da Fermo

da Fermo

Incontro con la scuola San Claudio

 

Lo scorso 29 aprile ha avuto luogo un incontro con gli insegnanti e i genitori della scuola primaria San Claudio per affrontare l’imminente inizio dei lavori di adeguamento sismico ed incremento efficienza energetica dell’edificio scolastico. I lavori, che inizieranno subito dopo la fine dell’anno scolastico, dureranno circa un anno. L’incontro con gli insegnanti, i rappresentanti dei genitori, la Dirigente dell’Isc Da Vinci e lo staff tecnico guidato dal dirigente del settore Lavori Pubblici e Ambiente ingegner Piero Moriconi, ha come obiettivo la condivisione dell’iter degli interventi e il coinvolgimento della scuola nei lavori che saranno eseguiti in modo da interferire il meno possibile con il normale svolgimento delle lezioni. Ai bambini della scuola San Claudio, i responsabili dell’impresa aggiudicatrice hanno mostrato anche dei volantini realizzati per spiegare come si procederà nei lavori e il perché gli stessi si rendono necessari.

Dopo i saluti della Dirigente Marinella Corallini, ha preso la parola l’assessore ai Lavori Pubblici Luigi Montanini che ha spiegato come la geografia scolastica sia sensibilmente cambiata negli ultimi decenni. La scuola San Claudio in questo particolare momento diventa parte di un polo socio-sanitario importante dove a breve è prevista la costruzione del nuovo Centro Montessori per il quale la scuola primaria potrà rappresentare un punto di riferimento in un complessivo progetto di integrazione scolastica. Il progetto della scuola San Claudio, ha proseguito l’assessore Montanini, dell’importo complessivo di euro 450 mila, è stato in parte co-finanziato dallo Stato e dalla Provincia e gli interventi riguardano soprattutto l’adeguamento strutturale alle norme antisismiche e la riqualificazione energetica dell’edificio.

L’intervento di riqualificazione, finalizzato al risparmio energetico, riguarda la sostituzione degli infissi, la coibentazione del tetto e la “copertura a cappotto” dell’intero edificio. Ad aggiudicarsi i lavori la ditta Globedil Srl di San Ginesio (MC).

 

Sottoscritto il protocollo di lotta all’evasione fiscale

La Giunta comunale ha deliberato l’adesione al Protocollo d’Intesa stipulato tra la direzione regionale Marche dell’Agenzia delle Entrate e l’Anci Marche, in merito all’attività di contrasto all’evasione fiscale. Un protocollo che impegna le parti a collaborare fattivamente in funzione del contrasto all’evasione fiscale. “Il comune di Fermo si impegna ad agire contro l’evasione fiscale – sottolinea l’assessore al Bilancio Loredana Alidori – le somme che saranno recuperate andranno ad alimentare un fondo che servirà a ridurre di conseguenza la pressione fiscale”. La sinergia per il contrasto all’evasione fiscale sarà attuata secondo criteri di collaborazione amministrativa. Il protocollo d’intesa prevede, nell’ambito della collaborazione in funzione del contrasto dell’evasione fiscale, le modalità con le quali i Comuni possono partecipare nella lotta all’evasione fiscale in primo luogo attraverso una collaborazione fra le amministrazioni. L’obiettivo è contrastare in maniera unitaria l’evasione fiscale al fine di alimentare il fondo finalizzato alla riduzione della pressione fiscale.

Sabato mattina nuovo appuntamento con “Parliamone insieme”,

rubrica radiofonica a cura dell’Amministrazione Comunale di Fermo

Domani, sabato 3 maggio 2014, alle ore 9.00, torna la rubrica “Parliamone insieme”, appuntamento con il Sindaco di Fermo Nella Brambatti dai microfoni di Radio Fermo Uno. Un’occasione di confronto con i cittadini che potranno rivolgere domande al Sindaco. Diversi gli argomenti che saranno affrontati nel corso dell’intervista a cura del Direttore Paolo Paoletti.

Per sottoporre quesiti si potrà telefonare direttamente alla redazione di Radio Fermo Uno (0734.620707) o inviare una mail a diretta@radiofermouno.it o redazione@informazione.tv

Il 4 maggio Consolato mobile del Marocco a Fermo

Nella giornata di domenica 4 maggio a partire dalle 10 e 30, il Comune di Fermo metterà a disposizione alcuni uffici per ospitare un Consolato mobile del Marocco. I cittadini marocchini residenti a Fermo e nei comuni limitrofi, potranno recarsi in via Mazzini per usufruire delle prestazioni consolari, dal supporto per la richiesta di passaporto o di carta d’identità, alla legalizzazione di documenti, al rilascio di diverse attestazioni. Ad organizzare le postazioni mobili, che sono già state ospitate in altri comuni della Regione Marche fra i quali Ancona, Jesi e Pesaro, è il Consolato generale del Regno del Marocco a Bologna che ha avanzato la richiesta di istituire una giornata a supporto delle esigenze dei cittadini marocchini. L’obiettivo è quello di garantire un servizio più rapido per espletare alcune pratiche evitando costosi spostamenti fuori Regione. I funzionari del Consolato del Marocco saranno a disposizione per tutte le informazioni necessarie a partire dalle ore 10 e 30 di domenica 4 maggio presso gli uffici del Comune di Fermo in via Mazzini n°4.

Stagione balneare 2014 – Individuazione delle acque di balneazione marino-costiere.

Adempimenti relativi all’applicazione del D.Lgs. 116/08 e del DM 30 marzo 2010.
Attuazione della DGR n. 438 del 14/04/2014.

Clicca l’allegato

DOCD830967

Fiera di Primavera il 4 maggio a Fermo

 

Oltre novanta bancarelle e una cinquantina di espositori per la prima edizione della Fiera di Primavera nel centro storico di Fermo. Domenica 4 maggio dalle 8 alle 20, viale Veneto, via XX Settembre e piazza del Popolo ospiteranno l’innovativa Fiera programmata in via sperimentale per la prima domenica di maggio. Una giornata di festa con uno spazio interamente dedicato ai bambini con gonfiabili a piazzale Azzolino, gli espositori di artigianato e prodotti tipici in piazza del Popolo (una cinquantina) e il mercato lungo le vie di accesso al centro. Oltre novanta gli espositori che hanno scelto la nuova fiera per vendere la propria merce, dall’abbigliamento, alla pelletteria, all’oggettistica, ai prodotti alimentari. Un terzo degli ambulanti arriveranno a Fermo da fuori regione, in particolare da Emilia Romagna e Abruzzo. Numerose le nuove adesioni da parte di espositori che saranno a Fermo per la prima volta per presentare prodotti di qualità, in prevalenza Made in Italy. “La grande adesione da parte degli ambulanti – sottolinea l’assessore al Commercio Daniele Fortuna – è il segnale che siamo sulla strada giusta: introdurre una nuova data primaverile per la Fiera. Si ringraziano tutte le associazioni di categoria per il loro assenso e per il loro fattivo contributo”. A sottolineare la scelta dell’Amministrazione Comunale anche il Sindaco Nella Brambatti: “Ricordo la tradizione fermana dello “sparraccittu” che, seppure lontana nel tempo, è rimasta nella memoria della cittadinanza. Al fine di riscoprire e valorizzare le memorie e le tradizioni di questo territorio, è intenzione dell’Amministrazione Comunale far rinascere questa manifestazione. Pertanto si è giunti, insieme alle Associazioni di categoria, all’accordo di istituire la fiera, prevedendo la realizzazione della stessa nella prima Domenica di Maggio che per l’anno corrente ricade nella giornata del 4 Maggio”. 

fiera primavera
fiera primavera
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com