Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 03:56 di Mar 20 Ago 2019

Al via la settimana da eventi culturali cuprensi

di | in: Cultura e Spettacoli

un momento dell’inaugurazione

image_pdfimage_print
Cupra Maritima – Come preannunciato nei giorni scorsi, è iniziato il programma di appuntamenti culturali cuprensi legati a Marche Centro D’Arte. Da domenica 8 giugno a sabato 14 giugno Cupra Marittima sarà teatro di eventi che avranno lo scopo di porre l’accento sulle peculiarità artistiche e storiche che la caratterizzano. Si è iniziato dunque domenica pomeriggio con la seconda inaugurazione della mostra allestita presso i locali degli ex spogliatoi delle ferrovie dello Stato, spazi in disuso da anni ma che l’amministrazione D’Annibali ha provveduto a far tornare vivi. Le opere di Niba, Giovanni Manunta Pastorello e Karin Andrsen sono state nuovamente presentate al pubblico. Hanno partecipato il sindaco Domenico D’Annibali, Franco Marconi e Lino Rosetti, rispettivamente direttore artistico e presidente di Marche Centro D’Arte.

Ecco il calendario di manfestazioni: martedì 10 giugno ore 21.00 concerto di musica classica e visita al Museo Malacologico al prezzo di 5 euro; mercoledì 11 giugno ore 21.00 presso la Galleria Marconi Evelina De Signoribus e Luciclio Santoni presentano “Nella Mischia” libro di Armando Fanelli, legge Piergiorgio Cini; giovedì 12 giugno dalle ore 18.00 visita al Parco Archeologico e rito dell’accensione del sacro fuoco dedicato alla Dea Cupra; venerdì 13 giugno alle ore 18.30 presso la Galleria Marconi Nikla Cingolani presenta il libro di poesi di Enrica Loggi “Ad una rima di vento”; sabato 14 giugno dalle ore 17.30 partirà la visita a Marano e il laboratorio didattico presso il Museo del Territorio. Un’occasione per fa apprezzare il Parco Archeologico dunque, che come ha spiegato il sindaco “quanto prima diventerà un luogo che potrà dare lavoro ai giovani. Dovrebbero infatti arrivare dei finanziamenti che ci permetteranno di sistemare a foresteria che potrà accogliere i visitatori e l’idea è quella di inserire del personale preparato all’interno della struttura e del Parco Archeologico”.

© 2014, Redazione. All rights reserved.




9 Giugno 2014 alle 10:27 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata