da Grottammare

Punteruolo, iniziano i trattamenti preventivi
L’operazione riguarda tutte le palme “Phoenix Canariensis” del lungomare
Inizia questa settimana l’annuale attività di prevenzione contro il punteruolo rosso delle palme . Tre i
trattamenti previsti per il 2019: a quello che prenderà il via questa sera (lunedì), ne seguirà uno a fine
estate e uno a cavallo tra ottobre e novembre.
L’incarico di eseguirlo è affidato a una ditta specializzata nella manutenzione del verde, la Nico Green di
Tortoreto (TE), in passato già partner del comune di Grottammare nella lotta al coleottero responsabile
della morìa di centinaia di esemplari, anche storici, della Riviera delle palme. I tre interventi costeranno
complessivamente 10.673,78 €.
Le palme da trattare sono 300, appartenenti alla specie “Phoenix canariensis”, di cui il punteruolo rosso
si è dimostrato particolarmente ghiotto: nei primi anni di infestazione – 2009/2012 – la media delle
palme attaccate era di 70 unità all’anno.
Dato sensibilmente diminuito negli anni più recenti, grazie alla messa a punto di un protocollo di
prevenzione basato su trattamenti periodici che riescono a bloccare la diffusione del coleottero,
colpendolo quando si trova nella fase larvale. La stessa tecnica fitosanitaria è utilizzata nel vicino
comune di San Benedetto del Tronto e in altre località della riviera abruzzese.
E’ in questo momento del suo ciclo vitale, infatti, che il punteruolo procura danni maggiori alla pianta: le
larve crescono nutrendosi del “cuore” della palma, privando così l’albero degli elementi essenziali per
vivere.
L’intervento è eseguito nelle ore notturne e prevede l’utilizzo di principi attivi registrati e autorizzati
dall’Assam per le palme in aree urbane. I prodotti utilizzati sono distribuiti in modo tale che non si
verifichino dispersioni nell'ambiente. Appositi cartelli segnaleranno gli alberi in corso di trattamento.
In caso di pioggia o forte vento, il trattamento verrà rinviato.
ANNO             PALME ATTACCATE
2009                87
2010                83
2011                72
2012                61
2013                44
2014                48
2015                8
2016               5
2017                 4
2018                18

24.06.2019

Consulta stranieri, si vota domenica 30

Per il rinnovo dell’organismo di partecipazione civica istituito nel 1996

I residenti di origine straniera extra UE sono invitati a partecipare alle elezioni per il rinnovo della Consulta degli stranieri, fissate a domenica 30 giugno. I seggi verranno allestiti nella Sala consiliare; si potrà votare dalle ore 8 alle 20.

l candidati rappresentano 3 continenti. Sono:  Richa Rani (India), Iryna Lazarevich  (Bielorussia), Mahamadou Bagayogo (Mali), Mady  Makalou (Mali).

La Consulta viene eletta, con voto segreto a suffragio universale, da tutti i cittadini di un paese straniero extra-UE non in possesso della doppia cittadinanza (italiana o di Stato comunitario e extra-UE) o con “status” di apolide residenti nel Comune, che abbiano compiuto il 18° anno di età. Dura in carica 5 anni. I potenziali elettori extracomunitari residenti a Grottammare  (e maggiorenni al 30 giugno 2019)  sono 589.

Dopo le elezioni, la Consulta individuerà il proprio portavoce, che ha funzione di rappresentanza e di coordinamento dei lavori e delle attività che l’organismo deciderà di intraprendere.

La Consulta degli stranieri è un organismo civico istituito dal Consiglio Comunale nel maggio del 1996 con l’obiettivo di assicurare i diritti di partecipazione a tutti alla vita sociale ed amministrativa della città senza distinzione alcuna e promuovere la cultura della solidarietà e della tolleranza nella comunità locale, attraverso la valorizzazione delle diversità culturali.

A fine 2018, il dato relativo alla popolazione straniera residente, elaborato dall’Istat, era di 1058 persone. Albania, Romania e Cina e nazionalità in testa, rispettivamente con 250, 146 e 106 residenti.

22.06.2019




da Grottammare

Salvataggio a mare, luglio e agosto no stop

Su tutte le sulle spiagge libere del litorale grottammarese con 21 postazioni

Salvataggio a mare no-stop per i mesi di luglio e agosto. Sono sempre più sicure le acque delle spiagge libere di Grottammare: la novità dell’estate 2019 prevede che il servizio di salvataggio sia assicurato ininterrottamente dalle ore 10 alle ore 18 nei periodi di maggiore affluenza di bagnanti e, dunque, nei fine settimana di giugno, tutti i giorni dei mesi di luglio e agosto e nei giorni 1, 7 e 8 settembre.

Nei restanti giorni di giugno e settembre, il salvataggio è garantito anche dalle ore 13 alle 15, ma per postazioni limitrofe.


Il servizio va a coprire le spiagge libere maggiormente utilizzate, da sud a nord, per un totale di quasi 1200 metri (su circa 3000 di litorale) con 21 postazioni di assistenza/avvistamento. Gli orari e le modalità di svolgimento del servizio sono quelli indicati dalla Capitaneria di Porto di San Benedetto nella nuova ordinanza sulla sicurezza balneare n. 22/2019 e sono consultabili sugli appositi cartelli esposti in tutte le spiagge libere di Grottammare.

Il salvataggio è un servizio che viene affidato a professionisti della sicurezza a mare. Nelle settimane scorse gli uffici comunali hanno provveduto ad assegnare il compito, per i prossimi due anni (2019 e 2020), alla ditta Life Pro srl di San Benedetto del Tronto. L’Amministrazione, infatti, aveva confermato la volontà di garantire la gestione del servizio di salvataggio sulle spiagge libere del litorale di Grottammare, al fine di assicurare a turisti e cittadini una balneazione sicura e la migliore assistenza, prevedendo lo stanziamento delle risorse finanziarie necessarie. Il costo del servizio è di 21.400 € annui.

Per quanto riguarda, invece la comunicazione dei dati relativi alla qualità delle acque di balneazione, il servizio è gestito dalla Cooperativa Adriatica di San Benedetto del Tronto per il collocamento delle plance bifacciali removibili presso le spiagge libere e l’aggiornamento tempestivo dei valori, che saranno forniti dal servizio Ambiente del Comune.

15.06.2019




21a Bandiera Blu per Grottammare

Dal 1999 la Fee sottoscrive la qualità dell’accoglienza e stimola a fare sempre meglio

Grottammare – Bandiera Blu numero 21 per la Città di Grottammare. Questa mattina a Roma, nella Sala Convegni del Consiglio Nazionale delle Ricerche, si è svolta la cerimonia di presentazione delle Bandiere Blu 2019, nel corso della quale sono stati premiati 183 Comuni (175 nel 2018).

All’incontro, convocato dalla FEE – Foundation for Environmental Education, l’organizzazione internazionale no-profit, con sede in Danimarca, che promuove le buone pratiche per l’educazione ambientale, hanno preso parte il sindaco Enrico Piergallini e l’assessore alla Sostenibilità ambientale Alessandra Biocca: “Conseguire per il ventunesimo anno la Bandiera blu non significa potersi fermare. Anche oggi nella grande sala piena di Comuni virtuosi abbiamo raccolto idee per migliorare ancora di più il nostro ambiente e i nostri servizi. Se questo riconoscimento non svolgesse, per chi lo consegue una funzione propositiva di stimolo e di visione, sarebbe una semplice bandiera di tessuto”.

Ogni anno le amministrazioni comunali devono dimostrare, oltre al mantenimento degli standard già raggiunti, la capacità di stare al passo con gli obiettivi stabiliti di volta in volta dalla Fee. Non è solo la qualità eccellente delle acque o una bella spiaggia, infatti, a fare la differenza. La Bandiera blu sta a significare che un certo territorio ha avviato un percorso di sostenibilità ambientale a 360 gradi e lo conduce con regolarità.

Difendere il titolo di Comune Bandiera Blu, senza interruzione dal 1999, è un impegno costante: l’assegnazione della Bandiera Blu avviene secondo procedure molto stringenti, che seguono il protocollo Uni-En Iso 9001-2008. Le località vengono prima selezionate da una giuria internazionale e poi da una nazionale, fase in cui con la Fee collaborano numerosi enti, dal ministero dell’Ambiente a quello della Cultura e del turismo, passando per il Comando generale delle Capitanerie di Porto-Guardia Costiera, l’Ispra, il Laboratorio di oceanologia ed ecologia marina dell’università della Tuscia, il Consiglio nazionale dei chimici e l’Anci.

*La FEE, Foundation for Environmental Education (Fondazione per l’Educazione Ambientale) fondata nel 1981, è un’organizzazione internazionale non governativa e non-profit con sede in Danimarca.

 

03.05.2019




da Grottammare

Contributi per l’acquisto della prima casa

Le domande vanno presentate in Comune entro il 20 maggio

Opportunità in vista per chi ha intenzione di acquistare la prima abitazione. Entro il 20 maggio 2019 è possibile presentare domanda per ottenere i “buoni casa”, i contributi regionali a fondo perduto

previsti dal Piano regionale di edilizia residenziale, triennio 2014/2016.

Possono presentare domanda le famiglie, anche composte da una sola persona, e le altre formazioni sociali di cui alla legge n.76/2016 (unioni civili e convivenze di fatto), che presentino un ISEE non superiore a 39.701,19.

I fondi disponibili in ambito regionale ammontano a 2milioni di € e verranno utilizzati per la concessione di n. 80 buoni casa da € 25mila ciascuno.

Per far parte della graduatoria è necessario possedere una serie di requisiti elencati nel testo dell’avviso pubblico (in allegato). Tra questi: avere la residenza o prestare attività lavorativa in ambito regionale da almeno 5 anni consecutivi o essere cittadini residenti all’estero che intendono rientrare in Italia; non essere titolari di una quota superiore al 50% del diritto di proprietà o altro diritto reale di godimento su una abitazione adeguata alle esigenze del nucleo familiare e ovunque ubicata.

Alle domande ammissibili pervenute entro il termine del 20 maggio verrà attribuito un punteggio che terrà conto della classificazione del Comune e del valore ISEE del nucleo familiare richiedente. Il comune di Grottammare è inserito tra i Comuni ad alta tensione abitativa (ATA) ed occupa la terza delle 4 fasce previste dal calcolo del punteggio (1a Comuni colpiti dal sisma e Unioni di comuni; 2a Comuni capoluogo; 3a Comuni ATA; 4° altri Comuni).

La domanda deve essere compilata in ogni sua parte utilizzando l’apposito modello disponibile presso l’Ufficio Politiche per la casa o scaricabili dal sito istituzionale del Comune di Grottammare.

Va presentata al Comune in cui è localizzato l’immobile da acquistare e può essere spedita tramite raccomandata A.R. al seguente indirizzo: Comune di Grottammare, via Marconi 50, 63066 Grottammare (AP), oppure consegnata a mano all’Ufficio Protocollo sito al piano terra del Comune di Grottammare in via Marconi 50. Nel caso di raccomandata A.R. fa fede la data del timbro di spedizione dell’ufficio postale.

clicca l’allegato: BandoBuoniCasaGrottammare

08.04.2018

Pulizia strade, divieti in centro

Il prossimo intervento è fissato a mercoledì 10, salvo maltempo.

E’ fissato a mercoledì prossimo, 10 aprile, l’intervento di pulizia stradale e taglio erba nelle centralissime vie Leopardi e Matteotti. I lavori inizieranno alle ore 7.30.

I residenti sono invitati a tenere conto degli avvisi stradali che sono posizionati dalle 48 ore antecedenti la decorrenza del divieto. In caso contrario, è prevista la rimozione dei veicoli.

L’intervento di pulizia è parte di un Programma di lavori che sta interessando la città da qualche settimana. Le opere sono concordate tra l’assessorato alla Sostenibilità ambientale e la Picenambiente spa. In caso di maltempo, i lavori di mercoledì slitteranno a venerdì 12 aprile.

08.04.2018

 

 




da Grottammare

Meno Tari per chi elimina barriere e videopoker

Le proposte nel prossimo consiglio comunale centrato sul bilancio di previsione

Tari meno cara per gli esercenti che investono sull’abbattimento delle barriere architettoniche e per chi elimina videogiochi con premi in denaro. Sono le novità contenute nella modifica al Regolamento IUC in attesa di essere presentata al prossimo Consiglio comunale, fissato a sabato prossimo 30 marzo.

La discussione dell’ordine del giorno composto da 21 punti avrà inizio alle ore 9. Tema principale della seduta, le scelte finanziarie dell’amministrazione comunale per il triennio 2019-2021, approvate dalla giunta comunale nelle settimane scorse, unitamente a tutti i documenti ad esse collegate.

In tema di tributi, nessuna variazione per Imu, Tasi e Tassa di soggiorno. Come annunciato, l’anno finanziario 2019 porta novità per gli esercenti di attività commerciali e artigianali, somministrazione di alimenti e bevande, studi professionali e banche che possono ottenere una riduzione del 30% sulla Tari dovuta per i prossimi tre anni (fino a un massimo di 300 € all’anno), nel caso in cui realizzino opere per l’abbattimento delle barriere architettoniche.

Sempre in ambito Tari, un’ ulteriore agevolazione è in arrivo per le attività che detengono videogiochi con premi in denaro: per loro, sconti del 50% sul tributo dovuto nell’anno di cessazione (la riduzione del 30% è già prevista dal Regolamento comunale in premio a quelle attività che non le detengono).

Per quanto riguarda la Tari domestica, nonostante il costo del servizio di raccolta di rifiuti (che viene interamente coperto con il tributo) sia aumentato, l’incremento delle tariffe è calmierato da un aumento delle superfici tassabili (già in atto dallo scorso anno), quantificabile in circa 60.000 €. In termini assoluti, l’aumento Tari 2019 è contenuto sotto al 3%.

Altre due modifiche che verranno presentate alla civica assise riguardano il Regolamento Cosap: si voterà per l’introduzione di una correzione al calcolo dei metri quadrati da tassare e per la rettifica del coefficiente di calcolo del dovuto per l’occupazione da parte degli spettacoli viaggianti.

I lavori del consiglio comunale si apriranno con l’illustrazione di due interrogazioni presentate dalla consigliera Alessandra Manigrasso (M5Stelle), rispettivamente sulla razionalizzazione dell’acqua potabile e sul gioco patologico, seguite da altrettante mozioni, sempre a firma della consigliera pentastellata la prima sul tema delle barriere antirumore previste dal Piano di risanamento acustico di RFI, a firma dei consiglieri del gruppo Città unica-Centrodestra unito la seconda, sulla dotazione di sistemi foto-documentali per il personale della Polizia locale.

Tra gli altri argomenti, la riorganizzazione del mercato settimanale del lunedì a Zona Ascolani e l’istituzione della una nuova Farmacia comunale, che torna all’ordine del giorno, con la proposta di affidarne la gestione a terzi.

28.03.2019

Terremoto, strutture in sicurezza

Domani scuole aperte ma permane lo stato di pre-allerta

Riapriranno le scuole, domani, ma permane a Grottammare lo stato di pre-allerta per il personale comunale dei servizi tecnici, manutenzione e comunicazione, della polizia locale e per i volontari della Protezione civile.

E’ quanto emerso dalla riunione del COC-Centro Operativo Comunale, tenutasi poche ore fa in municipio, al rientro dei tecnici comunali dal sopralluogo nelle scuole, disposto immediatamente dopo la scossa di terremoto delle 10.55 di oggi che ha fatto scattare il Piano comunale di emergenza.

Le verifiche strutturali, dalle quali non sono emersi danneggiamenti di sorta, hanno riguardato tutti gli edifici che accolgono i bambini, nido compreso.

Il sindaco Enrico Piergallini ha disposto l’apertura del COC fino alle ore 13 di domani (venerdì 29).

28.03.2019

 

 

Terremoto, sospese le lezioni scolastiche a Grottammare




Terremoto, sospese le lezioni scolastiche a Grottammare

Sopralluoghi in corso in tutte le strutture pubbliche

Grottammare, 2019-03-28 11:42:40- Lezioni scolastiche sospese e sopralluoghi immediati in tutte le strutture pubbliche. Questo ha disposto il sindaco Enrico Piergallini dopo la seconda forte scossa di terremoto avvertita intorno alle ore 11 che ha fatto scattare il Piano di emergenza anche nel territorio grottammarese.

Immediati i sopralluoghi negli edifici scolastici e negli altri immobili pubblici da parte dei tecnici comunali e dei volontari della Protezione civile. Le verifiche sono in corso.

Per quanto riguarda la scuola, è stato predisposto anche il servizio di Scuolabus. 

 




da Grottammare

“Contratto di fiume”, si firma il manifesto

Domani a Cossignano un’altra tappa verso la costituzione del programma di tutela del Tesino

Una nuova tappa nella costituzione del “Contratto di fiume” per il Tesino verrà raggiunta DOMANI, giovedì 28 marzo, a Cossignano. Nella piccola località dell’entroterra piceno, si sono dati appuntamento i 9 comuni promotori del progetto e i nuovi sostenitori che firmeranno il manifesto di intenti. Annunciata la presenza dell’assessore regionale Angelo Sciapichetti.

Il documento, già sottoscritto dai rappresentanti dei 9 comuni attraversati dal torrente Tesino, era stato presentato ad altri soggetti interessati a vario titolo alla salvaguardia dei territori in questione (associazioni dedite alla cura e alla valorizzazione del territorio, altri enti di interesse pubblico – come CIIP spa, ATO 5, ARPAM e Capitaneria di porto – e scolastici) a fine gennaio, a Grottammare, riscuotendo un certo interesse di cui si attende la conferma giovedì prossimo.

Il “Contratto di fiume” è uno strumento volontario di programmazione strategica e negoziata riconosciuto a livello legislativo, che persegue la tutela, la corretta gestione delle risorse idriche, la valorizzazione dei territori fluviali e la salvaguardia dal rischio idraulico per contribuire allo sviluppo locale delle aree interessate. La sua costituzione prevede una serie di passaggi amministrativi coordinati dalla Regione Marche.

Il contratto di fiume per il Tesino unisce i comuni di Grottammare/capofila, Castignano, Cossignano, Force, Montalto delle Marche, Montedinove, Offida, Ripatransone, Rotella. Il progetto di costituzione si è caratterizzato sin da subito per l’aspetto partecipativo, con l’apertura alle associazioni e ad altri enti. L’area fluviale del Tesino riguarda un ambito territoriale che coinvolge un bacino demografico di circa 33.000 persone e copre una superficie di 60 kmq, in riferimento a un’asta principale di 37 km di sviluppo.

27.03.2019

Torna il doppio senso in via D’Azeglio

Discusso con i residenti di Zona Ascolani l’esito della sperimentazione sulla viabilità

Via D’Azeglio tornerà come prima, ma con alcuni correttivi per la sicurezza dei pedoni. Si è chiusa così la riunione di lunedì scorso con gli abitanti della via del quartiere Ascolani, dove nelle settimane scorse è stato sperimentato il cambio di viabilità richiesto dai residenti della zona.

Il doppio senso di circolazione tornerà dunque in via Massimo D’Azeglio, nel tratto compreso tra Via Manzoni e Via Foscolo. L’incrocio con via Salvo D’Acquisto verrà potenziato in termini di sicurezza, con l’installazione di lampeggianti, dissuasori di velocità e protezioni dei percorsi pedonali.

Sono queste le ipotesi che l’Amministrazione comunale ha presentato nel corso dell’assemblea ospitata dal circolo anziani “C. Fulgenzi”, ai residenti di via Massimo D’Azeglio e dintorni. Un incontro molto partecipato, durato oltre due ore, che ha raccolto anche osservazioni su alcune problematiche relative all’intero quartiere.

“L’assemblea è stata la conclusione di un lungo percorso – ha dichiarato il Sindaco Enrico Piergallini – Infatti, dopo aver presentato l’ipotesi di nuova viabilità nelle assemblee di quartiere svoltesi nel mese di novembre dello scorso anno e dopo aver realizzato il progetto, abbiamo convocato i cittadini per verificarne l’esito, offrendo loro due scelte: mantenere la nuova viabilità oppure ripristinare quella vecchia”.

“Nonostante l’assemblea non abbia espresso una posizione unitaria – prosegue l’amministratore – e alcuni cittadini abbiano giudicato positivamente l’esperienza della nuova viabilità, abbiamo concluso la riunione decidendo di tornare al passato con qualche cambiamento relativo alla posizione dei parcheggi e all’installazione di dispositivi per garantire la sicurezza dei pedoni. Adesso ci prenderemo qualche mese per studiare la soluzione emersa dall’assemblea relativa al problema della sicurezza e poi ripristinare il doppio senso in Via D’Azeglio”.

27.03.2019

 

 

Pulizia strade, attenzione ai divieti

Venerdì 29, la Picenambiente interverrà nelle vie Marconi, Perozzi e Ballestra.

DOPODOMANI, venerdì 29, nell’ambito del Piano di pulizia straordinaria delle strade urbane, il personale della Picenambiente spa interverrà nelle vie Marconi-Perozzi-Ballestra per le operazioni di taglio erba e pulizia meccanica delle strade. Previsto il divieto temporaneo di sosta (con rimozione forzata) dalle ore 7.30 fino al termine dei lavori.

La prossima settimana le attività di pulizia interesseranno le vie Dei Piceni e N. Sauro (lunedì 1 aprile), Pola , C. Battisti e Garibaldi (mercoledì 3 aprile), XX Settembre e Gramsci (venerdì 5 aprile).

In caso di maltempo, gli interventi potrebbero slittare a nuove date. I residenti sono comunque invitati a tenere conto dei cartelli di divieto posizionati nelle vie interessate 48 ore prima di ogni intervento, a cura della stessa Picenambiente.

27.03.2019

 

 

Alcool e mass media, ragazzi in ludoteca

Giovedì 28 a Stile libero, l’incontro fa parte del seminario sulle dipendenze patologiche

Il rapporto tra i mass media e l’alcool è il tema dell’incontro fissato giovedì prossimo, 28 marzo, nel centro ricreativo “Stile libero” (via del Mercato).

L’iniziativa, dal titolo “Alcool e mass media”, è rivolta a ragazzi in età adolescenziale (12-18 anni) e segue a quella dedicata ai genitori, tenutasi sabato scorso nel centro ricreativo di Zona Ascolani. Entrambe fanno parte di un doppio ciclo di seminari sulle dipendenze patologiche adolescenziali, promosso dall’Unità di strada, in collaborazione con l’Ambito territoriale 21 e il patrocinio dell’Amministrazione comunale.

La struttura dell’incontro è di tipo laboratoriale, tesa cioè a favorire la partecipazione attiva dei giovani, in modo da coinvolgerli in prima persona ed evitare una posizione di distanza dalle tematiche affrontate, ponendo particolare attenzione all’analisi del loro vissuto emotivo e cognitivo. A condurre il laboratorio sarà la psicologa Serena Ficcadenti. La partecipazione all’incontro è libera. Inizio ore 16.30.

L’Unità di Strada è un servizio di promozione del benessere e sicurezza. Grazie ai suoi esperti, realizza interventi d’informazione e di sensibilizzazione sugli effetti e sui rischi legati all’assunzione di sostanze psicotrope e sui comportamenti patologici, net gaming e gioco d’azzardo. Il servizio è gestito dalla cooperativa sociale COOSS Marche.

Informazioni sull’incontro o sui prossimi appuntamenti al numero 0735.736668 (Stile libero), dalle 16 alle 19.

26.03.2019

 




da Grottammare

Il Comune apre al “Terzo settore”

Con l’assegnazione degli spazi, termina la revisione del piano terra del municipio

Più spazio al “Terzo settore”: l’Amministrazione destina alla rete sociale che opera nel territorio un locale al piano terra del municipio per svolgere tutte quelle attività ormai indispensabili a sostegno degli enti locali. Per Palazzo Ravenna, una novità che verrà ricordata con una piccola cerimonia di benvenuto (in corso di organizzazione) e presentazione pubblica delle realtà che condivideranno l’ambiente.

Il locale si trova nell’ala nord del piano terra, già sede dell’ufficio Relazioni con il Pubblico e ancor prima Sala dei gruppi consiliari.

Sarà la sede dell’ Informagiovani, del Centro per Famiglie, dell’Associazione Famiglie Affidatarie Rete Solidale, del progetto Fondo Asilo Migrazione e Integrazione, dell’Ambito Sociale, dell’associazione Narcotici Anonimi e dei Centri di assistenza fiscale che ne faranno richiesta. Lo stesso spazio è utilizzato dalla PicenAmbiente, che recentemente ha aperto un punto informativo a Grottammare.

Le attività partiranno a breve, secondo un calendario che prevede l’utilizzo dell’ufficio a orari prestabiliti per ogni associazione.

Con l’apertura dello spazio, termina la revisione del piano terra del palazzo municipale, che ha visto lo spostamento dell’URP nell’ala sud, per ottimizzare il servizio di accoglienza dei cittadini, in collaborazione con il personale del Centralino e dello sportello del Protocollo.


“Vogliamo che il cittadino sia accolto in maniera ancora più efficace e confortevole dal piano terra del Comune, porta di ingresso alla Città – afferma il sindaco Enrico Piergallini -. La nuova stanza nasce per creare relazioni, offrire servizi e consulenze che fino ad ora erano sparpagliate in più luoghi. Simbolicamente, la stanza del terzo settore vuole comunicare a tutti l’importanza del tessuto sociale e la sua inesauribile ricchezza per il cittadino e per il Comune, del quale integra e amplifica le funzioni e la capacità di ascolto. Appena i lavori saranno completati, apriremo questo spazio con una festa, piccola e sobria, per iniziare questa nuova esperienza”.

Il “Terzo settore” è costituito da quelle realtà che perseguono finalità civiche e di utilità sociale, promuovendo e realizzando attività di pubblico interesse con spirito di solidarietà e senza scopo di lucro. A Grottammare, la rete del “Terzo settore” è una realtà consolidata, che agisce a sostegno dell’ente nel far fronte alla mole di richieste sempre più imponente che proviene dal complesso settore sociale dell’ assistenza alle persone.

25.03.2019




A Grottammare l’omaggio a Lawrence Ferlinghetti per i suoi cento anni

GROTTAMMARE – Domani, 24 marzo 2019, il grande poeta/editore della beat generation compirà centro anni: un traguardo incredibile per un uomo che ha vissuto da protagonista una delle più avventurose e anarchiche esperienze letterarie di tutti i tempi. Grottammare, cittadina alla quale il poeta nel 1989 ha dedicato dei meravigliosi versi, lo festeggerà con un doppio appuntamento.

Domani alle ore 11 sarà inaugurata la targa dedicata a Ferlinghetti nel piazzale della stazione, proprio lì dove i versi presero vita, quando il poeta passava con il treno. “La poesia è iscritta come un tatuaggio sulla pelle della città”, ha dichiarato il sindaco Piergallini: è un dovere e un onore che la città renda a sua volta omaggio alle cento candeline dell’uomo che ha creato la City Lights e pubblicato tanti testi che hanno influenzato – e fatto deragliare – la cultura degli ultimi settant’anni. Il 6 aprile alla Sala Kursaal, invece, ci sarà un appuntamento con Giada Diano, biografa di Ferlinghetti, Lucilio Santoni, Piergiorgio Cinì e Valentina Illuminati da titolo Dipingere luce sui muri della vita.

Auguri Lawrence!




da Grottammare

Aperture straordinarie dei musei cittadini

In sintonia con le giornate culturali promosse dal Fondo Ambiente Italiano

Fine settimana al museo, grazie alle aperture straordinarie predisposte dall’assessorato alla Cultura. L’iniziativa è in sintonia con le giornale culturali promosse per domani, sabato 23, e domenica 24 dal FAI-Fondo Ambiente italiano.

Domani pomeriggio (SABATO), il pubblico potrà ammirare per la prima volta il quadro di Giacomo Pomili, detto Il Tarpato, “Il mercato di San Martino” (1977) nell’omonimo museo di piazza Peretti. L’opera è stata acquistata recentemente dall’Amministrazione comunale e avrebbe dovuto fare il suo esordio pubblico nel corso delle festività pasquali, ma l’occasione di questa fine settimana all’insegna della conoscenza del patrimonio artistico italiano ha permesso di anticipare i tempi di esposizione. Orario museo: 16.30-19.30, solo sabato.

Per sabato e domenica, invece, è garantita l’ apertura del Museo Il Torrione della Battaglia, dove è conservata la preziosa collezione di opere di Pericle Fazzini della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno. Tra queste, anche il bozzetto in argento (1970) della nota Resurrezione realizzata dall’artista per la Sala Nervi in Vaticano.

Stesse aperture per il Mic, in piazza Kursaal, che oltre alle collezioni Ricci e Ottaviani in questi giorni propone ancora la mostra fotografica “Donne in chiaro scuro”. L’esposizione è collegata alla rassegna dedicata alla Giornata internazionale della donna “Sguardi di donne”, che si chiude domani (SABATO) alle ore 17 con la presentazione del libro “Magiche metamorfosi” di Alessandra De Angelis.

Orari musei: 16-30-19.30

L’ingresso alle strutture museali cittadine è sempre gratuito.

22.03.2019

Lawrence Ferlinghetti e “Grottamare”

Una targa nella stazione ferroviaria per i 100 anni del poeta della beat generation

Anche la Città di Grottammare ha in serbo una giornata speciale per i 100 anni di Lawrence Ferlinghetti: una targa commemorativa verrà affissa presso la stazione ferroviaria, in ricordo della poesia “Grottamare” che il poeta, autore ed editore statunitense , simbolo della beat generation, compose durante una sosta tecnica del treno sul quale viaggiava, nel 1989.

Il pannello riporta il testo autografo in inglese e la traduzione in italiano, verrà svelato domenica 24 marzo (giorno di nascita di Ferlinghetti), alle ore 11, nella stazione ferroviaria di Grottammare, nel corso di una cerimonia pubblica.

L’omaggio però non si ferma qui. L’amministrazione comunale ha messo a punto un programma che proseguirà il 6 aprile con una conversazione teatrale (Teatro dell’Arancio, ore 17.30), nel corso della quale verranno proiettati stralci del documentario sulla vita di Ferlinghetti realizzato da Giada Diano, biografa ufficiale di Ferlinghetti, che sarà presente all’incontro.

Il tributo a Ferlinghetti nasce dall’interazione tra più soggetti – operatori culturali, ricercatori, amministratori, appassionati di storia locale – che pian piano hanno ricostruito la genesi di una piccola ma indelebile storia per la Città di Grottammare.

Tra le tante curiosità emerse, quella riguardante l’esistenza della poesia: la prima lettura pubblica avvenne da parte dello stesso autore a Napoli, nel 1990, nell’ambito di un convegno letterario a cui partecipò un cittadino piceno, che così rese noto il testo alla terra ispiratrice di quei versi, fino a quel momento del tutto ignara.

Va ricordato, inoltre, che in passato, l’attore Giorgio Colangeli ha declamato la poesia di Ferlinghetti per uno spot promozionale della città.

23.03.2019

 

 

 

Alcool e mass media, seminario per genitori

Prosegue in ludoteca il ciclo di incontri sulle dipendenze giovanili curati dall’Unità di Strada

Il centro ricreativo ”L’Isola che c’è” di Zona Ascolani ospita DOMANI, sabato 23 marzo, l’incontro “Padre, Madre e Alcool” (16.30-19, gratuito).

Si tratta del terzo appuntamento della rassegna di seminari per genitori “Dipende da noi!”, destinata ad accrescere le conoscenze su come prevenire e intervenire nelle diverse patologie di dipendenza.

Il progetto è condotto dagli esperti del servizio Unità di Strada dell’ATS 21, gestito dalla COOSS Marche.

I partecipanti all’incontro, guidato dal sociologo e mediatore culturale Romeo Vannicola, avranno la possibilità di riflettere sul modo in cui l’alcol, soprattutto per motivi economici, viene promosso e pubblicizzato, attraverso la visione e l’analisi degli spot rivolti agli alcolici. Obiettivi: fornire informazioni sulle sostanze e l’alcol e sugli effetti del loro consumo; prevenirne il consumo; approfondire i bisogni e le abitudini dei giovani, le loro aspettative, il modo in cui si inserisce nella vita quotidiana l’uso di alcol.

L’Unità di Strada è un servizio di promozione del benessere e sicurezza. Realizza interventi d’informazione e di sensibilizzazione sugli effetti e sui rischi legati all’assunzione di sostanze psicotrope e sui comportamenti patologici, net gaming e gioco d’azzardo.

Il prossimo e ultimo incontro è fissato a sabato 13 aprile e verterà sull’utilizzo dei social network.

Informazioni al numero 0735.583784 dalle 16 alle 19.

22.03.2019