratini al clavicembalo. Scritte attorno al 1724 per soprano, strumento solista e basso continuo, le Nove arie tedesche costituiscono un vero gioiello nella produzione händeliana e, più che brani a sè stanti, vanno considerate come una rappresentazione unica dove, nel celebrare la bellezza della natura e la fugacità della vita, si fa riferimento alla grandezza del Creatore. Sono pagine semplici, raffinate, ricche di intimità e lirismo dove Händel non fa alcuna concessione ai virtuosismi del belcanto italiano. Lunedì 27 agosto alle ore 21.30 presso il Duomo di San Flaviano, sarà la volta de L’avventura d’un povero cristiano, ispirato all’ultima opera letteraria di Ignazio Silone. Lo spettacolo, realizzato in collaborazione con la rassegna “Musica nei chiostri”, prevede una selezione avvincente dei passi fondamentali del testo di Silone narrati dall’attore Mario Massari e intermezzati dalle musiche di autori vari (Vivaldi, Händel, Corelli). Ad esibirsi saranno l’ensamble vocale femminile “Artem”, diretto dal Maestro Ettore Maria Del Romano, il soprano solista Lucia Casagrande Raffi e l’Ensamble strumentale “Benedetto Marcello”. L’ingresso agli eventi è gratuito.




da Giulianova

2018-08-14

Al “nobel” per la matematica Alessio Figalli il riconoscimento del sindaco di Giulianova che preannuncia la cittadinanza onoraria.

Alessio Figalli, il matematico romano di 34 anni, professore ordinario al politecnico di Zurigo ed insignito della Fields 2018, equivalente al Nobel per la matematica, è stato accolto in Municipio oggi, 14 agosto, ricevendo dal sindaco Francesco Mastromauro, durante una sobria ma emotivamente intensa cerimonia, una targa quale pubblica attestazione di stima oltre a due volumi, rispettivamente “Giulianova. Seduzione senza tempo” del 2016 e “Giulianova da scoprire” del 2017.
“Un privilegio avere con noi oggi Alessio, questo genio – dichiara il sindaco – che onora l’Italia intera giacché la Fields, va ricordato, è un prestigiosissimo riconoscimento, assegnato ogni quattro anni dall’Unione Matematica Internazionale a giovani studiosi di meno di quarant’anni  per gli straordinari contributi ottenuti in campo matematico e come incentivo per i prossimi, che sinora è andata a due soli nostri connazionali: Enrico Bombieri nel 1974 ed appunto Alessio nel 2018. E’ stato affermato, ed io sono d’accordo – prosegue Mastromauro -, che la matematica sia il regno dell’onestà intellettuale, del rigore logico e della concretezza delle proprie affermazioni, una disciplina scientifica in cui la trasparenza delle proprie opinioni costituisce il valore assoluto. Ed Alessio, che ha ricevuto in dono grandi capacità intellettive sapendole mettere a frutto costantemente sorretto dai suoi valori umani,  incarna tutto ciò. Non è casuale che la sua vita si sia piacevolmente e spiritualmente unita a quella di una ragazza giuliese altrettanto straordinaria, Mikaela Iacobelli, sua moglie, professore associato in matematica all’università di Durham in Inghilterra. Sicché Alessio possiamo a ragione considerarlo un giuliese di adozione. Il quale diverrà nostro concittadino a tutti gli effetti con la cittadinanza onoraria che gli verrà conferita una volta ultimate le necessarie procedure”.
Alessio Figalli nasce a Roma il 2 aprile 1984. Dopo la maturità classica conseguita al Liceo ginnasio Vivona dell’Eur, nel 2002 viene ammesso  alla Scuola Normale di Pisa dove si laurea con un anno di anticipo.
Nell’ottobre del 2007 consegue il dottorato di ricerca in un solo anno, svolgendo il secondo semestre del corso di perfezionamento presso l’École Normale Supérieure di Lione. Nel 2008 è docente all’École Polytechnique di Parigi e nel 2009 nell’Università del Texas ad Austin, dove nel 2011 è diventato professore ordinario.
Ha al suo attivo ben 140 pubblicazioni. Numerosi anche i riconoscimenti conseguiti tra i quali nel 2012 quello della Società Europea di Matematica; nel 2015 la Stampacchia Gold Medal; nel 2016 l’O’Donnel Award in Science conferito dall’Accademia di Medicina, Ingegneria e Scienza del Texas e nel 2017 il Premio Feltrinelli Giovani dell’Accademia dei Lincei.