Basket in Carrozzina, Amicacci: il bilancio della stagione e il punto sul futuro

Giulianova – Si è riunito in settimana il Direttivo della ASD Amicacci alla presenza di tutti i consiglieri: Edoardo D’Angelo, Adriana Ricchi D’Andrea, Erika Staffilano, Moreno Tiengo, Andrea Accorsi, Giancarlo D’Alessandro, Gemi Ozcan e Peppino Marchionni.

Nel fare il punto sulla stagione appena conclusa è stato rivolto un ringraziamento alla squadra che è stata protagonista di una splendida Champions League centrando l’importante obiettivo di entrare tra le prime otto d’Europa. Sul fronte italiano c’è il rammarico per essere andati vicini alla seconda finale scudetto consecutiva dopo due gare esaltanti in cui è mancato un pizzico di fortuna.

Il Direttivo è poi passato a tracciare la linea programmatica in vista del prossimo anno sportivo. Confermata l’iscrizione della prima squadra e degli Amicuccioli ai rispettivi Campionati nazionali, così come l’iscrizione alla Champions League per la quale è stata espressa la volontà di organizzare la prima fase (con l’ipotesi di Roseto degli Abruzzi come sede). Sul lato strettamente tecnico si punterà a rinforzare il roster con l’ingaggio di elementi Italiani. Per quanto riguarda la questione palasport rimane incertezza sulla sede delle gare interne: sono al vaglio alcune ipotesi tra le quali anche quella di restare ad Alba Adriatica (anche se per questa opzione permangono forti difficoltà).

Importanti novità inoltre sono emerse per consolidare la base economica affiancando un partner al main sponsor Deco Group. Durante il mese di aprile e maggio ci saranno degli incontri con diverse grandi aziende Italiane, con il primo incontro che si terrà il 30 Aprile con alcuni consiglieri del CdA in rappresentanza di un gruppo bancario operante a livello europeo.

La società sarà attiva anche durante la prossima estate: a luglio ospiterà il 14° Camp di minibasket in carrozzina, mentre a settembre, dopo il Campionato Europeo per Nazionali, organizzerà un torneo internazionale.

La riunione ha infine deliberato, con voto unanime, l’ingresso di quattro nuovi consiglieri: Simona Liberati, Fabio Massa e Stefano Pulcinella, genitori di alcuni dei nostri Amicuccioli, oltre a un grande amico della famiglia Amicacci come Umberto Braccili.




Basket in carrozzina, l’Amicacci sconfitta da Santo stefano saluta i play-off dopo una intensa gara 2

Giulianova – La DECO Group Amicacci non riesce ad allungare la serie contro la Santo Stefano Avis, che sul parquet di Alba Adriatica fa sua anche gara 2 e ottiene il pass per la finale scudetto dove troverà la Briantea84 Cantù (che ha eliminato Porto Torres nell’altra semifinale). Il punteggio di 73-84 non rende giustizia a un match combattuto, con i ragazzi di coach Andrea Accorsi che hanno messo in apprensione gli avversari nell’ultimo quarto, con qualche recriminazione per delle occasioni non sfruttate al meglio, come accaduto in gara 1.

Primo quarto brillante dell’Amicacci, sospinta dai propri tifosi presenti numerosi, con la squadra abruzzese che si porta a condurre affidandosi alla vena realizzativa di Morteeza Ghribloo e Andrzej Macek (25-20).

Anche la prima parte del secondo periodo è favorevole alla squadra di casa che tocca il +9 trascinata dalle giocate dello spagnolo Roberto Mena e di capitan Simon Brown (35-26). L’attacco però si inceppa e complice anche qualche palla persa di troppo si inverte la tendenza, con Santo Stefano che piazza il parziale con i canestri di Bedzeti, Mehiaoui e Giaretti, chiudendo in testa il primo tempo (37-40).

Il rientro dall’intervallo vede Santo Stefano tentare la fuga con un altro parziale guidato dal talento di Mehiaioui e dalla concretezza di Bedzeti (37-49). Ma arriva la reazione dell’Amicacci che si affida alla rapidità dei suoi esterni, che trovano punti dal campo e dalla lunetta. In particolare Mecek con la sua pericolosità al tiro riporta i suoi a -5 ed ha per ben due volte l’opportunità del -3 ma non trova il bersaglio (50-55). Gli ospiti puniscono trovando punti pesanti con il gioco da tre punti di Tanghe e l’appoggio di Ruiz Jordan allo scadere del terzo quarto (54-61).

In apertura di ultimo quarto l’Amicacci dà subito il tutto per tutto e si riporta sotto con le giocate di Galliano Marchionni e una rubata e contropiede di Brown (62-63). La possibilità del sorpasso sfuma sulla pressione a tutto campo dei marchigiani e i canestri di Andrea Giaretti che ricacciano Giulianova fino al -6. La squadra giallorossa non si arrende con orgoglio fino all’ultimo minuto andando a segno con Gharibloo e Gemi (72-76), ma la Santo Stefano controlla e raggiunge la sua storica finale.

Per la DECO Group Amicci si conclude tra i meritati applausi del proprio pubblico una stagione in cui non sono mancate soddisfazioni soprattutto in ambito europeo, lottando sempre ad armi pari contro avversari di alto livello.

 




Basket in carrozzina, Serie A : Amicacci sconfitta da S. Stefano in gara 1 di semifinale

AMICACCI CHE BEFFA! UN FINALE SFORTUNATO CONSEGNA A SANTO STEFANO GARA 1

 

Porto potenza Picena – I play-off della DECO Group Amicacci iniziano con una amara sconfitta sul parquet della Santo Stefano Avis, che prevale con il punteggio di 59-56 in gara 1 di semifinale scudetto. Una partita equilibrata ed emozionante, decisa solo nei possessi conclusivi.

Pubblico delle grandi occasioni al PalaPrincipi di Porto Potenza Picena, con i tifosi locali pronti a spingere la squadra di casa decisa a non mancare l’ambita finale dopo l’eliminazione subita lo scorso anno contro la stessa Amicacci. Il primo quarto è equilibrato, con le due squadre che vanno spesso a cercare canestri dal pitturato, protagonisti Gharibloo e Mena da una parte e Bedzeti e Tanghe dall’altra. L’Amicacci chiude il periodo avanti di misura, grazie questa volta ai tiri dalla distanza messi a segno da Miceli e Macek (13-14).

Più aperto l’inizio del secondo quarto con l’Amicacci che attiva una rapida circolazione di palla orchestrata dagli esterni Macek, Brown e Marchionni (21-26). La Santo Stefano però pareggia subito con il gioco da tre punti di Giaretti e Bedzeti dalla media. La grande pressione difensiva delle due squadre fa calare le percentuali al tiro. L’Amicacci si affida a Gharibloo per riportarsi avanti ma Giaretti e Ruiz rispondono dalla distanza per il pareggio con cui si va all’intervallo (31-31).

Il terzo quarto è molto fisico, un’autentica battaglia sportiva. I marchigiani vanno in vantaggio con Ghione ma gli ospiti trovano un miniparziale di risposta con Miceli e Marchionni (38-41). Il finale di periodo però è a favore della Santo Stefano che si affida agli assist di un Mehiaoui al servizio dei compagni (46-43).

Nella fase iniziale del quarto periodo gli abruzzesi si tengono in scia grazie al proprio capitano Brown. La squadra resta compatta e con pazienza e buoni possessi difensivi riesce a effettuare il sorpasso dalla lunetta (51-52). Sale il livello delle emozioni con i botta e risposta tra Ruiz e Mena e tra Bedzeti e Marchionni (55-56). L’Amicacci non rieese a chiuderla e sulla pressione avversaria commette un’infrazione di 8 secondi che concede alla Santo Stefano il possesso che le consente di andare in vantaggio con Bedzeti dalla lunetta a 19 secondi dalla sirena. Gli ultimi due tentativi giallorodssi non hanno fortuna e la squadra di casa può festeggiare l’1-0 nella serie (59-56).

Per la squadra di coach Accorsi sfuma una grande occasione ma la qualificazione alla finale è ancora aperta: sabato prossimo al Palasport di Alba Adriatica è in programma gara 2, con la possibilità di pareggiare i conti e portare la serie alla decisiva gara 3 in terra marchigiana.

Tabellino

Santo Stefano AVIS – DECO Group Amicacci Giulianova 59-56

Santo Stefano:

Schiera, Tanghe 4, Ghione 6, Biondi 2, Ruiz 14, Feltrin, Saaid ne, Giaretti 6, Mehiaoui 10, Boccacci ne, Bedzeti 17, Bianchi ne.

All: Ceriscioli.

 

Amicacci Giulianova:

Macek 6, Brown 10, Gemi, Marchionni 7, Gharibloo 17, Miceli 6, Minella, Labedzki ne, Kozaryna ne, Ion ne, Dillmann ne, Mena 10.

All: Accorsi.

 

 




Basket in carrozzina, l’Amicacci chiude la regular season con una vittoria

Giulianova – La DECO Group Amicacci chiude la regular season con una vittoria sofferta davanti al proprio pubblico sull’Handicap Sport Varese, in un match che aveva poco da dire per la squadra di coach Andrea Accorsi con i primi quattro posti per i play-off consolidati.

Inizio positivo per la squadra di casa che nel suo primo quarto si porta a condurre grazie ai canestri dei due lunghi Labedzki e Mena Perez, con Varese che però si tiene con in scia nel punteggio (15-12).

Nel secondo periodo i lombardi portano in equilibrio il match andando più che volte a segno con Damiano e Binda. Nel botta e risposta con gli avversari l’Amicacci si affida invece alla verve offensiva di Marchionni, che piazza anche la tripla che chiude il primo tempo (32-29).

L’inizio della ripresa vede gli ospiti portarsi in vantaggio ma l’Amicacci risponde con un parziale firmato da Macek e Miceli (47-40). Varese non ci sta e trova il -3 con le realizzazioni di Binda e Silva prima del canestro giallorosso ancora di Miceli allo scadere del terzo periodo (51-46).

La prima parte del quarto periodo sorride alla squadra di casa con i canestri di Minella (55-49). L’attacco stenta a decollare e la gara viene riaperta da Varese che si affida a Binda per tornare a -2 e avere persino l’occasione per il pareggio (57-55). L’Amicacci sembra mettersi al sicuro dalla lunetta ma nel finale gli ospiti trovano il -1 con Silva e mancano in più occasioni il sorpasso, consentendo agli abruzzesi di chiudere la contesa (64-59).

Per la DECO Group Amicacci una gara in tono minore in vista degli impegni di play-off, comunque onorata nella battaglia conclusiva. I varesini hanno sfiorato l’impresa, motivati dal rischio dell’ultimo posto (evitato comunque grazie alla concomitante sconfitta di Bergamo) che avrebbe significato trovare al primo turno di play-out il Santa Lucia Roma (troveranno invece Sassari). I play-off vedranno invece Giulianova scontrarsi con la Santo Stefano Avis, con il fattore campo in favore della compagine di Porto Potenza Picena, mentre l’altra semifinale mette di fronte Briantea84 Cantù e Porto Torres. Serie al meglio delle tre gare, si comincia sabato 6 aprile con gara 1.

Tabellino

DECO Group Amicacci Giulianova – Cimberio Handicap Sport Varese 64-59

Amicacci Giulianova: Macek 7, Brown ne, Marchionni 19, Minella 6, Gharibloo 4, Miceli 8, Labedzki 6, Kozaryna 2, Ion, Brandimarte ne, Dillman, Mena 12. All.: Accorsi.
HS Varese: Sharma ne, Binda 22, De Barros 6, Damiano 9, Silva 16, Diene 2, Fernandes, Pedron ne, Segreto 4, Gonzales ne. All.: Bottini.

Serie A – Risultati 14^ giornata

Santa Lucia Roma – S.Stefano Avis 64-65
Dinamo Lab Banco di Sardegna – SBS Montello 65-62
Key Estate Porto Torres – UnipolSai Briantea84 Cantù 56-95

Classifica

28 punti: UnipolSai Briantea84 Cantù
24 punti: S. Stefano Avis
18 punti: DECO Group Amicacci Giulianova
14 punti: Key Estate Porto Torres
12 punti: Santa Lucia Roma
10 punti: Dinamo Lab Banco di Sardegna
4 punti: HS Varese
2 punti: SBS Montello

10 punti: Dinamo Lab Banco di Sardegna
4 punti: HS Varese
2 punti: SBS Montello




Basket in carrozzina, Final Four di Coppa Italia: Amicacci sul podio

Giulianova – Le Final Four di Coppa Italia regalano un altro podio alla DECO Group Amicacci Giulianova, che nella finale di consolazione supera sul parquet di Porto Torres la squadra di casa con il punteggio di 63-75, trascinata dal pivot spagnolo Roberto Mena Perez, autore di una grande prestazione da 38 punti. Il trofeo resta invece sulle mani della Briantea84 Cantù che supera con qualche patema d’animo di troppo la Santo Stefano Sport per 82-73.

La squadra marchigiana è arrivata in finale battendo venerdì 73-63 i ragazzi di coach Accorsi, in un match intenso dove dopo essere stata in doppia cifra di svantaggio ha tentato più volte di farsi sotto nel quarto conclusivo. Solo qualche errore di troppo e il talento di Ruiz e Mehiaoui hanno impedito agli abruzzesi di completare la rimonta contro un avversario che ha dimostrato di poter dare filo da torcere alla squadra canturina, che resta l’avversario da battere in ambito nazionale.

Si preannunciano dei play-off scudetto molto combattuti a partire dal 6 aprile, con le stesse compagini coinvolte nella due giorni sarda.

Santo Stefano Avis – DECO Group Amicacci Giulianova 79-69

Grande partenza della Santo Stefano che mette in crisi gli avversari con un’intensa pressione difensiva e si porta in fuga trascinata dai canestri di uno scatenato Mehiaoui (25-8). Nel finale di primo periodo Giulianova accorcia il divario trovando il canestro con Mena e Miceli (25-13).
L’inizio del secondo quarto vede Gharibloo e Mehiaoui protagonisti. Si gioca su alti livelli di agonismo: la tripla di Ruiz lancia Santo Stefano (34-19) ma l’Amicacci riapre il match con le qualità offensive di Marchionni e Macek e una difesa ritrovata (37-30). Il primo tempo però si chiude con l’inerzia a favore della squadra marchigiana con i canestri dal pitturato di Tanghe e del solito Mehiaoui (43-32).
Nel terzo quarto l’Amicacci riesce a ridurre lo svantaggio affidandosi alle realizzazioni degli ispirati Mena e Miceli (49-42) ma Santo Stefano controlla e risponde con la precisione al tiro di Ruiz e Giaretti (59-48).
Dopo la pausa breve il quarto periodo si apre con una gran rimonta della squadra di coach Accorsi che riesce a mettere in difficoltà sui due lati del campo gli avversari. Su assist di Marchionni arrivano i canestri di Gharibloo e Macek per il meno -5 (61-56) ma un paio di errori di foga spengono l’inerzia degli abruzzesi che vengono puniti ancora dallo spagnolo Ruiz. L’Amicacci trova ancora lo spirito per tornare sul -7 e sul -6 ma alcuni errori evitabili e il solito francese Mehiaui consegnano la finale alla Santo Stefano (79-69).

 

Tabellino
Santo Stefano: Schiera 2, Ghione 2, Tanghe 15, Biondi ne, Ruiz 20, Feltrin, Saaid ne, Giaretti 4, Mehiaoui 29, Boccacci ne, Bedzeti 7, Biondi ne.

All: Ceriscioli.

 

Amicacci Giulianova: Macek 12, Brown 10, Gemi, Marchionni 11, Minella ne, Gharibloo 14, Miceli 12, Labedzki, Kozaryna ne, Ion ne, Dillman ne, Mena 10.

All: Accorsi.

 

Key Estate Porto Torres – DECO Group Amicacci Giulianova 63-75

La sfida per il podio è molto combattuta nel primo tempo con la squadra abruzzese che trova canestri importanti con il doppio pivot Mena-Gharibloo mentre per Porto Torres è il duo polacco Bandura-Filipski a trascinare l’attacco. Si va all’intervallo in perfetta parità (30-30).
Nel terzo quarto l’Amicacci tenta l’allungo con uno scatenato Roberto Mena fino a toccare il +10 ma i turritani reagiscono con Bandura (ex Giulianova) e Mosler riportando il match in equilibrio (50-50).
L’ultimo periodo inizia in equilibrio ma la squadra abruzzese trova ottime azioni sui due lati del campo, protagonista il solito inarrestabile Mena oltre a capitan Brown. L’Amicacci piazza il parziale decisivo portando il vantaggio fino in doppia cifra, per poi controllare nel finale (63-75).

 

Tabellino
Porto Torres: Mosler 17, Bandura 24, Filipski 16, Puggioni 6, Canu ne, Elia ne, Ziki, Jimenez, Veloce, Falchi.

All: Sene.

 

Amicacci Giulianova: Macek, Brown 9, Gemi, Marchionni 5, Minella, Gharibloo 11, Miceli 6, Labedzki 2, Kozaryna 2, Ion 2, Dillman, Mena 38.

All: Accorsi

 

 




Basket in carrozzina Serie A, l’Amicacci battuta a Cantù: ora la Coppa Italia

Giulianova, 2019-03-17 – Aria di play-off a Seveso con la DECO Group Amicacci che sfida la Briantea84 Cantù, una classica che nelle ultime stagioni ha regalato serie emozionanti. Con il terzo posto matematicamente raggiunto, dopo la sconfitta di Porto Torres nel pomeriggio, coach Accorsi ricorre maggiormente alle rotazioni per recuperare le fatiche della spedizione europea a Madrid.

Nei primi minuti del primo quarto la squadra di casa si affida all’estro dell’ex giallorosso Simone De Maggi ma l’Amicacci tiene il match in equilibrio anche grazie agli importanti canestri di Ciccio Minella, Krzysztof Kozaryna e Beatrice Ion (11-11). Nel finale di periodo però Cantù piazza un parziale lanciato da Giulio Maria Papi (23-14). Si riprende con la squadra abruzzese che si rifà minaciosa andando a segno con Gharibloo e Ion, particolarmente vivace in attacco (29-24). La Briantea allunga di nuovo con Papi e Santorelli, poi il botta e risposta di puro talento tra i due ex compagni di squadra Marchionni e De Maggi a chiudere il primo tempo (35-26).

Al rientro dagli spogliatoi l’Amicacci prova a ridurre il gap sfruttando il tiro dalla distanza degli esterni ma la Briantea controlla bene (43-34). I canturini alzano l’intensità difensiva e concludono il periodo portando il vantaggio in doppia cifra grazie ai canestri nel pitturato di Papi e Raourahi (52-35). I due nazionali italiani sono protagonisti anche nell’ultimo quarto, insieme ai loro capitani in azzurro Carossino e De Maggi, consentendo alla squadra brianzola di prendere il largo (74-47).

A una giornata dal termine della regular season il tabellone dei play-off scudetto è già deciso: le due serie di semifinale saranno UnipolSai Briantea84 Cantù – Key Estate Porto Torres e Santo Stefano Avis – DECO Group Amicacci Giulianova. Gli stessi accoppiamenti che troveremo venerdì 22 marzo nelle Final Four di Coppa Italia, che andranno di scena al PalaMura di Porto Torres. Alle ore 16 la sfida tra i detentori in carica del trofeo e i padroni di casa, mentre Giulianova si gioca la finale a partire dalle ore 18.

Tabellino

UnipolSai Briantea84 Cantù – DECO Group Amicacci Giulianova 74-47

Briantea84 Cantù:

Papi 20, Geninazzi 6, Raourahi 9, Santorelli 4, Sagar 4, Perez, Berdun ne, Morato, Carossino 15, De Maggi 16.

All: Bergna.

 

Amicacci Giulianova:

Macek, Brown 4, Gemi, Marchionni 6, Minella 3, Gharibloo 16, Miceli 2, Labedzki 6, Kozaryna 2, Ion 6, Dillmann ne, Mena 2.

All: Accorsi.

 

 

Serie A – Risultati 13^ giornata

Stefano Avis – Key Estate Porto Torres 89-49
Santa Lucia Roma – Dinamo Lab Banco di Sardegna 79-50
HS Varese – SBS Montello 64-53

 

Classifica

26 punti: UnipolSai Briantea84 Cantù
22 punti: S. Stefano Avis
16 punti: DECO Group Amicacci Giulianova
14 punti: Key Estate Porto Torres
12 punti: Santa Lucia Roma
8 punti: Dinamo Lab Banco di Sardegna
4 punti: HS Varese
2 punti: SBS Montello

 




Basket in carrozzina, Champions League: L’Amicacci manca l’impresa e saluta l’Europa

Madrid – La DECO Group Amicacci chiude con tre sconfitte su tre il Gruppo B dei quarti di finale di Champions League, giocato nel week-end al Pabellón Rey Felipe VI di Madrid. Non riesce l’impresa di strappare almeno un successo contro una delle migliori squadre europee e ottenere un pass per le finali continentali più prestigiose.

Il primo impegno del girone, nel pomeriggio di venerdì, mette di fronte i tedeschi del Lahn-Dill. La gara è intensa sin dai primi minuti con la squadra abruzzese che reagisce a un primo tentativo di fuga dei tedeschi affidandosi alle giocate di Marchionni (21-11). Nel secondo quarto grazie alla pressione difensiva la squadra di coach Accorsi trova il pareggio, sospinta da Miceli, Mena e Macek (30-30). I tedeschi però grazie al talento di Brian Bell, vecchia conoscenza del campionato italiano, vanno all’intervallo avanti (37-34). Il terzo periodo vede il polacco Andrzej Macek tenere in scia gli abruzzesi (46-44) ma il Lahn-Dill cambia marcia con l’americano Michael Paye che sale in cattedra sia in fase realizzativa che come assistman. L’Amicacci fatica a resistere e vede gli avversari aumentare il margine di vantaggio in vista dell’ultima pausa (61-50). Nel quarto di chiusura il margine in favore dei tedeschi non scende più sotto la doppia cifra (87-72).

L’Amicacci torna sul parquet sabato sera contro i padroni di casa del CD Ilunion. Dopo una partenza incoraggiante i madrileni si portano a condurre ma il primo periodo si chiude con la squadra abruzzese ancora in vantaggio (13-12). Si riprende con un Galliano Marchionni scatenato con giocate personali e al servizio di Morteza Gharibloo pronto a sfruttare gli assist del compagno (24-18). La squadra spagnola però diventa pericolosa sottocanestro dove vanno più volte a segno i gemelli Zarzuela e porta la gara in equilibrio (34-33). Il secondo tempo si apre all’insegna dell’agonismo con gli spagnoli che alzano il livello della difesa e piazza il parziale lanciato dall’australiano Bill Latham (36-47). Nel finale di quarto l’Amicacci non molla cercando di contrastare la fisicità degli avversari con i soliti Marchionni e Macek (47-56). I due giocatori dell’Amicacci nell’ultimo periodo sono gli ultimi ad arrendersi alle giocate dell’americano Terry Bywater (70-80).

Alla squadra di coach Accorsi non resta che giocarsi domenica mattina il terzo posto nel girone contro il Bilbao che vale l’accesso alla fase finale dell’Euroleague 1, secondo trofeo continentale per importanza. Primo quarto a favore di dei baschi che si affidano all’americano Joshua Turek per portarsi a condurre (12-21). Nel secondo periodo Bilbao non perde colpi e va in doppia cifra di vantaggio guidata da Asier Garcia ma l’ultimo minuto del primo tempo vede un clamoroso parziale dell’Amicacci sull’asse Mena-Gharibloo (36-40). La ripresa si apre con la squadra abruzzese che si affida ancora al doppio pivot e con una grande difesa arriva il sorpasso con il gioco da tre punti di Marchionni (47-45). Dopo il timeout però reagisce il Bilbao che si riprende il vantaggio prima dell’ultima pausa grazie a Turek e O’Neill, complice anche qualche imprecisione avversaria (47-54). L’Amicacci prova a riaprire i giochi all’inizio del quarto periodo ma un pizzico di sfortuna e i canestri dell’australiano Tom O’Neill regalano il successo al Bilbao (62-76).

La DECO Group Amicacci termina l’avventura europea con la soddisfazione di aver dato filo da torcere a compagini costruite per conquistare il titolo. Alle Final Four di Champions League accedono Ilunion e Lahn-Dill, insieme a Thuringia e Albacete, primatiste nel gruppo giocato nella città di Elxleben. La compagine giuliese torna con la testa alle competizioni nazionali: sabato 16 sarà impegnata in campionato in casa della Briantea84 Cantù mentre la settimana successiva volerà in Sardegna per le Final4 di Coppa Italia.

 

 




Basket in carrozzina, Champions League: Amicacci a Madrid per sognare in grande

Giulianova, 2019-03-06 – Prosegue il cammino europeo della DECO Group Amicacci Giulianova, attesa nel fine settimana a Madrid per disputare i Quarti di finale della Champions League.

La formula prevista è quella del doppio girone, ciascuno ospitato in casa delle finaliste della scorsa edizione, con le prime due che accedono alle Final Four che valgono il titolo continentale mentre le terze vanno ad aggiungersi alle finaliste della seconda competizione per importanza, l’Euroleague 1.

La squadra abruzzese sarà impegnata in tre partite in tre giorni al Pabellón Rey Felipe VI contro avversari di grande blasone, a partire dai tedeschi del Lahn-Dill (che detengono il record di vittorie del trofeo) nel pomeriggio di venerdì. “Abbiamo raggiunto un grande risultato nei preliminari di Tel Aviv, qualificandoci tra le migliori 8 d’Europa.” – dice il coach dei giuliesi Andrea Accorsi – “Sicuramente sarà un impegno molto duro in quanto ci troveremo di fronte a squadre come i padroni di casa del CD Ilunion, vice campioni europei, campioni di Spagna in carica e freschi vincitori della coppa del Rey, il BSR Bilbao che sta facendo un ottimo campionato in Spagna ed il Lahn-Dill vice campione di Germania. I ragazzi sono pronti a questa trasferta e sono carichi per ben figurare.” Entusiasta il capitano Simon Brown, nonostante sia abituato a giocarsi medaglie con la nazionale britannica: “Sarà una sfida fantastica per noi contro alcuni dei giocatori più forti d’Europa. Non vediamo l’ora di dimostrare il nostro valore e credo che possiamo giocarcela per raggiungere una finale continentale”.

Tutte le gare saranno trasmesse in straming sui canali del CD Ilunion e della federazione spagnola sport paralimpici, con uno spazio anche sulla tv nazionale spagnola.

CHAMPIONS LEAGUE 2019 – QUARTI DI FINALE (8-10 MARZO 2019)

Gruppo Madrid (Spagna)
CD Ilunion
Bidaideak Bilbao BSR
RSV Lahn-Dill
DECO Group Amicacci Giulianova

Venerdì 8 Marzo
16:45 
 Lahn-Dill – DECO Group Amicacci Giulianova
19:00  Ilunion – Bilbao

Sabato 9 Marzo
17:30
  Bilbao – Lahn-Dill
19:45  DECO Group Amicacci Giulianova – Ilunion

Domenica 10 Marzo
10:15
  DECO Group Amicacci Giulianova – Bilbao
12:30  Ilunion – Lahn-Dill

Gruppo Elxleben (Germania)
RSB Thuringia Bulls
UnipolSai Briantea84 Cantú
BSR Amiab Albacete
Be?ikta? JK

Il quadro completo dei Quarti di finale

 

 




Basket in carrozzina, l’Amicacci cede alla Santo Stefano nel derby dell’Adriatico

Giulianova, 2019-03-03 – La DECO Group Amicacci subisce una sconfitta casalinga contro la Santo Stefano Sport, la seconda forza della Serie A, pagando un secondo tempo poco brillante in un match molto combattuto. Risultato che tuttavia non scalfisce il terzo posto in classifica.

 

L’inizio della partita è agonisticamente combattuto, con le difese che la fanno da padrone. L’Amicacci si porta avanti con i canestri di Roberto Mena Perez ma gli ospiti rispondono con l’abilità in palleggio di Mehiaoui: il francese va segno in proprio e attiva la capacità realizzativa di Ruiz e Bedzeti. Sul finire del primo periodo Galliano Marchionni s’inventa un tiro che ridà inererzia alla squadra di casa (13-16).

Il secondo quarto vede la Santo Stefano tentare un paio di volte l’allungo prima affidandosi ai propri lunghi nel pitturato e poi a Mehiaoui (22-28). Giulianova resiste e trova un break grazie alla difesa e ai canestri di Marchionni, Macek e Miceli, che le permette di andare all’intervallo in vantaggio (31-30).

Anche l’inizio di ripresa sembra sorridere all’Amicacci con Brown che realizza sul recupero di Miceli, ma arriva la reazione degli ospiti grazie alla pressione a tutto campo che lancia un parziale di 11-0 firmato da Ruiz e Mehiaoui (33-41). Gli abruzzesi provano a ridurre il gap affidandosi alla fisicità di Mena e Gharibloo (43-47) ma ancora Ruiz e Mehiaui dalla distanza indirizzano il match sul finale di terzo periodo, chiuso però da un canestro di Miceli (46-54).

In apertura di ultimo quarto l’Amicacci tiene ancora vive le speranze con Macek ma non sfrutta diverse occasioni concesse da che vedono anche uscire il proprio trascinatore Mehiaoui per il suo quinto fallo. La squadra marchigiana è concreta e riporta il vantaggio in doppia cifra con gli azzurri Giaretti, Bedzeti e Ghione (50-65). Nel finale i padroni di casa non si arrendono e rendono meno amaro il passivo (58-69).

I ragazzi di coach Accorsi ritroveranno Santo Stefano sia nella semifinale play-off Scudetto che in quella di Coppa Italia, ma adesso è il momento di concentrarsi sulla Champions League: il 7 marzo partirà alla volta di Madrid per disputare nel week-end il girone che qualifica per le Final Four.

Tabellino

DECO Group Amicacci Giulianova – Santo Stefano Avis 58-69

Amicacci Giulianova:
Macek 13, Brown 6, Gemi, Marchionni 12, Minella, Gharibloo 8, Miceli 4, Labedzki ne, Kozaryna ne, Ion, Dillmann ne, Mena 15.

All: Accorsi.

 


Santo Stefano: Schiera, Ghione 7, Tanghe 6, Biondi, Ruiz 15, Feltrin, Saaid, Giaretti 6, Mehiaoui 26, Boccacci, Bedzeti 9, Bianchi ne.

All: Ceriscioli.

 

 

Serie A – Risultati 12^ giornata

SBS Montello – UnipolSai Briantea84 Cantù 28-75
Dinamo Lab Banco di Sardegna – HS Varese 77-58
Key Estate Porto Torres – Santa Lucia Roma 69-57

Classifica

24 punti: UnipolSai Briantea84 Cantù
20 punti: S. Stefano Avis
16 punti: DECO Group Amicacci Giulianova
14 punti: Key Estate Porto Torres
10 punti: Santa Lucia Roma
8 punti: Dinamo Lab Banco di Sardegna
2 punti: SBS Montello, HS Varese




Basket in carrozzina, l’Amicacci si impone sul Santa Lucia Roma e blinda il terzo posto

Giulianova – Bella vittoria della DECO Group Amicacci sul parquet del Santa Lucia Roma, che si impone senza particolari difficoltà su un avversario di grande esperienza e qualità, mettendo al sicuro l’accesso ai play-off e l’ipoteca sul terzo posto in classifica della regular season.

Buona partenza per la squadra di casa che si porta avanti grazie ai canestri di Cavagnini e Stupenengo (6-2). Dopo qualche difficoltà a trovare la via del canestro l’Amicacci ingrana nel gioco d’attacco, trovando il sorpasso con Brown e Miceli (8-9). Il Santa Lucia risponde con Fares ma arriva un parziale degli ospiti che prendono il comando del match sul finale di primo periodo affidandosi in particolare alla vena realizzativa del polacco Macek (15-22).

L’Amicacci continua a condurre anche nei primi minuti del secondo quarto, con Roma che tiene testa con un prolifico Cristian Fares (25-30). Gli abruzzesi però trovano in Morteza Gharibloo il trascinatore per ampliare il margine di vantaggio in vista dell’intervallo (28-40).

La ripresa vede l’Amicacci controllare il punteggio grazie al proprio gioco di squadra, che porta al canestro tutti gli elementi del roster giuliese scesi sul parquet (alla fine saranno in doppia cifra ben cinque giocatori). Al termine del terzo quarto il margine degli ospiti è rassicurante (42-59) e si manterrà tale durante il periodo conclusivo (60-77).

Con questo successo la squadra guidata da Accorsi e Gemi può guardare con maggiore tranquillità ai prossimi impegni di campionato contro le prime della classe: Santo Stefano (sabato 2 marzo tra le mura amiche di Alba Adriatica) e Briantea Cantù (sabato 16 marzo a Seveso). Sfide intervallate dall’appuntamento con la storia a Madrid per i quarti di finale di Campions League.

Tabellino

Santa Lucia Roma – DECO Group Amicacci Giulianova 60-77

Santa Lucia Roma: Beltrame 6, Colazingari ne, Sanna, Milos ne, Cavagnini 10, Pennino 2, De Sousa ne, Stupenengo 20, Fares 22. All: Castellucci.
Amicacci Giulianova: Macek 15, Brown 8, Gemi ne, Marchionni 13, Gharibloo 14, Miceli 12, Labedzki 2, Kozaryna 2, Ion ne, Brandimarte ne, Dillmann ne, Mena 11. All: Accorsi.

Serie A – Risultati 11^ giornata

S. Stefano Avis – SBS Montello 71-44
Key Estate Porto Torres – Dinamo Lab Banco di Sardegna 73-57
UnipolSai Briantea84 Cantù – HS Varese 55-49

Classifica

22 punti: UnipolSai Briantea84 Cantù
18 punti: S. Stefano Avis
16 punti: DECO Group Amicacci Giulianova
12 punti: Key Estate Porto Torres
10 punti: Santa Lucia Roma
6 punti: Dinamo Lab Banco di Sardegna
2 punti: SBS Montello, HS Varese