Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 04:16 di Lun 1 Giu 2020

1a “Festa Italiana”

di | in: Cactus, Cronaca e Attualità, Oblò: Spunti, Appunti e Contrappunti

Festa Italiana

image_pdfimage_print

Grottammare, 5 – 8 giugno 2014, piazza Carducci

 [ in pratica un “estratto” della Festa de Sammarti’, ma meglio pubblicizzata… ]
 
 
      Le foto sono eloquenti. E’ solo un po’ difficile leggere il paccuto programma stampato sui manifesti, accartocciati e appiccicati senza risparmio di adesivo sul moncone di palma morta stecchita per punteruolo rosso killer. Del resto, anche tu potresti essere morto prima di leggerli: asfaltato ad ovest da macchine-scooter-moto-furgoni-camion che accelerano nervosi; investito ad est dai ciclisti rintontoniti dalle trappole della pista ciclabile più paranoide del pianeta: stressati dalle grate metalliche sporgenti, dagli oltre 300 tombini, dai crepacci sul cemento (un tempo azzurro), dai terribili sampietrini divelti, dai bidoni gialli o dell’immondizia fuori posto, dai rami male o mai potati che ti pugnalano gli occhi, dai cadaveri di palme spruzzati di fiori d’oleandro, dalle carriolate di sabbia portata dal vento, da pali, paletti, lampioni, cartelli stradali pericolanti, cassette della luce e del gas, insegne volanti di chalet-bar-restaurant con menu a 18 euro, ecc. ecc.

      Le foto stesse raccontano di pali storti, bidoni gialli abusivi, cartelli stradali penzolanti e verde disastrato, ma giuro che sono due foto “buoniste”. Ho scelto delle inquadrature favorevoli. Non ho voluto infierire. Avrei danneggiato la “Festa” annunciata dagli stazzonati manifesti: maratona di quattro giorni di basso mercato, chiasso e tristezza cantata, a cominciare dall’Inno Nazionale ripetuto cento volte, sennò che “Festa Italiana” è? I reclusi delle torri abitative della piazza devono essere carenti quanto a pentole, mutande, tovaglie, dischi all’amatriciana, ricambi del gas e robba da magna’. Beh, hanno 4 giorni per rifornirsi a dovere. Tra canti e balli, e tricolori in tutte le salse stesi senza allegria. Pazienza i decibel, il frastuono, l’inquinamento dei generatori di corrente e degli altoparlanti, la Farmacia ad angolo è certo attrezzata di tappi per le orecchie e mascherine. Coraggio.
      E’ la “Festa Italiana”, bellezza.
        6. 6. 2014                                                                       PGC
Festa Italiana

Festa Italiana

© 2014, Redazione. All rights reserved.


Sostieni www.ilmascalzone.it
La lettura delle notizie è gratuita ma i contributi sono graditi. Se ci credi utili sostienici con un contributo a tua scelta intestato a Press Too Srl
IBAN: IT07L0847424400000000004582
Banca del Piceno Credito Cooperativo – Filiale San Benedetto del Tronto 2




7 Giugno 2014 alle 20:25 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


My Web TV Marche

• Coronavirus Marche: aggiornamento
• Ritorno al futuro
• dalla Regione Marche


Social

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Instagram
Ricerca personalizzata