da Fermo

da Fermo

Bandiera Blu 2014 a Fermo

Il 13 maggio la consegna nella capitale

 

Confermata anche per il 2014 la Bandiera Blu al comune di Fermo. Nei giorni scorsi è arrivato l’invito alla conferenza di presentazione delle Bandiere Blu, organizzata dalla FEE Italia (Foundation for Environmental Education – Fondazione per l’Educazione Ambientale). L’evento si terrà il 13 maggio prossimo a Roma, nella sede della Presidenza del Consiglio dei Ministri. In quell’occasione sarà consegnato, alle località che hanno superato il severo giudizio di una Commissione di esperti, il riconoscimento internazionale istituito nel 1987 ed assegnato ogni anno in 41 Paesi, inizialmente solo europei, più recentemente anche extra-europei. L’obiettivo principale del programma “Bandiera Blu” è quello di indirizzare la politica di gestione delle località turistiche verso un processo di sostenibilità ambientale prendendo in considerazione aspetti quali la qualità delle acque di balneazione, la depurazione delle acque reflue, la gestione dei rifiuti, il turismo e la spiaggia. I festeggiamenti per la bandiera Blu, già in fase di organizzazione in sinergia fra gli assessorati all’ambiente, allo sport e al turismo, sono in programma per il 21 giugno. “E’ un riconoscimento che è frutto di un lavoro fatto per garantire tutti i requisiti considerati dalla FEE – sottolinea l’assessore all’Ambiente Matteo Silenzi – in primo luogo è stato preso in considerazione il miglioramento di qualità delle acque di balneazione che passano in classe 1, grazie all’importante ruolo svolto dal Ciip che ha aumentato il livello di depurazione delle acque di scarico”. A contribuire all’ottenimento del riconoscimento anche il programma di educazione ambientale e informazione che ha portato l’Isc Leonardo Da Vinci ad ottenere la menzione di Ecoschool (bandiera verde). Per il 2014 il programma ambientale sarà esteso ad altre scuole della città. Altri elementi riconosciuti dalla FEE sono rappresentati da: il lavoro nel miglioramento dei requisiti di abbattimento delle barriere architettoniche, l’estensione in corso del porta a porta che dal 7 maggio interesserà Casabianca, il regolamento per le Eco-feste, le disposizioni per la spiaggia, la riqualificazione e il decoro urbano, gli obiettivi raggiunti nel turismo.

“C’è grande soddisfazione e stimolo ad andare avanti – ha aggiunto il Sindaco Nella Brambatti – da apprezzare lo sforzo di tutti, nonostante le eccezionali mareggiate che hanno portato sulle nostre spiagge centinaia di quintali di rifiuti. Eventi eccezionali che hanno messo a dura prova il nostro territorio. Un ringraziamento a quanti hanno lavorato per il mantenimento del riconoscimento e agli uffici che hanno operato in maniera intensa e professionale per il raggiungimento dello scopo”.

La bandiera Blu riconosce la qualità di tutto il litorale fermano e già per il prossimo anno l’assessore Silenzi ha in mente importanti miglioramenti: “Stiamo lavorando per una spiaggia interamente attrezzata per i disabili e opereremo intensamente per la riqualificazione naturalistica del litorale sud di Marina Palmense al fine di valorizzare l’ambiente per un offerta destagionalizzata che garantisca proposte anche in altre periodi dell’anno. Stiamo anche portando avanti l’idea di individuare lungo il litorale fermano uno spazio dedicato ai cani. Cercheremo di coinvolgere e integrare a pieno titolo Lido Tre Archi nella valorizzazione turistica del litorale: in tal senso è importante agire nel decoro urbano con la riqualificazione della fascia verde, l’apertura di nuove attività e l’eliminazione di vecchie strutture”

Consolato mobile del Marocco. Grande affluenza in Comune

 

Grande affluenza ieri in Comune per il Consolato Mobile del Marocco. I cittadini marocchini residenti a Fermo e nei comuni limitrofi, ma anche provenienti da fuori Regione, si sono recati in via Mazzini fin dalle prime ore del mattino per usufruire delle prestazioni consolari, dal supporto per la richiesta di passaporto o di carta d’identità, alla legalizzazione di documenti, al rilascio di diverse attestazioni. Ad organizzare le postazioni mobili, che sono già state ospitate in altri comuni della Regione Marche fra i quali Ancona, Jesi e Pesaro, è stato il Consolato generale del Regno del Marocco a Bologna che ha avanzato la richiesta di istituire una giornata a supporto delle esigenze dei cittadini marocchini. L’obiettivo è stato quello di garantire un servizio più rapido per espletare alcune pratiche evitando costosi spostamenti fuori Regione. I funzionari del Consolato del Marocco sono rimasti a disposizione degli utenti per tutte le informazioni necessarie. A coadiuvarli il personale dell’ufficio anagrafe del Comune di Fermo, quello dell’Ufficio relazioni con il Pubblico e il Centro Elaborazioni Dati. Il Sindaco Nella Brambatti che, insieme all’assessore ai Servizi Sociali Silvana Zechini, ha partecipato mattina e pomeriggio allo svolgimento delle operazioni, sottolinea: “Un ringraziamento alle forze dell’ordine che sono intervenute, alla Protezione Civile e alla Croce Rossa che hanno collaborato fattivamente alla riuscita dell’importante iniziativa. Nella giornata di ieri c’è stata grande affluenza e grazie al lavoro di tutti e alla collaborazione dei commercianti del centro, sono state soddisfatte le numerose richieste arrivate ai nostri uffici”. A collaborare alla riuscita dell’importante iniziativa anche il lavoro della Protezione Civile Comunale e della Croce Rossa che, oltre a un supporto garantito con un medico a disposizione, ha animato la giornata dei tanti bambini in attesa con le famiglie con giochi e “trucca bimbi”. All’ingresso del Comune anche una nursery allestita per le esigenze delle numerose mamme in coda agli sportelli con i neonati in braccio.

 

In allegato alcune immagini proiettate nel corso della conferenza stampa di presentazione del bando per i lavori di Collegamento meccanizzato Parcheggio Orzolo – centro storico

 

 

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com