La “Traviata” firmata dalla Fondazione Pergolesi Spontini alla Victorian Opera di Melbourne

La “Traviata” firmata dalla Fondazione Pergolesi Spontini alla Victorian Opera di Melbourne

Grande attesa per il debutto domani, sabato 17 maggio, alla Victorian Opera di Melbourne, de “La Traviata” di Verdi a cura della Fondazione Pergolesi Spontini. L’allestimento è stato costruito nel Laboratorio Scenografico di Jesi dai bozzetti scenografici di Josef Svoboda, marchigiani anche i costumi della Sartoria Arianna. Nella compagnia di canto Jessica Pratt debutta il ruolo di Violetta, al debutto anche un giovane baritono australiano Nathan Lay che ha studiato canto lirico a Jesi presso la Fondazione Pergolesi Spontini.

 

 

Jesi (AN) 16 maggio 2014 – E’ firmato dalla Fondazione Pergolesi Spontini l’allestimento della “Traviata” di Giuseppe Verdi che andrà in scena da domani, sabato 17 maggio e fino al 29 maggio 2014, alla Victorian Opera di Melbourne, in Australia, nell’allestimento dai bozzetti scenografici di Josef Svoboda, con la regia di Henning Brockhaus, la ricostruzione scenografica di Benito Leonori, i costumi di Giancarlo Colis e le coreografie di Valentina Escobar.

L’opera, il cui allestimento è stato realizzato a Jesi nel Laboratorio Scenografico della Fondazione, in Via Carlo Marx, da maestranze locali e professionisti marchigiani, sarà diretta a Melbourne dal M° Richard Mills, che l’ha definita “una produzione mozzafiato, progettata da uno dei più influenti scenografi del XX secolo il cui lavoro non è mai stato visto in Australia fino ad ora”. Nel ruolo di Violetta Valèry  è Jessica Pratt, soprano australiano molto nota e amata in Italia dove ha scelto di vivere; il tenore italiano Alfredo Scotto di Luzio è Alfredo Germon, José Carbo è Giorgio Germont.

Nella compagnia di canto, anche Nathan Lay (il Barone Douphol), un giovane baritono che ha studiato canto lirico a Jesi questo inverno presso la Fondazione Pergolesi Spontini nell’ambito della collaborazione tra l’azienda culturale marchigiana e il programma australiano di borse di studio Acclaim Awards, per offrire un trampolino di lancio in Italia ai cantanti lirici australiani. Entusiasta del suo soggiorno nella patria di Pergolesi, Nathan ha anche pubblicato un resoconto su “Jesi – Home of La Traviata” pubblicato nel sito della Victorian Opera.

Sempre tra i contenuti speciali del sito della Victorian Opera, da non perdere il video realizzato che – con la tecnica del  time-lapse – condensa in un minuto la realizzazione delle scene nel Laboratorio di Jesi.

Lo scorso marzo, la produzione della Fondazione Pergolesi Spontini è stata rappresentata con grande successo al Teatro Lirico G. Verdi di Trieste, e  nel dicembre 2013, al Teatro al Teatro Comunale di Sassari, dopo aver toccato dal 2009 ad oggi anche i palcoscenici del Teatro Pergolesi di Jesi, Teatro San Carlo di Napoli, Teatro Carlo Felice di Genova, Teatro dell’Aquila di Fermo, Teatri S.p.A di Treviso, Fondazione Nuovo Teatro Verdi di Brindisi, Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno. Inoltre, alcune scene della “Traviata” rappresentata nell’ottobre 2013 alla Royal Hall di Muscat in Oman sono state costruite a Jesi.

Spiega William Graziosi, amministratore delegato della Fondazione Pergolesi Spontini, e manager teatrale che opera a livello internazionale in qualità di vice sovrintendente e direttore artistico di Astana Opera, in Kazakhstan, e di consulente presso la Victorian Opera di Melbourne (Australia): “La Fondazione Pergolesi Spontini da anni e per 12 mesi l’anno lavora attivando continue connessioni con l’Italia e con l’estero; da sempre è stata ed è tutt’ora molto attiva e protagonista nell’organizzare e promuovere circuiti produttivi che consentono di ammortizzare i costi dei vari allestimenti salvaguardando al tempo stesso elevati livelli qualitativi”.

 

http://www.victorianopera.com.au/what-s-on/la-traviata/

http://www.victorianopera.com.au/what-s-on/la-traviata/#TabOverview

http://www.victorianopera.com.au/news/blog/trip-to-jesi-home-of-la-traviata/

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com