Una speranza possibile per i malati di alzheimer

Una speranza possibile per i malati di alzheimer

SABATO 3 MAGGIO AL TEATRO IL CONCERTO LIRICO DEL CORO VENTIDIO BASSO  CON SARA ROCCHI PER RACCOGLIERE FONDI

 

 Ascoli Piceno 30 Aprile 2014 – L’Associazione per i Diritti degli Anziani (ADA), sezione di Ascoli Piceno, unitamente al proprio Circolo Ricreativo Culturale e di Sollievo “Bruno Di Odoardo”, svolge da mesi attività ricreativa e di socializzazione, nonché di assistenza sociale nel quartiere Pennile di Sotto, in favore delle persone più anziane, specie se in condizioni disagiate. In particolare, di concerto con l’Amministrazione Comunale di Ascoli Piceno – Assessorato alle Politiche Sociali, gestiscono il progetto “Home Care Premium”, un’azione di sostegno e sollievo in favore degli anziani della città, affetti dal morbo di Alzheimer e da demenza senile, di cui beneficiano al momento solo 10 pazienti poiché lo stesso è finanziato da Ipdap, senza dunque alcu

na possibilità d’ingresso per altri malati della stessa patologia, appartenenti a fondi pensionistici diversi. Ma a seguito dei tanti consensi ottenuti da una tale iniziativa, sono sempre più numerose le richieste di assistenza che pervengono, appunto anche da altri e pertanto per dare spazio a chicchessia, i vertici del sodalizio si sono mobilitati per acquisire nuove disponibilità economiche, sensibilizzando donazioni e promuovendo iniziative diverse, di raccolta fondi. In quest’ambito, in collaborazione con il Comune di Ascoli Piceno, è stato organizzato per Sabato 3 Maggio, con inizio alle ore 21,00, presso il teatro Ventidio Basso, uno spettacolo di beneficenza di musica lirica, tenuto dal Coro dello stesso Teatro, diretto da maestro Giovanni Farina, con  la partecipazione del mezzosoprano ascolano, Sara Rocchi. Le finalità dell’Ada – Circolo “Di Odoardo” ed il programma dello spettacolo lirico di sabato, sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa svoltasi presso la sala Massy del  Palazzo dei Capitani, dalla presidente del circolo Paola Luzi con il presidente Ada Francesco fabiani ed il membro del direttivo Giorgio Fiori, nonché dell’assessore Donatella Ferretti e della vice presidente del Coro Ventidio Basso Annalisa Gianfelice. Nel corso del suo intervento Paola Luzi ha particolarmente ringraziato il Comune di Ascoli Piceno, la provincia la Camera di Commercio, la Confcommercio e la Confartigianato che, unitamente alla Magazzini Gabrielli, hanno reso possibile questa prima iniziativa, raccomandando all’intera comunità la più ampia partecipazione per sostenere le finalità sociali ed umanitarie che lo spettacolo si propone, con l’obiettivo appunto di garantire un sollievo agli affetti dal morbo di Alzheimer che anche nella città di Ascoli sono, purtroppo,  sempre più numerosi.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com