da Grottammare

In Consiglio il registro della bigenitorialità
Nuova farmacia in città, giovedì prossimo l’assise stabilirà se sarà pubblica o privata

Una nuova farmacia per Grottammare è l’argomento che aprirà il prossimo consiglio comunale, fissato a giovedì 24 gennaio. Nel corso della seduta, si parlerà anche delle nuove regole per l’uso dei teatri comunali e del registro delle bigenitorialità per il quale viene proposta l’istituzione. I lavori dell’assise avranno inizio alle ore 18 e potranno essere seguiti anche in diretta web su YouTube, dal canale “Città di Grottammare”.
In base agli aggiornamenti basati sul numero degli abitanti, è scattata l’autorizzazione per l’apertura della quinta farmacia nel comune di Grottammare, in zona Valtesino. Il Consiglio comunale dovrà decidere se avvalersi del diritto di prelazione che spetta all’ente e quindi stabilire se sarà pubblica o
privata.
A distanza di dieci anni (fu approvato nel 2008), torna in consiglio comunale il Regolamento per la
concessione in uso a terzi dei teatri comunali. Nel corso del tempo, infatti, è maturata la necessità di
rivedere la struttura del documento per adeguarlo a necessità più attuali. Il principio delle modifiche
che verranno proposte all’assise è quello di favorire l’utilizzo delle strutture comunali da parte di enti e
associazioni che non hanno risorse proprie. Per questo motivo, la proposta contiene un elenco più
dettagliato dei soggetti ammissibili e dei relativi requisiti; la ridefinizione delle procedure di
concessione e una nuova articolazione delle agevolazioni relative ai rimborsi spese richiesti.
Il consiglio cittadino sarà poi chiamato ad esprimere il proprio orientamento in merito al Bilancio CIIP
spa 2019. Il documento finanziario della società consortile, infatti, sarà oggetto della prossima riunione
dell’assemblea dei Comuni soci, fissata al 25 gennaio.
Un’assoluta novità chiude l’ordine del giorno. Si tratta della proposta di Regolamento per l’istituzione e
la tenuta del registro della bigenitorialità, attraverso il quale enti e istituzioni garantiscono pari livello di
comunicazione a entrambi i genitori di un minore, a prescindere dal rapporto di coppia, affinché
possano svolgere entrambi la responsabilità genitoriale. In questo modo, viene assicurato il diritto
soggettivo del bambino di avere un rapporto equilibrato e continuativo con entrambi i genitori.

21.01.2019




da Grottammare

Scuola Speranza, ultimata la demolizione del tetto

A giorni si decideranno tempi e modalità del rientro dei bambini nell’edificio di via Garibaldi

Torneranno presto nel plesso scolastico Giuseppe Speranza le 9 scolaresche trasferite altrove – Palazzo municipale e Biblioteca – all’inizio dell’anno scolastico.

In questi giorni, l’impresa che ha in appalto il lavoro di sostituzione del tetto in cemento armato con una copertura in legno, ha provveduto a sistemare le aule del piano rialzato che accoglieranno i bambini.

Sul fronte della didattica, nella riunione di domani, 5 dicembre, l’amministrazione comunale e la dirigenza scolastica stabiliranno i tempi del rientro dei bambini nella scuola di via Garibaldi.

E’ terminata dunque la demolizione del tetto di cemento armato della Scuola Speranza. Non poche le difficoltà superate per portare a compimento la prima fase di un’opera che restituirà allo storico edificio un tetto in legno, come era in origine, per garantirne la qualità antisismica, e aumenterà gli spazi didattici, rendendo fruibili i locali del sottotetto.

E’ previsto che la posa del nuovo tetto di legno avverrà a partire da metà dicembre.

04.12.2018




Videosorveglianza, il Sindaco Piergallini replica a Vesperini

Grottammare – Quando uno ha ragione, ha ragione e stavolta devo darla al consigliere Vesperini. È proprio vero: da questo nuovo governo giallo-verde a trazione leghista Grottammare non ha ricevuto fino ad ora nemmeno un euro!

Nulla dal Ministero per il progetto “Spiagge sicure”, al quale – pensate che paradosso – non potevamo proprio partecipare, in quanto Grottammare è considerato un comune poco turistico!

E per la videosorveglianza invece? Nulla nemmeno per questa dal governo. Non è bastato infatti trovare le risorse necessarie per il tecnico che ha redatto  il progetto. Non è bastato approvare i piani della sicurezza urbana necessari per partecipare alla gara. Occorreva infatti che il comune mettesse più risorse. L’avremmo anche fatto! Peccato che il bando per la videosorveglianza è stato pubblicato in Gazzetta il 9 marzo 2018 e noi avevamo già approvato il bilancio in giunta il 13 febbraio, un mese prima! Abbiamo dunque messo sul tavolo le poche risorse rimaste ancora libere.

Per il resto, Vesperini continua a definire Grottammare un territorio ad alta criminalità. Lo sfido a fornire “i dati in suo possesso” che cita e gli ricordo che le sue dichiarazioni danneggiano l’immagine  turistica della nostra cittadina; come quando, facendo sorridere molti, invocò l’arrivo dell’esercito a Grottammare.

Detto questo, onore al merito di chi ha ricevuto i finanziamenti! Colgo allora l’occasione per anticipare una notizia: grazie ai nostri uffici e alla Regione Marche il Comune di Grottammare ha ottenuto quasi 140.000 euro per un importante progetto sociale che aiuterà le famiglie grottammaresi a pagare i buoni per la mensa scolastica e le iscrizioni all’asilo nido. Siamo molto orgogliosi di questo risultato e presenteremo tutto alla stampa nei prossimi giorni.

È così: qualche progetto si vince, qualche altro no.

A Grottammare non è arrivata nessuna risorsa dal governo, ma per fortuna molti euro dalla regione.

Bisognerà ricordarlo al momento giusto.




Fiera di San Martino: dati e curiosità

Grottammare, FIERA DI SAN MARTINO 2018

10 e 11 novembre

Piazze e Vie del Centro – Giardino Comunale –Pineta di Piazza Kursaal

 

Superficie espositiva mq 9150 ca

Spazi concedibili 402

  • Merci varie 234
  • Prodotti alimentari 28
  • Casalinghi e Ferramenta 20
  • Somministrazione alimenti e bevande 38
  • Animali e fiori 7
  • Produttori diretti 27
  • Espositori e promotori 48

+

  • Associazioni no profit (piazza San Pio V) 12

EVENTI:

  • ANNUNCIO DEL CAPITANO DEL POPOLO” – sabato 10 novembre – Piazza S. Pio V

Alle ore 16 di sabato 10 novembre, il Capitano del Popolo annuncerà l’apertura della Fiera in Piazza San Pio V. Seguiranno spettacoli di falconeria ed esibizioni in abiti del XV secolo.

Il Capitano del popolo è una figura storicamente legata sia alla Fiera di San Martino che alla Sacra. Eletto dal consiglio cittadino in occasione della ricorrenza della Sacra, comandava le milizie urbane e presiedeva annualmente la Fiera fino alla Sacra successiva.

  • IL CHIOSCO DELLA PACE – domenica 11 novembre – piazza Fazzini

Promozione della pace e dei diritti umani con intrattenimento per bambini in collaborazione con gli istituti scolastici cittadini e il Comitato Genitori IC Leopardi, presso il chiosco della Consulta per la fratellanza tra i Popoli di Grottammare (h. 10-17)

  • FATTORIA DIDATTICA – 10 e 11 novembre – Giardino comunale

A cura dell’associazione culturale Presepe Vivente, anche quest’anno il Giardino comunale accoglierà la fattoria didattica, con l’esposizione di una rassegna di specie animali tipiche delle fattorie marchigiane: vitelli, asini, cavalli, pony, capre, pecore, maiali, conigli, galline, tacchini e papere. In questo modo, la Fiera reinterpreta le proprie origini di mercato boario.

Su iniziativa dell’associazione Vivaisti Grottammare verrà presentato il percorso di crescita, dal seme alla pianta intera, dell’Alloro di Grottammare.

Sempre nel giardino comunale, l’associazione La Mel’Arancia esporrà i primi innesti di Arancio biondo del Piceno.

  • MERCATO DELLA TERRA DI COMUNANZA – 10 e 11 novembre – Piazza Kursaal

Una selezione di produttori agricoli dell’area montana sarà presente per la prima volta in piazza Kursaal. Si tratta di piccole realtà vittime del terremoto riunite in un progetto coordinato dal comune di Comunanza e da Slow Food.

  • STAND GASTRONOMICI – 10 e 11 novembre – Pineta di Piazza Kursaal

Specialità culinarie a cura dell’ associazione culturale “Madonna della Speranza” di Grottammare e dell’associazione “Help Life” di Acquasanta Terme.

SERVIZI:

Bus navetta gratuito

  • da San Benedetto (rotonda Ballarin-rotonda via Garibaldi)

fermate: chalet Ischia, Ristorante Tropical, camping Don Diego, residence Le Terrazze, hotel Velia)

  • da Cupra Marittima (piazzale della Liberta-Stazione ferroviaria)

fermate: ex pesa pubblica, fosso Acquarossa, Ascani, ex hotel Tivoli.

-Parcheggi

  • lungomare, lungo la linea di transito e isola pedonale di viale della Repubblica

  • parcheggio ex piazzale ferroviario

  • area parcheggio sottopasso ferroviario Pertini (est Ferrovia, zona Le Terrazze)

  • parcheggio via Modigliani (ovest Ferrovia, zona Tesino Village)

  • parcheggi centro storico.

-Soccorsi

I mezzi di soccorso saranno presenti davanti all’ingresso ovest del Municipio (Ss16) e in piazza Kursaal.

-Vigilanza

Il servizio di vigilanza è stato confermato per garantire maggiore sicurezza fino a tarda sera. E’ gestito dal Corpo della Polizia municipale e dalle Forze dell’ordine, in collaborazione con un’agenzia di vigilanza privata.




da Grottammare

Rifiuti tracciabili anche per i quartieri del Centro

Lunedì 5 novembre si terrà il primo appuntamento con “Le giornate della partecipazione”

Il sistema di raccolta a tracciabilità elettronica arriva anche in Centro e se ne parlerà nel primo appuntamento delle “Giornate della Partecipazione”, lunedì 5 novembre, nella Sala consiliare.

L’incontro è dedicato ai residenti delle zone Centro, Stazione, Lame, Croce, Azzolino e delle vie Bernini (lato est), Ballestra, Crivelli, Tintoretto, Modigliani, Licini, che oltre ad aprire il calendario delle assemblee sono anche i prossimi destinatari del sistema di raccolta dei rifiuti urbani già in uso da qualche anno in altri quartieri cittadini.

Un rappresentante della Picenambiente spa illustrerà i dettagli del cambiamento, che prevede l’assegnazione di un codice identificativo ad ogni utenza, reso leggibile tramite il microchip di cui sono muniti i nuovi mastelli che verranno dati in dotazione alle famiglie.

L’assemblea avrà inizio alle ore 21.15. Nel corso dell’incontro gli amministratori comunali informeranno i presenti sia su attività e/o iniziative importanti per il quartiere, sia su quelle di interesse generale per la città e saranno disponibili per l’ascolto di segnalazioni e/o nuove idee da parte dei residenti.

Presentato nei giorni scorsi, il programma delle assemblee di quartiere è costituito da 6 incontri con i residenti. Successivamente a quello di lunedì 5, sono fissati i seguenti appuntamenti: lunedì 12 novembre con i residenti del vecchio incasato al Teatro dell’Arancio, giovedì 15 novembre con i residenti della zona Oasi Santa Maria dei Monti c/o il convento dei Frati minori, lunedì 19 novembre con i residenti delle zone Valtesino, San Martino, via Bernini ovest e via Cilea al Bocciodromo comunale, giovedì 22 novembre con i residenti delle zone Ischia I e Montesecco nel centro sociale Ischia I, lunedì 26 con i residenti di Zona Ascolani nel centro sociale “Fulgenzi”.

Il calendario degli incontri nei quartieri si intreccia per questa edizione con un progetto di approfondimento culturale, con la presentazione di libri che affrontano i temi della cittadinanza, dell’associazionismo, della democrazia partecipativa, dell’ambiente e dei diritti dei cittadini in generale. Il progetto è a cura dell’associazione “I luoghi della scrittura” ed è scandito in altri 4 appuntamenti a partire da novembre fino a gennaio.

Al proposito, si fa presente che l’iniziativa di venerdì 9 novembre (dal titolo “Italia civile. Associazionismo, Partecipazione e Politica”) è stata rinviata al 23 novembre, sempre alle ore 18 nella Sala consiliare.

clicca il programma allegato: programma giornate partecipazione

02.11.2018




da Grottammare

Beni comunali all’asta, offerte entro il 22

Il Comune dismette due terreni e un appartamento nel centro storico

C’è ancora tempo per partecipare all’asta di beni comunali in via di alienazione: un’area edificabile a Zona Ascolani, un terreno agricolo in zona Valtesino e un appartamento nel vecchio incasato.

In tutti e tre i casi, le offerte vanno presentate al Protocollo del Comune entro il 22 ottobre. L’asta si terrà nella Sala di Rappresentanza alle ore 10 del 25.


L’area edificabile si trova in via Salvo D’Acquisto. Misura di 1270 metri quadrati di superficie, dai quali sono ricavabili 4000 metri cubi di volumetria. L’importo a base d’asta per l’alienazione è di 492.787,68 €.

Il terreno si trova tra via della Libertà e via della Pace. L’estensione complessiva è di 2.521 mq ed è individuato nel Prg come area agricola. L’importo a base d’asta è di 53.641 €.

L’appartamento è un’unità immobiliare posta al piano secondo di un edificio in via Madonna degli Angeli, pervenuto al Comune a seguito dell’estinzione dell’ente. Misura circa 40 mq di superficie. L’importo a base d’asta è di 46.535 €.

I beni in questione rientrano nel Piano delle alienazioni immobiliari per l’anno 2018. L’aggiudicazione sarà definitiva, ad unico incanto, e verrà fatta a favore del concorrente che presenti l’offerta più vantaggiosa ed il cui prezzo sia migliore o almeno pari a quello a base d’asta.

La versione integrale degli avvisi è consultabile dalla pagina principale del sito www.comune.grottammare.ap.it.

Le relative informazioni possono essere richieste al personale degli uffici Gestione del Patrimonio, nei giorni di lunedì, mercoledì, venerdì dalle 9.30 alle 13 e nei giorni di martedì e giovedì dalle 16 alle 18

09.10.2018




da Grottammare

Olive pubbliche, riaperto il bando di concessione

 

Raccolta a rischio “mosca”, l’amministrazione rilancia con assegnazioni biennali

La mosca dell’olivo scoraggia, l’avviso per la raccolta delle olive pubbliche va deserto. L’amministrazione comunale rivede i termini e rilancia un nuovo bando che diventa biennale: l’assegnazione dei lotti per il 2018 avrà valore anche per l’anno 2019. La nuova scadenza è fissata a martedì 18 ottobre.

La raccolta delle olive pubbliche è disciplinata dal 2013, quando uscì il primo bando di assegnazione, per rispondere alla necessità di regolamentare con equità un’attività che riscuoteva sempre attenzione da parte dei cittadini. E in effetti l’interessamento c’è anche quest’anno, ma la “mosca” (Bactrocera oleae) ha avuto il sopravvento generando riserve che l’amministrazione ha deciso si superare inserendo l’opzione della conferma dei lotti per due anni.


Gli alberi di olivo, per un totale di circa 200 piante censite, si trovano nei seguenti luoghi: Parco della Madonnina, area Parco Bau in via Salvo d’Acquisto, Bosco dell’Allegria, strada comunale Cuprense in zona ex Ferriera, area verde in via Galilei, parcheggio Paese alto, spartitraffico in via Spontini, via salvo D’Acquisto davanti al cc L’orologio, via Lombardia, Parco I Maggio, via Firenze, via degli Allori, via Puccini, via dei Pini (parcheggio sotto le mura), via Copernico, Parco ciclistico “Daniela Calise”, via della Rinascita, pineta di via Cilea. L’assegnazione avverrà sulla base del numero delle domande pervenute.

La concessione prevede la raccolta dei frutti e la potatura degli alberi, come nella precedente edizione del bando, ma secondo il nuovo avviso, il titolare resta assegnatario del lotto di cui si prenderà cura quest’anno anche per il 2019. La potatura delle piante andrà eseguita nel periodo tardo invernale-primaverile entro la fine di aprile 2019, con conseguente smaltimento dei residui di potatura che non dovranno essere bruciati sul posto. L’assegnatario dovrà operare nel rispetto delle norme di sicurezza del lavoro, utilizzando attrezzature proprie e conformi. Non è consentita la sub-concessione.

La domanda di partecipazione va fatta compilando l’apposito modulo scaricabile anche da internet e protocollata entro le ore 13 del 18 ottobre. E’ necessario allegare all’istanza la fotocopia del documento di identità e indicare numero telefonico per la comunicazione relativa all’esito del sorteggio dei lotti, che avverrà il giorno 24 ottobre alle ore 10. Info: uffici del servizio Manutenzioni, Patrimonio e Tutela ambientale, in via Palmaroli-centro storico (0735 739264).

08.10.2018




da Grottammare

NUOVO  DIRETTIVO AL CENTRO SOCIALE PER ANZIANI “CAMILLO FULGENZI” 

Sabato 29 si è svolta la cerimonia di insediamento

Lo scorso 13 Settembre i soci del Centro Anziani Fulgenzi di Grottammare hanno votato per il rinnovo del direttivo, sospeso a seguito del prematuro decesso del presidente Giuliano Vitaletti, che ha dedicato il suo tempo e le sue indiscusse capacità umane ed organizzative al funzionamento del Centro fino all’ultimo.

 

La partecipata consultazione ha espresso i seguenti membri del direttivo stesso, che hanno poi al loro interno distribuito le cariche come segue:

Picchi Franca, Presidente

Malavolta Gianfranco e Vagnoni Giuliano, Vice presidenti

Ficcadenti Giacomo, Segretario

Di Pietro Bruno e Pignotti Mario, Tesorieri

Rocchetti Michael,  Componente operativo

 

Sabato scorso, 29 settembre, nei locali del Centro, in Via Firenze 1 a Grottammare, si è svolta una affollata cerimonia di insediamento alla presenza del Sindaco Enrico Piergallini, dell’assessore alle politiche sociali Monica Pomili insieme a vari membri della Amministrazione comunale e di Daniela Perticarà, Presidente Regionale della Senior Italia Federcentri.

Il neo direttivo ringrazia sentitamente l’Amministrazione Comunale e la Federcentri per il supporto assicurato in questa delicata fase di transizione.

Nel corso della festa, inoltre, è stata consegnata una targa ricordo a Raniero Zanchè in occasione del suo compleanno, nominato Presidente onorario insieme ad Amedeo Morganti e a Lorenzo Bosi, storici fondatori del Centro nel lontano 1999.

 

Nello spirito della Associazione, che persegue senza fini di lucro scopi ludico-culturali, di assistenza e promozione sociale, il nuovo Direttivo si propone di allargare la platea degli iscritti con aggregazione di persone di età diverse affinché il gap generazionale venga gestito nell’ottica della solidarietà e della partecipazione.

Si propone quindi di riorganizzare e rinnovare esteticamente i locali, di organizzare gite socio-culturali, gare ludiche e momenti di convivialità, di riattivare il campo di bocce adiacente al Centro, di organizzare serate danzanti, di dare spazio alle attività di tutte le Associazioni del territorio che vorranno usufruire degli spazi a disposizione al fine di svolgere e divulgare le proprie finalità con il coinvolgimento dei soci del Centro stesso.

Si auspica una fattiva collaborazione con gli altri Centri Anziani presenti nel territorio comunale.

Si ringrazia fin d’ora l’ Amministrazione Comunale di Grottammare che, nella persona del Sindaco, dell’Assessore e dei vari Uffici preposti, non farà mancare il proprio fattivo e sostanziale apporto sia logistico che di stimolo, come del resto è sempre stato.

Nell’immediato il Centro, resta a disposizione di quanti vorranno farsi parte attiva nel buon funzionamento dello stesso.

Scuola, si può richiedere la fornitura dei libri

Le domande vanno corredate da attestazione ISEE, presentazione entro il 31 ottobre.

Anche per l’anno scolastico 2018/2019 si può richiedere la fornitura – gratuita o semigratuita – dei libri di testo. L’ufficio Servizi scolastici ha aperto in questi giorni i termini del bando che scadranno il 31 ottobre.

L’avviso riguarda i testi in uso agli studenti della scuola dell’obbligo e della scuola secondaria superiore.

Alle istanze va allegata l’attestazione ISEE.

Le domande di ammissione al beneficio possono essere presentate dai genitori o altre persone che rappresentano il minore o dallo stesso studente, se maggiorenne. Saranno ammesse anche le richieste di studenti frequentanti gli istituti scolastici ricadenti nel territorio di Comuni vicini a quello di residenza o delle regioni limitrofe alle Marche.

La richiesta va fatta sul modello-tipo reperibile in municipio, allegando l’attestazione dell’acquisto dei libri e la certificazione del reddito Isee (DSU 2018), non superiore a 10.632,94 €.

Il documento ISEE potrà essere compilato gratuitamente presso i Centri di assistenza fiscale (Caaf) ma anche in Comune, il giovedì dalle 9.30 alle 12.30, grazie alla presenza di una consulente nell’ufficio Relazioni con il pubblico (piano terra).

L’ufficio Servizi scolastici precisa che le domande incomplete, non compilate correttamente in ogni parte e/o non corredate da attestazione dell’acquisto dei libri, non saranno prese in considerazione ai fini dell’erogazione del beneficio. Lo scorso anno furono presentate 116 domande: 106 furono ammesse a beneficio; 10 furono escluse per mancanza delle attestazioni richieste.

03.10.2018




da Grottammare

Ludoteche aperte a partire da lunedì 1 ottobre.

Servizio gratuito per bambini e ragazzi, orari differenziati per luogo e fasce di età.

Da lunedì 1° ottobre riparte un nuovo anno per i due centri ricreativi comunali “Stile Libero”, in via del Mercato (zona Centro), e “L’isola che c’è”, in via Ischia (SS16, Zona Ascolani).

 

Le giornate di apertura sono suddivise in base alle fasce di età; nello specifico, dai 6 agli 11 anni e dai 12 ai 18. Le aperture seguiranno i seguenti giorni ed orari:

6-11 anni:

Stile Libero,: lunedì, mercoledì e venerdì, dalle 16.00 alle 19.00

L’isola che c’è martedì, giovedì e venerdì, sempre dalle 16.00 alle 19.00;

12-18 anni:

Stile Libero: martedì e giovedì dalle 16 alle 19

L’isola che c’è: lunedì e mercoledì dalle 16 alle 19.

I bambini con meno di 6 anni possono accedere solo se accompagnati da un adulto.

La frequentazione dei centri è gratuita, previa compilazione da parte di un genitore/tutore di una scheda d’iscrizione annuale.

Tante le proposte dedicate ai giovani frequentatori e alle famiglie che vorranno condividere con loro gli spazi comunali: giochi da tavolo, laboratori artistici, computer e videogiochi, feste a tema e di compleanno, biliardino, giochi di gruppo, prestito di libri e giochi, attività di sostegno alla genitorialità, autogestione regolamentata degli spazi per le famiglie, punto di ascolto e momenti di incontro e confronto.

“Il servizio offerto dalle ludoteche e dai centri di aggregazione della nostra Città – dichiarano l’assessore Lorenzo Rossi e la consigliera comunale con delega alle Politiche Giovanili Martina Sciarroni – è un orgoglio per Grottammare: pubblico, gratuito e professionale, grazie a brave operatrici che mettono passione nel lavoro che fanno. Le nuove generazioni sono aggredite da numerosi sollecitazioni, non sempre positive ed edificanti, di fronte alle quale i nostri centri sono un punto di riferimento per le famiglie, un luogo aperto dove costruire in modo creativo e ludico l’identità dei cittadini del futuro. Anche questo inverno abbiamo in programma di proporre laboratori tematici sul gioco di società, la musica e il disegno”

Per info: 0735736668 Stile Libero – 0735583784 L’isola che c’è; email: centri.ricreativi@comune.grottammare.ap.it; pagina Facebook: Centri Ricreativi Grottammare.

29.09.2018

Grottammare in rosa per l’AIRC

A favore della campagna di sensibilizzazione contro il tumore al seno

L’atrio di Palazzo Ravenna e il sottopasso ferroviario di via Dante Alighieri si tingeranno di rosa, nella notte di lunedì 1 ottobre.

L’Amministrazione comunale e la Consulta per le Pari opportunità hanno aderito alla campagna nazionale “Nastro Rosa AIRC”, promossa congiuntamente da ANCI –Associazione nazionale comuni italiani e AIRC, l’ente che da anni supporta la ricerca scientifica in Italia per rendere il cancro una malattia sempre più curabile.

Il tumore al seno colpisce 50.000 donne ogni anno. Negli ultimi anni la ricerca ha raggiunto traguardi fondamentali per la cura di questo cancro , portando fino all’87% la sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi. Resta però il problema delle forme più aggressive della malattia. Per questo motivo, l’AIRC invita tutti a non fermarsi e a sost4enere insieme il lavoro dei ricercatori per rendere la malattia sempre più curabile.

La campagna “Nastro rosa” prevede l’illuminazione di un luogo o di un monumento significativo per la comunità ed è promossa per il secondo anno nel mese dedicato in tutto il mondo alla prevenzione del tumore al seno. L’evento è associato alla campagna internazionale “Breast Cancer Awareness Month” che nel 2017 ha visto, solo in Italia, centinaia di monumenti accendersi di rosa.

“Sarebbe molto bello e di grande impatto mediatico poter contare sul supporto di tutti per illuminare anche di più tutta l’Italia di rosa per una notte – scrivono nell’invito il presidente AIRC Pier Giuseppe Torrani e il presidente ANCI Antonio Decaro – La salute e il benessere dei cittadini sono un bene essenziale e vogliamo mettere insieme le nostre forze in modo da raggiungere un pubblico sempre più ampio su un tema di grande rilevanza per ciascuno di noi”.

29.09.2018




da Grottammare

Consiglio, in approvazione i conti del 2017

La seduta è fissata alle ore 19 di giovedì 27, i lavori anche in diretta YouTube

 

Il bilancio consolidato dell’esercizio finanziario 2017 è al primo punto dell’ordine del giorno della prossima seduta del consiglio comunale, fissata a giovedì 27 agosto, alle ore 19, nella Sala consiliare di Palazzo Ravenna.

I lavori dell’assise proseguiranno con l’elezione dei componenti di competenza del consiglio comunale della Consulta comunale per la disabilità, il più recente organo di partecipazione civica istituito nel novembre 2017 per favorire la più ampia partecipazione possibile alla vita pubblica delle persone con disabilità e delle loro famiglie. La Consulta è composta, oltre che dall’Assemblea che elegge il presidente e il vice presidente, anche da un Comitato di coordinamento al quale prenderanno parte anche i 3 rappresentanti del consiglio comunale che verranno eletti giovedì.

Chiude l’ordine del giorno l’elezione dei componenti della commissione per la formazione degli elenchi dei giudici popolari della Corte d’Assise e della Corte d’Assise d’Appello. La proposta è presentata dall’area Servizi demografici ed è legata al recente rinnovo dell’amministrazione comunale.

La discussione dei punti all’ordine del giorno potrà essere seguita anche in diretta on line dalla pagina “Comune di Grottammare” di YouTube.

25.09.2018

Apre sabato prossimo “InformAssociazioni”, lo sportello gratuito per il Terzo Settore dentro la Casa delle Associazioni di Grottammare


Inaugurazione sabato 29 settembre alle ore 10:00.
Lo sportello è organizzato dall’Associazione Blow Up in collaborazione con Germana Pietrani Sgalla
e con il patricinio del Comune di Grottammare.
Lo sportello fornirà assistenza generica gratuita a tutti gli enti non profit, aiutandoli così a lavorare più
tranquillamente e ad accrescere le competenze dei propri dirigenti.
InformAssociazioni nasce dalla collaborazione, ormai pluriennale, tra l’
Associazione Blow Up di
Grottammare e
Germana Pietrani Sgalla esperta di gestione e amministrazione degli enti non profit.
“L’idea dello sportello ci è venuta perché dopo aver organizzato diversi seminari gratuiti qui a Grottammare
ci siamo resi conto che
le associazioni hanno bisogno di informazioni e aggiornamenti” – spiega Germana
Pietrani Sgalla
, – “ma spesso non hanno punti di riferimento affidabili. Eppure le sfide che ci aspettano
richiedono
competenze nuove ed un costante aggiornamento normativo. Quindi con l’Associazione Blow
Up abbiamo pensato di mettere loro a disposizione tempo, spazi e professionalità per aiutarli a crescere”.
Lo sportello aprirà i battenti sabato 29 settembre alle ore 10:00 e sarà aperto l’ultimo sabato di ogni mese
dalle ore 10:00 alle ore 12:30 presso la Casa delle Associazioni di Grottammare.
Attenzione: lo sportello riceverà solo su appuntamento.
Per maggiori informazioni e per prenotare le consulenze:
http://www.tornacontoec.it/servizi/informassociazioni-sportello-gratuito-per-enti-non-profit/
La partnership tra il Comune di Grottammare, l’Associazione Blow Up e Germana Pietrani Sgalla lnegli ultimi
anni ha fornito alle associazioni locali le basi per crescere ed acquisire competenze nuove, spiegando in
termini semplici la riforma del Terzo Settore, la progettazione, il fundraising e il nuovo regolamento sulla
privacy GDPR.
Ecco perché gli enti promotori di questi incontri formativi gratuiti hanno deciso di continuare questa
proficua collaborazione ampliando l’offerta di servizi alla comunità.