dalla Compagnia Carabinieri di San Benedetto

dalla Compagnia Carabinieri di San Benedetto

Spinetoli (AP): – Arresto di due pregiudicati per furto in abitazione.

 

I Carabinieri della Stazione di Monsampolo del Tronto, al termine dei dovuti accertamenti, hanno tratto in arresto per “furto aggravato” due pregiudicati, T.F. 37enne e I.B. 42enne entrambi della provincia di Ascoli Piceno. Nel pomeriggio di ieri, militari del Comando Arma della Stazione di Monsampolo del Tronto, che stavano svolgendo un servizio di pattugliamento, mentre transitavano nel centro abitato di Pagliare del Tronto di Spinetoli, notavano uno degli arrestati che si aggirava nelle vicinanze dell’abitazione di un noto residente, fungendo da “palo”, bloccandolo immediatamente, per poi sorprendere il complice che introdottosi all’interno dell’appartamento aveva asportato monili in oro e materiale elettronico che si accingeva a caricare su un furgone parcheggiato poco lontano. L’intera refurtiva veniva restituita al legittimo e, il furgone sequestrato. Gli arrestati, su disposizione della Procura della Repubblica del Tribunale di Ascoli Piceno, sono stati messi agli arresti domiciliari presso le loro abitazioni.

I Carabinieri della Compagnia di San Benedetto del Tronto, nel quadro di attività tesa a garantire la più ampia cornice di sicurezza nella giurisdizione, hanno intensificato i servizi di controllo del territorio in particolare quelli finalizzati al contrasto del fenomeno dei reati contro il patrimonio, nello specifico dei furti in abitazione, quelli che colpiscono direttamente i cittadini nell’unico luogo ritenuto sicuro.

Carassai (AP): – Arresto per lesioni personali aggravate, danneggiamento, violazione di domicilio e minaccia.

 

I Carabinieri della Stazione Carabinieri di Montalto Marche, a conclusione dei relativi accertamenti, hanno tratto in arresto per “lesioni personali aggravate”, “danneggiamento”, “violazione di domicilio” e “minaccia” un cittadino albanese da tempo residente in Carassai (AP), T.K.41enne, che nel pomeriggio di ieri, evidentemente sotto l’influenza di sostanze alcoliche, armato di grosso cacciavite e di un martello, prima danneggiava una autovettura, poi entrato nell’abitazione di due coniugi connazionali li minacciava di morte, colpendoli violentemente al volto, successivamente si allontanava nelle vie di quel centro. L’intervento immediato dei militari permetteva di individuare l’aggressore e immediatamente bloccato, veniva trovato in possesso di un cacciavite e di un martello che aveva utilizzati nella precedente aggressione. I coniugi, accompagnati al pronto soccorso dell’Ospedale “Madonna del Soccorso” di San Benedetto del Tronto gli venivano diagnosticate diverse lesioni in varie parti del corpo. Dopo la formalizzazione della denuncia, si è proceduto all’arresto T.K. che è stato tradotto presso la casa circondariale di Marino del Tronto in attesa di disposizioni della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ascoli Piceno.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com