Basket Serie C Gold, la Samb Basket espugna il campo del Pisaurum Pesaro e agguanta i playoff!

PESARO – Pisaurum Pesaro – Sambenedettese Basket 79 – 83: protagonista Ortenzi con 31 punti!

 

All’ultima di campionato, la Samb Basket guidata da coach Aniello espugna il parquet del Pisaurum Pesaro con il punteggio di 83 a 79 e conquista la ottava posizione in classifica e, con essa, la partecipazione ai playoff: un risultato impensabile ad inizio campionato ed invece diventata realtà giornata dopo giornata.
A Pesaro la partita rimane aperta fino alla fine, con la Samb che riesce a rimontare lo svantaggio accumulato nel primo tempo (si va negli spogliatoi con Pesaro avanti di 9 punti) e a chiudere con un meraviglioso +4 la sfida con una diretta concorrente per un posto playoff.
Grande merito della vittoria va al gruppo, compatto come non mai, ma allo stesso tempo non si può tacere l’ennesima prestazione superlativa di Carlo Ortenzi, autore di 31 punti, con 8 su 12 da tre (66%). Dietro di lui Pebole 10 punti e 7 rimbalzi, Cesana 9 punti e 8 rimbalzi.
Da parte della redazione del Mascalzone complimenti a tutta la squadra e un grande in bocca al lupo per il post season!

Samb Basket

Pisarum Pesaro: Cecchini 21 punti; Cercolani 15; Sinatra 14; Vichi 10; Volpe 10.
Samb Basket: Ortenzi 31 punti; Pebole 10; Cesana 9; Fluellen 8; Bugionovo 7; Catakovic 7; Di Eusanio 6.

Parziali: 16-20, 30-17, 17-22, 16-24
Progressivi: 16-20, 46-37, 63-59, 79-83

 

Gli spareggi per la serie B inizieranno la settimana prossima contro il Lanciano

 

 

Classifica Serie C Gold Marche
Unibasket Lanciano 42
Magic Basket Chieti 36
Valdiceppo Basket 32
Vigor Matelica 32
Sutor Montegranaro 30
Nuovo Basket Fossombrone 30
Bramante Pesaro 26
Samb Basket 26
Robur Osimo 24
Pisaurum Pesaro 24
Ubs Basket Foligno 24
Falconara Basket 14
Isernia Basket 14
Perugia Basket 10

 

correlato:

Basket Serie C Gold, la Samb Basket espugna il campo del Pisaurum Pesaro e agguanta i playoff!




Basket, Serie C Gold: Samb Basket – Bartoli Mechanics Fossombrone 78 – 73

La Samb Basket supera la Bartoli Fossombrone al termine di una partita palpitante e la agguanta in classifica. Ortenzi miglior realizzatore (16 punti), Cesana miglior rimbalzista (10).

 

SAN BENEDETTO DEL TRONTO, 2019-03-09 – Una vittoria importante per i rossoblù che hanno la meglio su una diretta concorrente per la rincorsa playoff grazie ad una prestazione di squadra. Con capitan Bugionovo fuori per infortunio, la Samb vince grazie alla coesione del suo collettivo, rinforzato dagli innesti di gennaio, Di Eusanio, Catakovic e Fluellen, tutti eccellenti nella gara odierna.
Primo periodo combattuto, con il Fossombrone che gioca una partita maschia e la Samb che risponde con la sua concretezza e tenta l’allungo chiudendo il quarto avanti di sette punti (24-17).
Nel secondo periodo tre triple consecutive di Fluellen rischiano di tagliare le gambe agli ospiti, che hanno però la forza di reagire e di andare negli spogliatoi sotto di sei (46-40).Al rientro in campo il Fossombrone parte forte, mentre la Samb sembra avere il freno a mano tirato. Parziale di 6-0 per gli ospiti e partita sempre più in discussione. Fortunatamente sale in cattedra Di Eusanio, nonostante la strenua marcatura del play di Fossombrone Tadei, mentre Catakovic, Pebole e Cesana (quest’ultimo non al meglio) danno vigore alla difesa di coach Aniello. Il terzo quarto si chiude con la Samb avanti 62-55, mentre il quarto inizia nel segno del nervosismo e il primo canestro arriva dopo quasi tre minuti. Fossombrone si fa sotto a più riprese, soprattutto con i punti di De Angelis, Ravaioli e Cicconi, ma la Samb ha un Ortenzi in più: la guardia rossoblù indovina due bombe proprio nel momento in cui c’è più bisogno dei suoi punti e chiuderà come top scorer con 16 punti e con le ottime percentuali di 2 su 3 nel tiro da due (66%) e 4 su 7 nel tiro da tre (57%). Nei secondi finali, Fossombrone cerca disperatamente l’impresa mandando i giocatori di casa in lunetta, ma sia Catakovic che Fluellen sono freddissimi e i loro tiri liberi fanno esplodere il tifo del Palaspeca e consegnano la vittoria alla Samb con il punteggio di 78-73.
Con questa bella e importante vittoria i ragazzi di Aniello salgono a quota 24 in classifica (guidata dall’Unibasket Lanciano con 34 punti), agganciando Fossombrone e Matelica.

“Stavolta ci abbiamo creduto davvero, devo fare i complimenti ai miei ragazzi” afferma nel finale coach Aniello.

 

Samb Basket:

Ortenzi 16 punti; Pebole 14; Fluellen 12; Di Eusanio 10; Catakovic 9; Cesana 7; Roncarolo 5; Quercia 3; Correia 2; Quinzi; Carancini; Lucenti ne

All. Aniello

 

Bartoli Mechanics Fossombrone:

De Angelis 16 punti; Tadei 13; Cicconi Massi 12; Ravaioli 11; Beligni 8; Osmatescu 7; Clementi 6; Cicconi; Diouf; Nobilini; Santi ne; Federici ne

All. Giordani

 

 

 

Parziali: 24-17, 22-23, 16-15, 16-18
Progressivi: 24-17, 46-40, 62-55, 78-73

Arbitri: Servillo – Antimiani

Uscito per 5 falli: Tadei

 

 




Serie C Gold, Perugia Basket – Samb Basket 80 – 85: i rossoblù si complicano la vita ma la spuntano nel finale

Seconda vittoria consecutiva per la Samb Basket di coach Aniello, stavolta in trasferta sul parquet del Perugia Basket. I rossoblù sembrano superiori sin dalle prime battute e chiudono il primo quarto avanti per 22-18. Il secondo quarto vede Bugionovo e compagni ancora più spumeggianti, Ortenzi colpisce dalla distanza, Pebole da sotto canestro: si va negli spogliatoi sul punteggio rassicurante di 44-30.
La Samb commette poi l’errore di adagiarsi sul vantaggio, che arriva fino a +17, e il Perugia si rifà piano piano sotto. Il terzo quarto si chiude sul punteggio di 62-54, e il quarto periodo diventa drammatico a tre minuti dalla fine quando il Perugia, dopo aver rosicchiato tutto lo scarto, passa addirittura in vantaggio di 1 punto.
E’ qui che i rossoblù si ricordano della maggiore caratura tecnica e con Cesana, autore di punti pesanti in posizione di centro, Bugionovo e Ortenzi, autori dei punti fondamentali degli ultimi due minuti, si riportano avanti di 7 e gestiscono fino al +5 finale.
Vittoria importante per la classifica, che sorride alla Samb che stacca Foligno e Bramante Pesaro e sale a quota 20 punti. In testa rimangono, lontani, Lanciano e Chieti.

 

Perugia Basket: Marsili 17 punti; Gomez 16; Frolov 14; Ciofetta 12; Antonelli 12; Righetti 5; Nana 2; Donati 2.
Samb Basket: Catakovic 16 punti; Ortenzi 15; Cesana 15; Pebole 15; Bugionovo 15; Correia 5; Di Eusanio 3; Carancini 1.




Samb Basket – Isernia 98 – 79. Partita mai in discussione, Ortenzi mvp con 31 punti!

Connor Murtagh ha deciso di lasciare la squadra per motivi personali*

 

SAN BENEDETTO DEL TRONTO, 2019-02-02 – Dopo la sconfitta di misura ad Osimo, bella vittoria casalinga della Samb Basket sul fanalino di coda Isernia. La compagine di coach Aniello è stata sempre in vantaggio, grazie ad una splendida circolazione di palla e alla precisione nel tiro dalla distanza. Gli ospiti hanno resistito soltanto un quarto (il primo, che si è chiuso 28-23), poi sono crollati (il secondo quarto si è chiuso sul 51-37, il terzo sul 74-60).
Tra i rossoblù spiccano le prestazioni di Carlo Ortenzi, mvp della partita con ben 9 triple e 31 punti totali, Matthew Pebole, per lui 18 punti e 7 rimbalzi, Michele Bugionovo, 15 punti con 6 su 8 dal campo; Davide Cesana miglior rimbalzista (12 rimbalzi).
Buona anche la prestazione del nuovo acquisto Adem Catakovic, per lui 5 punti e 3 rimbalzi in 17 minuti di gioco.
Con la vittoria odierna la Samb sale a 18 punti in classifica con 9 vittorie e 9 sconfitte.

“Venivamo da una settimana non semplice” ha dichiarato a fine gara coach Aniello, facendo riferimento alla dipartita dell’inglese Connor Murtagh, uno dei giocatori del quintetto base, tornato in patria per motivi personali. Contemporaneamente c’erano da inserire i due nuovi arrivati Catakovic e Di Eusanio. Operazione perfettamente riuscita soprattutto con Catakovic che ha ottenuto gli applausi scroscianti del pubblico di casa al momento della sua uscita. Intanto anche la crescita dei giovani come Correia o la tenuta di Quercia e Carancini inizia a garantire, con i nuovi arrivi, una panchina più lunga, forse il tallone d’Achille della Samb Basket nella prima parte di stagione.

 

* La Sambenedettese Basket comunica che l’atleta Connor Murtagh ha deciso di lasciare la squadra per motivi personali. La società augura al giocatore le migliori fortune per il prosieguo della sua carriera.

 

Parziali: 28/23, 23/14, 23/23, 24/15, 24/19

 

Samb Basket

Roncarolo, Ortenzi 31, Capleton, Quercia 4, Carancini 8, Bugionovo 15, Cesana 8, Pebole 18, Di Eusanio 3, Catakovic 5, Quinzi, Correia 6

Allenatore Daniele Aniello

 

 

Globo Isernia

Caresta 13, Di Nezza, Pofidia 15, Torreborre 24, Cupito 12, Caruso, Melchiorre, Hussin, Adins 15

Allenatore Antonio Barbuto

 




Samb Basket – Robur Falconara 96 – 67: il girone di ritorno inizia nel migliore dei modi per i rossoblù

Ottima prestazione dei ragazzi di coach Aniello. Top scorer Davide Cesana con 24 punti.

 

SAN BENEDETTO DEL TRONTO 2019-01-05 – Per la prima giornata di ritorno del campionato serie C Gold la Sambenedettese Basket ospita Falconara, già battuta all’andata per 66-52. L’inizio non è dei migliori per i padroni di casa, che subiscono un break in apertura di 9-0. E’ solo uno sbandamento iniziale, però, e da lì Pebole, Bugionovo e Ortenzi rimettono le cose a posto grazie alla superiore tecnica e alla precisione con il tiro dalla distanza. Il primo parziale di chiude con la Samb in rimonta 23-20.
Dal secondo quarto inizia un’altra partita, in cui i rossoblù dominano sotto canestro, con un Murtagh insuperabile a rimbalzo (per lui 13 rimbalzi) e un Cesana determinato e preciso (top scorer con 24 punti, con 8 su 16 dal campo e 8 su 10 dalla lunetta; per lui anche 7 rimbalzi e 1 stoppata), e gli ospiti che riescono a trovare punti con sempre maggiore difficoltà. Il secondo quarto finisce sul punteggio di 47-34, il terzo sul 78-45.
Con i suoi che hanno ormai la partita in mano, coach Aniello concede spazio ai giovani Quercia (per lui 8 punti e 9 rimbalzi in 16 minuti di gioco), Capleton e Lucenti, ma la musica non cambia. Falconara soccombe ad una grande Samb, che chiude sul punteggio di 96-67 e sale a 14 punti in classifica, con 7 partite vinte e 7 perse.

Samb Basket:

Cesana 24 punti; Bugionovo 17; Pebole 13; Ortenzi 12; Carancini 12; Quercia 8, Correia 5; Murtagh 5.

 

Robur Falconara:

Gurini 14; Oprandi 11; Centanni 10; Giorgini 10; Burdo 7; Dania 6; Curzi 3; Pesce 2; Quondamatteo 2.

 

Parz:  23/20, 24/14, 31/11, 18/22

 

Progr: 23/20, 47/34, 78/45, 96/67

 

Ortenzi in azione contro Falconara




Alla Samb Basket arriva Matthew Pebole

San Benedetto del Tronto – La Sambenedettese Basket è lieta di annunciare di aver raggiunto un accordo con l’atleta Matthew Pebole che vestirà la maglia rossoblù per la stagione 2018/19.

Matt Pebole è un’ala statunitense di 196 cm classe 1989 uscito dall’Hobart College (18.9 punti di media con il 43% al tiro da 3 punti). La sua prima esperienza da professionista in Europa è stata nella stagione 2012/13 con il team danese del Jonstrup, dove chiude con 23.7 punti di media, 8.5 rimbalzi e 3,7 assist. Nel 2014 è in Australia con i Casey Cavaliers (19.9 punti, 8.2 rimbalzi). Nel 2015/16 gioca per la prima volta in Italia, con l’Ascoli Basket di Coach Daniele Aniello. Con 23.6 punti di media è stato il miglior marcatore della serie C Silver marchigiana, trascinando la squadra ad una tranquilla salvezza. Nel 2016/17 si trasferisce in Germania al BG Dorsten prima di tornare nuovamente in Australia con i Wagga Heat (22,3 punti, 9,5 rimbalzi e 6.4 assist).

Nella scorsa stagione è stato il miglior realizzatore della sua squadra a Civitavecchia in serie C Gold, portandola fino alla finale per la serie B con 14.8 punti di media venendo anche inserito nel miglior quintetto dell’intero campionato.

Queste le sue prime parole da giocatore della Samb Basket:

“Sono molto contento di ritornare in Italia ed in particolare nelle Marche in vista della prossima stagione. Per prima cosa vorrei ringraziare quanti a San Benedetto mi stanno dando questa opportunità e la fiducia che mi stanno concedendo. La possibilità di far crescere la cultura cestistica e la sua popolarità, giocando inoltre ad alto livello è stata un’offerta alla quale non ho potuto dire di no. Non vedo l’ora di poter dare il massimo, sia in campo che fuori, per la città di San Benedetto del Tronto. Daniele Aniello è un grande allenatore, non vedo l’ora di poter lavorare nuovamente con lui e sono convinto che questa volta riusciremo a competere per la vittoria. Questo sarà per me il settimo anno di gioco a livello agonistico fuori dagli Stati Uniti e sono impaziente di raggiungervi a San Benedetto per iniziare”.