dall’UniUrb

dall’UniUrb

Dal 5 all’8 maggio focus internazionale con l’International Erasmus Week

Dal 5 all’8 maggio il Dipartimento di Scienze dell’Uomo (DIPSUM), la Scuola di Scienze della Formazione e la Commissione Erasmus dell’Università degli Studi di Urbino ‘Carlo Bo’ organizzano la prima International Erasmus Week, con interventi di quattro docenti stranieri in mobilità Erasmus: Jose Manuel Lopez Gaseni (Università dei Paesi Baschi, Vitoria-Gasteiz), Klàra Szabò (Università di Szeged, Ungheria) Magdalena Gontarczyk e Izabela Pietras (Università Maria Curie Sklodowska, Lublino, Polonia).

 

Il programma offre un ricco panorama di studi nei settori della pedagogia e della psicologia veicolato in quattro lingue europee (italiano/inglese/spagnolo/polacco) oltre a una importante Round-table discussion dove docenti e studenti dell’Ateneo urbinate potranno confrontarsi con i colleghi stranieri su argomenti che riguardano la mobilità e l’internazionalizzazione.

 

Il DIPSUM, diretto dalla Prof.ssa Nicola Panichi, e la Scuola di Scienza della Formazione, coordinata dalla Prof.ssa Serena Rossi, sono da tempo fortemente impegnati nella internazionalizzazione, sia all’interno del programma Erasmus, che sta vivendo una forte crescita di partecipazione fra gli studenti, che all’interno dei Corsi di Laurea, in cui vari docenti svolgono lezioni in lingua straniera.

 

 

ERASMUS INTERNATIONAL WEEK 2014

PROGRAMMA

LUNEDI’ 5 MAGGIO

Ore 11-13 – Area Didattica Volponi aula sospesa (D1)

Jose Manuel Lopez Gaseni (Università dei Paesi Baschi, Vitoria-Gasteiz)

The Translation of Basque Children’s Literature into Italian” (English workshop)

Ore 14-16 – Area Didattica Volponi aula sospesa (D1)

Klàra Szabò (Università di Szeged, Ungheria)

The Hungarian Education System” (English)

Ore 16-18 – Area Didattica Volponi aula sospesa (D1)

Rowena Coles (Università di Urbino) & Barbara Tosi (II Circ. Did. Santarcangelo di Romagna)

Peppa Pig: culture in translation” (English and Italian workshop)

MARTEDI’ 6 MAGGIO

Ore 9-11 – Palazzo Albani aula C1

Jose Manuel Lopez Gaseni (Università dei Paesi Baschi, Vitoria-Gasteiz)

Self-Translations of Children’s Literature by Basque Writers” (Spanish)

MERCOLEDI’ 7 MAGGIO

Ore 10-11 – Area Didattica Volponi aula C1

Erasmus Committee (G. Ceccarelli, R. Coles, M. Pediconi, R. Santi), Professors & Students

Erasmus broadening horizons” (Roundtable discussion – Italian and English)

Ore 11-13 – Area Didattica Volponi aula C1

Magdalena Gontarczyk (Università Maria Curie Sklodowska, Lublino, Polonia)

Body Representation and its disorders” – Part 1 (English)

Ore 15-17 – Area Didattica Volponi aula C1

Izabela Pietras (Università Maria Curie Sklodowska, Lublino, Polonia)

Leonardo da Vinci dyslectic profile” – Part 1 (Polish with Italian translation)

GIOVEDI’ 8 MAGGIO

Ore 9-11 – Area Didattica Volponi aula B1

Klàra Szabò (Università di Szeged, Ungheria)

Hemingway and Interculture” (English)

Ore 11-13 – Area Didattica Volponi aula B1

Izabela Pietras (Università Maria Curie Sklodowska, Lublino, Polonia)

Leonardo da Vinci dyslectic profile” – Part 2 (English)

Ore 15-17 – Area Didattica Volponi aula B1

Magdalena Gontarczyk (Università Maria Curie.Sklodowska, Lublino, Polonia)

Body Representation and its disorders” – Part 2 (Polish with Italian translation)

Il 6 maggio al Teatro Sanzio la Conferenza-Spettacolo “Ignoto Militi”

URBINO – Scritta dallo storico dell’Università di Verona Emilio Franzina e interpretata con gli Hotel Rif, la conferenza-spettacolo Ignoto militi. La leggendaria storia quasi vera del Milite ignoto italiano. La Grande guerra nei canti di chi la volle, di chi la fece e di chi la contestò chiuderà il 6 maggio (ore 18, Teatro Sanzio, ingresso gratuito) il ciclo La Grande guerra, lezioni di storia contemporanea nel centenario del primo conflitto mondiale.

Il seminario, organizzato dalle cattedre di storia contemporanea del Dipartimento di Studi internazionali. Storia, lingue, culture dell’Università degli studi di Urbino Carlo Bo, ha coinvolto alcuni tra i maggiori studiosi del settore che hanno presentato gli esiti più innovativi delle loro ricerche agli studenti dell’ateneo urbinate. Dopo Barbara Bracco (La patria ferita. I corpi dei soldati italianie la Grande guerra) e Daniele Ceschin (Gli esuli di Caporetto. I profughi in Italia durante la Grande guerra), il 6 maggio l’intera giornata sarà dedicata alla memoria del conflitto, con un doppio appuntamento: la lezione di Massimo Baioni dell’Università degli studi di Siena, alle ore 11.15 presso l’aula magna di Palazzo Battiferri (Memoria e celebrazione della Grande guerra) e la conferenza-spettacolo Ignoto militi alle ore 18.00 presso il Teatro Sanzio con ingresso gratuito.

La conferenza-spettacolo, un dialogo tra il milite ignoto e un intervistatore, storico di mestiere, intervallato dalle esecuzioni delle canzoni della Grande guerra, ricompone la trama di una storia individuale che ne riassume molte altre di simili, facendosi storia collettiva. L’evento è stato organizzato in collaborazione con il Minidams 2013-2014 e con il patrocinio del Comune di Urbino. 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com