dal Piceno

dal Piceno

Ferrovieri Esperantisti in visita in Provincia

Gli ospiti accolti dal Presidente Celani

Il Presidente della Provincia Piero Celani ha ricevuto ieri, nell’aula consiliare di palazzo San Filippo, una folta delegazione composta da oltre 80 ferrovieri esperantisti che in questi giorni stanno celebrando il loro 66° congresso internazionale a San Benedetto del Tronto. Nel nostro territorio sono presenti oltre 200 tra partecipanti e familiari a questo convegno che raccoglie rappresentanti di ben 19 nazioni tra cui la Cina e Cuba uniti all’insegna dell’Esperanto, lingua ausiliaria che vuole avvicinare popoli e nazioni rispettando le diverse culture e tradizioni. Il prossimo appuntamento congressuale è previsto in Cina, è quindi motivo di grande soddisfazione che per la tappa italiana la scelta sia caduta su San Benedetto ed il Piceno che sono al centro delle iniziative turistiche e culturali complementari ai lavori dell’assise.

Il Presidente Celani ha illustrato agli ospiti le eccellenze culturali ed ambientali della provincia e le principali iniziative ed attrattive tra cui la giostra storica della Quintana e li ha invitati “ad essere ambasciatori nei paesi e località di provenienza della nostra terra e delle sue straordinarie risorse” ricordando “come il popolo dei Piceni sia stato precursore, già millenni, fa di uno spirito europeo tanto che, in terra tedesca, mercanti provenienti dalle attuali Marche e Abruzzo vendevano oggetti e monili”. “E’ importante sviluppare ogni forma di turismo – ha osservato Celani – tra cui quello congressuale che nel nostro territorio sta assumendo una valenza sempre più interessante per gli operatori e per la sua capacità promozionale”.

Ai visitatori è stata messa a disposizione una guida che li ha accompagnati alla scoperta delle meraviglie del centro storico della città dove hanno potuto anche ammirare la sede dell’ente Quintana con i costumi storici della manifestazione e il teatro Ventidio Basso.

Nuovo appuntamento con “La Scrittura Femminile nel Piceno”

La Scrittura Femminile nel Piceno
 

Incontro con la scrittrice Graziella Carassi

Prosegue domani, mercoledì 21 maggio, con un altro appuntamento il progetto “La Scrittura Femminile nel Piceno” coordinato da Franca Maroni e promosso da Provincia e Commissione provinciale Pari Opportunità per far conoscere poetesse e scrittrici che operano e vivono nel nostro territorio e promuovere il valore etico e culturale della scrittura poetica.

Dopo il notevole successo di partecipazione riscosso con l’intervento di Valeria Di Felice, poetessa e titolare del’omonima casa editrice, il secondo incontro che si svolgerà alle 17 presso la Sala Conferenze della libreria Rinascita, vedrà protagonista la scrittrice e psicoterapeuta Graziella Carassi, autrice del romanzo storico “Maddalena profuga per sempre” la vicenda di una donna che, bambina, lascia lo scenario di guerra goriziano per rifugiarsi tra le dolci colline marchigiane. Oltre alla scrittrice è previsto l’intervento della dott.sa Maria Rita Bartolomei, esperta di antropologia e letteratura.

Il prossimo appuntamento sarà mercoledì 28 maggio, sempre alle 17 nella Sala Conferenze della libreria Rinascita, con un omaggio alla compianta Mariolina Massignani già presidente dell’Archeoclub, persona di grande spessore culturale ed umano e protagonista di tante battaglie di civiltà.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com