Poker Recanatese, salvezza raggiunta

Poker Recanatese, salvezza raggiunta

SERIE D, GIRONE F: 33º GIORNATA

RECANATESE – ISERNIA 4-0
Recanatese: Verdicchio, Patrizi, Brugiapaglia, Commitante, Cianni(36’st Piraccini), Narducci, Di Iulio, Sebastianelli, Galli(33’st Albanese), Palmieri, Gigli(30’st Candidi). A disposizione: Cartechini, Di Marino, Garcia, Curzi, Latini, Agostinelli. Allenatore:Daniele Amaolo
Isernia: Scalia, Noto(42’st Gasmi), Santaniello, Fontana, Cirillo, Pepe, Damizia(15’st Ursini), Quintiliani, Riccardi, Panico, Mauriello(28’st De Rosa). A disposizione: Tomarelli, Di Somma, Bianco. Allenatore: Michele Califano
Arbitro: Alessandro Meleleo (Casarano)
Assistenti: Matteo Biviglia (Foligno) e Andrea Ragnacci (Gubbio)
Marcatori: 2′ Palmieri, 28′ Narducci, 33’st Narducci, 47’st Piraccini
Ammonizioni: Panico
Espulsioni:
Corner: 13-3
Min.di recupero: 0′ p.t.+2’s.t.
Recanati, 2014-04-27 – Missione compiuta! La Recanatese strapazza la malcapitata Isernia con un rotondo 4-0 e taglia il traguardo della salvezza senza disputare i play out, obiettivo prefissato ad inizio stagione. La formazione di Amaolo con la vittoria odierna sale addirittura al sesto posto in graduatoria, a ridosso della zona play off e questo la dice lunga sul valore del gruppo e del suo timoniere Amaolo. Troppo spesso durante la stagione la Recanatese avrebbe meritato di uscire dal campo con il bottino pieno, piuttosto che accontentarsi di un pari o addirittura uscire dal campo a mani vuote. Un plauso quindi va al mister, al gruppo ed anche alla società, che ha saputo sterzare in maniera efficace quando la situazione era molto critica, effettuando scelte mirate che si sono rivelate anche vincenti. Un ringraziamento va anche ai sostenitori che non hanno mai fatto mancare l’appoggio anche quando la squadra stava attraversando momenti bui, in particolare a chi ha sempre seguito le sorti dei giallorossi in ogni campo del girone F. I risultati, positivi o negativi che siano, sono sempre figli di diverse componenti e solo quando tutti gli ingranaggi funzionano bene, si creano le condizioni per raggiungere ogni obiettivo. Per la società giallorossa, la prossima sarà l’ottava stagione in serie D,categoria che, con la riforma della Lega Pro, sarà la quarta serie nazionale. Per una cittadina come Recanati si tratta di un traguardo non da poco e proprio per questo sarebbe auspicabile un maggior interesse e partecipazione da parte dei cittadini almeno nelle partite casalinghe.
Partita senza storia quella tra Recanatese ed Isernia. Il risultato rispecchia fedelmente l’andamento di una gara in cui la Recanatese ha dimostrato netta superiorità su un’Isernia che con la sconfitta di oggi retrocede matematicamente in Eccellenza.
Amaolo schiera la formazione migliore. Verdicchio in porta, linea difensiva composta da Patrizi e Brugiapaglia esterni con Narducci e Commitante al centro. Davanti la difesa stazionano Sebastianelli e Di Iulio mentre sulla trequarti Cianni è al centro con Gigli e Palmieri ai lati. Unico attacante Galli. risponde l’Isernia con Noto e Santaniello sulle fasce con Cirillo e Pepe centrali. La linea di centrocampo è formata da Mauriello e Damizia sugli esterni con Fontana e Quintiliani al centro. In attacco la coppia formata da Riccardi e capitan Panico.
Cronaca 1º tempo
2-Recanatese in vantaggio con Palmieri che dopo una triangolazione con Galli, supera Scalia in uscita e deposita nel sacco. Undicesima persa del baby attaccante giallorosso
5-Panico entra in area e conclude, Verdicchio respinge, la palla arriva a Riccardi ma ancora il portiere giallorosso é decisivo e mura la conclusione poi Commitante spedisce in corner
6-Azione di rimessa con Palmieri che vede e crossa per Gigli, provvidenziale anticipo di Noto che sventa in corner. Gigli non avrebbe avuto alcuna difficoltà a segnare visto che era completamente solo davanti al portiere
7-Pamieri crossa al centro dove stacca benissimo Narducci che manda sopra la traversa
10-Spettacolare conclusione al volo di Palmieri che dal limite dell’area raccoglie un preciso traversone di Gigli, tiro che finisce di poco al lato. Ha avuto un gran coraggio l’attaccante giallorosso a tentare il tiro a volo e per poco non ci scappa l’eurogol
16-Galli pennella un morbido cross che Palmieri di testa al centro dell’area di rigore spedisce sopra la traversa
21-lancio dalle retrovie di Commitante che pesca Palmieri, bello stop e tocco morbido che scavalca il portiere in uscita ma un difensore.
23-pericolosa conclusione di Mauriello che in area cerca il secondo palo ma non colpisce bene e la sfera termina al lato della porta difesa da Verdicchio
26-Damizia riceve il pallone in area, tira a botta sicura sul primo palo ma la palla viene deviata in corner da Brugiapaglia
28-Raddoppio della Recanatese con Narducci che sfrutta a dovere un preciso assist dalla destra di Patrizi e di testa batte Scalia
35-Corner di Palmieri, Galli ben appostato colpisce di testa ma spedisce al lato di poco
36-Riccardi fallisce il gol da ottima posizione, il suo tentativo di colpo di testa su cross dalla destra va a vuoto e la palla sfila al lato
Cronaca 2º tempo
1-Galli prova la conclusione dalla lunga distanza, tiro insidioso che viene deviato in corner da un difensore ospite. Il centravanti e cannoniere giallorosso cerca il 14° sigillo, per lui un record.
7-Brugiapaglia dal fondo serve rasoterra Sebastianelli, tiro di prima intenzione che trova un difensore ospite che devia fortuitamente in corner con la palla che sfiora la traversa
17-Galli ci prova da fuori area di destro, la palla sorvola di poco la traversa. Gran bel tiro e pensare che il destro non è il suo piede preferito
19- Gigli stoppa di petto e da posizione defilata lascia partire una pericolosa palombella che finisce di poco al lato
23-Galli gira di testa un calcio d’angolo, il portiere sventa in corner
33-Corner di Cianni, testa di Narducci e palla nel sacco dopo la deviazione inutile di Scalia. Doppietta per l’ex Catanzaro.
36-Testa di Sebastianelli da corner, Fontana salva sulla linea. Sfortunato in questa occasione il centrocampista leopardiano
47- Fuga di Palmieri che vede Piraccini a centro che non ha difficoltà a depositare nel sacco
“Dopo una lunga serie di risultati utili abbiamo raggiunto la salvezza. La sconfitta contro l’Angolana aveva portato un pò di disappunto ma in quel momento siamo stati bravi a ricompattarci e ripartire con lo spirito giusto e siamo venuti fuori bene da una brutta situazione”- afferma mister Daniele Amaolo che prosegue:”Lode ai miei ragazzi che hanno lavorato molto e bene. Avevo detto loro che in situazioni difficili doveva venir fuori il carattere dell’uomo prima che del giocatore ed abbiamo raggiunto un risultato che ci gratifica tutti. Questo gruppo ha dimostrato di valere molto, abbiamo giocato a viso aperto su campi difficili come Termoli, Ancona, Macerata e Pesaro, sicuramente una buona base dove ripartire per il futuro. Per quanto mi riguarda sono soddisfatto perchè non è mai facile centrare l’obiettivo quando subentri in corsa. Un grazie va alla società che non c’ha fatto mai mancare nulla ed è stata sempre presente. Un paluso va anche a tutto lo staff ed a tutti quelli che stanno dietro le quinte. Abbiamo lavorato per un unico obiettivo e centrato un risultato che ci gratifica tutti. Il mio futuro? Oggi pensiamo a festeggiare, c’è tempo per pensare al dopo”.
“Dopo un inizio incerto siamo venuti fuori alla distanza ed abbiamo disputato una parte finale davvero positiva, ottenendo ottimi risultati con società importanti. Meglio di così non potevamo terminare”-afferma il presidente della Recanatese Sandro Bertini.”Un applauso a mister e squadra che hanno dimostrato grande carattere. Giochiamo in un campionato dove ci sono capoluoghi di regione e provincia e per Recanati giocare in serie D è un grande traguardo. Dobbiamo continuare a gestire le risorse finanziare in maniera molto oculata come fatto fino ad oggi e concentrarci sulla valorizzazione dei giovani. Quest’anno ad esempio è esploso Palmieri, giocatore che fa gola a molte società”.
“Siamo stati sempre consapevoli di avere un gruppo di valore e nel girone di ritorno l’abbiamo dimostrato, manca ancora una partita e vogliamo arrivare più in alto possibile pertanto giocheremo per i tre punti anche a Giulianova. Alle vacanze cominceremo a pensare dopo.” pensieri e parole di Simone Narducci, autore di una doppietta.
“Dal mio arrivo mi ero subito reso conto che il gruppo era valido e dopo un periodo iniziale servito per trovare l’amalgama migliore”-afferma Gianfranco Di Iulio-”abbiamo iniziato a fare risultato ed abbiamo raggiunto un traguardo meritato.Oggi l’Isernia è venuta per vincere, è stata partita dura specialmente all’inizio poi Federico (Palmieri ndr) ha trovato il gol ed abbiamo gestito bene la partita. La gara della svolta? Forse a Pesaro dove dovevamo assolutamente vincere e siamo riusciti ad ottenere i tre punti. Da li il nostro cammino è sempre stato in crescendo ed ora ci godiamo questa salvezza.”
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com